Pubblicato il

Trading Finanziario

Guida

Il trading finanziario è una modalità di investimento che avviene sui mercati, comprando e vendendo titoli allo scopo di trarne profitto. I mercati finanziari, culla di questa modalità di trading, sono vari e permettono di scambiarsi titoli che rappresentano da quote di aziende a valute, passando anche da materie prime e da altri tipi di beni fisici.

Fare trading finanziario vuol dire impiegare il proprio capitale a scopo speculativo, comprando e vendendo titoli in borsa o su altri mercati digitali allo scopo di trarne un profitto.

Il trading finanziario oggi offre moltissimo sia a chi investe piccoli capitali, sia a chi invece cerca impieghi alternativi all’interno di strategie complesse. Con questo approfondimento fisseremo tutti i principali canoni e punti del trading finanziario – aiutando sia chi non ha esperienza sia chi conosce già il funzionamento dei mercati a trovare le propria strada.

Tabella introduttiva al Trading Finanziario:

💰Con quanto si iniziare:Si può iniziare anche con piccole somme.
👶E’ difficile:No, ma c’è molto per iniziare correttamente
🏫Corsi finanziari professionali:The complete foundation Stock Trading Course / Corso Introduttivo al mondo della Finanza Professionale
📚eBook gratis:Diventare trader di ©TradingOnline.com
Opinioni e giudizio:⭐⭐⭐⭐⭐
Trading Finanziario – la nostra tabella di presentazione

Trading Finanziario cos’è: chiariamo il suo significato

Il trading finanziario è una forma di investimento, con la quale compriamo e vendiamo titoli finanziari scambiati presso i mercati e le borse. Obiettivo del trading finanziario è trarre un guadagno dalla compravendita dei titoli suddetti. È una modalità di investimento indipendente, che ci viene offerta dai broker finanziari e che ci permette di investire il nostro capitale direttamente.

Trading Finanziario: cos'è e come funziona? La guida completa a cura di ©TradingOnline.com
La guida di ©TradingOnline.com al Trading Finanziario: cos’è e come funziona esattamente

La definizione scolastica va, come nella tradizione di TradingOnline.com scomposta nelle sue parti, per comprendere quale sia l’effettiva portata di questo tipo di investimenti, cosa ci permettono e non permettono di fare, cominciando già da ora a formarci un’idea di quello che ci aspetterà direttamente nei mercati.

  • Titoli finanziari

Ci sono diversi tipi di titoli finanziari. Abbiamo le azioni – che rappresentano la quota minima di un’azienda quotata – così come abbiamo il Forex sulle valute, che avviene tramite contratti che rappresentano una certa quantità, ad esempio, di EURO contro Dollari USA. Fanno parte della categoria dei titoli finanziari anche i contratti sulle materie prime, le criptovalute, gli ETF, gli indici di borsa – replicati o meno tramite CFD, contratti per differenza.

Tutti questi titoli finanziari hanno in comune diversi aspetti: hanno un valore di mercato, sono scambiati nelle borse e possono essere liberamente venduti a terzi – e di conseguenza comprati da terzi. Un contratto da 100.000 USD di oro può essere poi scambiato molto più facilmente del bene fisico che rappresenta. E lo stesso vale per le coppie del Forex e le materie prime in generale.

I titoli finanziari sono nati per rendere facile scambiarsi la proprietà del sottostante, senza che siano coinvolti spostamenti fisici di merce. O in alternativa per rendere il passaggio di quote molto più semplice. L’esempio classico da fare in questo caso è la differenza tra l’acquisto di un’azione (operazione che dura pochi secondi) e l’ingresso in una classica SRL. Nel primo caso, dato che si tratta di un titolo finanziario, possiamo appoggiarci ad una borsa. Nel secondo caso le operazioni sono molto più complesse, perché le partecipazioni in una SRL non sono titoli finanziari.

  • Compravendita

Chi fa trading finanziario fa compravendita dei titoli che abbiamo appena descritto. Compra oggi – anche qui a titolo di esempio – 100 Azioni ENI allo scopo di rivenderle un domani ad un prezzo più alto. Ci sono anche altre opportunità di guadagno all’interno del trading finanziario (come i dividendi o gli interessi) – ma in generale l’operazione classica che può offrire opportunità di guadagno è proprio la compravendita.

Anche per i titoli di debito come le obbligazioni esistono mercati finanziari: all’emissione si aggiudicano tramite asta e chi ne è in possesso ha comunque diritto a negoziarli verso terzi. Il cuore della compravendita è il prezzo, che viene determinato liberamente dal mercato, grazie alle forze della domanda e dell’offerta.

  • Modalità di investimento indipendente

Anche PAC, Fondi Comuni e SICAV in generale investono tramite titoli finanziari e talvolta questi titoli sono anche scambiabili con terzo. Qual’è la differenza? L’indipendenza del trader. Chi investe facendo trading finanziario sceglie in completa autonomia i titoli sui quali investire. Decide poi anche quelli di cui liberarsi al prezzo di mercato con una vendita. Quando invece si investe in Fondi o PAC, è una società di gestione a prendersi cura di queste operazioni, è la società stessa a decidere quali titoli verranno mantenuti in portafoglio e quali no.

L’indipendenza è collegata strettamente alla responsabilità: saremo noi a farcene carico, limitatamente al nostro capitale. Perché chi decide paga, direttamente, con il proprio capitale. Chi sceglie il trading finanziario vuole – necessariamente – prendere in mano il proprio destino finanziario. Un’indipendenza che può portare a grandi soddisfazioni – economiche e non.

  • Il broker online

I mercati finanziari non sono di libero accesso. Non ci si può presentare a Piazza Affari e acquistare azioni Moncler come fossero un paio di pantaloni. C’è bisogno di un intermediario che ci offra accesso al mercato: il broker. Scegliere un broker che offra i mercati ai quali siamo interessati diventa pertanto un’aspetto fondamentale.

Ne esistono a centinaia – soltanto tenendo conto di quelli che operano in Europa – e dovremo metterci alla ricerca dell’intermediario che meglio possa soddisfare le nostre specifiche necessità. Ci occuperemo anche di questo, individuando i criteri di cui tenere conto per scegliere i migliori broker per il trading.

Come funziona il trading finanziario

Il trading finanziario è compravendita di titoli finanziari. Avviene ogni giorno in qualunque paese del mondo, presso borse o mercati over the counter e impegna milioni di operatori, sia professionali che indipendenti. Ma cosa succede durante questa compravendita? Come funzionano i gestori di questo commercio, ovvero i cosiddetti mercati?

Come funziona il trading online - infografica a cura di ©TradingOnline.com
Il Trading Finanziario ci permette di accedere ai migliori mercati, tramite un broker

Il funzionamento è in larga parte molto intuitivo, anche se taluni aspetti, soprattutto relativi ai broker market maker andrebbero affrontati già da ora, per comprendere le differenze tra le due grandi famiglie di intermediari nel trading finanziario.

  • Cosa stiamo comprando

Come già analizzato poco sopra, nel trading finanziario compriamo titoli. Anche se rappresentano dei beni molto eterogenei – pensiamo a quanto siano differenti un barile di petrolio e un’azione – hanno delle caratteristiche tipiche che li fanno appartenere alla stessa categoria.

In primo luogo possono essere liberamente scambiati: oggi possiamo acquistare della azioni Apple da John Doe, e domani rivenderle a Yukio Arasaki. Il tutto senza incontrare nessuno di questi soggetti e senza neanche conoscerli da remoto. In secondo luogo hanno un prezzo libero, che viene determinato dalle forze economiche della domanda e dell’offerta. Nessuno può imporre un prezzo ai titoli che vengono scambiati sui mercati, se non la libera contrattazione.

I titoli finanziari – per prendere in prestito un termine del diritto civile – sono fungibili. Questo vuol dire che un’azione Amazon è uguale a tutte le altre Azioni Amazon. Così come un contratto su 100 barili di Petrolio WTI è identico a tutti gli altri contratti su 100 barili di Petrolio WTI. Questa fungibilità rende possibili le transazioni rapide del trading finanziario. Non dobbiamo neanche verificare cosa stiamo comprando. Un’azione è sempre un’azione, 1.000 euro sono sempre 1.000 euro, in qualunque parte del mondo e in qualunque mercato.

  • Come avviene lo scambio

Come è possibile scambiarsi azioni anche senza conoscersi? Chi si occupa di far incontrare noi, in Italia, con un potenziale investitore giapponese, il tal Yukio Arasaki che abbiamo citato poco sopra? I mercati finanziari.

I mercati finanziari esistono proprio per permettere a tutti, in qualunque parte del mondo, di accedere alle contrattazioni sui titoli quotati su quella specifica piazza. Prendiamo ad esempio la Borsa Italiana, quella che in gergo siamo soliti chiamare Piazza Affari. Qual è il suo ruolo? Le aziende italiane, in larghissima parte, decidono di affidare le negoziazioni dei propri titoli azionari a questa borsa.

Titoli e denaro - lo scambio - infografica a cura di ©TradingOnline.com
I termini dello scambio tra titoli e denaro

O in parole povere si quotano presso la borsa suddetta. La borsa ha il compito di tenere aggiornati i prezzi e le intenzioni di ordine dei diversi investitori, che vogliono comprare o vendere le azioni di un’azienda quotata. Immaginiamo di avere 3 investitori che vogliono vendere in un preciso istante azioni ENI a 4,09€, 4,08€ e 4,07€ – dal lato dei possibili acquirenti abbiamo altri tre investitori che vogliono acquistare azioni ENI a 4,05€, 4,06€ e 4,07€ .

La borsa fa incontrare le offerte a 4,07€ e permette la transazione. Noi non sappiamo chi le ha vendute o, nel caso di vendita, non sappiamo chi le ha comprate, perché è appunto il mercato, la piazza finanziaria ad occuparsi di questo.

Lettura d’approfondimento consigliata: Migliori azioni petrolio

Questo tipo di scambio – seppur molto semplificato – è quanto avviene ogni giorno, milioni di volte, in qualunque piazza finanziaria del mondo. Da New York a Tokyo, passando per Milano, Francoforte, Sydney, Casablanca e qualunque altro centro finanziario del mondo.

  • Accesso al mercato finanziario: non possiamo farlo da soli

La borsa gestisce una quantità di ordini molto importante e ha bisogno che gli siano inoltrati a determinate condizioni e utilizzando determinati protocolli. Per questo abbiamo bisogno di un broker di trading online, ovvero di un intermediario che abbia accesso alla borsa che ci interessa, alla piazza finanziaria dove si scambia il titolo che vogliamo acquistare o vendere.

Il broker è un intermediario necessario, senza il quale non ci è possibile fare trading finanziario. La scelta è fortunatamente ampia in questo senso e possiamo individuare il broker che meglio soddisfa le nostre specifiche esigenze. Più avanti individueremo i migliori e impareremo i criteri per scegliere quello che fa maggiormente al caso nostro.

  • Il caso dei broker market maker

Ci sono anche broker che offrono un alternativa dal funzionamento diverso rispetto a quello descritto poco sopra. Sono i broker market maker, che operano come controparte di ogni nostra operazione di acquisto e di vendita. I broker di questo tipo propongono in genere contratti CFD, che sono contratti speciali che replicano il prezzo del sottostante.

Un contratto CFD su 1 azione Apple ha lo stesso valore di 1 azione Apple quotata al NASDAQ. Perché non comprare direttamente allora un’azione? Semplice, perché i market maker, vendendo questo tipo di contratti, possono offrire dei servizi aggiuntivi che in modalità diretta (quella descritta sopra) non possiamo ottenere.

Come si comporta un broker market maker? Non ci porta direttamente sul mercato, ma è lui stesso ad essere compratore quando vendiamo e venditore quando compriamo. Il titolo finanziario che ci scambiamo è un contratto, che recita: “Può essere venduto in qualunque momento al prezzo offerto dal broker“.

Il broker replica sulla sua piattaforma i prezzi di mercato aggiungendo uno spread, ovvero un piccolo differenziale tra prezzo di acquisto e di vendita (in genere nella misura di pochi millesimi di euro o dollari). Al tempo stesso, dato che non dovrà accedere direttamente al mercato, non ci caricherà le commissioni di transazione invece presenti presso i broker in accesso diretto (con qualche eccezione – come le azioni a zero commissioni di eToro in DMA).

Il funzionamento dei broker market maker - infografica a cura di ©TradingOnline.com
Cosa sono e come funzionano i broker market maker

I CFD, essendo contratti a margine, ci permettono di utilizzare anche leva finanziaria – che moltiplica l’andamento in sia in positivo che in negativo del titolo che abbiamo acquistato. Allo stesso modo può essere applicata, sempre tramite questi broker, la vendita allo scoperto – con la quale possiamo puntare sul ribasso del titolo che abbiamo scelto.

I broker in CFD pertanto offrono servizi aggiuntivi – spesso a costi ridotti – e sono una validissima alternativa per chi vuole fare trading finanziario. Più avanti parleremo dei broker di questo tipo che offrono le migliori condizioni per fare trading finanziario, sui più grandi mercati e con i migliori strumenti.

Leggi anche:

Trading finanziario: come iniziare [Guida completa]

Tutti possono fare trading finanziario. Da un decennio a questa parte le condizioni offerte dai broker specializzati permettono a chiunque di accedere ai mercati, a prescindere dalla consistenza del proprio capitale e offrendo strumenti semplici e immediati. Ma cosa serve effettivamente per fare trading finanziario?

  • Un capitale

La prima cosa di cui avremo bisogno per fare trading finanziario è un capitale da investire. Oggi basta davvero poco – Capital.com (qui per aprire un conto prova gratis) permette di iniziare anche soltanto con 20 euro – al contrario di quanto avveniva fino a qualche anno fa – e continua ad avvenire tramite i broker bancari.

Chi non vuole iniziare da subito con il versamento di capitale – ha l’alternativa dei conti di pratica gratuiti – offerti da tutti i migliori broker CFD e DMA. Qui si può aprire con eToro – e avremo a disposizione tutte le funzionalità utili per fare trading finanziario, con capitale virtuale.

  • Un broker

Come abbiamo visto, per iniziare a fare trading finanziario dobbiamo avere a nostra disposizione un broker che ci consenta di avere accesso ai mercati. La scelta è vasta oggi in Europa: ci sono centinaia di società che offrono questo tipo di servizi, a costi e condizioni variabili.

Cosa serve per iniziare - infografica a cura di ©TradingOnline.com
Per iniziare abbiamo bisogno di poco – o meglio – di strumenti che sono oggi a disposizione di tutti

I migliori broker che offrono trading finanziario oggi non prevedono costi di iscrizione e non richiedono pagamenti fissi per i loro servizi. Caricano commissioni durante le transazioni e non per l’accesso in sé al mercato. I broker sono responsabili anche della fornitura di servizi ulteriori rispetto all’accesso in borsa, come la piattaforma di trading, la gestione del portafoglio e talvolta anche la fornitura di liquidità.

Il trading finanziario non avviene più per via telefonica oppure recandosi allo sportello bancario. Oggi i broker propongono delle piattaforme per il trading online, alle quali possiamo avere accesso tramite il nostro computer o il nostro smartphone. La qualità di suddette piattaforme può variare grandemente e sarà buona cosa valutarne le prestazioni, la funzionalità e l’affidabilità prima di versare capitale reale.

Anche per questo motivo vanno sempre preferiti i broker che consentono accesso gratuito e con capitale virtuale ai loro servizi. Con FP Markets (qui in demo) si può ad esempio testare MetaTrader – la migliore piattaforma per i professionisti del trading finanziario – senza spendere nulla. Anche i broker che offrono delle piattaforme proprietarie ed esclusive consentono di avere accesso ai servizi con un conto demo e senza costi di sorta.

  • Formazione

La stampa non specialistica descrive borsa e finanza come mercati simili ad un casinò, un gioco d’azzardo dove si vince o si perde a seconda della propria buona stella. Le cose non stanno così: se così fosse dovremmo ritenere personaggi del calibro di Warren Buffett oppure di George Soros come estremamente fortunati, sull’arco di un’attività durata oltre 60 anni per ciascuno.

Così come dovremmo ritenere come fortunati tutti quei trader che oggi vivono di trading finanziario. La verità è completamente diversa: il trading finanziario presuppone formazione. È necessario studiare i mercati, così come studiare i titoli che li compongono, gli strumenti di investimento, le piattaforme, gli indicatori dell’analisi tecnica, l’analisi fondamentale.

La formazione è lo scopo per il quale è nato TradingOnline.com, che offre approfondimenti su tutti i temi, principali e laterali, che riguardano la formazione nel trading finanziario. Non esistono però soltanto i nostri approfondimenti per chi vuole formarsi adeguatamente su finanza e investimenti. Possiamo scegliere tra libricorsi, scuole e anche Sessioni 1:1 con gli specialisti del trading. Trade.com offre sessioni formative gratuite nei quali vengono affrontati tutti i maggiori temi che riguardano il trading finanziario di base.

Per sviluppare poi, a partire da questo piccolo ma compatto capitale formativo, le conoscenze ulteriori delle quali abbiamo bisogno per investire nel trading finanziario con profitto. Non è possibile pensare di fare trading finanziario senza un’adeguata formazione. Equivarrebbe ad affidarsi alla fortuna, in un gioco che non è a somma zero. Sarebbe come scegliere i gratta e vinci come piano pensionistico o come affidarsi al Superenalotto per garantire lo studio ai nostri figli.

Se siamo ai primi passi, potremmo trovare la strategia nel trading una questione troppo complicata da affrontare. In realtà con la formazione giusta possiamo iniziare a comprendere le diverse macro-strategie che possono essere utilizzate sui mercati. Ne offriremo adesso un breve riassunto, per capire quantomeno di cosa stiamo parlando e per orientarci nella nostra futura formazione.

Scalping: una strategia di brevissimo periodo. Chi investe con lo scalping punta a guadagni molti ridotti, ma ripetuti nel tempo. A fine giornata di trading, lo scalper potrebbe aver aperto anche centinaia di posizioni, tutte chiuse nel giro di pochi minuti. Molte delle quali in perdita. Quel che conta è la somma dei guadagni da verificare contro la somma delle perdite. Una strategia molto frenetica e molto tecnica, per la quale il trading algoritmico e il sostegno di script come gli EA della nota piattaforma trading MetaTrader possono essere di grande aiuto.

Strategia Trading Finanziario - infografica a cura di ©TradingOnline.com
Strategia: come scegliere quella corretta

Day Trading: l’operatore di questa strategia apre una o più posizioni, da chiudere però sempre all’interno della stessa giornata di trading. È molto versatile nella scelta dei titoli e dei mercati, perché il suo obiettivo principale è di individuare trend che possano essere sostenuti per alcune ore. Anche questo tipo di trader finanziario ricorre molto all’analisi tecnica e all’utilizzo di indicatori e oscillatori.

Value Trading: una strategia complessiva e potenzialmente pluriennale, che punta ad individuare titoli che possano offrire grandi rendimenti sul lungo e lunghissimo periodo. Resa popolare da Warren Buffett, in realtà è una delle strategie più antiche tra quelle ancora utilizzate oggi. Era nata in un contesto in cui pensare di fare migliaia di operazioni al giorno era semplicemente impossibile (pensiamo al trading fatto direttamente al piano di borsa, con ordini passati a mano). Continua ad essere una grande strategia, che punta al

Esempi pratici di trading finanziario

Non è difficile piazzare i primi ordini tramite il trading finanziario. Lo dimostreremo tramite due diversi ordini di prova, con conto demo gratuito (e quindi senza versare nulla) con due broker di grande qualità – e idonei per ogni tipo di operazione sul trading finanziario, eToro (qui per il sito ufficiale) e FP Markets (qui per ottenere un conto demo gratis).

  • Ordine di prova sulle azioni Apple con eToro

eToro è un broker di spessore – soprattutto nel campo delle azioni. È tra i pochi al mondo ad offrire sia accesso diretto, sia in modalità CFD, a listini che spaziano dagli USA ai principali mercati europei. Qui lo utilizzeremo per piazzare il nostro ordine sulle azioni Apple, un ordine di prova con capitale virtuale.

  • PRIMO PASSO – per inserire il nostro primo ordine nel settore azionario dovremo aprire un conto demo con eToro. Seguendo il link arriveremo sulla pagina che ci permetterà di ottenerlo gratuitamente. Dovremo fornire un indirizzo e-mail, un nome utente con il quale saremo identificati sulla piattaforma e una password. Dopo aver cliccato su Inizia a fare trading ci verrà inviata una mail di accettazione. Cliccando sul link della mail avremo immediatamente accesso alla piattaforma di eToro.
  • SECONDO PASSO – dovremo ora scegliere dalla piattaforma di eToro – diretta e immediata – il titolo sul quale vogliamo investire. Non è molto difficile, perché la Dashboard è ben organizzata e permette a tutti di accedere agevolmente ai titoli. Dovremo cliccare, sulla colonna di sinistra, su Mercati. Poi dovremo scegliere Azioni e poi Scambio. Selezioniamo in questo caso NASDAQ, che è il errato dove sono quotate le azioni di Apple. Le azioni sono elencate in ordine alfabetico. Dovremo trovare AAPL – il ticker di Apple Inc. – e cliccare su Compra.
  • TERZO PASSO – saremo ora davanti alla schermata di ordine, che è quella che riportiamo nel nostro screenshot. Ci sono diversi valori da inserire. Volume indica la quantità di denaro che vogliamo investire – niente paura, abbiamo a disposizione 100.000 USD di capitale virtuale – stop loss indica il livello di perdita al di sotto del quale l’ordine verrà chiuso automaticamente, take profit, al contrario, chiuderà la posizione quando avremo raggiunto un certo livello di profitto.
eToro - ordine azioni Apple dirette - screenshot a cura di ©TradingOnline.com
La schermata di ordine delle azioni Apple su eToro

Leva finanziaria: eToro è un broker misto CFD e DMA. Per le azioni, scegliendo di operare senza leva, ovvero indicando leva X1, faremo trading in modalità diretta e senza commissioni. Scegliendo leve diverse invece faremo trading in modalità CFD, pagando commissioni overnight. Scegliamo la versione più consona alle nostre propensioni e clickiamo su APRI POSIZIONE. Il nostro ordine sarà inserito a mercato e lo troveremo nella sezione Portafoglio.

  • Ordine di prova su indice DAX 30 con FP Markets

Il secondo ordine di prova che faremo è sui CFD che replicano l’indice DAX 30, che è indice che include le 30 migliori aziende della borsa tedesca. Piazzeremo questo ordine con FP Markets, broker con oltre 11.000 titoli all’attivo e che offre anche un’ottima selezione di indici. Lo faremo inoltre tramite la piattaforma MetaTrader, che è una delle due che questo broker mette a disposizione di chi investe, riservata alla modalità trading in CFD.

  • PRIMO PASSO – dovremo registrarci per un Conto demo da FP Markets. Seguendo il link arriveremo sulla pagina di registrazione, dove ci verranno chiesti nell’ordine il nostro nome, il nostro cognome, un indirizzo email e un numero di telefono. Dovremo poi cliccare su Inizia a fare Trading per ricevere la nostra mail di registrazione. Al completamento della procedura di registrazione, riceveremo un’ulteriore mail con i dati per fare login sul conto demo di MetaTrader. Facciamo il nostro ingresso all’interno del sito di FP Markets e poi scarichiamo MetaTrader dalla sezione Downloads. Dopo aver scaricato il software, installiamolo.

Fare login dentro MetaTrader: apriamo ora MetaTrader e inseriamo i nostri dati per il login, che avremo ricevuto da FP Markets tramite mail. Una volta dentro, saremo pronti a fare trading con 100.000 USD di capitale virtuale anche sull’indice DAX30.

  • SECONDO PASSO – scegliere DAX30 dal listino è semplice. Troviamo sulla sinistra la tabella Vista del Mercato, dove sono elencati tutti gli asset che questo broker mette a disposizione. Selezioniamo GER30. Se ci clickeremo 2 volte accederemo direttamente alla schermata di ordine. In caso contrario, se vogliamo prima studiare il grafico, dovremo cliccare su GER30 con il tasto destro e scegliere Finestra Grafico.
DAX 30 - schermata di ordine su MetaTrader - screenshot a cura di ©TradingOnline.com
La schermata di ordine di MetaTrader su DAX 30
  • TERZO PASSO – potremo adesso piazzare l’ordine. La schermata di MetaTrader da FP Markets è nei fatti molto simile a quella che abbiamo visto con eToro. Possiamo inserire il volume di investimento, impostare lo stop loss e il take profit, inserire un commento che ci ricordi perché abbiamo aperto la posizione e decidere di andare long, ovvero puntando sul rialzo dell’indice, oppure short puntando sul ribasso. Clickiamo su Compra al mercato e la nostra posizione sarà aperta. Abbiamo appena fatto il nostro primo trading finanziario su uno degli indici più importanti al mondo.

🥇Migliori broker per il trading finanziario 2021

ETORO

eToro è il broker di Social & CopyTrading leader al mondo, ideale per i giovani traders che vogliono fare trading automatico copiando i più esperti.

  • Copia i traders migliori
  • CopyPortfolios & Staking Crypto
  • Azioni Reali (estere) + ETfs a 0 commissioni

Inizia ora

67% of retail CFD accounts lose money.

CAPITAL.COM

Capital.com è dotato di un sistema avanzato basato sull'intelligenza artificiale, utile a ridurre i rischi e massimizzare i profitti.

  • TradingView + MetaTrader4
  • App educativa gratuita
  • Trading con algoritmi [New]

Inizia ora

67,7% of retail CFD accounts lose money.

FP MARKETS

FP Markets è ideale per chi vuole una piattaforma ricca di strumenti per il trading automatico come EA, MT4/5 e segnali.

  • Spreads 0.0 pips
  • MetaTrader 4/5
  • Segnali trading

Inizia ora

48% of retail CFD accounts lose money.

TRADE.COM

Trade.com è un broker multiassets per trading in CFD e DMA ricco di caratteristiche che lo rendono esclusivo.

  • MetaTrader 4
  • Segnali di trading
  • Corsi individuali gratuiti

Inizia ora

79,90% of retail CFD accounts lose money.

Andiamo a conoscerli meglio attraverso una completa panoramica per ogni miglior broker di trading finanziario selezionato.

🥇BROKER ETORO

eToro è un broker CFD e DMA che offre accesso a oltre 2.100 titoli, quotati sui migliori mercati del trading finanziario. Opera con regolare licenza europea ed è considerato oggi uno dei più affidabili intermediari per chi vuole fare trading sui mercati. Nato come progetto fintech, oggi eToro è intermediario con piattaforma proprietaria e che offre tanti strumenti per fare trading.

Oro - piattaforma eToro con indicatori - a cura di ©TradingOnline.com
Il grafico ORO su piattaforma eToro – con Bande di Bollinger applicate

Tra i i servizi esclusivi di eToro si deve segnalare il Copy Trading, un sistema che permette a tutti di investire copiando i migliori trader di una piattaforma, con un semplice click. In aggiunta, eToro offre anche la possibilità di investire in azioni a zero commissioni, in modalità accesso diretto e su tutti i principali mercati del mondo.

Fare trading con eToro è relativamente semplice anche per chi ha iniziato da poco e non ha grande dimestichezza con grafici e mercati: l’interfaccia è pulita e permette di orientarsi molto facilmente tra gli oltre 2.000 titoli che questo broker mette a disposizione. In aggiunta, è presente su eToro anche un grafico professionale che permette di applicare tutti i principali indicatori e oscillatori per l’analisi tecnica.

Si può  testare con un conto demo gratuito, con 100.000 USD di capitale virtuale, da utilizzare come meglio si crede e per tutto il tempo che si vuole, senza alcun impegno di investimento futuro.

Con quanto iniziare:Demo gratuita – conto reale 200€
Recensione:Guida completa eToro
Opinioni:⭐⭐⭐⭐⭐
Assets finanziari:Forex, azioni, indici, cripto, commodities, ETF
Sito ufficiale:https://www.etoro.com/it/
Broker trading finanziario eToro

🥇BROKER CAPITAL.COM

Capital.com è un broker esclusivamente in CFD che offre accesso ad oltre 3.000 titoli attraverso la sua piattaforma proprietaria. È un broker che opera con regolare licenza europea e che permette di investire su Forex, Azioni, Materie Prime, Criptovalute, Futures ed ETF.

Capital.com affida le sue operazioni ad una piattaforma proprietaria e gratuita, ricca di funzionalità per il trading con analisi tecnica – corredata anche di un sistema intelligente di Intelligenza artificiale, che analizza automaticamente i nostri portafogli alla ricerca di errori di composizione degli stessi.

Capital.com - piattaforma con screenshot a cura di ©TradingOnline.com
La piattaforma di trading di Capital.com

Il broker è anche la mente dietro InvestMate, la prima App didattica che permette di imparare ad investire in scenari reali, con un percorso pensato passo per passo per raggiungere anche gli argomenti più complessi e in genere riservati ai trader di livello avanzato. Tutte le funzionalità di Capital.com possono essere testate con il conto Demo Gratuito – che offre 1.000 USD di capitale virtuale, rinnovabili gratuitamente di 10.000 USD in 10.000.

Con quanto iniziare:Demo gratuita – conto reale 20€
Recensione:Guida completa Capital.com
Opinioni:⭐⭐⭐⭐⭐
Assets finanziari:Forex, azioni, indici, cripto, commodities, ETF, Futures
Sito ufficiale:https://it.capital.com
Broker trading finanziario Capital.com

🥇BROKER FP MARKETS

FP Markets è un broker originariamente australiano ma che opera da più di 6 anni anche sul mercato europeo, con regolare licenza. È un broker che offre investimenti sia in modalità CFD, sia invece in modalità DMA Pricing, per chi preferisce pagare commissioni fisse e zero spread sui titoli, ideale per chi fa scalping.

FP Markets è anche un broker che affida le sue operazioni a due piattaforme esterne e professionali, come MetaTrader, per la porzione in CFD e IRESS per la porzione in DMA Pricing. I titoli disponibili sono, complessivamente, oltre 11.000, molti dei quali sui mercati azionari USA, Regno Unito, Australia e Hong Kong.

FP Markets su MetaTrader - a cura di ©TradingOnline.com
MetaTrader – con collaudatore EA – offerto da FP Markets

FP Markets permette anche l’integrazione con servizi esterni come Autochartist, che possono aiutarci nell’applicazione di segnali di trading e anche di analisi tecnica avanzata. Una catena del valore importante per i trader più tecnici e che prediligono un approccio di breve e brevissimo periodo. Anche FP Markets offre un conto demo gratis, con 100.000 USD di capitale virtuale, da utilizzare come meglio si crede e senza impegno ad aprire un futuro un conto reale di trading.

Con quanto iniziare:Demo gratuita – conto reale 100$
Recensione:Guida completa FP Markets
Opinioni:⭐⭐⭐⭐⭐
Assets finanziari:Forex, azioni, indici, cripto, commodities
Sito ufficiale:https://www.fpmarkets.com/it/
Broker trading finanziario FP Markets

🥇BROKER TRADE.COM

Trade.com è un broker multi-asset, che permette di operare in CFD, in modalità DMA e anche di investire in IPO o portafogli gestiti. Tramite i suoi contratti per differenza offre oltre 2.300 asset su tutti i migliori mercati del mondo, con un’invidiabile profondità sui mercati azionari e del Forex.

È un broker, anche questo, dotato di regolare licenza e che opera dunque nel pieno rispetto della legalità. Offre contemporaneamente sia MetaTrader sia una piattaforma di trading proprietaria e accessibile via web, con due account separati e non interscambiabili.

Trade.com - la piattaforma - screenshot a cura di ©TradingOnline.com
La piattaforma web di Trade.com

A chi investe più di 10.000 euro , Trade.com permette anche di fare trading con l’aiuto di Trading Central, uno dei migliori servizi al mondo per la copia, per i segnali di trading e anche per l’analisi tecnica e fondamentale. Trade.com è uno dei broker con i listini più interessanti, sia sul piano quantitativo che qualitativo.

Possiamo sceglierlo per fare trading anche in demo gratuita, con la quale offre 10.000 euro di capitale virtuale con i quali investire su tutti i mercati e listini offerti dal broker.

Con quanto iniziare:Demo gratuita – conto reale 100€
Recensione:Guida completa Trade.com
Opinioni:⭐⭐⭐⭐⭐
Assets finanziari:Forex, azioni, indici, cripto, commodities, obbligazioni
Sito ufficiale:https://cfd.trade.com/it/
Broker trading finanziario Trade.com

Come imparare il trading finanziario: Materiale didattico

Il trading finanziario va studiato. Oggi fortunatamente abbiamo soltanto l’imbarazzo della scelta per quanto concerne la scelta di video, corsi di trading professionali, forum e ebook che possono aiutarci a muovere i primi passi e, successivamente, anche apprendere le tecniche più avanzate per fare trading e analizzare titoli e mercati.

Migliori corsi professionali sul trading finanziario

I corsi professionali possono essere il canale più rapido e meglio equipaggiato per imparare a fare trading finanziario. Il settore è così sviluppato che c’è soltanto l’imbarazzo della scelta.

Noi di TradingOnline.com abbiamo scelto quattro corsi che possono aiutarci a sviluppare le conoscenze di base e ad affrontare i mercati con la giusta conoscenza, almeno in fase di partenza.

  • Corso introduttivo al Mondo della Finanza professionale

Su Udemy si possono fare ottimi affari anche per corsi professionali e che siano di grande spessore didattico. Il corso che introduciamo per primo è dimostrazione di quello che abbiamo appena affermato. Tre ore di video intense e ricche di informazioni, che rilasciano anche un certificato al termine del corso. Da seguire, per tutti coloro i quali hanno bisogno di apprendere le basi del trading finanziario.

  • The complete foundation Stock Trading Course

Altro corso presente su Udemy e che secondo noi è il migliore da frequentare per chi vuole capirne di più di trading finanziario sui mercati azionari di tutto il mondo. 9 ore di video, con 32 risorse aggiuntive in forma testuale.

Analisi di tutte le principali strategie e anche degli strumenti di analisi tecnica. Completo come pochi e, quando in sconto, ad un ottimo prezzo. Il più professionale dei corsi presenti online per il trading finanziario, anche se purtroppo in inglese.

  • Trading Basics

Un corso preparato dall’Università Indiana di Mumbai e accessibile tramite Coursera. Un ottimo corso che si focalizza sul trading e in modo specifico sui paesi economicamente emergenti. Un approccio che però può essere facilmente traslato anche all’interno di strategie su paesi sviluppati. Ottime le basi, ottimo il piano di lezioni e il vantaggio di essere su Coursera, che offre certificazioni anche spendibili nel mondo del lavoro.

  • Trading Intraday sulle materie prime

Il corso di Giancarlo Prisco è uno dei migliori per chi vuole comprendere le basi – e anche gli argomenti avanzati – dei mercati delle materie prime. Il focus è sulle materie prime – mercato che è tra quelli accessibili anche tramite Trading Finanziario Online. Un ottimo corso, dal prezzo importante ma rapportato alla qualità che viene offerta.

Trading finanziario migliori videocorsi

Anche i video gratuiti possono offrire molto in termini didattici. Noi ne abbiamo selezionati tre, liberamente consultabili su YouTube – e che troverete integrati direttamente in questa pagina. Per tutti coloro i quali preferiscono brevi video per formarsi.

  • Come costruire un portafoglio redditizio

Oltre 1 ora di video su uno degli aspetti più importanti per chi vuole fare trading finanziario: la composizione del portafoglio. Un aspetto che purtroppo molti guru moderni sorvolano, non rilevandone l’enorme importanza.

In questo video vengono analizzati tutti i criteri e i fattori per una scelta di qualità dei titoli, anche in relazione alla strategia che avremo deciso di seguire.

  • How does stock market work

Un ottimo video, in inglese, che spiega la nascita dei mercati finanziari e delle borse. Non si tratta di un video tecnico, ma comprendere come funzionano effettivamente i mercati è comunque un buon vantaggio competitivo per chi vuole iniziare a fare trading finanziario.

Uno dei nostri video preferiti, soprattutto tra quelli che sono destinati ai principianti dei mercati.

  • What is Forex and how does it work

Altro video in inglese di ottima fattura, che spiega in termini molto semplici il funzionamento e l’essenza del trading Forex e dei mercati di capitali in generale.

Anche se è in inglese, si possono attivare i sottotitoli automatici, anche in italiano, per seguire una delle migliori spiegazioni sul mercato più importante, per liquidità, del mondo.

Forum migliori trading finanziario

Abbiamo scelto anche 5 forum che possono essere un ottimo centro didattico, nonché luogo dove avviare dei sani scambi di opinioni con altri trader, sia al nostro livello, sia invece con trader maggiormente esperti.

  • FinanzaOnline

Sito principe in Italia tra quelli che offrono accesso a Forum dedicati alla finanza. È il più frequentato, quello con il maggior numero di iscritti e di discussioni avviate giornalmente. Non solo sono presenti sezioni di analisi tecnica dei titoli in tempo reale, ma anche ampi spazi per la discussione di temi generali che riguardano il trading finanziario.

  • Reddit

Non è dedicato soltanto alla finanza, ma al suo interno possiamo comunque trovare diverse divisioni che permettono di discutere di tempi specifici relativi ai mercati. Il grosso delle discussioni è in inglese, anche se diversi italiani hanno cominciato ad utilizzare questo sito per discutere temi finanziari.

  • Investing.com

Investing.com è più conosciuto per la sua sezione dedicata alle quotazioni. Da tempo ha però attivato una sezione dedicata anche a forum e chat, dove migliaia di trader scambiano opinioni e aiutano anche chi si è mosso per le prime volte sui mercati. Da consultare periodicamente, perché offre tantissima qualità.

  • InvestireOggi

Altro forum italiano storico, anche se oggi forse meno frequentato rispetto al passato. Lo consideriamo uno dei migliori in Italia per qualità di discussioni e anche per ospitalità dell’ambiente generale. Adatto anche a chi non ha grande esperienza e ha semplicemente bisogno di ulteriori approfondimenti sui temi specifici del trading finanziario.

  • MT5.com

Forse maggiormente tarato per le necessità dei grandi e grandissimi investitori. È il forum in inglese del trading finanziario per eccellenza, con analisi e discussioni sulle principali piattaforme, sui broker e anche sui titoli delle principali piazze mondiali. Siamo davanti ad un forum che è probabilmente tra i migliori al mondo e come tale andrebbe trattato.

eBook gratis sul trading finanziario

Segnaliamo anche due ebook gratis, che possono essere utile complemento per il nostro percorso didattico all’interno del mondo del trading Finanziario

Il nostro libro/percorso, con lezioni complete che partono dagli argomenti di base, per poi aiutare il lettore ad evolversi verso forme di trading più raffinate. Lo forzo della nostra redazione per offrire ulteriore materiale integrativo e didattico, liberamente scaricabile e gratis per sempre.

  • The complete guide to trading

Del Corporate Finance Institute. Un libro in inglese, liberamente scaricabile e che copre tutti gli argomenti di base. Un’alternativa, per chi preferisce leggere in inglese, a Diventare Trader di TradingOnline.com. Gratis, di facile lettura, utile per chi vuole imparare.

Trading finanziario Opinioni e recensioni

Abbiamo raccolto le nostre opinioni e recensioni, così come quelle che arrivano dai migliori siti terzi, affidabili e trasparenti, che possono aiutarci ad avere uno sguardo di più ampio respiro su trading finanziario e su intermediari che lo offrono.

Si troveranno in questa sezione anche approfondimenti della nostra redazione, che aiuteranno il lettore a comprendere se il trading finanziario possa o meno fare al caso loro.

Conviene fare trading finanziario?

Il trading finanziario è un’attività eccellente per chi vuole investire i propri risparmi. Può essere conveniente, a patto di considerarne tutti gli aspetti, sia positivi che negativi. Come qualunque attività umana, anche il trading finanziario può essere adatto per determinati profili e meno adatto per altri.

  • Rischio contro rendimento

Il trading finanziario risponde alla regola fondamentale degli investimenti: rischio e rendimento vanno di pari passo. Chi vuole cercare di guadagnare somme più elevate, deve rischiare di più. Il Trading premia chi è in grado di gestire questa dicotomia, modulandola intorno alla propria propensione al rischio e agli obiettivi da raggiungere.

Trading Finanziario quando conviene - infografica a cura di ©TradingOnline.com
Quando conviene il trading finanziario?
  • I costi di transazione sono minimi

Una delle principali convenienze del Trading Finanziario sono i bassi costi di transazione. Rispetto alle altre forme di investimento, l’impatto delle commissioni trading è estremamente basso.

Il paragone deve essere fatto con chi investe in immobili (commissioni superiori al 10% complessivo), in prodotti di risparmio gestito (commissioni sempre superiori al 2% annuo) oppure in opere d’arte e oggetti da collezione (anche qui le commissioni superano spesso il 10%).

  • Non adatto a chi vuole rischiare zero o quasi

Chi cerca investimenti sicuri e garantiti, accontentandosi contestualmente di rendite altrettanto vicine allo zero, non dovrebbe investire finanziariamente. Anche se una buona strategia può aiutare a diluire il rischio, questo è comunque presente e i capitali non sono garantiti. Ricordarsi, ancora una volta, della legge fondamentale degli investimenti.

La convenienza deve essere giudicata caso per caso, a seconda di quali sono i nostri obiettivi di investimento e i rendimenti che abbiamo in mente per il nostro capitale. Il tutto tenendo ovviamente conto i rischi che questo può comportare.

Pro e contro del trading finanziario

È evidente che il trading finanziario non è adatto a tutti. Come tutte le forme di investimento – e le attività dell’uomo – ha dei pro e dei contro che devono essere soppesati con attenzione. La nostra redazione li riassumerà qui – fornendo così ulteriori indicazioni per chi è ancora indeciso.

  • PRO: vasta scelta di mercati

Nessun tipo di investimento permette di accedere ad investimenti in tutto il mondo, alle stesse condizioni e solo con un click. Oggi con i broker migliori abbiamo a disposizione, sulla stessa piattaforma, migliaia di titoli che sono quotati sulle migliori borse e sui migliori mercati finanziari del mondo. Nessuna altra forma di investimento consente di puntare su azionimaterie primecriptovalutevalute classiche, ETF, obbligazioni dallo stesso conto.

  • PRO: indipendenza ed autonomia

Chi sceglie di operare con il trading finanziario ha piena autonomia nello scegliere titoli e destinazioni del proprio capitale. Non ci sono intermediari, non ci sono direttori di banca che propongono questo o quel titolo (talvolta con una convenienza per l’istituto).

La libertà è massima, cosa che implica anche responsabilità di quello che si fa. Se gli investimenti non dovessero dare i loro frutti, non potremo prendercela con nessuno, se non con noi stessi.

  • PRO: minimi di investimento molto bassi

Il trading finanziario è diventato molto popolare anche tra i piccoli e piccolissimi investitori, anche perché offre accesso ai mercati con minimi di investimento molto bassi. Come abbiamo visto nella nostra sezione dedicata ai broker, possiamo investire anche a partire da 20 euro – e nessuno dei migliori broker richiede più di 200 euro per iniziare.

Altre forme di investimento hanno barriere di ingresso molto più elevate, che non consentono a tutti di accedere agli investimenti. L’assenza effettiva di barriere di ingresso rende i mercati finanziari molto democratici. Anche con le forme di risparmio gestito avremmo bisogno di somme molto più alte per investire.

  • PRO: possibilità di battere il mercato

C’è la possibilità, con il trading finanziario, di battere il mercato. Grazie a strumenti come la vendita allo scoperto possiamo continuare a guadagnare anche quando i mercati sono in trend negativo, o come dicono gli americani, in fase bearish, o orso. Questa opportunità è preclusa agli altri tipi di investimento. Non si può, ad esempio, guadagnare con un immobile mentre il mercato è in fase calante – idem per tutti gli altri mercati alternativi alle piazze finanziarie.

  • PRO: didattica disponibile per tutti

È vero c’è molto da imparare per fare trading finanziario. È altrettanto vero però che oggi abbiamo a disposizione tanti canali informativi e possibilità di studio, anche gratuite.

Ancora una volta torna il tema della responsabilità. Starà a noi decidere se studiare o meno, se prepararci o meno. Senza che ci siano scusanti, perché i materiali – che abbiamo indicato anche in questo approfondimento – sono accessibili a tutti.

  • CONTRO: Responsabilità

L’altra faccia dell’indipendenza e della libertà che il trading online garantisce a chi investe. Non possiamo prendercela con nessuno e non possiamo delegare ad altri la scelta dei nostri investimenti.

Fatta eccezione per i sistemi che copiano le posizioni di altri trader – anche se pure in quel caso dovremo occuparci della selezione del trader da copiare. Investire da soli i propri risparmi vuol dire prendersi la responsabilità delle eventuali perdite, ma anche degli altrettanto eventuali guadagni. È un avventura per chi è abituato ad essere un lupo solitario e mettere la faccia in quello che fa.

  • CONTRO: Serve studiare

Comprare un PAC o un fondo comune non richiede grandi competenze. Nella maggioranza dei casi possiamo affidarci anche a quanto propone la nostra banca o il nostro promotore finanziario.

Con il trading finanziario le cose cambiano: siamo noi a doverci preparare, perché saremo noi a scegliere i titoli che fanno parte del nostro portafoglio. Non si può delegare a terzi (a meno che di non trasformare l’investimento in risparmio gestito).

Trading finanziario TrustPilot

TrustPilot è il più grande sito al mondo di recensioni per servizi online e offline. Il sito raccoglie recensioni anche dei principali operatori nel settore del trading finanziario e può essere pertanto utilizzato per valutare intermediari e mercati di riferimento prima di prendere una scelta.

  • Come funziona TrustPilot

TrustPilot permette di registrarsi per lasciare un commento o un voto su un servizio di cui si è usufruito. Anche chi utilizza i servizi di brokering offerti dai principali intermediari utilizza questa pratica, vuoi per segnalare l’ottimo funzionamento del broker in questione, vuoi invece per lamentarsi di eventuali disservizi.

  • La qualità dei commenti

TrustPilot offre la possibilità di lasciare un voto e anche un commento. Limitarsi, per giudicare la qualità di un intermediario, soltanto al valore numerico non è mai una buona idea. Purtroppo molti broker truffaldini tempestano di voti negativi i broker affidabili, per ridurne la credibilità. È buona pratica leggere sempre i commenti, per rendersi conto di quali possano essere affidabili e quali invece frutto, purtroppo, di recensioni pilotate da parte dei truffatori.

  • Partecipare ai commenti

Quando abbiamo un problema con un broker, nel caso in cui la risposta ottenuta dal servizio clienti non fosse soddisfacente, lasciare un commento su TrustPilot è un ottimo modo per ottenere ulteriore assistenza. I broker migliori sono molto attivi anche a tutela della propria immagine e intervengono frequentemente per prendersi cura dei propri clienti.

  • Cosa fare se un broker non ha un buon punteggio su TrustPilot?

Bisogna indagare ulteriormente. Sebbene TrustPilot sia sicuramente un buon hub per ottenere recensioni su un intermediario, talvolta capita che a causa di campagne di black marketing purtroppo non ci si possa fidare del risultato. Leggere i commenti a fondo o cercare delle recensioni ulteriori su siti affidabili ci possono aiutare a farci un’idea più completa dell’effettiva affidabilità del broker.

TrustPilot rimane comunque, nella maggioranza dei casi, un buon punto di partenza per valutare chi abbiamo effettivamente davanti, prima di scegliere il nostro broker per fare trading finanziario.

La nostra opinione sul trading finanziario

Il trading finanziario è un mondo di straordinarie opportunità per chi vuole investire i propri capitali. Questo non vuol dire che chiunque vi si avvicini sarà sicuramente in grado di ottenere dei buoni ritorni, o addirittura guadagni automatici. Quello che intendiamo dire è che le possibilità, tramite gli strumenti del trading finanziario ci sono, e sono disponibili per tutti.

Per cogliere le opportunità offerte dai mercati avremo bisogno di studio, applicazione e tanta pratica. Fortunatamente tutti questi elementi sono oggi liberamente disponibili per chi vuole farne uso. Si può studiare, si possono mettere in pratica le conoscenze accumulate con un conto demo gratuito e si può poi cominciare con un capitale minimo.

I punti di forza, i pro del trading finanziario sono molti: accessibilità, possibilità di sfruttare occasioni anche su mercati lontani, neutralità rispetto ai titoli sui quali investiremo. Qualcosa che nessun altro metodo di investimento sarà in grado di offrirci. Di contro, ci sarà bisogno di prendersi le proprie responsabilità e di farsi carico dei propri investimenti. Anche correndo qualche rischio.

Non riteniamo che possa essere la soluzione per gli investimenti di tutti – ma tanti tra quelli che continuano ad affidarsi a prodotti gestiti potrebbero forse trovare migliore fortuna proprio grazie al trading finanziario.

Considerazioni finali

Il trading finanziario può essere una straordinaria avventura. Offre a tutti gli strumenti utili per impiegare proficuamente i propri capitali, senza alcun tipo di limitazione e livellando le possibilità di tutti, dai piccoli investitori ai grandi capitalisti.

Anche in un momento di crisi prolungata come quello che stiamo vivendo, i mercati possono offrire degli ottimi sbocchi a chi sa cercare e analizzare. Con il vantaggio di non dover limitare i propri orizzonti soltanto ai mercati locali.

La vera rivoluzione del trading finanziario è da imputarsi agli intermediari che oggi operano in Italia e in Europa: hanno reso democratici i mercati, permettendo a tutti di investire. Ovvero offrendo le possibilità un tempo ad esclusivo appannaggio dei grandi capitalisti anche a chi ha poche decine di euro da investire.

Il Trading Finanziario sarà per molti il futuro del proprio capitale e un’ottima fonte di reddito alternativa al proprio lavoro. Per altri invece potrà trasformarsi in un vero e proprio lavoro. Senza prendercela con noi stessi se scopriremo che il trading finanziario non farà al caso nostro.

FAQ Trading Finanziario: domande e risposte comuni

Che cos’è il trading finanziario?

 È una modalità di investimento tramite la quale si acquistano e si vendono titoli sui mercati. Dagli investimenti in borsa al trading via CFD, qualunque scambio di titoli per investimento è parte del Trading Finanziario.

Cosa serve per fare trading finanziario?

In senso diretto abbiamo bisogno di un capitale (anche piccolo), di un broker e di una piattaforma di trading. Per avere successo, avremo bisogno anche di studio, di strategie e di capacità tecnico-operative.

Con quali broker si può fare trading finanziario?

I broker migliori per fare trading finanziario sono eToroCapital.comFP Markets e Trade.com. Li abbiamo scelti con criteri approfonditi nel corso della nostra guida. Sono i migliori sia per chi inizia con pochi capitali, sia per chi invece ha già esperienza e capitali più importanti.

Su quali mercati possono fare trading finanziario?

Il trading finanziario permette di fare trading su tantissimi mercati: Forex, azioni, materie prime, indici di borsa, criptovalute, ETF, futures e anche obbligazioni. La scelta di titoli è relativa al broker che avremo scelto.

Quanto capitale serve per fare trading finanziario?

Con Capital.com si può partire anche da un versamento minimo di 20 euro. Altri broker chiedono somme più alte, tra i 100 e i 200 euro. Si tratta in ogni caso di una modalità di investimento aperta davvero a tutti e che supporta anche versamenti periodici.

Il voto di ©TradingOnline.com


⭐⭐⭐⭐⭐

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *