Pubblicato il

Azioni Cannabis

Azioni

Le azioni Cannabis rappresentano i titoli delle principali aziende mondiali che trattano cannabinoidi e derivati, per scopi farmaceutici e, da qualche tempo, anche ricreativi. Investire in questo tipo di aziende vuol dire da un lato puntare al mercato della cannabis in quanto tale – e in virtù della sua forte espansione. Dall’altro lato diventare soci – anche se in piccolo – delle migliori aziende del settore. 

Cannabis - guida alle migliori azioni a cura di ©TradingOnline.com
La guida di TradingOnline.com agli investimenti nel settore cannabis

In questa nostra analisi passeremo al setaccio l’intero settore, segnalando le migliori aziende quotate che operano nella Cannabis, così come le analisi tecniche e fondamentali che le riguardano. Una guida completa a chi vuole avvicinarsi a questo mercato e non sa da dove iniziare. 

Caratteristiche principali azioni Cannabis:

🥇Migliori società:Migliori società azioni Cannabis
👍Conviene comprare oggi:, il mercato è in forte crescita
⚡Come comprare azioni Cannabis:Trading in CFD / Azioni Pure DMA / In banca e Posta
📈PrevisioniAl rialzo per tutte le aziende del settore
Broker consigliati:eToro / Capital.com / FP Markets
Azioni Cannabis – principali caratteristiche tecnich

👍Conviene acquistare azioni Cannabis oggi?

Le Azioni Cannabis rappresentano oggi le migliori aziende del settore, quelle imprese che sono già strutturate e ben posizionate in questo mercato. Un mercato che, solo negli USA, potrebbe valere oltre 35 miliardi di USD già a partire dal 2025. La prima risposta che possiamo darci a questa domanda parte dai dati, incoraggianti in tutti i paesi e gli stati dove la Cannabis legale a scopo creativo è già realtà – e anche in quelli dove l’utilizzo clinico dei ritrovati a base di THC è concreto. 

Chi investe oggi nelle azioni Cannabis investe in un mercato dinamico, che fa registrare già buoni numeri e che tutte le previsioni vedono al rialzo per i prossimi 10 anni. 

Investire in azioni sulla Cannabis vuol dire prendersi una fetta, per quanto piccola, di questo business e di questo mercato. Puntando al tempo stesso su aziende a bassa capitalizzazione, che hanno bisogno di crescere e di espandersi e che sono, per fondamentali, molto lontane dalle aziende sulle quali siamo abituati ad investire di solito. Tuttavia le analisi di lungo periodo potrebbero fornire delle indicazioni diverse. Quanto riportiamo nel nostro prospetto sintetico è da considerarsi anche per il lungo e lunghissimo periodo.

Le azioni del settore cannabis sono convenienti? Dipende dalla scelta e dal nostro orizzonte temporale

Questione geografica: le migliori aziende strutturate che trattano prodotti derivanti dalla Cannabis sono tutte negli USA, o quasi. Investiamo pertanto anche su un’economia che continua ad essere tra le più dinamiche al mondo, in borse che sono le migliori per capitalizzazione e anche per rendimenti, storicamente parlando. 

Non possono essere soltanto queste le valutazioni da fare per capire se le azioni sulla cannabis possano essere oggi convenienti o meno. Nella guida che abbiamo preparato per i nostri lettori tratteremo anche altri tipi di fattori: analisi tecnica e analisi fondamentale, analisi delle migliori aziende del settore e proiezioni sulla potenziale crescita sia del settore, sia dei singoli componenti. 

Per ora la nostra risposta breve è , conviene investire sulle azioni cannabis, sebbene vadano svolte delle indagini più approfondite, anche al fine di scegliere le azioni giuste tra le tante quotate negli USA, in Canada e in altre aree del mondo.

🏦Dove comprare azioni Cannabis

ETORO

eToro è il broker di Social & CopyTrading leader al mondo, ideale per i giovani traders che vogliono fare trading automatico copiando i più esperti.

  • Copia i traders migliori
  • CopyPortfolios & Staking Crypto
  • Azioni Reali (estere) + ETfs a 0 commissioni

Inizia ora

67% of retail CFD accounts lose money.

CAPITAL.COM

Capital.com è dotato di un sistema avanzato basato sull'intelligenza artificiale, utile a ridurre i rischi e massimizzare i profitti.

  • TradingView + MetaTrader4
  • App educativa gratuita
  • Trading con algoritmi [New]

Inizia ora

67,7% of retail CFD accounts lose money.

FP MARKETS

FP Markets è ideale per chi vuole una piattaforma ricca di strumenti per il trading automatico come EA, MT4/5 e segnali.

  • Spreads 0.0 pips
  • MetaTrader 4/5
  • Segnali trading

Inizia ora

48% of retail CFD accounts lose money.

TRADE.COM

Trade.com è un broker multiassets per trading in CFD e DMA ricco di caratteristiche che lo rendono esclusivo.

  • MetaTrader 4
  • Segnali di trading
  • Corsi individuali gratuiti

Inizia ora

79,90% of retail CFD accounts lose money.

Per comprare le migliori azioni cannabis abbiamo bisogno di un broker che ci garantisca accesso al mercato USA – principalmente – con una buona profondità dei listini. Le azioni Cannabis non brillano per capitalizzazione e i broker che offrono soltanto accesso alle primissime della classe, potrebbero non avere a listino i migliori titoli del settore.

Per i nostri lettori abbiamo selezionato i quattro migliori broker, che consentono di accedere a questo mercato tramite CFD (Contratti per Differenza) o in alternativa in accesso diretto, attraverso il cosiddetto DMA trading. Alle migliori condizioni che possono essere proposte sul mercato e – cosa più importante, con i migliori strumenti per fare analisi e gestire gli ordini. 

ETORO

eToro è stato uno dei primi broker al mondo ad offrire azioni di aziende che trattano Cannabis, sia singolarmente, sia in portafogli specifici. Un broker che è europeo e che è dotato delle licenze richieste dalla legge per operare in questo settore legalmente – e offrendo garanzie importanti ai propri clienti. 

Il broker eToro propone inoltre una piattaforma proprietaria, tramite la quale accedere agli oltre 2.100 titoli che offre a mercato, tra i quali, come abbiamo già detto, anche i migliori titoli sulla cannabis e sulle aziende che la trattano, direttamente o indirettamente. 

È anche disponibile in CopyPortafolio CannabisCare, che raccoglie al suo interno le migliori aziende del settore, come Aurora CannabisCronosTilray ed altre che trattano direttamente questo bene. I CopyPortfolios sono un’utile alternativa per chi vuole, con un solo titolo, seguire tutto il mondo della cannabis che conta. 

eToro propone un conto dimostrativo gratis, tramite il quale possiamo testare sia le azioni singole, sia il portafoglio CannabisCare senza costi aggiuntivi e avendo a disposizione 100.000$ di capitale virtuale. Uno dei migliori per chi si avvicina a questo mercato per investire. 

CAPITAL.COM

Capital.com è un altro broker dotato di licenza europea. Opera esclusivamente tramite contratti per differenza e propone diverse alternative legate al mercato della Cannabis. Tra le azioni possiamo già trovare i migliori titoli del settore. E ci sono ottime scelte anche per chi preferisce indici o ETF. 

All’interno del listino di Capital.com possiamo infatti trovare oltre alle migliori azioni anche lo US Cannabis Index e anche l’ETF AdvisorShares Pure Cannabis, due ottimi titoli-paniere, per chi vuole investire su una parte rilevante del settore senza puntare su un titolo specifico. 

Capital.com permette di investire con una piattaforma proprietaria, dotata di tutti gli strumenti utili per l’analisi tecnica e finanziaria di ogni titolo, semplice da usare ma anche ricca di funzionalità. È una delle piattaforme da ritenere migliori sul mercato, soprattutto per chi ha appena iniziato. In aggiunta, possiamo utilizzare anche MetaTrader 4, piattaforma professionale tra le più apprezzate dai trader. Il broker è anche compatibile con TradingView e, per i segnali e le analisi, con Trading Central.

Anche per questo broker abbiamo un conto di prova gratis. Il capitale a disposizione è questa volta di 1.000$, che possiamo però aumentare a piacimento dalle impostazioni. 

IQ OPTION

IQ Option è un broker che è diventato molto popolare per le sue politiche, particolarmente permissive, sui minimi di investimento. Possiamo infatti aprire un conto di trading reale con soli 10 dollari di versamento e possiamo anche aprire una posizione da 1$ su qualunque asset presente a mercato. 

Non è però soltanto questa la forza di IQ Option. Questo broker infatti permette di investire su un’ampia gamma di titoli collegati al mondo della cannabis. E oltre alle azioni delle migliori aziende, è presente anche il fondo ETF ETFMG Alternative Harvest, uno dei più rappresentativi dell’intero settore. 

La piattaforma messa a disposizione da IQ Option è di tipo proprietario e possiamo accedervi con un comune browser. Chi vuole testare il broker prima di iniziare ad investire sul serio con capitale reale può accedere al conto demo gratis di IQ Option, con 10.000$ di capitale virtuale da utilizzare come meglio si ritiene. 

  • Comprare azioni Cannabis tramite CFD

La prima delle alternative che abbiamo a disposizione per investire sulle azioni cannabis sono i broker che offrono accesso ai cosiddetti Contratti per Differenza. Sono particolari contratti che permettono a tutti di prendere posizione su qualunque sottostante, in questo caso anche diverse azioni Cannabis

I contratti per differenza sono molto utili perché permettono di applicare la leva finanziaria, uno strumento che moltiplica la nostra esposizione sui mercati, nel caso delle azioni, fino a 5 volte la somma effettivamente investita. 

Cannabis CFD - vantaggi - infografica a cura di ©TradingOnline.com
I CFD sono una delle formule più convenienti per investire sul mercato della cannabis

Oltre alla leva finanziaria, i broker di questo tipo propongono anche la vendita in Short Selling o allo scoperto, ovvero l’apertura di una posizione al ribasso su qualunque tipo di titolo, particolarmente utile per chi vuole investire credendo che ci sarà un ribasso futuro delle azioni Cannabis specifiche che avremo scelto. 

Ci sono diversi broker che possono offrire CFD su questo tipo di azioni:

  1. eToro – Visita la piattaforma
  2. Capital.com – Visita la piattaforma
  3. IQ Option – Visita la piattaforma

Commissioni: i broker che propongono i CFD applicano due tipi di commissioni. Ovvero lo spread, un differenziale minimo tra prezzo di mercato e prezzo effettivo praticato dal broker e le commissioni overnight, che sono in forma di tasso di interesse sulle posizioni tenute oltre le 23:00. Entrambi le commissioni, se sommate, raggiungono il valore di pochi centesimi per ogni migliaio di euro investito in una posizione. Tutti i migliori broker offrono un’analisi certa dei costi prima di aprire la posizione. 

  • Comprare azioni Cannabis Pure

L’alternativa principale a chi vuole investire tramite CFD è acquistare azioni pure, ovvero detenendo il titolo effettivo in portafoglio senza che ci sia alcun tipo di intermediazione tramite contratto. È il modo storicamente classico per acquistare questo tipo di titoli ed oggi un po’ in sordina, almeno rispetto ai CFD, perché mancano delle funzionalità che questi contratti possono offrire. 

Nello specifico non potremo ricorrere a strumenti quali la vendita allo scoperto e la leva finanziaria che abbiamo descritto poco sopra. Possono essere, a patto che si scelga il broker giusto, un’alternativa più economica per gli investimenti di lungo periodo, perché manca la commissione overnight. 

eToro (qui per visitare la piattaforma) è il broker che possiamo utilizzare per questo tipo di operazioni, se quello che ci preme è ottenere le migliori condizioni possibili sul mercato e i costi più bassi. 

  • Comprare azioni Cannabis in banca o tramite Poste

Anche i canali classici, quelli ai quali si rivolgevano i nostri padri e i nostri nonni, possono permetterci di accedere a questo tipo di mercato. Tuttavia ci sono dei distinguo importanti che dovremmo fare prima di optare per questa strada.

Quando parliamo di azioni Cannabis stiamo parlando di titoli che sono, nella totalità, quotati sulla borsa americana o canadese. Questo rende le operazioni tramite una banca italiana molto costose. Con i broker che abbiamo descritto sopra, investire su USA oppure su Italia prevede invece le stesse medesime condizioni. 

Investimenti su Cannabis tramite banca e poste - infografica a cura di ©TradingOnline.com
Le banche e Poste non offrono buone alternative per investire nel settore

In secondo luogo non sempre la scelta di titoli è adeguata: i titoli a bassa capitalizzazione – come nel caso di alcune aziende che presenteremo in questa guida, possono essere assenti, limitando il nostro raggio di azione. Non sempre – per intenderci – troveremo le azioni che stavamo cercando per il nostro investimento.

In ultimo una menzione di demerito deve essere data alle piattaforme per il trading online che vengono offerte da questi intermediario. Perché siamo appunto davanti a software non sempre adeguati, che non hanno tutte le funzionalità di cui potremmo avere bisogno e che sono molto indietro rispetto a quanto offerto dai broker specializzati nel trading online. 

I migliori istituti ai quali rivolgersi – comunque – all’interno i questo settore sono: 

  1. Degiro
  2. FinecoBank
  3. ING
  4. Poste Italiane – sebbene l’offerta di azioni USA sia stata recentemente molto ridotta

Questa opzione rimane la peggiore delle tre che abbiamo appena analizzato e sicuramente la meno adatta per investire sulle azioni Cannabis, un mercato emergente dove l’attenzione dei canali istituzionali di investimento è ancora molto bassa

📈Analisi tecnica azioni Cannabis

L’analisi tecnica è uno strumento ideale per chi vuole previsioni di breve periodo sul settore azionario. Per questo abbiamo deciso di svolgere l’analisi fondamentale per i tre migliori titoli azionari del settore Cannabis, scelti tra le decine di aziende quotate che oggi sono coinvolte, direttamente o indirettamente, in questo tipo di mercato. 

L’analisi fondamentale rimane uno strumento di breve periodo e che pertanto va aggiornato costantemente se vogliamo avere delle indicazioni valide sui trend. Noi di ©TradingOnline.com aggiorneremo sempre questa sezione – che è tarata su scadenze di breve periodo fino ad 1 mese

  • Analisi Tecnica azioni GW Pharmaceuticals
Analisi Tecnica sulle azioni GW Pharmaceuticals - a cura di ©TradingOnline.com
L’analisi tecnica sulle azioni GW Pharma

La prima delle azioni che sottoporremo ad analisi tecnica nel settore Cannabis è GW Pharmaceuticals, azienda che è tra le leader della produzione e vendita di farmaci e prodotti terapeutici basati sulla cannabis. Come per le altre azioni andremo a svolgere analisi tecnica facendo riferimento a medie mobili e oscillatori

OSCILLATORE SEGNALEINDICATORESEGNALE 
RSINEUTROMedia Mobile Esponenziale (5)📈 COMPRA
STOCASTICO K%NEUTROMedia Mobile Semplice (5)📈 COMPRA
CCI📉 VENDI Media Mobile Esponenziale (10)📈 COMPRA
ADINEUTROMedia Mobile semplice (10)📈 COMPRA
ULTIMATENEUTROMedia Mobile Esponenziale(20)📈 COMPRA
MACD📈 COMPRAMedia Mobile Semplice (20)📈 COMPRA
Indicatori e oscillatori su GW Pharma

Se gli oscillatori sono piuttosto cauti, rimane il grande ottimismo sul breve periodo di tutti gli indicatori applicabili sulle azioni GW Pharma. Per il momento dunque siamo di fronte ad un convinto Buy per questa azione, seppur gli oscillatori siano più cauti.

  • Analisi Tecnica azioni Aurora Cannabis
Analisi tecnica Aurora Cannabis - infografica
L’analisi tecnica sulle azioni Aurora Cannabis

La seconda delle azioni da seguire con l’analisi tecnica di breve periodo è Aurora Cannabis, altra azienda molto conosciuta e arrivata ormai da qualche tempo sulla principale borsa del mondo. Cosa dice l’analisi tecnica su questo specifico asset? Scopriamolo subito, ricordando che siamo sempre davanti ad un’analisi tarata ad 1 mese di distanza

OSCILLATORE SEGNALEINDICATORESEGNALE 
RSINEUTROMedia Mobile Esponenziale (10)📉 VENDI
STOCASTICO K%NEUTROMedia Mobile Semplice (10)📉 VENDI
CCI📉 VENDIMedia Mobile Esponenziale (20)📉 VENDI
ADINEUTROMedia Mobile semplice (20)📉 VENDI
ULTIMATENEUTROMedia Mobile Esponenziale(30)📉 VENDI
MACD📉 VENDIMedia Mobile Semplice (30)📉 VENDI
Indicatori e oscillatori su Aurora Cannabis

La situazione è pertanto radicalmente diversa per le azioni Aurora Cannabis, almeno rispetto all’azienda che abbiamo precedentemente analizzato. A distanza di un mese si prevede infatti un ribasso delle azioni di questo gruppo. Non vuol dire però che sia necessario starne alla larga. Oggi infatti i migliori broker offrono anche la possibilità di vendere allo scoperto questo titolo, per poter approfittare dell’eventuale ribasso indicato dagli strumenti dell’analisi tecnica. 

  • Analisi tecnica Tilray
L’analisi tecnica sulle azioni Tilray

Chiudiamo la nostra rassegna di analisi tecnica sui migliori titoli oggi disponibili sul mercato delle azioni cannabis. L’orizzonte confermato è sempre di 1 mese, con trend che sono da intendersi medi lungo tutto questo periodo. All’interno del periodo stesso possono esserci andamenti altalenanti. 

Chi dovesse avere bisogno di analisi, su tutti questi titoli, relativi a periodi più brevi, può trovare gli strumenti che noi stessi abbiamo utilizzato all’interno delle migliori piattaforme per il trading. Sono sempre presenti nel kit di strumenti per l’analisi e facili da applicare. 

OSCILLATORE SEGNALEINDICATORESEGNALE 
RSINEUTROMedia Mobile Esponenziale (10)📈 COMPRA
STOCASTICO K%NEUTROMedia Mobile Semplice (10)📈 COMPRA
CCINEUTROMedia Mobile Esponenziale (20)📉 VENDI
ADINEUTROMedia Mobile semplice (20)📈 COMPRA
ULTIMATE📉 VENDIMedia Mobile Esponenziale(30)📉 VENDI
MACD📈 COMPRAMedia Mobile Semplice (30)📉 VENDI
Indicatori e oscillatori su Tilray

Stallo totale per le azioni Tilray, tanto gli indicatori quanto gli oscillatori infatti si comportano in modo neutro, non fornendo segnali chiari. Questo potrebbe anticipare un momento di forte incertezza per il titolo.

  • Le altre azioni migliori del settore cannabis: analisi tecnica

Riportiamo per completezza altre analisi tecniche che segnalano i trend per altri titoli del settore cannabis. L’orizzonte temporale è sempre da considerarsi ad 1 mese e aggiornato dal nostro staff periodicamente. 

 LE ALTRE AZIENDEINDICATORIOSCILLATORI
CRONOS📈 COMPRANEUTRO
CANOPY📈 COMPRANEUTRO
TRULIEVE CANNABIS CORP📈 COMPRA📉 VENDI
APHRIA📈 COMPRA📉 VENDI
Le analisi tecniche per le azioni minori del settore Cannabis 

Per le azioni cosiddette minori del settore Cannabis, l’analisi tecnica ad 1 mese ci permette di essere moderatamente ottimisti. La finestra, seppur debole e dai contorni ancora da definire, c’è per chi vuole entrare sul mercato con la possibilità 

⚡Come comprare azioni Cannabis

Se vogliamo acquistare azioni di aziende che trattano Cannabis, dobbiamo rivolgerci ad un broker che offra accesso a NASDAQ, NYSE e Borsa di Toronto. Le opzioni anche qui sono fondamentalmente due: possiamo optare per i broker di trading che offrono CFD, o in alternativa (anche se non esclusiva), a chi ci offre la possibilità di acquistare azioni pure, senza l’intermediazione di un contratto. O in alternativa, possiamo rivolgerci alle banche.

  • A chi conviene acquistare azioni Cannabis tramite CFD

A tutti coloro i quali vogliono avere a disposizione strumenti come la leva finanziaria, oppure la vendita allo scoperto, per sfruttare quei trend negativi che sono comuni anche nel mondo delle azioni. 

I CFD hanno il vantaggio di essere più duttili e di offrire maggiori strumenti a chi investe, con prezzi di contrattazione comunque molto bassi. Non dobbiamo inoltre farci spaventare dalle commissioni overnight, perché in questo caso comunque parleremmo di transazioni di pochi centesimi per ogni giorno di trading. 

  • A chi conviene acquistare azioni Cannabis tramite acquisto diretto

L’acquisto diretto è un’opzione offerta, oggi, anche da broker di grande qualità, che mettono a disposizione gli strumenti tecnici di analisi giusti e buone piattaforme per la gestione degli ordini. Nel caso di eToro anche a zero commissioni – senza dover pagare quei fastidiosi oboli ai quali ci hanno abituato le banche classiche, soprattutto quando si investe su mercati esteri

Certo, non avremo a disposizione la leva finanziaria, così come non avremo a disposizione strumenti per operare quando il trend è negativo. Tuttavia, per chi vuole fare un investimento di lungo periodo, puntando al rialzo, le azioni in DMA – quelle che abbiamo già chiamato azioni pure – sono un’ottima alternativa. 

Per capire come funzionano entrambi i mercati, procederemo passo per passo con due ordini di prova, in entrambi i settori, sfruttando i conti demo gratuiti che ci vengono messi a disposizione dai migliori broker oggi presenti sulla piazza. 

  • I canali classici: banche e poste

Rimangono come alternativa anche i canali classici, ovvero quei canali che ci permettono di investire tramite banche, sia allo sportello che online. Tuttavia, come abbiamo già avuto modo di spiegare, questo tipo di intermediari oggi offrono condizioni peggiori rispetto a quelle dei broker che offrono acquisto in DMA e acquisto di CFD. 

Piattaforme, costi, condizioni praticate: tutto gioca a sfavore di questa possibile soluzione, che riteniamo essere di gran lunga la peggiore, dato anche il fatto che stiamo investendo, in larga parte, su azioni che sono quotate oltreoceano. 

Sulle borse americane e canadesi (quando presenti) le banche praticano costi e commissioni molto alte, che superano per la singola transazione anche i 29€. Sono somme importanti, soprattutto per chi si avvicina a questo mercato con capitali ridotti e non vuole lasciare nelle mani dell’intermediario praticamente qualunque profitto. 

Investire in azioni Cannabis: Il Trading Online

Abbiamo già visto che l’opzione migliore che abbiamo adesso a disposizione sono i broker per il trading online, broker che permettono di scegliere tra piattaforme di qualità e che praticano condizioni neutre anche sui mercati esteri, che sono i mercati dove sono quotate le migliori aziende del settore Cannabis. 

Faremo due ordini di prova, uno con la piattaforma eToro ed un altro con Capital.com.

  • Acquistare azioni pure di Aurora Cannabis con eToro

Il primo ordine di prova lo faremo grazie al conto demo gratuito di eToro. Come abbiamo già visto, questo conto è gratuito e mette a disposizione 100.000$ di capitale virtuale per fare i nostri investimenti. Se non lo abbiamo già aperto, ora è il momento di farlo, per meglio seguire questo breve esempio.

APRIRE IL CONTO: seguiamo il link e inseriamo le nostre generalità, un soprannome con il quale ci identificheremo sulla piattaforma, un indirizzo mail valido e una password. Sottolineiamo il valido per quanto riguarda l’indirizzo e-mail. Perché appunto sarà l’indirizzo mail al quale arriverà la mail di registrazione. Una volta che sarà arrivata la mail, cliccheremo sul link di attivazione e ci troveremo immediatamente dentro la piattaforma di trading di eToro

SCEGLIERE LE AZIONI AURORA CANNABIS: trovare le azioni Aurora Cannabis su eToro è relativamente semplice. La piattaforma è ben organizzata e potremo innanzitutto utilizzare la barra di ricerca, che è collocata in alto sulla piattaforma. Digitando Aurora Cannabis avremo il titolo cliccabile, per iniziare subito ad investire. In alternativa possiamo passare da Mercati, scegliendo poi Azioni, poi Scambio. Scegliamo NYSE, che è il mercato dove è quotata Aurora Cannabis. Scorriamo fino a trovare ACB e clicchiamo su Acquista

SCHERMATA DI ORDINE: qui dovremo limitarci semplicemente ad inserire il volume di denaro che vogliamo investire. Ricordiamoci di avere a disposizione 100.000$ di capitale virtuale. Inseriamo la somma e clicchiamo su APRI POSIZIONE. Il nostro ordine è stato eseguito!

eToro ordine acquisto aurora cannabis
L’ordine di acquisto su azioni Aurora Cannabis su eToro
  • Comprare azioni Grow Pharmaceuticals via CFD

Il secondo ordine di prova che faremo è su Grow Pharmaceuticals, altra azienda di spessore del settore Cannabis. Lo faremo tramite il conto demo di Capital.com, altro broker che ci consente di accedere a questo tipo di titoli. Apriamo un account seguendo il link e inserendo soltanto un indirizzo e-mail e la nostra password, che avremo scelto al momento. Saremo subito redimenti verso la piattaforma di investimento. 

TROVARE LE AZIONI GROW PHARMACEUTICALS: utilizziamo la barra di ricerca, in alto a sinistra, inserendo GWPH, che è il ticker tramite il quale è identificata questa azienda. Dalla schermata centrale potremo selezionare, cliccando su ACQUISTA il titolo. Sulla destra, adesso, troveremo la schermata per l’ordine

PIAZZARE L’ORDINE SU GWPH: qui potremo indicare il volume di azioni che vogliamo acquistare. Scegliamo il numero che preferiamo e se vogliamo impostiamo ordini condizionalitake profit (in questa piattaforma citato come chiudi con profitto) e eventualmente anche stop loss (che troviamo sotto chiudi con perdita). Quando tutti gli elementi del nostro ordine saranno correttamente impostati, potremo procedere con l’acquisto cliccando su ACQUISTA. Anche in questo caso il nostro ordine è giunto finalmente a termine!

Grow Pharmaceuticals - ordine su Capital.com
L’ordine su Capital.com delle azioni GWPH

Dove conviene investire in Cannabis? Confronto piattaforme

Chi è ancora incerto su quale canale scegliere per fare trading o investimenti in Cannabis, potrà consultare la nostra tabella comparativa, che evidenzia i punti di forza e i punti di debolezza di ciascuna soluzione. 

A seconda di quelle che saranno le nostre necessità, potremo così orientarci verso quanto di più utile ci sia, in termini di accesso al mercato, di strumenti che abbiamo a disposizione e anche di costi. 

CaratteristicheBroker CFDBroker DMABanca e Posta
Commissioni:Spread variabili e 0 commissioni fisseSpread fissi + variabili (con eToro zero commissioni)Commissioni di transazione e sul totale investito
Investimento minimo:0,150 USDVariabile (almeno 1.000 euro)
Analisi tecnica:DisponibileDisponibileDisponibile sulle piattaforme trading professionali
Investire al ribasso:DisponibileNon disponibileNon Disponibile
Conto demo:DisponibileDisponibileNon Disponibile
Formazione:DisponibileDisponibileDisponibile su FinecoBank
Script intelligenti:Sono disponibili EA su Metatrader.Non disponibileNon disponibile
Leva finanziaria:Fino a 1:5Non DisponibileNon Disponibile
Approfondimenti:Migliori broker CFDMigliori broker DMAN.d.
Confronto piattaforme e tipologie di investimento in Cannabis: cosa conviene?

Non esiste la soluzione perfetta per tutti. La buona notizia è che oggi abbiamo a disposizione effettivamente diversi strumenti e diversi canali per ritagliare il percorso più idoneo per noi ad investire in questo mercato come in altri. Controlliamo però bene le caratteristiche che CFD, DMA e canali di investimento classici possono offrire – le differenze sono importanti e possono cambiare il risultato delle nostre operazioni. 

📊Previsioni azioni Cannabis 2021/2022

Le previsioni di breve periodo sono sicuramente più semplici di quelle su orizzonti più lunghi. Tuttavia è necessario ricordare che vengono effettuate tenendo conto delle informazioni di cui siamo in possesso oggi. Verranno aggiornate dal nostro staff nel caso in cui non dovessero più rispondere a realtà. 

Va tenuto conto del fatto che per il settore si prospetta, almeno a livello borsistico, un periodo di generale incertezza, motivato da molti analisti con la necessità di un rimbalzo dopo un anno particolarmente brillante. 

Ci sono diversi elementi che possono incidere sulle posizioni di breve periodo dei principali titoli. Innanzitutto una nuova presidenza negli States che sembra essere maggiormente aperta nei confronti del settore, anche a scopo ricreativo. In secondo luogo c’è da considerare una crescita esponenziale della domanda in quegli Stati dove il consumo è già praticamente libero. 

Rimane la grande incognita, dovuta alla crisi, di una domanda di un prodotto comunque non necessario, complessivamente caro e destinato per il pubblico al consumo di tipo ricreativo. Sul fronte medico invece è confermata la crescita della domanda per terapie a base di cannabis medica, che dovrebbe contribuire a sostenere il settore ulteriormente. 

  • Previsioni azioni TILRAY

Per Tilray regna l’incertezza in termini di previsioni. I principali analisti indicano sul periodo 2021/2022 estrema cautela, con il titolo che ad oggi è previsto al rialzo, ma con una forbice ampia per quanto riguarda i target bassi, medi e alti.

Tilray - target price medio - a cura di ©TradingOnline.com
Il target price medio di Tilray

Per quanto riguarda i target Price sui quali c’è maggiore consenso abbiamo un Target Alto di 32,00$, che significherebbe ai prezzi attuali un rialzo consistente. Per quanto riguarda invece il target mediano, un prezzo di 25,50$, in rialzo rispetto al prezzo attuale. I più pessimisti invece individuano un target di 21,00$, anche qui con moderato rialzo. Questo anche in virtù di un apertura di 2021 non brillantissimo per Tilray.

  • Previsioni azioni Aurora
Target medio aurora - infografica a cura di ©TradingOnline.com
Il target medio di Aurora è al ribasso

La situazione in casa Aurora Cannabis è diversa, che prevede nel giro dei due anni prossimi prezzo fondamentalmente stabile a quota 9,60$. Questo almeno secondo i dati di cui siamo in possesso oggi e sui quali c’è maggiore consenso da parte degli analisti. 

Per quanto riguarda le previsioni più ottimiste sulle quali si è creato consenso, il target Price di riferimento è fissato a 14,50$. Le previsioni invece con target peggiore parlano addirittura di un prezzo di 6,10$, che comporterebbe un calo importante rispetto ad oggi.

Tutto sommato siamo davanti ad un titolo interessante, con prospettiva futura. Anche se il prezzo medio di target è stato già raggiunto.

  • Previsioni azioni GW Pharma 

Simili le previsioni, intorno alle quali si è creato consenso, per GW Pharma. Gli specialisti fissano infatti un target price medio di 220$, che sarebbe in linea rispetto al prezzo attuale.

Le previsioni medio target price di GW Pharma
Target price medio GW Pharma

Le indicazioni di buy, da parte dei più ottimisti, indicano invece un target price alto di addirittura 270$, con un apprezzamento importante del prezzo di target. Il target price basso è invece a 125$, che comporterebbe una perdita enorme di valore rispetto ai prezzi attuali.

Azioni Cannabis Target price

Riportiamo qui i target price principali dei titoli migliori del settore che abbiamo appena analizzato, allo scopo di offrire un prospetto rapido per individuare i prezzi intorno ai quali si è creato consenso.

AZIONETPATPMTPB
Tilray32 USD25,50 USD21 USD
Aurora Cannabis14,50 USD9,60 USD6,10 USD
GW Pharma270 USD220 USD125 USD
I target price medi, alti e bassi per le migliori azioni Cannabis

📊Azioni cannabis previsioni lungo periodo 2023/2024/2025

Discorso ancora più complesso per le previsioni di lungo periodo, sulle quali grava – cosa comune a tutti i comparti, ulteriore complessità, dovuta all’incertezza anche sull’economia mondiale. Abbiamo raccolto anche in questo caso il maggiore consenso possibile per quanto riguarda le previsioni fino al 2025. 

Per Tilray pesa in senso positivo la prossima fusione con Aphria, che porterà Tilray a rimanere marchio unico sul mercato, a gestire le operazioni di entrambe le società. Un orizzonte credibile per l’azienda, dopo la fusione, può attestarsi tra i 50 e i 60 dollari per azione, con una crescita che rispetto ai prezzi di oggi potrebbe superare il 400%. Le previsioni di lungo periodo andranno però verificate, di nuovo, a fusione avvenuta. 

Per Aurora Cannabis si prospetta un primo anno difficile, con una possibile ripresa del titolo sul medio e lungo periodo, almeno per quegli analisti che credono in un possibile riassetto del gruppo e soprattutto di superamento dei problemi attuali. Per i più ottimisti il target di lungo periodo può attestarsi anche intorno ai 20$, mantenendo pertanto una crescita bassa, ma sostenuta rispetto al prezzo attuale. 

Discorso invece diverso, anche in questo caso, per GW Pharmaceuticals, che è ad oggi la vera regina del mercato della cannabis. Le proiezioni in questo caso superano agilmente in 300 dollari di valore, con una crescita più che doppia anche rispetto alle più rosee aspettative del settore oggi. 

🔍Analisi fondamentale azioni Cannabis

In questa sezione raccogliamo le considerazioni sull’analisi fondamentale che si può fare, nel complesso, sul settore della Cannabis. Considerazioni che riguardano, per un mercato che è ancora allo stato embrionale, maggiormente la possibilità che si allarghi, anche legalmente, il mercato. 

Cannabis Analisi FOndamentale - a cura di ©TradingOnline.com
Lo schema sintetico sull’analisi fondamentale del mercato della Cannabis e relative società

Vanno poi separate nettamente le questioni che riguardano il mercato della cannabis medica da quella ricreativa, settori che per i produttori possono anche essere concomitanti, ma che in termini di commercio e di possibilità di accedere a mercati internazionali, sono ancora molto diversi. 

Il futuro del settore Cannabis

La prima questione da analizzare quando si parla di analisi fondamentale del mondo della Cannabis è il suo futuro. Siamo ancora, se vogliamo, all’anno zero. È  da relativamente poco che nei paesi sviluppati (e non in tutti) è possibile una sperimentazione seria dei farmaci a base di Marijuana e relativi principi attivi. 

Questo è sicuramente un punto di vantaggio per quanto riguarda l’intero settore, perché tutto lascia intendere che i tempi siano ormai maturi per un approccio più razionale anche in Paesi, come l’Italia, dove questo tipo di mercato è ancora in fase embrionale. 

Gli USA e il Canada hanno effettivamente fatto da apri-pista in questo settore – motivo per il quale tutte le migliori aziende di questo settore si trovano in questi paesi. Cosa che con ogni probabilità, data anche l’enorme economia che possono generare, costringerà all’apertura anche i paesi Europei. 

Per quanto concerne il futuro del settore Cannabis, sia di tipo ricreativo, sia invece di carattere più strettamente medico, tutto lascia pensare che la torta che le migliori aziende potranno spartirsi sarà, in futuro, più grande di quella di oggi. 

E questo sarebbe confermato da diversi studi di mercato, che indicano da qui al 2025 un raddoppio secco del denaro movimentato da questo settore, sia per scopri ricreativi, sia invece per scopi medici. 

Cannabis ricreativa: cosa ci aspetta per il futuro

Il settore forse più interessante, all’interno del grande universo della cannabis, è quello ricreativo. Ormai diversi stati USA hanno aperto – seppur con limitazioni – alla vendita e all’acquisto di cannabis per scopo ricreativo. Un settore che però, nello specifico, è ancora legato a micro-imprese, complice anche una legislatura che non favorisce la nascita di aziende più strutturate. 

Se per la cannabis medica siamo ancora in fase più che embrionale, per il settore della cannabis ricreativa siamo ancora al concepimento di un mercato più strutturato, che possa far emergere grandi aziende, come nel settore degli alcolici. 

Puntando su una crescita di questo tipo, però, stiamo puntando su qualcosa che – ragionevolmente – potrà configurarsi soltanto nel lontanissimo futuro. Perché siamo davvero distanti da un’adozione di norme liberali per il consumo di cannabis e la resistenza – basterà guardare all’Italia – è ancora fortissima. 

Per intenderci – e per essere il più chiari possibile – oggi siamo davanti ad un mercato che esiste soltanto in pochi luoghi del mondo e dubitiamo che in breve tempo possa diventare diffuso – e accettato – tanto quanto quello degli alcolici. 

Ogni minimo movimento verso l’apertura sarà comunque un buono spunto per la nascita di ulteriori aziende – che almeno per il momento però sono completamente separate dal circuito della cannabis medica. 

Cannabis medica e crescita del mercato

La situazione per le aziende che sono attive nel settore della cannabis terapeutica – o medica che dir si voglia – è profondamente diversa. Il mercato ha già una sua consistenza e – con l’uscita della marijuana dalla lista di sostanze A (quelle sulle quali era vietata anche la sperimentazione medica) – si sono moltiplicate azienda che ricercano nuovi prodotti e che li commercializzano. 

Il settore vale già 10 miliardi di dollari e per il 2027, secondo le proiezioni più affidabili, si potrebbero raggiungere livelli vicini ai 70 miliardi di dollari. Una crescita che non è basata su proiezioni fantasiose, ma sulle analisi concrete dello sviluppo del mercato, sia sul passato che sul futuro. 

Questa è sicuramente una buona notizia per le aziende che hanno già un ottimo posizionamento sul mercato della cannabis medica, su tutte Grow Pharmaceuticals e Tilray, così come le altre che abbiamo appunto citato nel corso di questa guida. 

🥇Migliori azioni Cannabis: conglomerato principali società

Quali sono le miglioria azioni cannabis sulle quali investire? Nel settore cominciano a moltiplicarsi gli operatori di mercato, anche di dimensioni adeguate per la quotazione, ma a nostro avviso è chiaro per il momento lo stacco tra le migliori sette e il resto del mercato. Abbiamo così analizzato per i nostri lettori le migliori, con un utile prospetto riassuntivo sulle caratteristiche di ciascuna. 

AZIONI TILRAYSpecifiche
📱ISIN & SIGLA:US88688T1007 – TLRY
🏦Dov’è quotata:NASDAQ
Dove comprare:eToro / Capital.com / IQ Option
👍Conviene comprare oggi:, indicatori breve e lungo periodo positivi
Azioni Tilray

Sebbene sia quotata sul mercato americano del NASDAQ, Tilray è una società di diritto canadese, con il suo quartier generale a Toronto. L’azienda si è quotata al NASDAQ nel 2018 ed è stata una delle prime ad essere scambiata in borsa nel settore Cannabis. 

A Tilray va inoltre riconosciuto un importantissimo primato: è stata la prima azienda straniera ad esportare verso gli Stati Uniti cannabis per test di tipo medico, una mossa pionieristica che oggi gli vale una posizione rilevante sul mercato.

Azioni Tilray - scheda tecnica a cura di ©TradingOnline.com
La scheda tecnica delle azioni Tilray

Tilray ha inoltre annunciato la fusione con un’altra delle aziende che troveremo in questa nostra guida, ovvero la solida Aphria, per dare vita al secondo conglomerato, per capitalizzazione di mercato, del settore cannabis.

AZIONI AURORA CANNABISSpecifiche
📱ISIN & SIGLA:CA05156X8843 – ACB
🏦Dov’è quotata:Toronto, NYSE New York
Dove comprare:eToro / Capital.com / IQ Option
👍Conviene comprare oggi:Previsto un calo, si può operare con vendita allo scoperto
Azioni Aurora Cannabis

Aurora Cannabis è stata l’azienda alla quale va riconosciuto il merito di aver avvicinato moltissimi investitori al mondo della Cannabis come investimento. La sua IPO è stata tra quelle che hanno avuto il maggior successo del settore e che hanno normalizzato, se così vogliamo dire, il settore anche presso i piccoli investitori. 

Sta attraversando un momento difficile, di cui è segno il fatto di essere l’unica, del settore, ad aver perso valore nel corso del 2020. Rimane comunque una grandissima azienda del settore, presente anche in Europa e in America Latina e con una capacità di oltre 600.000 kg di produzione per anno.

Aurora Cannabis scheda tecnica - a cura di ©TradingOnline.com
Anche se adesso rischiosa, Aurora Cannabis rimane una grande azienda del settore Cannabis

Per il gruppo non è stato, sotto il piano della capitalizzazione e dell’andamento di borsa, un buon 2020. Secondo le analisi di più breve periodo, la volatilità potrebbe continuare anche sul medio periodo. Rimane comunque aperta l’opzione, per chi dovesse seguire le analisi degli specialisti, di operare anche al ribasso. 

AZIONI GROW PHARMACEUTICALSSpecifiche
📱ISIN & SIGLA:GB0030544687 – GWPH
🏦Dov’è quotata:NASDAQ
Dove comprare:eToro / Capital.com / IQ Option
👍Conviene comprare oggi:Sì. Più grande azienda farmaceutica che opera con Cannabis
Azioni Grow Pharmaceuticals

GW Pharmaceuticals è un’azienda britannica ma quotata all’interno del NASDAQ, la prima borsa degli Stati Uniti. È attiva principalmente nei prodotti per il trattamento della sclerosi ed è depositaria del brevetto del Sativex, uno dei farmaci più utilizzati nel settore. 

Di recente ha anche ottenuto l’approvazione per Epidiolex, farmaco contro le crisi epilettiche basato sempre su principi attivi ricavati dalla cannabis. Un’azienda di grande successo, fondata nel 1998 e che ha fatto da apripista all’interno settore. 

Scheda Tecnica Azioni GW Pharma - a cura di TradingOnline.com
Forse oggi la migliore azienda del comparto sulla quale investire

Investire oggi su GW Pharmaceuticals vuol dire investire su un’azienda solida, dagli introiti relativamente ancora bassi, ma con due prodotti molto interessanti già sul mercato e che sono largamente utilizzati ormai anche in Europa, negli USA e in Sud America. 

AZIONI CANOPY GROWTHSpecifiche
📱ISIN & SIGLA:CA1380351009 – CGC
🏦Dov’è quotata:Toronto, NASDAQ
Dove comprare:eToro / Capital.com
👍Conviene comprare oggi:Sì, azienda con ottime prospettive 
Azioni Canopy Growth

Canopy Growth è un’azienda che produce marijuana medica, fondata in Canada ma oggi operativa anche in Spagna, in Germania, in Repubblica Ceca, in Lesotho e anche in Danimarca. Le operazioni si sono recentemente allargate anche in Australia e nel Regno Unito, per quella che è ad oggi la più grande multinazionale del settore Cannabis.

Canopy Growth - scheda tecnica a cura di ©TradingOnline.com
Anche Canopy Growth presenta dei fondamentali di grande spessore

La compagnia è una delle poche che è attiva anche nella commercializzazione diretta di cannabis ricreativa, tramite i rivenditori acquisiti da Hiku, come Tokyo Smoke, Doja Cannabis Company, Van Der Pop e Maitri Group. Canopy Growth è, tra quelle di questa lista, l’azienda meglio posizionata nel settore della Cannabis a scopo ricreativo e quella che, in prospettiva, ha più da guadagnare da un eventuale espansione di questo settore, anche in altri paesi. 

AZIONI APHRIASpecifiche
📱ISIN & SIGLA:CA03765K1049 – APHI
🏦Dov’è quotata:NASDAQ
Dove comprare:eToro / Capital.com
👍Conviene comprare oggi:Sì, in vista della fusione con Tilray
Azioni Aphria

Aphria è una società canadese, quotata oggi anche al NASDAQ (dopo essere stata quotata anche al NYSE), che avrà però vita breve. Chi investe in questo titolo oggi è in attesa di un merger con la già citata Tilray, con il marchio che scomparirà in un periodo non meglio precisato del 2021. 

Il gruppo è nato nel 2013, da fondatori che operavano già un complesso sistema di serre, nelle quali venivano appunto coltivati i prototipi che poi diventeranno i prodotti di punta dell’azienda. È attiva al 2014 con regolare licenza canadese per la produzione e la vendita di cannabis medica.

Aphria, prossima alla fusione con Tilray

Dal merger con Tilray cominceranno ad essere prodotti anche birra a base di cannabis ed altri prodotti del settore food, per un’espansione verso quello che è oggi uno dei mercati più interessanti per le società attive nel settore della cannabis, ovvero quello degli edibles

AZIONI CRONOSSpecifiche
📱ISIN & SIGLA:CA22717L1013 – CRON
🏦Dov’è quotata:NASDAQ
Dove comprare:eToro / Capital.com
👍Conviene comprare oggi:Ottime prospettive future, buona l’analisi tecnica
Azioni Cronos Group

Cronos Group è una compagnia verticale di produzione e vendita di cannabis, sia per scopi ricreativi che medici. Dalla base in Canada commercializza prodotti in tutto il mondo, compresi gli Stati Uniti, l’Europa e l’Australia. 

Oltre alla coltivazione e alla commercializzazione, Cronos Group integra anche un imponente sezione di ricerca e sviluppo, con un buon monte brevetti già sviluppato e nuovi prodotti costantemente immessi sul mercato. 

Schede Tecnica Azioni Cronos Group - a Cura di ©TradingOnline.com
La scheda delle azioni Cronos Group

Il gruppo Cronos commercializza marijuana attraverso i marchi Peace Naturals, Lord Jones, Happy Dance, Peace (Add to Life) e Spinach. Un’offerta commerciale completa che è al momento tra le migliori attualmente disponibili sul mercato internazionale. Ottime le prospettive future. 

AZIONI TRUELIEVE CANNABIS CORPSpecifiche
📱ISIN & SIGLA:CA89788C1041 – TRUL
🏦Dov’è quotata:CSE – CANADA
Dove comprare:Altro
👍Conviene comprare oggi:Azienda emergente tra le più interessanti del settore
Azioni Truebelieve

Truelieve Cannabis Corp è per dimensioni la più piccola delle aziende sulla Cannabis che abbiamo citato nella nostra speciale classifica. Lontana ancora dalle quote di mercato che abbiamo già visto per altre aziende, è comunque un progetto molto interessante, che ha già una buona capitalizzazione di borsa. 

Truelieve scheda azioni - a cura di ©TradingOnline.com
La scheda delle azioni Truelieve

Con una capitalizzazione di mercato che ha recentemente superato i 5 miliardi di dollari, l’azienda sta ponendo le basi per un ulteriore sviluppo per il suo settore di riferimento, quello della cannabis a scopo ricreativo. Oltre alla commercializzazione di prodotti da fumare, Trulieve produce anche creme, edibles, nonché prodotti per la casa, oli e prodotti di bellezza, tutti a base di canapa. È uno dei marchi più riconoscibili al mondo del settore e dunque uno di quelli da tenere sotto il radar. 

💰Valore azioni Cannabis: quotazione in tempo reale

Riportiamo qui le quotazioni in tempo reale delle principali azioni del settore cannabis. Le quotazioni e lo storico dei prezzi disegnati dal grafico sono il punto di partenza giusto per iniziare ad interessarsi di queste azioni, anche se va ricordato, ancora una volta, che ciò che è avvenuto in passato non può essere necessariamente preso come previsione futura. 

  • Quotazioni in tempo reale Tilray

Qui il grafico in tempo reale delle azioni Tilray. Il grafico segue le quotazioni del gruppo sulla borsa americana, che rimane la più importante per volumi scambiati, nonché i più facilmente consultabili, in quanto i prezzi sono espressi in dollari USA. 

[GRAFICO AZIONI GW TILRAY AGGIORNATO IN TEMPO REALE]

  • Quotazioni in tempo reale Aurora

Le quotazioni qui riportate per le azioni Aurora Cannabis sono quelle della borsa NASDAQ. Valgono le stesse identiche considerazioni che abbiamo fatto per Tilray: i maggiori volumi di scambio per questa azienda con doppia quotazione avvengono proprio su questa borsa. 

[GRAFICO AZIONI AURORA AGGIORNATO IN TEMPO REALE]

  • Quotazioni in tempo reale GW Pharma

Nonostante GW Pharma sia una società britannica, è da sempre quotata all’interno del mercato statunitense. I prezzi sono da considerarsi in USD e non in GBP, come si potrebbe pensare. Non si tratta di una quotazione tramite ADR, ma di una quotazione diretta del titolo al NASDAQ.

[GRAFICO AZIONI GW PHARMA AGGIORNATO IN TEMPO REALE]

  • Quotazioni Indice US Cannabis

Aggiungiamo le quotazioni dello US Cannabis Index, l’indice più importante a livello mondiale sulle società quotate in borsa che operano su questo mercato. L’indice rimane il punto di riferimento del settore ed è un ottimo benchmark per chi vuole iniziare ad interessarsi su questo comparto. 

[GRAFICO INDICE US CANNABIS AGGIORNATO IN TEMPO REALE]

Andamento azioni Cannabis

Tutte le migliori società del settore Cannabis si sono quotate soltanto recentemente all’interno delle principali borse. Analizzarne l’andamento vuol dire, per un paragone che abbia efficacia, partire dal 2020, anno molto particolare per le borse di tutto il mondo, che però ha visto la maggior parte delle azioni di questo settore brillare, rispetto al prezzo di partenza di inizio anno. 

Andamento cannabis - infografica a cura di ©TradingOnline.com
L’andamento del settore della cannabis negli ultimi mesi

Il settore ha avuto un enorme boom nel febbraio 2021 – dal quale però ha corretto, rimanendo però su livelli di prezzo più alti del pre-boom. Regna, come è evidente dalle nostre analisi, la più assoluta incertezza sul settore.

😀Azioni Cannabis: approfondimenti e consigli utili

Ci sono altri tipi di considerazioni che possiamo fare per completare il quadro sugli investimenti in aziende che trattano cannabis. Qui aggiungiamo quelle del nostro staff, che ha analizzato il comparto anche in relazione alle alternative che sono oggi disponibili in borsa o su altri mercati. 

Parleremo di rischio, di quantità di capitale da investire e anche del minimo che possiamo destinare agli investimenti in questo tipo di aziende. La buona notizia è che oggi questi valori sono modulabili a seconda delle nostre specifiche esigenze. 

Quanto investire azioni Cannabis?

Il settore cannabis rimane un settore altamente volatile, con aziende di dimensioni e capitalizzazione ancora ridotte e quindi ad alto rischio. Per questo motivo riteniamo che si debba considerare un investimento minimo, all’interno di un portafoglio ben strutturato, se quello che vogliamo è ottenere il meglio dall’investimento in questo specifico settore. 

Consigli comparto cannabis - a cura di ©TradingOnline.com
I consigli per investire sul comparto Cannabis
  • L’importanza di una sana diversificazione

La diversificazione è un must per qualunque tipo di investimento sui mercati. Quando poi parliamo di azioni del settore Cannabis, diventa ancora più importante. Anche se dovessimo credere – a ragione – in una crescita esponenziale del settore nei prossimi anni, sempre meglio distribuire i rischi inserendole all’interno di un portafoglio che punti anche ad altri comparti

  • La correlazione

In parte il settore dei cannabinoidi sembra essere correlato con quello della farmaceutica, seguendone, almeno in parte, l’andamento. Tuttavia si tratta di una correlazione debole, il che vuol dire che nella composizione del nostro portafoglio non dovremo considerare questi due settori come necessariamente paralleli. 

  • Intorno al 10-15% di un portafoglio ben strutturato: per chi ha un profilo di rischio basso

L’ideale, in termini di totale sul capitale, sarebbe di circa il 10-15% all’interno di un portafoglio che cerchi di minimizzare i rischi e distribuirli sul lungo periodo. Chi vuole eccedere in percentuale, dovrà creare un portafoglio adatto a gestire prodotti di rischio medio-alto, come sono appunto le azioni di società di queste dimensioni. 

Le azioni Cannabis sono rischiose?

Sì, come lo sono tutte le azioni – e più in generale – tutti gli investimenti, finanziari e non. Non bisogna per questo abbandonare l’idea di poter investire all’interno di questo mercato. Il rischio c’è, dobbiamo rendercene conto prima e prendercene cura poi. 

Come si può fare? Lo abbiamo già detto: partendo da una sana diversificazione del portafoglio, che oggi è favorita dai broker che offrono listini completi, sulle azioni e anche su altri tipi di mercato, come possono essere anche materie primeForex e Criptovalute. All’interno di un portafoglio ben diversificato possiamo sicuramente inserire anche prodotti di rischio medio-alto, come possono essere quelli delle azioni Cannabis

  • No alla leva finanziaria

La leva finanziaria su questo tipo di titoli andrebbe usata con la massima parsimonia possibile. Perché si tratta di titoli che hanno già dimostrato avere adeguata volatilità. Chi utilizza la leva, dovrebbe farlo per brevi periodi e soltanto per investimenti di poche ore o giorni. La leva finanziaria di 1:5 è molto alta quando come sottostante dei nostri investimenti scegliamo azioni di questo tipo. 

Lotto minimo per trading azioni Cannabis

Uno dei vantaggi per chi investe tramite broker per il trading, che propongono CFD oppure accesso in DMA è la possibilità anche di frazionare l’investimento. Non è più la singola azione l’unità minima di investimento. Diversi broker applicano diversi limiti, che consentono comunque anche ai piccoli investitori di aprire diversi tipi di posizioni all’interno di questo mercato. 

eToro50 USD
Capital.com0,1 azioni
IQ Option1 USD per posizione
I minimi di investimento sul settore Cannabis

🤔Azioni Cannabis opinioni e recensioni

Raccogliamo in questa sezione i nostri pareri e le nostre opinioni sugli investimenti in azioni Cannabis, corroborati anche da fonti terze che si occupano, quotidianamente, di investimenti azionari internazionali. Abbiamo infatti deciso di indicare anche i migliori forum online che parlano di azioni in generale e che in particolare offrono discussioni anche sui migliori titoli azionari sulla Cannabis

Migliori forum azioni Cannabis

Abbiamo selezionato i 5 migliori forum che si occupano in generale di investimenti e in particolare anche delle azioni Cannabis, seguendo giorno per giorno l’evoluzione di questo specifico mercato. Ci sono delle ottime alternative anche per chi non conosce l’inglese e ha bisogno di confrontarsi, con altri trader, in lingua italiana. 

  • Stockaholics

È il primo forum al mondo per l’investimento in azioni – ed è forse il meno istituzionale tra quelli che andremo a citare. Ottimo, perché non ha prezzo poter discutere anche informalmente di investimenti in borsa, soprattutto tra trader giovani ma con una grande esperienza alle spalle. Uno dei migliori forum al mondo anche per investire in azioni Cannabis.

  • Elite Traders

Altro forum in inglese dedicato alle azioni e non solo. Anche qui sono messe da parte certe abitudini istituzionali, per un confronto franco e aperto su quello che avviene sui mercati. Anche se dovessimo decidere di non partecipare alle discussioni, potremo comunque giovarci della grande qualità dei thread già presenti e di quelli che vengono aperti ogni giorno. 

  • FinanzaOnline

Il primo forum italiano per numero di iscritti e anche per numero di discussioni. Anche se il focus principale è sugli asset trattati in Italia, non pochi utenti si cimentano anche con le borse straniere. Diverse le discussioni presenti sui migliori titoli del settore cannabis, ottimo punto di partenza per chi vuole saperne di più, soprattutto se in lingua italiana. 

  • Reddit

Un grande contenitore di discussioni, molte delle quali anche sul mondo della finanza. Ovviamente non stiamo consigliandovi di frequentare i forum che parlano di cannabis in generale, ma quelli che la trattano in modo finanziario. I principali canali dove si parla di investimenti sono ricchi di discussioni su questo aspetto e sicuramente consigliati.

  • Investing.com

Qualunque tipo di asset sia quotato in borsa trova ospitalità anche su Investing.com, che non ha funzioni soltanto di replica delle quotazioni, ma anche di chat e forum sugli investimenti. Per ciascuna delle azioni che abbiamo segnalato nel corso di questa guida sono presenti chat separate e anche sezioni di Forum da consultare. Anche in Italiano. 

Azioni Cannabis: la nostra opinione su questo investimento

La relativa liberalizzazione della cannabis, anche per scopo ricreativo, negli USA e in Canada ha dato nuova spinta a questo settore, che oggi conta diverse aziende strutturate e che addirittura sono anche riuscite a quotarsi in borsa. 

In realtà però a fare da locomotore per il settore continuano ad essere aziende affini al settore pharma, per le quali la cannabis è fondamentalmente un semi-lavorato, dal quale partire per la produzione di principi attivi poi utilizzati in farmaceutica

Entrambi i settori di potenziale utilizzo di cannabis sono in forte crescita, come dimostrato all’unanimità dagli studi di mercato. Le aziende con il miglior posizionamento oggi sul mercato possono essere delle buone alternative per investire i propri capitali oggi

Rimane poi da considerare la solidità delle singole aziende quotate, per un mercato che oggi vede già diversi player dividersi una torta non enorme. La scelta sulle azioni sulle quali investire nel settore va pertanto sempre fatta in relazione a quanto queste possano offrire singolarmente – e applicando i canoni dell’analisi tecnica e dell’analisi fondamentale che abbiamo già utilizzato.

Considerazioni finali

Le aziende che puntano sulla cannabis sono un’utile alternativa oggi per i nostri portafogli di investimenti. Molte di queste sono cresciute a ritmi sostenuti nel corso degli ultimi mesi, aumentando le loro quote su un mercato comunque in forte espansione. 

Da qui in avanti la strada per l’intero settore dovrebbe essere in forte discesa, anche se andranno valutati anche altri tipi di fattori nella scelta delle aziende sulle quali puntare. 

Noi di TradingOnline.com abbiamo svolto per vostro conto le analisi dovute e soprattutto analizzato tutte le migliori aziende del settore. La scelta già oggi è discretamente ampia, ma data la crescita del settore in generale, non possiamo oggi escludere che arriveranno sul mercato nuove aziende pronte a guadagnarsi una fetta della torta. 

FAQ Trading in azioni Cannabis: domande frequenti

Conviene investire in azioni Cannabis oggi?

Il periodo, per le azioni cannabis, è piuttosto complicato. Dovremo pertanto investire con cautela, valutando le azioni una per una. Il settore è in subbuglio e non tutti i titoli oggi sono in potenziale rialzo. 

Come si investe sulle azioni Cannabis?

Le migliori aziende del settore sono quotate negli USA o in Canada. Dobbiamo dunque scegliere dei broker che possano offrire accesso a questo tipo di mercati. Nella nostra guida ne abbiamo selezionati tre, di grande qualità e che offrono accesso a condizioni vantaggiose. 

Quanto investire sulle azioni Cannabis?

Nel complesso possiamo investire una somma che va dal 10% al 15% del nostro capitale, inserendo le azioni Cannabis all’interno di un portafoglio ben strutturato per resistere ai rischi. 

Ci sono alternative alle azioni per investire sulla Cannabis?

, sono presenti ETF ed indici di borsa che replicano l’andamento del mercato. Possono essere utili per chi è alla ricerca di titoli che replichino l’intero settore, invece di scegliere singolarmente quali titoli inserire in portafoglio. I costi di gestione sono comunque minimi.

È rischioso investire in azioni Cannabis?

. Nel senso che si tratta pur sempre di titoli azionari e che dunque dovremo muoverci con oculatezza, studiando la situazione prima di investire. Cosa che facciamo anche nella nostra guida, ottimo punto di partenza per chi vuole valutare il rischio delle azioni Cannabis. 

Quanto serve per investire sulle azioni Cannabis?

Con broker come IQ Option si può partire anche da 1$ per una singola posizione. Capital.com propone invece investimenti a partire da 1/10 di azione. eToro fissa il minimo per l’acquisto a 50$. Sono somme molto basse e oggi accessibili a tutti. 

Le azioni Cannabis sono adatte ai principianti?

Non presentano difficoltà aggiuntive rispetto alle azioni degli altri settori. Inoltre possono essere studiate con l’analisi tecnica e fondamentale che siamo già abituati ad applicare sui titoli quotati sui mercati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *