Corso Trading


Impara con noi a fare trading e scopri come diventare un trader esperto!
il corso ufficiale di trading online

Guida pubblicata il

Tutti hanno bisogno di un corso trading. Dal trader più esperto a chi non è ancora trader e non ha mai effettuato un’operazione sui mercati, tutti possono giovarsi di un corso adatto al loro livello di competenza e che possa aggiungere un tassello al loro percorso di investitori.

Il corso trading rimane un potente strumento didattico, che se affiancato ad una giusta pratica, può far migliorare di molto le conoscenze, teoriche e operative, sui mercati finanziari di tutto il mondo.

Il trading è dopotutto anche un percorso di lungo apprendimento – un cammino del quale i corsi faranno sempre parte. In questo approfondimento offriremo una mappa per muoversi in questo mondo – purtroppo ricco anche di tanto rumore di sottofondo – per individuare in autonomia come, quando e perché seguire un vero corso di trading.

Principali caratteristiche dei corsi trading:

🤔Funzionano davvero:Si, ma scegliere i migliori è fondamentale.
🥇Migliori corsi gratuiti:Trading Academy di eToro / Live Coaching di Trade.com / Trading Online de Il Sole 24 Ore
🤑Miglior eBook gratis:Scarica l’eBook Diventare Trader
💰Migliori corsi a pagamento:Corso di Trading Online di M. Ascani / Investment And Portfolio Management della Rice University / The complete Forex Trading Guide di Gerrit Gerber
👶Disponibili per principianti:Si, ci sono anche per i principianti.
🚀Migliori corsi per professionisti:MacroEconomia e Indici su Coursera, webinar FinecoBank
Corso Trading On Line – Il nostro sintetico in forma tabellare

Corso Trading cos’è

Il corso di trading è molto di più di un semplice video. Presuppone infatti una serie di lezioni e soprattutto un’organicità delle stesse. Chi prepara un corso di trading deve necessariamente preoccuparsi di tracciare anche il percorso che verrà seguito dall’utente.

Ne esistono di diversi tipi e destinati ad ogni livello di conoscenza: dai corsi di base, per chi ha appena iniziato, ai corsi molto avanzati che affrontano argomenti avanzatissimi di strategia e di analisi.

Importante è che vi sia una traccia e che il corso non diventi soltanto una serie di lezioni, sconnesse tra loro, e che non seguono un preciso e definito percorso di apprendimento. Molte delle conoscenze del trading sono infatti propedeutiche alle successive e lacune in aspetti che magari non ci sembrano importanti, possono inficiare tutto il nostro cammino di crescita all’interno dei mercati.

Corso Trading completo a cura di ©TradingOnline.com
La guida ai corsi trading di ©TradingOnline.com – il nostro per-corso completo per accompagnare il principiante (DA ZERO) al mondo del Trading Online.

I corsi di trading non sono poi la soluzione a tutti i problemi “didattici” sui mercati: dovranno essere sempre e comunque accompagnati alla pratica. Pratica che oggi può essere fatta senza alcun tipo di rischio – perché i conti demo offerti dai principali broker permettono di sfruttare capitale virtuale per farsi le ossa sui mercati, anche senza versare nulla.

💻Corso trading gratuito: Il nostro indice completo [Da zero a TRADER!]

Il nostro indice funzionerà da mappa per chi vuole guardarsi intorno alla ricerca di un buon corso di trading. Sono riassunti qui tutti gli argomenti principali che coprono i corsi, con approfondimenti che possono essere consultati liberamente sul nostro sito.

Il corso trading deve essere innanzitutto un percorso, per organizzazione dei materiali e delle lezioni - Infografica  a cura di ©TradingOnline.com.
Il corso trading deve essere innanzitutto un percorso, per organizzazione dei materiali e delle lezioni. Questo è il nostro percorso completo al Trading Online

Un percorso organico che è proprio la base sulla quale devono sempre svilupparsi i corsi di qualità. Dalle basi fino agli argomenti avanzati, nella giusta sequenza e permettendo di approfondire, ove necessario, con materiale di qualità.

#INTRODUZIONE AL TRADING

L’introduzione al trading riguarda gli argomenti di base del mondo finanziario e degli investimenti. È il punto di partenza per chi non conosce i fondamentali o anche per chi ha iniziato già a fare trading online, ma non ha ancora conseguito i risultati sperati.

In un corso trading, l’introduzione deve necessariamente occuparsi degli aspetti più ideali e filosofici, per inquadrare questa modalità di investimento in relazione alle altre, per capirne le specificità e per capire cosa può offrire al nostro capitale e al nostro futuro patrimoniale.

Senza capire cos’è il trading, dove ci premette di investire e perché dovremmo sceglierlo rispetto ad altri tipi di investimento, non è possibile passare agli argomenti più avanzati.

Il trading è un metodo di investimento che prevede l’acquisto e la vendita di titoli finanziari. Qualunque attività di compravendita di azioni, valute, criptovalute, contratti, obbligazioni e ETF può essere considerata come trading, a patto di essere noi a gestire la scelta dei titoli. E a patto di essere noi a decidere quando comprare e quando vendere.

Non è tecnicamente trading investire tramite prodotti gestiti, come i PAC o i prodotti assicurativo-finanziari. Non può essere considerato come trading l’utilizzo di libretti postali o di conti deposito. Il trading presuppone la presenza di titoli finanziari, che possono essere comprati e poi rivenduti per ottenere un guadagno.

Il trading permette di accedere a diversi tipi di mercati, molto diversi tra loro e che offrono percorsi e esperienze di diverso grado di rischio. In aggiunta, l’arrivo del trading online ha permesso a tutti di accedere a mercati italiani ed europei, ma anche d’oltreoceano. Oggi con il trading possiamo operare a Tokyo come a New York, a Francoforte come in mercati emergenti come quello di Bombay, di Shanghai, di Istanbul o di Giacarta.

Non ci sono effettive limitazioni riguardo al dove fare trading – i migliori broker retail, ovvero che offrono i loro servizi anche ai piccoli privati – possono garantire accesso neutro a tutti i migliori mercati del momento, senza costi aggiuntivi e senza le complicazioni tipiche degli investimenti tradizionali.

Mercati sviluppati: il riferimento è allo sviluppo economico e ne fanno parte le principali economie del mondo. USA, Germania, UK, Francia, ma anche Italia, Giappone, Canada, Norvegia, Svezia, Spagna. Sono la destinazione naturale per gli investimenti con il trading, ma non l’unica.

Mercati emergenti: ovvero i mercati che fino a qualche anno fa venivano definiti come in via di sviluppo. India, Brasile, Cina, Indonesia, Malesia, Russia, Turchia. Sono tutti mercati che sono facilmente accessibili con il trading e che possono entrare a far parte del nostro portafoglio.

Titoli di mercati internazionali: i titoli sui mercati internazionali ci permettono investire in rappresentazioni di panieri che possono includere titoli che arrivano anche da diversi paesi. Questo si può fare in genere investendo su indici specifici o sugli ETF che li replicano. Con il trading è possibile investire anche in questo genere di titoli.

Si fa trading per accrescere il proprio capitale, ovvero per investirlo in modo proficuo. Questo è l’obiettivo di ogni investimento – quali sono allora le differenze specifiche del mondo del trading?

Atteggiamento attivo: con il trading siamo noi a prendere in mano il nostro capitale e a decidere dove, quando e perché investirlo. Con gli altri strumenti classici di investimento sono altri a prendersi cura del nostro capitale. E in altri casi, non siamo neanche liberi di decidere quando chiudere il rapporto (pensiamo ai conti deposito).

Possibilità di vendere il titolo: nel trading abbiamo sempre la possibilità, ai prezzi di mercato (e ammesso che ci sia un compratore disponibile), di chiudere la nostra posizione e liberare il capitale investito. È parte degli strumenti che ci permettono di avere un atteggiamento attivo nell’investimento tramite trading.

Speculazione o investimento? Una falsa dicotomia. Tutti gli investimenti, anche quelli effettuati tramite strumenti più istituzionali – pensiamo ai PAC – sono speculativi. Investiamo denaro, nel trading come in altri tipi di attività, per ottenere un guadagno. L’unico senso corretto dell’utilizzo di speculazione è quando questa si riferisce ad investimenti di breve e brevissimo periodo. In questo caso difficilmente ci sono strategie di ampio respiro, ma si vuole semplicemente sfruttare il momento. Rimane il fatto che nessun tipo di giudizio morale dovrebbe essere accompagnato a questo tipo di attività.

#OPERATIVITA’ DEL TRADING

Dopo le basi di natura teorica, è possibile cominciare a scandagliare quanto c’è da sapere in termini di operatività sul trading. Come si fa trading? Quali sono gli strumenti che abbiamo a disposizione? Cosa sono le piattaforme di trading? Cosa sono i broker?

Senza risponderci a queste domande sarebbe inutile procedere verso argomenti maggiormente complessi, perché mancherebbero ancora una volta le basi necessarie per sviluppare un discorso completo. Sappiamo già che con il trading si possono comprare e vendere titoli finanziari, perché farlo e quali sono le differenze con le altre modalità di investimento. Con l’operatività del trading capiamo invece come iniziare a farlo e tramite quali intermediari e strumenti.

Il trading è fatto di tante piccole e semplici operazioni. Siamo in un mercato globale, dove possiamo acquistare e vendere dei titoli finanziari, come ad esempio le azioni, oppure le obbligazioni. Come si fa trading? Semplice, si accede al mercato, tramite una piattaforma offerta da un broker e si compra un titolo. Successivamente, lo venderemo, sempre ai valori di mercato, per ottenere un guadagno (si spera) o una perdita.

Abbiamo aggiunto ulteriori elementi: una piattaforma per piazzare gli ordini e un broker che se ne faccia carico. Sono aspetti fondamentali, necessari per fare trading. I mercati infatti non sono accessibili a tutti indistintamente – c’è bisogno che a farsi portavoce delle nostre richieste sia un ente accreditato. Oggi possiamo sceglierne diversi – a condizioni molto interessanti e spesso ritagliati proprio intorno alle esigenze di noi che facciamo trading.

Tutti i migliori broker oggi mettono a disposizione conti di trading demo gratuiti. Cosa sono? Semplice – sono conti che ci consentono accesso ad una piattaforma di trading e che ci permettono di piazzare *ordini sul mercato. Un mercato simulato, perché in realtà staremo operando con capitale virtuale.

No, non si tratta di un videogioco: è un’esperienza fondamentale – e gratuita – per chiunque voglia capire come funziona il trading. La simulazione oggi è totale anche riguardo le funzionalità che vengono offerte dai broker attraverso le proprie piattaforme – quindi potremo utilizzarla anche per fare pratica sulla piattaforma che utilizzeremo in futuro.

I conti demo trading sono utili anche per chi ha già una certa esperienza nel mondo del trading: possono essere utilizzati per studiare strategie e testarle prima di investire capitale reale. Una grande novità che è stata attivata dai principali broker per il trading online – e che oggi è presidio anche di trasparenza dell’operatore che utilizzeremo.

Libri trading - infografica a cura di ©TradingOnline.com
I libri sono importanti, ma vanno integrati con altri strumenti didattici

La piattaforma trading è il software che utilizziamo, nel trading online, per piazzare i nostri ordini, per gestire il nostro portafoglio e anche per analizzare l’andamento dei titoli. La sua qualità ha un grandissimo impatto sulle nostre operazioni di trading.

Sono gli strumenti della piattaforma a permetterci di individuare i migliori investimenti, di decidere se entrare in un mercato o meno, di applicare indicatori e oscillatori tecnici. Ormai da 15 anni regina indiscussa del mercato è MetaTrader, principalmente nella versione 4, anche se le piattaforme indipendenti e proprietarie dei broker hanno fatto comunque grandi passi avanti.

Il conto demo ci permette di testare le piattaforme che ci vengono offerte dai broker: se abbiamo iniziato da poco con il trading e non conosciamo la piattaforma che il broker ci sta proponendo, è sempre meglio partire da un conto demo.

Il broker è il vero tramite tra noi e il mercato. I mercati finanziari non sono direttamente accessibili dai privati e avremo bisogno pertanto di qualcuno che prenda i nostri ordini e li trasmetta. Questo ruolo è rivestito proprio dai broker.

Broker Market Maker: sono broker che svolgono un ruolo aggiuntivo. Sono loro a comportarsi da controparte, permettendoci di comprare titoli in qualunque momento al prezzo di mercato, anche senza accedere direttamente all mercato globale. Sono loro stessi ad essere mercato, con strumenti Over The Counter come i contratti CFD.

Broker ad accesso diretto (Trading in DMA): si limitano ad inoltrare il nostro ordine verso il mercato, agendo come canale di trasmissione semplice e puro. I broker ad accesso diretto operano in maniera molto diversa da quelli market maker e le importanti differenze sono tutte spiegate nella nostra guida alle differenze tra broker market maker e broker in accesso diretto.

Le banche si comportano anche da broker. Permettono infatti di inoltrare ordini ai mercati in modo diretto, seppure a condizioni mediamente meno convenienti. I costi sono molto alti e gli strumenti messi a disposizione mediamente inferiori a quelli offerti dai broker di nuova generazione.

#ANALISI E STRUMENTI DI TRADING

Lo strumentario utile per il trading è ampio e variegato. Ci sono strumenti che partono dal grafico per permetterci di anticipare i trend futuri, altri che partono dai fondamentali dell’economia. Altri ancora che partono soltanto da alcuni dati per elaborare delle letture e delle previsioni.

Infografica Tecniche di Investimento - a cura di ©TradingOnline.com
Il trading è investimento tecnico – che si può imparare anche tramite corsi

Avere piena competenza negli strumenti di analisi per il trading è un passo intermedio, ma altrettanto necessario, per avere piena competenza nel mondo degli investimenti.

L’analisi fondamentale parte da informazioni di natura economica, come possono essere bilancio, ricavi, introiti lordi e netti, configurazione aziendale, indebitamento, per effettuare delle analisi sulla bontà di un titolo. È la stessa analisi fondamentale ad analizzare le notizie che troviamo sul calendario economico e a metterle in relazione con i trend futuri di valute e di altri tipi di asset.

L’analisi fondamentale non è soltanto scienza – è saper leggere oltre il dato e saper individuare gli automatismi e le correlazioni dell’economia internazionale. Utile soprattutto per chi opera sul lungo e sul lunghissimo periodo, questo tipo di analisi ci permette di avere orientamenti importantissimi per i nostri investimenti.

L’analisi tecnica è invece antitetica all’analisi fondamentale. Non analizza bilanci, non analizza notizie, ma parte dalle grandezze espresse dal grafico – prezzo, tempo e volumi – per elaborare automaticamente delle analisi.

Indicatori e oscillatori del trading che partono dall’analisi tecnica sono oggi presenti a decine su ogni buona piattaforma di trading e ci permettono di avere un’analisi essenziale di breve periodo. Sono strumenti esatti? Non necessariamente. Ma possono comunque aiutare anche il principiante ad individuare pattern di facile lettura.

Gli indicatori di trading sono l’elaborazione più tipica dell’analisi tecnica sui mercati finanziari e per il trading. Possono indicare il massimo e il minimo movimento di un asset nel futuro di breve periodo, possono fare considerazioni automatiche sul prezzo, oppure ancora individuare supporti e resistenze.

Ogni piattaforma per il trading degna di questo nome oggi include decine di indicatori e oscillatori diversi, che possono essere integrati in pochi click direttamente sui grafici, per la nostra analisi tecnica. Gli indicatori di trading possono anche offrire indicazioni meno immediate e meno nette. Sta di fatto che tutti i trader di un certo livello si affidano senza mezze misure a questo tipo di strumenti.

I grafici Forex ci permettono di studiare il mercato più tecnico del mondo del trading. Tipicamente si ricorre a diverse rappresentazioni, come il grafico a candele giapponesi, oppure il grafico a barre, o ancora il più semplice grafico a linea. Compito di ciascuna variante di questi grafici è di rappresentare in modo immediato determinate notizie di prezzo dell’asset.

Se il grafico a linea si limita ad indicare il prezzo in un preciso momento, le candele giapponesi ad esempio indicano prezzo di apertura e di chiusura, massimo e minimo raggiunto nel medesimo periodo. Saper muoversi con i giusti grafici per ogni situazione è parte del bagaglio informativo di chi fa trading con successo e materia eccellente da studiare nei corsi che si occupano di investimenti.

#STUDIARE IL TRADING

Lo studio costante è la caratteristica principale degli operatori di trading di successo. Non si può assolutamente pensare di avere un futuro sui mercati senza applicarsi quotidianamente nello studio dei mercati e degli strumenti più utili per analizzare i titoli.

La vita del trader non è soltanto operatività, ma anche e soprattutto voglia di rimanere aggiornati e di studiare, verso confini sempre più alti di conoscenza. Fortunatamente oggi oltre ai corsi abbiamo anche altri tipi di strumenti che possono aiutarci nel trading online e offline.

Una piccola menzione anche per gli oggetti dello studio del trading: analisi fondamentale, analisi tecnica, strumenti di investimento, indicatori, resistenze, previsioni, ma non solo. Ci sono anche aspetti extra-mercato, o comunque meno matematici, che possono fare la differenza nella nostra carriera sui mercati. Uno su tutti? La psicologia del trading.

La produzione scritta sul trading è copiosa e ciascuna libreria d’Italia contiene una divisione, per quanto piccola, che is occupa di testi e manuali sul trading. Online poi possiamo accedere anche alla letteratura sul trading in altre lingue, su tutte l’inglese, che rimane la lingua d’elezione per chiunque si occupi di mercati.

Libri per principianti: l’arrivo sul mercato di broker concentrati sui principianti dei mercati ha fatto fiorire una letteratura ampia – e utile – sulle basi del trading. Nella selezione di TradingOnline.com sono presenti diversi libri che sono utili sia per chi è principiante in generale, sia per chi invece deve avviare la conoscenza di un nuovo mercato con il quale non si è mai cimentato.

Libri di livello intermedio: per arrivare a fare trading su buoni livelli bisogna studiare. Ma non a caso: bisogna seguire un percorso che aumenti la difficoltà degli argomenti in modo graduale. In questo senso i libri sul trading di livello intermedio devono preoccuparsi proprio di accompagnare lo studente dagli argomenti di livello base verso quelli di livello avanzato. In questa categoria si cominciano ad affrontare in genere le questioni più importanti in tema di analisi tecnica e fondamentale, di composizione del portafoglio e di diversificazione dello stesso.

La psicologia del trading non è nulla di esoterico, nessuna formula per arricchirsi presto e subito con qualche trucco della mente. Si riferisce più banalmente al nucleo di reazioni ed emozioni al quale saremo inevitabilmente sottoposti durante le nostre operazioni di trading.

Dalla rabbia alla paura, dall’avidità alla lucidità: gestire al meglio la nostra mente è assolutamente necessario per chi sta maneggiando i propri capitali sui mercati, per grandi o piccoli che siano. Per questo motivo dovremo imparare a riconoscere prima e controllare poi le emozioni che sono legate al mondo del trading. Unico modo, questo, per evitare di farsi dominare dagli istinti.

Psicologia trading - infografica a cura di ©TradingOnline.com
La psicologia del trading è un aspetto fondamentale – anche questo da studiare tramite i corsi

I mercati apprezzano talvolta le intuizioni, ma chi vuole dominarli dovrà avere una strategia e delle regole da seguire, soprattutto nei momenti maggiormente burrascosi. La psicologia del trading ci aiuta anche a sviluppare disciplina. Che è necessaria per seguire i nostri piani anche quando le nostre emozioni sull’immediato potrebbero spingerci a fare altro.

#TECNICHE DI TRADING

Nel mondo del trading non si può improvvisare: non è un mondo dominato dalla fortuna, ma dallo studio e dalla preparazione. Gli investimenti che facciamo non sono pertanto assimilabili ad una puntata al casinò. Hanno bisogno di essere inseriti correttamente all’interno di una strategia, per quanto possibile organica, che abbia un’obiettivo e uno scopo.

C’è chi sceglie di operare sul brevissimo periodo, chi invece sul lungo, chi vuole cercare di ottenere guadagni piccoli ma ripetuti. Lo studio delle tecniche di trading comprende sia l’impostazione di una corretta strategia, sia il corretto utilizzo della combinazione di strumenti di analisi.

Tradizionalmente vengono divise in tre, a seconda dell’orizzonte temporale: breve periodo, scalping e lungo periodo. In realtà negli anni ne sono nate tantissime di intermedie, che spesso pescano dall’una o dall’altra strategia complessiva.

Oggi ci sono decine di ottime strategie a disposizione, sia per l’intervento su un solo mercato o titolo, sia complessivamente per la gestione del nostro portafoglio complessivo. Studiare le strategie di base nel trading ci permette poi di elaborare anche le nostre, a seconda delle nostre specifiche necessità e soprattutto degli obiettivi che ci siamo prefissati.

Ci sono diversi corsi che si occupano di strategie di trading, da considerarsi sempre e comunque di livello almeno intermedio. Seguirli può aiutarci a migliorare molto i nostri rendimenti e la nostra comprensione del mercato.

Non esistono differenze importanti tra le strategie generalmente applicate al trading e quelle specifiche per il Forex. Anzi, spesso le strategie nate nel contesto dei mercati valutari oggi sono trasposte anche nei mercati di altro tipo. Valgono pertanto le valutazioni che abbiamo fatto poco sopra per le strategie di trading: si sono moltiplicate e offrono oggi basi molto complete dalle quali partire per lo sviluppo delle proprie strategie personali.

Il Forex è storicamente un mercato molto tecnico, con liquidità e volatilità sufficienti per applicare anche strategie di breve e brevissimo periodo. Si è sempre preferita l’analisi di breve periodo e quindi l’analisi tecnica per creare strategie di respiro molto poco ampio. Rimane però da sottolineare che il Forex può essere utilizzato anche a copertura di altri tipi di investimento che abbiamo effettuato su altri mercati.

E in quel caso strategie di periodo parallelo sono le uniche utili per fare hedging, ovvero per coprirci dai rischi valutari di un investimento su mercati esteri.

#MERCATI NEL TRADING

Il trading deve una parte importante della propria popolarità anche alla varietà di prodotti e mercati che è in grado di offrire. Oggi dalle medesime piattaforme è possibile accedere a migliaia di titoli, in condizioni di assoluta neutralità. Sebbene non tutti i broker offrano gli stessi mercati, esiste un nucleo di titoli che oggi sono ubiqui e che sono il bread & butter del trading online.

Mercati Trading - infografica a cura di ©TradingOnline.com
Il trading permette oggi di accedere a moltissimi mercati

Il Forex è – e con ogni probabilità continuerà ad essere – il mercato quantitativamente più importante per il trading. Ogni giorno muove miliardi di dollari, 24 ore su 24, fatta eccezione per il sabato e la domenica. Su questo mercato possiamo puntare sulle valute di tutto il mondo, sul rialzo o sul ribasso, per speculare direttamente oppure per coprirci da ulteriori investimenti in valuta estera.

Il mercato delle azioni è il più redditizio, statisticamente, sul lungo periodo. È anche il mercato che ci permette di avere una diversificazione importante per geografia e per comparto. Oggi tutti i migliori broker offrono accesso ai principali mercati di borsa e permettono di investire sui migliori titoli da comprare adesso.

Quando compriamo un’azione stiamo tecnicamente comprando una quota societaria, che ai prezzi di mercato potremo rivendere in qualunque momento, incassando un profitto – nel caso in cui l’azienda avrà aumentato nel frattempo il suo valore.

Comparti azioni - infografica a cura di ©TradingOnline.com
Le azioni offrono investimenti in molti comparti diversi

Investire in Commodities vuol dire investire in materie prime, ovvero materiali che sono utilizzati dall’industria come semi-lavorati, oppure a scopo energetico. Da qualche tempo, anche sui mercati destinati ai clienti privati, è possibile inoltre puntare sulle cosiddette soft commodities, ovvero le materie prime alimentari, come grano, cacao e caffè.

Un mercato altamente speculativo, che muove diversi miliardi di dollari ogni giorno e al quale oggi, grazie soprattutto ai broker CFD, possiamo investire anche capitali di modesta entità.-

Gli ETF sono fondi a gestione passiva, che individuano un paniere (che può essere ad esempio un indice di borsa) e lo replicano automaticamente. È un ottimo modo per investire in titoli azionari diversificati, oppure su titoli di diversi paesi, con spese molto basse – soprattutto rispetto ai classici fondi comuni di investimento.

Anche se la gestione è passiva, esistono comunque delle commissioni gestionali, seppur in genere inferiori al mezzo punto percentuale. Per chi non vuole selezionare uno per uno i titoli che comporranno il proprio portafoglio azionario.

Gli indici di borsa sono panieri che selezionano, secondo regole predefinite, i migliori titoli di una determinata borsa. Il DAX 30, che è il principale indice della borsa tedesca, seleziona le principali 30 azioni quotate a Francoforte, e a seconda del peso specifico, modifica il valore dell’indice stesso. È quanto avviene per FTSE MIB, oppure ancora CAC 40, NASDAQ 100 e tanti altri indici che rappresentano tutte le borse mondiali.

Anche in questo caso stiamo investendo su un paniere di beni, con replica automatica, anche se in questo caso senza alcun tipo di costo aggiuntivo.

Le obbligazioni sono titoli di debito che stati e aziende emettono per ottenere capitale per le proprie spese, offrendo nel durante un tasso di interesse e al termine del contratto la restituzione del capitale. Ne esistono di diversi tipi, con quelle statali che continuano ad essere tra i principali strumenti di risparmio per noi italiani.

Investire in obbligazioni vuol dire tecnicamente prestare denaro a chi ha emesso il titolo. Il rischio? Quello che il nostro creditore fallisca e non sia in grado di restituisci il capitale che ha ottenuto da noi.

Le criptovalute sono ormai da qualche anno da considerarsi come strumenti di investimento a tutti gli effetti. Possono infatti essere acquistate e vendute con strumenti molti simili a quelli del Forex, ovvero con le stesse piattaforme e tramite gli stessi identici broker.

Si può investire, per guadagnare, su Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash, Ripple, Monero e tante altre criptovalute emergenti come EOS, oppure ancora Binance Coin. La scelta è vasta, anche se come avvertenza generale va ricordata l’estrema volatilità di questo tipo di asset.

I futures sono degli strumenti di investimento che puntano sul prezzo futuro di una materia prima o di altro tipo di asset – tipicamente le valute. Sono dei prodotti derivati nati per proteggere gli agenti di un determinato mercato dalla perdita di valore tra estrazione/realizzazione del prodotto e vendita dello stesso. Oggi sono strumenti speculativi per eccellenza, al quale accedono anche risparmiatori e investitori con buona propensione di rischio semplicemente per conseguire un guadagno.

#AUTOMAZIONE NEL TRADING

L’automazione nel trading è una realtà concreta, sebbene ne andrebbe ristretto, almeno in parte, il campo di competenza. Non parliamo di sistemi di trading automatico, come quelli pubblicizzati dai truffatori, che promettono guadagni facili, anzi automatici, senza muovere un dito.

Parliamo degli strumenti che possono permetterci effettivamente di fare trading automatizzando in tutto o in parte le procedure. Senza però che ci siano delle promesse di guadagno certo: anche l’automazione del trading è infatti al servizio del trader sveglio e preparato, senza che possa in alcun modo prendere decisioni al posto nostro su quanto conta davvero, ovvero strategia, scelta stessa del sistema, individuazione del capitale e dei mercati di destinazione.

Negli ultimi anni sono stati poi fatti dei passi importanti in avanti da parte dei software che garantiscono questo tipo di strumentazione. Seguiremo qui i migliori.

Gli Expert Advisor sono uno strumento che è incluso in MetaTrader e che può esservi facilmente caricato anche scaricandolo da fonti terze. Un Expert Advisor è un software che può svolgere automaticamente diversi tipi di operazioni: dall’aggiunta di indicatori sul grafico al trading completamente automatizzato, utilizzando segnali che arrivano da fonti terze o interne allo stesso script.

Gli Expert advisor sono ad oggi il sistema più avanzato per fare trading in modo automatico, in tutto o in parte e scegliendo gli script giusti tra le migliaia che sono pubblicati sul market interno di MetaTrader, possiamo effettivamente integrare nelle nostre operazioni un po’ di trading automatico.

Trading Automatico - infografica a cura di ©TradingOnline.com
Gli automatismi informatici possono aiutarci nel trading – ma occhio a non fidarsi del primo che capita

Sono stati e sono ancora pubblicizzati su diversi siti internet, come la soluzione finale ad ogni problema di trading. Prima di dare un giudizio però sarebbe il caso di capire di cosa si stia parlando, perché dentro questa definizione vengono fatti rientrare i sistemi più disparati. Gli Expert Advisor di MetaTrader possono essere effettivamente un sistema in stile robot, anche se non promettono alcun tipo di autonomia assoluta né tantomeno di guadagno.

Quando si parla invece di fantomatici trading robot che opererebbero tramite gestione completa di intelligenza artificiale, meglio porsi qualche domanda prima di versare anche soltanto 1 euro. Il rischio infatti è quello di mettersi nelle mani di sistemi truffa che non hanno nei fatti nulla da offrire a chi investe, se non una perdita sicura del capitale.

Anche il trading algoritmico è di difficile catalogazione: parliamo infatti di diversi tipi di sistemi che utilizzerebbero complessi calcoli per prendere decisioni sui mercati, oppure per segnalare un acquisto utile in un certo momento. In una certa misura anche alcuni Expert Advisor possono fare trading algoritmico, ma ancora una volta definendo molto precisamente il loro campo di applicazione.

Il metro di giudizio è sempre lo stesso: quando ci viene proposto un sistema di trading con algoritmo dai guadagni certi, meglio passare la mano: perché nessun sistema serio può dare una garanzia del genere.

MQL è il linguaggio integrato in MetaTrader che permette a chiunque di sviluppare i propri programmi di trading, da integrare direttamente all’interno dell’omonima piattaforma. Basato sulla sintassi di C++, MQL è un linguaggio molto avanzato e con tutte le funzionalità utili per intervenire direttamente sui grafici e anche sui mercati. Sicuramente un prodotto di qualità, che marca la differenza tra MetaTrader e le altre piattaforme.

Potrebbe interessarti anche: Come funziona Pine Script

#ESPERIENZE DI TRADING

Sono purtroppo moltissimi i sistemi truffa che sfruttano al popolarità del Trading Online per raggirare inesperti e poveri sprovveduti. Il trading dopotutto muove molto denaro e incarna anche, per chi non è informato, il mito del guadagno facile. Diventa così facile per i venditori di fumo sfruttarne la popolarità per vendere sistemi truffa, sempre caratterizzati da un’idea di fondo: il guadagno facile, se non addirittura automatico. Quando si fa trading ci si deve sempre rivolgere a intermediario sicuri, con licenza europea e che abbiano una buona reputazione.

Ci si può facilmente scambiare opinioni sul trading con altri investitori più o meno esperti, sia attraverso forum che attraverso chat. È un’idea assolutamente consigliata, sebbene dovremmo comunque evitare di farci dare indicazioni troppo precise di investimento.

Gli interlocutori online e offline, quando di mezzo c’è il nostro capitale, andrebbero sempre presi cum grano salis. Sempre meglio rivolgersi a interlocutori affidabili e verificare l’effettiva solidità di quanto viene detto, prima di prendere per buono quello che ci viene consigliato.

📗A scuola di Trading Online con © TradingOnline.com

TradingOnline.com è anche scuola di Trading. La nostra redazione ha realizzato “Diventare Trader by ©TradingOnline.com“, ebook da scaricare gratuitamente che affronta tutti gli argomenti principali dei mercati finanziari.

Abbiamo pensato ad una struttura modulare, che da un lato permette a chi non conosce ancora nulla di formarsi sulle basi, dall’altro – agli utenti più esperti – di individuare prontamente il campo principale di interesse e consultarlo direttamente.

Importante: Il nostro eBook, corso completo che accompagna il trader principiante lungo tutto il “tortuoso cammino” verso il sapere del trading on line, è curato ed aggiornato costantemente. Tutti coloro che scaricano oggi l’eBook da qui, ricevono l’ultima versione aggiornata e saranno sempre informati sull’uscita di nuove versioni. Abbiamo difatti pensato ad un sistema intelligente che invierà una email a tutte le persone che dispongono già una copia, dove sarà contenuto il link al download della nuova versione aggiornata, il tutto senza effettuare nuove registrazioni!!!

Lezioni di Trading

Abbiamo diviso il nostro ebook Diventare Trader by ©TradingOnline.com in diverse lezioni, consultabili sia consequenzialmente sia singolarmente. Abbiamo deciso di affrontare tutti i principali argomenti del mondo del trading, per offrire un corso in forma di lezioni digitali facilmente accessibili.

  • Cos’è il trading online

La sezione che spiega a cosa ci si riferisce quando si parla di trading online. Cosa lo differenzia dalle altre modalità di investimento? Perché dovremmo sceglierlo rispetto agli altri canali oggi disponibili per il piccolo e medio risparmiatore?

  • Come funziona il trading online?

Capire il funzionamento del trading online ci permette di prendere posizione in modo intelligente sul mercato, esprimendo le nostre intuizioni e prevedendo anche le possibili reazioni dei titoli alle principali notizie e movimenti. Capire il funzionamento di base del trading online è il primo passo per avventurarsi in territori meno intuitivi.

  • Come imparare e fare trading

Dalla comprensione teorica alla pratica. Il trading online è anche e soprattutto azione. Bisogna comprendere per analizzare e analizzare per operare. Nel nostro ebook si trovano tutti gli approfondimenti necessari per capire come imparare a fare trading, dopo averne compreso i canoni.

  • Come muovere i primi passi

Una lezione pratica che abbiamo dedicato a chi arriva per la prima volta nel mondo del trading online e vuole subito buttarsi nella mischia. Con l’aiuto dei conti demo gratuiti, che ci permettono di imparare anche sbagliando, senza mettere a rischio i nostri capitali e i nostri risparmi.

  • Formazione: quali risorse studiare?

La formazione è l’aspetto più importante per chi vuole diventare un trader di successo. Per questo motivo abbiamo deciso di fornire ai lettori del nostro ebook un percorso per imparare a selezionare le fonti giuste per formarsi. Il rumore, in un settore che muove solo in Italia svariati miliardi di euro ogni anno, è una costante. Con formatori e divulgatori senza scrupoli che provano ad approfittarne. La formazione è necessaria, ma soltanto se di buona qualità. Scegliere le fonti corrette è un altro degli asset fondamentali per chi vuole imparare davvero a fare trading.

  • Imparare a prevedere il mercato

La sezione più tecnica del nostro ebook. Parliamo di analisi fondamentale e di analisi tecnica, partendo dai principali strumenti. L’azione del trader si può ridurre essenzialmente a questo momento: l’individuazione di trend da anticipare e poi da seguire fino ad esaurimento. È questa l’essenza del trading e la fonte dei guadagni per chi opera in questo specifico mercato. Imparare gli strumenti che ci aiutano a prevedere il mercato e ad anticipare i trend è l’aspetto tecnico e operativo più importante per chi vuole fare trading online e far crescere il proprio capitale.

  • Evitare le truffe

Non esistono truffe soltanto nella formazione, ma anche tra broker e sistemi di guadagno automatico che purtroppo continuano ad essere pubblicizzati da network e guru senza scrupoli. Abbiamo deciso di inserire una lezione specifica per imparare a riconoscere, e dunque difenderti, dalle truffe di trading online – una lezione che permetterà di acquisire gli strumenti giusti per individuare gli intermediari legali e affidabili e scartare quelli che fuggiranno con il nostro capitale.

Una skill che ci permetterà quantomeno di risparmiare tempo e denaro – ogni anno decine di migliaia di italiani vengono truffati da broker illegali oppure ancora da intermediari invisibili – creati ad arte per mettere le mani sul nostro capitale.

  • Uno scambio di opinioni

La sezione conclusiva del nostro ebook – che indica i migliori luoghi digitali dove scambiarsi opinioni con altri trader. Per crescere e per avere analisi, gratuite, da parte di chi già opera sui mercati. La grande rivoluzione del trading online è quella di permettere a milioni di persone di interagire, di condividere esperienze e informazioni.

Una sorta di hive mind, di cervello collettivo che affronta i mercati con molta più forza e competenza dei singoli che lo compongono. Conoscere i principali snodi informativi liberi sul trading online, è la marcia in più che può fare la differenza.

ebook corso trading online

Diventare Trader” di ©TradingOnline.com

Il nostro eBook, che puoi scaricare gratuitamente, ti fornisce gli elementi conoscitivi base anche se inizi nel trading da zero.

Le slides che troverai all’interno del nostro corso sono realizzate per risultare di facile comprensione anche ai principianti.

    Informativa Privacy Policy

    Autorizza il trattamento dei dati personali come riportato nella Privacy Policy

    🥇Corsi Trading: Tipologie e Liste dei Migliori 2021

    Ci sono diversi tipi di corsi trading e possono essere divisi tanto per argomento, quanto per difficoltà del percorso che viene proposto. Possono essere divisi in categorie anche in relazione alla tipologia di fruizione, dai corsi classici a quelli cartacei, passando dalle sessioni dirette di apprendimento.

    In questa sezione della nostra guida dedicata ai corsi trading affronteremo tutte le migliori categorie di corsi da seguire per migliorare le nostre possibilità sui mercati finanziari.

    👶Corso Trading Gratis per Principianti

    Un corso per principianti deve partire dalle basi, spiegandole senza dare nulla per scontato e offrendo un percorso di apprendimento razionale, che offra informazioni nell’ordine corretto.

    Non serve traghettare immediatamente l’inesperto sul mercato, con il rischio di metterlo subito davanti a questioni troppo complesse per chi è poco esperto. Il cammino deve essere graduale e deve offrire la possibilità a tutti di seguirlo con i propri tempi, con i propri ritmi e, volendo, anche con il ritorno su argomenti che si sono compresi poco.

    Con queste caratteristiche in mente abbiamo deciso di realizzare Diventare Trader, un cammino passo per passo, che è in costante aggiornamento (chi scarica il corso/ebook oggi avrà a disposizione più lezioni rispetto anche a poche settimane fa) e che miglioriamo anche grazie al vostro feedback.

    Partiamo, come già illustrato, dalle principali questioni definitorie sul trading online, quelle questioni teoriche che sono la base per muoversi poi su sentieri maggiormente operativi. Tutto è spiegato con linguaggio sufficientemente semplice anche per chi non ha alcun tipo di esperienza pregressa, senza però nascondere nulla del funzionamento effettivo dei mercati.

    Perché anche questioni complesse come quella del trading in generale possono essere affrontate in modo comprensibile e accessibile a tutti. Il trading oggi non deve più essere ad appannaggio esclusivo degli esperti. Obiettivo del trading online è stato quello di rendere democratico l’accesso ai mercati.

    Nostro compito di divulgatori, anche attraverso il nostro corso, è rendere le conoscenze necessarie per avere successo nel mondo del trading accessibili a tutti. Cosa che facciamo ogni giorno con il nostro sito e che offriamo in forma condensata con il nostro ebook.

    🚀Corso Trading per Professionisti

    Esistono poi corsi trading destinati ad un pubblico di professionisti, o comunque che possiede già delle conoscenze avanzate dei mercati, delle strategie e dei principali strumenti operativi. Segnaleremo i primi tre per utilità, almeno a giudizio della nostra redazione.

    • I webinar di FinecoBank

    FinecoBank offre la possibilità di seguire dei webinar, ovvero delle lezioni specifiche sugli argomenti più importanti che riguardano il trading e gli investimenti, con lezioni di buona qualità, che hanno come unica pecca il non inserimento in un percorso non organico. Più lezioni separate che corsi, ma comunque di ottima qualità.

    • Da Udemy: Macroeconomia ed indici azionari, trading system, Calendar

    Un corso completo di 1 ora che permette di approfondire, in lingua italiana, i principali temi dell’analisi fondamentale, almeno per l’aspetto che include le notizie di macroeconomia. Un buon corso, che consigliamo. Tutti di seguire per conoscere a fondo uno degli aspetti più importanti per chi segue i mercati e vuole fare trading al top seguendo come si muovono le economie nazionali e internazionali.

    • Trading Online de Il Sole 24 Ore

    Un corso pubblicato ormai da tempo da parte del principale giornale di informazione finanziaria in Italia. Ricco di contenuti, con una guida completamente operativa scritta da Giovanni Benedetto e Flavio Miglioli. Da premiare, oltre che la qualità in senso stretto, anche l’impostazione organica in grado di trasformare un testo scritto in un vero e proprio corso avanzato di trading.

    Ci sarà un seguito per il nostro libro, pensato per chi vuole muovere i primi passi e arrivare, con un per-corso, agli argomenti specialistici del trading. Un seguito di corsi speciali, che ci permetterà di continuare il nostro cammino verso il trading professionistico. Per chi vuole integrare il proprio mestiere con l’accesso ai mercati e, perché no, anche per chi vuole tentare di vivere di trading.

    Trading Academy gratis

    Il broker eToro (qui per il sito ufficiale) offre la sua Trading Academy Gratuita, per accedere a tre diversi canali di apprendimento, con corsi completi che affrontano tutti gli argomenti più importanti, sia per quanto concerne il mondo del trading in generale, sia gli strumenti aggiuntivi che offre tramite la sua piattaforma.

    Sono presenti webinar live, ai quali poter partecipare periodicamente, così come corsi online sempre disponibili e anche video singoli di lezioni, per approfondire corsi specifici. Una grande opportunità da parte di un broker che oggi offre condizioni ideali sia per chi inizia a fare trading, sia per chi invece ha una certa esperienza. I corsi sono completamente gratuiti e consigliamo pertanto di seguirli prima di iniziare a fare trading.

    Guida completa ad eToro: eToro recensione aggiornata e opinioni

    📱Corso Trading Kindle

    Si possono seguire corsi trading anche su Kindle, dispositivo sicuramente comodo perché di piccole dimensioni, con un buono schermo e soprattutto facile da portare ovunque. Prima però di avventurarci sul market Amazon alla ricerca di un buon corso / libro, consigliamo ancora una volta il nostro Diventare Trader by ©TradingOnline, che è perfettamente compatibile con Kindle e non richiede alcun tipo di pagamento.

    Il corso che proponiamo è identico per qualunque supporto e pertanto potremo seguirlo in contemporanea da PC, Tablet e anche da Kindle o altro tipo di e-book reader, come Kobo.

    Miglior Live Coaching Gratis

    Il broker Trade.com offre sessioni di live coaching gratuite, che ci mettono a disposizione uno specialista di trading, in una lezione 1:1. Durante la lezione sarà possibile approfondire gli argomenti che non abbiamo magari capito dagli altri corsi, oppure studiare un argomento di base, o ancora avanzato.

    Un’opportunità straordinaria e gratuita, perfetta integrazione per qualunque altro corso trading stiamo seguendo, direttamente dalla viva voce di un vero esperto di trading, messoci a disposizione da uno dei broker più attivi in Europa e in Italia.

    Guida completa a Trade.com: Trade.com recensione aggiornata e opinioni

    💰Migliori Corsi Trading a Pagamento

    Prima di arrivare alle conclusioni citiamo 4 corsi a pagamento che affrontano argomenti utili sia per gli specialisti, sia per chi è giunto a conclusione degli altri corsi che abbiamo segnalato.

    • The complete Forex Trading Guide

    Corso di Gerrit Gerber che è disponibile sulla piattaforma Udemy e che pur affrontando esclusivamente argomenti legati al Forex, ci permette di imparare tecniche, strumenti e analisi che potremo utilizzare anche su altri mercati. Un corso molto lineare, di facile comprensione e adatto già ai trader di livello intermedio.

    • Corso di Trading Online

    Con Marcello Ascani, divulgatore molto giovane ma che ha già un incredibile seguito. Un corso basilare, con un prezzo importante, che permette di apprendere le basi per diventare trader di successo. Uno dei migliori in italiano e a pagamento, soprattutto per chi non ha una precedente formazione.

    • Investment and Portafoglio Management

    Corso presente sulla piattaforma Coursera e preparato dalla Rice University. Un ottimo corso perché molto didattico, ricco di informazioni (e di lezioni) e che affronta un argomento purtroppo spesso ignorato: il management del proprio portafoglio e la composizione dello stesso. Grandissimo corso, ai prezzi molto contenuti che pratica in genere Coursera.

    • Introduction to Data Analysis Using Excel

    Un corso anomalo, che forse molti dei nostri lettori non si aspettavano di trovare su una pagina dedicata ai Corsi Forex. Invece imparare l’utilizzo di Excel per l’analisi dei dati è un passo importante per chiunque voglia approcciarsi ai mercati con le giuste conoscenze e con le giuste possibilità di guadagno. Corso molto avanzato sull’utilizzo del migliore foglio di calcolo attualmente disponibile al mondo.

    Conclusioni

    I corsi trading possono aiutarci a partire con il piede giusto nel mondo della finanza e degli investimenti. Sono il modo più intelligente per seguire un percorso organico di apprendimento, ovvero che possa mettere in sequenza i diversi saperi e aumentarne lo spessore e la comprensione.

    Senza dimenticare che anche con i migliori corsi avremo comunque bisogno di pratica. Pratica che oggi possiamo effettuare con conti demo di trading, gratuiti e con piena funzionalità.

    Abbinare la teoria alla pratica rimane necessario per chiunque voglia effettivamente imparare a fare trading, non limitandosi a conoscenze prettamente teoriche che lasciano, purtroppo, il tempo che trovano.

    FAQ Corso Trading: domande e risposte comuni

    A cosa servono i corsi di trading?

    A seconda del nostro livello di partenza ci permettono di imparare le basi del trading online, le tecniche, le strategie e l’analisi dei mercati. Sono utili per accrescere le proprie conoscenze.

    Chi ha bisogno di un corso di trading?

    Tutti, scegliendo il corso giusto, possono scegliere un corso di trading che faccia al caso loro. Ci sono corsi per principianti, per utenti intermedi e anche per trader avanzati. La conoscenza che si può acquisire nel mondo del trading è praticamente illimitata.

    Conviene seguire un corso di trading?

    Se il corso è di qualità, assolutamente sì. Bisogna inoltre scegliere un corso che sia adeguato per il proprio livello di preparazione. Il tempo, soprattutto negli investimenti, è denaro.

    Come possiamo scegliere un buon corso di trading?

    Nella nostra guida abbiamo selezionato i migliori corsi attualmente disponibili. Indichiamo anche criteri e caratteristiche che ci permettono di scegliere in autonomia.

    Non ho mai fatto trading: conviene seguire un corso?

    , è altamente consigliato farlo. Scegliere un buon corso di partenza permette di partire le conoscenze giuste.

    Quali argomenti affrontano i corsi trading avanzati?

    I corsi trading avanzati sono in genere concentrati su argomenti di analisi tecnica e fondamentale, con l’implementazione di strategie complesse e perfettamente ritagliate sulle esigenze del trader.

    Esistono buoni corsi trading gratis?

    Certamente. Ne consigliamo diversi nella nostra guida, compreso “Diventare Trader“, il nostro eBook che è possibile scaricare gratuitamente.

    Il voto di ©TradingOnline.com


    ⭐⭐⭐⭐⭐