Pubblicato il

Migliori broker ECN

Guida

I broker ECN sono broker che utilizzano network di comunicazione elettronici, per offrire al cliente accesso diretto al mercato del Forex. È una tipologia di broker, di solito per il mercato valutario, particolarmente attraente perché offre spread mediamente più bassi e dunque commissioni minori da pagare per fare trading.

Le differenze con i broker market maker sono importanti – non solo a livello di spread, ma anche per tipologia di commissioni – i broker ECN caricano commissioni fisse in forma di spese per la transazione, cosa che invece i broker market maker non fanno.

Guida ai broker ECN - cosa sono, come funzionano e come fare per scegliere quali sono i migliori broker ECN più sicuri ed affidabili. Tutorial completo a cura di ©TradingOnline.com
Broker ECN: Come funzionano e quali sono i migliori. La guida di ©TradingOnline.com

La nemesi dei broker ECN sono i broker market maker, che offrono modalità di investimento all’apparenza simili, ma nei fatti molto diverse nel funzionamento e nei costi. Ciascuna di queste due modalità può avere dei vantaggi per determinate categorie di investitori, che vanno analizzati prima di prendere una decisione sul nostro prossimo intermediario.

Broker ECN – Principali caratteristiche introduttive:

💰Quanto costano:Commissione fissa o variabile
👍Sono affidabili:, se dotati di licenza 
📈Mercati principali Forex 
Truffano?No – ma esistono diverse truffe, segui i nostri consigli
🥇Piattaforma migliore:FP Markets
Principali caratteristiche degli ECN Broker

ECN Market: significato

I broker ECN sono così chiamati perché ricorrono a Electronic Communication Network , ovvero a delle complesse reti informatiche che permettono al cliente finale di accedere direttamente al mercato valutario. Grazie a questo modo operativo consolidano il prezzo tra diversi partecipanti al mercato, offrendo mediamente spread generalmente più bassi rispetto ai broker che invece fanno mercato.

  • Electronic communication Network

Una locuzione inglese che sta a significare network di comunicazione elettronica. È la chiave di volta per comprendere il funzionamento dei broker ECN, che si limitano ad offrire ai propri clienti dei canali telematici per far incontrare i loro ordini con quelli di altri partecipanti al mercato.

  • Multi-mercato

Questo modo di organizzarsi, per i broker ECN, si traduce nell’offerta al cliente di un accesso più diretto e più ampio ai mercati e agli altri investitori, con modalità di formazione del prezzo che rendono, come vedremo più in dettaglio, gli spread tra acquisto e vendita molto più bassi.

  • Trasparenza del prezzo

Al contrario di quello che avviene con i broker market maker o dealing desk, i broker ECN non possono pertanto manipolare il prezzo, perché non agiscono da banco, ma da meri binari lungo i quali far correre gli ordini. Gli Electronic Communication Network operano mostrando il primo prezzo utile per una determinata quantità su di un determinato asset, informazioni che sono disponibili a tutti in qualunque momento – tra i partecipanti – cosa che rende la negoziazione tramite broker ECN trasparenti nel massimo grado.

  • Velocità e trading automatico

Dato che i broker ECN non hanno intermediari e banchi, possono garantire una velocità di esecuzione massima e supportare anche il trading automatico, che in larghissima parte deve dipendere proprio dalla velocità di esecuzione degli ordini. Non esiste alcuna altra modalità di brokering che possa garantire la velocità di esecuzione tipica dei broker ECN.

Cos’è un broker ECN

Possiamo pensare ai broker ECN come degli intermediari puri, la cui unica preoccupazione è quella di inoltrare gli ordini dei clienti verso i rispettivi mercati.

Broker ECN - infografica caratteristiche a cura di ©TradingOnline.com
Le caratteristiche di base dei broker ECN

In realtà oggi sono molto di più: intorno a questo funzionamento basilare hanno costruito dei veri e propri hub dell’investimento, fornendo contestualmente piattaforme di trading, strumenti per la leva finanziaria e anche per gli investimenti allo scoperto.

  • Piattaforma trading

Un broker ECN, al pari degli altri, deve preoccuparsi di fornire ai propri clienti, una piattaforma attraverso la quale fare trading. Ci si può rivolgere, a seconda del broker, o a soluzioni proprietarie ed esclusive del broker, oppure in alternativa a soluzioni terze, come possono essere MetaTrader oppure IRESS.

  • Hub degli investimenti

I broker ECN, sempre al pare degli altri, possono offrire accesso a diversi strumenti aggiuntivi per l’analisi fondamentale, nonché ad esempio per la gestione degli ordini. Talvolta integrano anche servizi terzi di segnali e altri tipi di aiuti per chi vuole investire.

  • La vera differenza con gli altri broker retail

La differenza definitoria dei broker ECN rispetto agli altri è la modalità di accesso al mercato. I broker ECN sono dei meri centri di inoltro degli ordini verso il mercato. Negli altri casi, ovvero per i broker market maker, questi operano come intermediari e come controparte dei nostri ordini, ovvero da banco. La differenza ha dei riflessi molto importanti sia sulla tipologia di trading che possiamo fare, sia sui costi coinvolti. Per i broker market maker, soprattutto se non in grado di offrire determinate garanzie, la manipolazione del prezzo libera può essere un grande inconveniente.

  • Fornitori indiretti di liquidità

Per tutte le operazioni sui mercati, che si tratti di ordini con leva finanziaria oppure ancora di vendita allo scoperto, per il cliente è il broker ECN a fornire la liquidità, seppur indirettamente. Questi infatti si rivolgono in genere a banche che girano, automaticamente, la liquidità a copertura delle operazioni del cliente, contro un piccolo interesse.

Come funziona un broker ECN puro

I broker ECN puri offrono un canale telematico per accedere direttamente al mercatodove i nostri ordini vengono eseguiti contro altri trader, investitori e operatori anche istituzionali. La differenza di fondo con i broker classici retail è a livello di intermediazione e di accesso al mercato, diretto o meno diretto.

ECN - infografica a cura di ©TradingOnline.com
ECN – il network tra broker e mercato: alta velocità, esecuzione quasi immediata

Il funzionamento dei broker ECN è relativamente semplice, in quanto non operano come controparte o come dealing desk, facendo solo da tramite ai nostri ordini, che vengono instradati verso il mercato.

  • Cosa succede quando definiamo un’acquisto

Quando apriamo una posizione di acquisto tramite un broker ECN, il nostro ordine viene immediatamente trasferito, tramite network, al mercato, dove ci sarà una controparte disposta a coprire la nostra posizione, ovvero un altro trader. In questa circostanza, come nelle operazioni di vendita, il broker ECN opera come mero canale per arrivare al mercato.

  • Cosa succede quando definiamo una vendita

Allo stesso modo, il nostro ordine di vendita viene inoltrato verso il mercato, al prezzo che avremo stabilito. Nel caso in cui dovesse esserci una controparte disposta a chiudere il negozio, potremo farlo senza alcun tipo di problema in modo istantaneo. In caso contrario, la nostra posizione rimarrà galleggiante, fino a quando una controparte non deciderà di acquistare la quantità di valuta che stiamo mettendo in vendita.

  • Applicazione di leva finanziaria

I due aspetti che abbiamo appena descritto sono relativi ai meri ordini di acquisto e vendita. I broker ECN possono anche fornire, in modo automatico per il cliente, liquidità a copertura degli ordini con leva finanziaria. Per farlo creano un canale con fornitori di liquidità, per poi girarla appunto al cliente sempre dalla medesima piattaforma. Gli automatismi di questo tipo sono fondamentali e oggi una parte cruciale del funzionamento di un broker ECN. Senza questi, diventerebbe molto più complicato (e soprattutto costoso) operare sui mercati finanziari.

  • Vendita allo scoperto

Lo stesso vale per la vendita allo scoperto, che viene tipicamente organizzata dal broker ECN, per fornirla al cliente in un solo click. Vengono sempre coinvolti fornitori di liquidità e sistemi in grado di automatizzare questo tipo di ordini. A noi, ancora una volta, basterà clickare su VENDI per ottenere questo tipo di ordine.

🥇Migliori Broker ECN: Sicuri ed Affidabili – Classifica 2021

La nostra classifica dei migliori ECN broker per il 2021, tiene al momento conto solamente di un broker, FP Markets, considerato da TradingOnline.com al momento l’unico in grado di garantire qualità e sicurezza.

FP Markets ECN broker

FP Markets – qui per il sito – è un broker che offre trading in modalità ECN pura, ovvero con accesso diretto al mercato e senza intermediazioni. Sfrutta maggiormente questa possibilità per offrire spread ridotti all’osso, che spesso sono a zero rispetto ai prezzi ufficiali di mercato. Una modalità, questa, che ha reso il broker australiano – ma che ha licenza regolare europea – di diventare uno dei più conosciuti a livello europeo e mondiale.

FP Markets offre una demo gratis, tramite la quale poter testare anche il suo sistema ECN, liberamente disponibile per tutti e con un pricing molto interessante. Con il conto di base si parte da 10 USD + 0,1% di commissioni, per passare con il conto intermedio a 9 USD + 0,09% di commissioni. Per chi investe con un conto con più di 50.000 USD, è prevista soltanto una commissione variabile dello 0,08%, una delle più basse su scala globale.

Sono inoltre disponibili piattaforme altamente professionali, come IRESS per la sezione in DMA Pricing, o in alternativa MetaTrader per la versione in CFD e con broker market maker. Un broker duplice, in grado di accontentare le necessità e i bisogni di chiunque voglia avere accesso ai mercati.

Sono inoltre presenti tutte le principali coppie – anche in modalità CFD – che segue molto da vicino gli spread disponibili con il conto ad accesso diretto, anche questa una novità assoluta a livello internazionale e che permette a chi vuole avere a disposizione gli strumenti tipici dei CFD, di farlo senza pagare spread eccessivi.

FP Markets è uno dei migliori broker, uno dei più conosciuti a livello mondiale e almeno a nostro avviso il punto di ingresso principale, soprattutto per i piccoli investitori, verso il mercato ECN.

Conto prova senza deposito:Si – 100.000$ virtuali
Il nostro voto:9,0/10
Opinioni clienti:⭐⭐⭐⭐⭐
Link al broker:Visita il sito ufficiale
Guida:FP Markets recensione
FP Markets ECN Broker – Principali caratteristiche

Broker ECN: tipologie principali

I broker ECN possono essere catalogati secondo diversi criteri, che vanno dal livello di purezza nel sistema ECN, alla collocazione geografica, nonché ai tipi di asset che offrono a listino.

broker ECN commissioni - infografica a cura di ©TradingOnline.com
Le commissioni sono uno degli aspetti più importanti, per valutare la bontà di un broker ECN

Alcune delle differenze sono rilevanti, come quelle tra broker ECN puri e broker ECN di altro tipo, mentre altre, come sulla nazionalità del broker, sono certamente meno rilevanti per chi fa trading. Per scegliere con concretezza, bisognerà conoscere le diverse modalità operative di ciascuna categoria.

Leggi anche: Commissioni trading

Broker ECN Puri

Per broker ECN puro si intende un broker che ha effettivamente accesso diretto al mercato e che lo offre pertanto ai suoi clienti. La differenza rilevante in questo caso è quella con gli intermediari di broker ECN, ovvero broker che raccolgono ordini per un altro broker.

I broker che possiamo definire come non puri, raccolgono ordini applicando una commissione, per puoi indirizzarli verso il vero broker ECN, che applica a sua volta la commissione trading, seppur indirettamente. Il risultato è che finiamo per perdere entrambi i principali vantaggi offerti dai broker ECN puri: commissioni fisse e contenute e velocità di esecuzione.

I broker ECN puri sono apprezzati proprio perché canale diretto di accesso al mercato, con un’esecuzione degli ordini a velocità tale da evitare qualunque tipo di ritardo, che potrebbe inficiare strategie tarate sul brevissimo periodo.

Esistono poi anche broker per associazione ECN, che raccolgono e consolidano gli ordini tra i loro clienti prima di inviarli al mercato. Un sistema che permette di accedere ordini frazionali, ma che perde anche in questo caso la rapidità di esecuzione tipica dei broker ECN puri. FP Markets (qui per il conto prova gratuito) è un broker ECN puro, che offre il meglio di questo mondo, a commissioni contenute (e a scalare) con accesso a molte coppie Forex con spread zero.

Broker ECN italiani

Concentrarsi sulla nazionalità di un broker non ha molto senso. Oggi in tutta la UE sono in vigore delle regole comuni, che garantiscono a tutti le medesime tutele, senza che ci sia distinzione tra paese di provenienza del broker o di residenza del cliente. Rimane pertanto sufficiente, per chi vuole fare trading tutelandosi, scegliere un broker che sia in possesso di una licenza europea e che offra, per comodità di chi non conosce l’inglese, interfaccia e piattaforma in Italiano.

Anche in questo caso arriva in nostro soccorso FP Markets (con demo gratuita qui), broker che consente di accedere ad una dashboard del conto completamente in Italiano e a MetaTrader e IRESS per fare trading, entrambe piattaforme che sono disponibili anche in lingua italiana.

FP Markets è un broker che, pur essendo di origini australiane, ha sede anche a Cipro e relativa licenza CySEC, licenza che garantisce tutte le protezioni e tutte le tutele previste dall’UE a favore di chi investe.

Broker ECN Forex

I broker ECN devono la loro popolarità soprattutto al mercato del Forex, dove questi sono in grado di offrire effettivamente vantaggi enormi rispetto a quanto viene offerto dai broker non ad accesso diretto. Fatta salva la questione delle commissioni, che potrebbe essere più o meno vantaggiosa a seconda del nostro stile di trading, è qui che brillano i broker ECN.

Un broker di questo tipo offre sul Forex spread – almeno sulle coppie principali – tendenti allo zero, con tutto quello che ne consegue, per gli investitori, a livello di risparmio sulle commissioni.

Rimangono talune problematicità, come la dimensione dei lotti, che può essere più facilmente superata da broker che non hanno accesso diretto o che consolidano preventivamente posizioni, ma chi cerca esecuzione rapida degli ordini, accompagnata ad un piano di commissioni fisse, non troverà di meglio che un buon broker Forex in modalità ECN.

📚ECN Market: approfondimenti utili e materiale didattico per imparare

Ci sono diversi strumenti che possono aiutarci a comprendere ulteriormente il funzionamento dei broker ECN. Abbiamo selezionato dei corsi, dei video e anche dei forum che possono aiutarci ad approfondire un tema che, per la scelta del nostro futuro intermediario, è di fondamentale importanza.

Scegliere i giusti materiali didattici – senza finire nelle mani di chi ha interesse a vendere prodotti collegati – non è sempre facile. Pertanto, abbiamo deciso di offrire una selezione di fonti, per noi tra le poche ad offrire trasparenza, equidistanza e anche un buon approccio didattico.

Video Tutorial migliori ECN Market

Abbiamo selezionato tre video, due in lingua italiane e uno in inglese, che permettono di approfondire ulteriormente le specifiche di questa categoria di broker.

  • What is an ECN Forex Broker?

Un video molto breve, di apertura ad altri approfondimenti da parte dello stesso influencer, molto popolare, del settore finanziario. 1 minuto soltanto, per spiegare il vero funzionamento dei broker ECN. Per noi un punto di partenza molto concreto e utile.

  • Broker Market Maker o ECN? Le differenze

Un video che permette di approfondire le differenze tra dealing desk e no dealing desk, ovvero con un’enumerazione chiara dei vantaggi e degli svantaggi dei diversi approcci.

Consigliato anche questo, perché ricco di informazioni autentiche e utili per chi vuole fare trading sul Forex scegliendo il broker più adatto alle proprie necessità.

  • Broker Market Maker e la manipolazione dei prezzi

Un video che si occupa del grande antagonista dei broker ECN, ovvero i broker market maker, che manipolano per loro stessa definizione i prezzi. Anche questo è un buon approfondimento, che consigliamo ai nostri lettori. Pochi minuti, ma intensi.

Corsi ECN Market

Sono diversi i corsi che si occupano, seppur marginalmente, di spiegare il funzionamento dei broker ECN, inserendoli magari all’interno di corsi maggiormente strutturati, in generale sul trading finanziario e sul Forex. Anche qui abbiamo compiuto una scelta per quanto possibile ristretta, ma comunque ricca di spunti per chi vuole approfondire il tema dei broker ECN.

  • I corsi di Fineco Learning Center, raggiungibili all’indirizzo https://finecobank.com/it/public/corsi-e-education

Fineco offre corsi e webinar online periodici, che hanno il grande pregio di analizzare tutte le principali tematiche del mondo del Forex e degli investimenti. Talvolta vengono proposti anche corsi che spiegano la differenza tra broker ECN e altri tipi di broker. Corsi da seguire assolutamente, perché tra i migliori in lingua italiana.

Il nostro corso affronta tutte le tematiche del mondo del Forex e degli investimenti online, tra cui la differenza nell’utilizzo di un broker ECN o di un broker market maker. Un corso completo ed organico, che integra questo tipo di conoscenze anche all’interno di situazioni di trading reale, affinché la conoscenza teorica si trasformi in conoscenza pratica.

ECN Broker Forum

I forum possono essere una buona fonte di informazioni per chi vuole capire se sia il caso di scegliere o meno un broker ECN. Abbiamo selezionato i migliori, tra quelli che offrono discussioni di livello e soprattutto con una buona frequenza.

  • FinanzaOnline

Il primo forum in Italia – nel settore finanza- – per numero di iscritti e soprattutto per numero di discussioni già presenti. Si discute molto di frequente, nell’apposita sezione, di piattaforme di trading e dei vantaggi dello scegliere un broker ECN.

  • InvestireOggi

Un altro forum in lingua Italiana molto frequentato, dove si possono trovare discussioni del passato che possono aiutarci a compiere una scelta informata in questo senso. Possibile anche, per i nuovi iscritti e non, dare il via a nuove discussioni, per chiarire insieme all’aiuto degli altri trader eventuali punti oscuri del funzionamento dei broker ECN.

  • ForexUP

Sul primo forum italiano dedicato al mondo del Forex non potevano mancare approfondimenti anche sulle piattaforme e sui broker ECN. Siamo sempre in presenza di un broker di trading online ben frequentato da chi investe davvero sui mercati, luogo pertanto ideale per conoscere, dalla viva testimonianza di chi opera sui mercati, vantaggi e svantaggi dei broker ECN.

  • Investing.com

Anche se tutti lo conosciamo come sito maggiormente concentrato sulle quotazioni, in realtà possiede e gestisce un’ampia sezione forum, che possiamo ritenere tra le migliori, sia nella versione inglese che nella versione italiana. Anche qui si possono intrattenere delle discussioni aperte sui principali intermediari in modalità ECN.

  • MT5.com

Uno dei migliori forum internazionali e forse uno di quelli maggiormente frequentati dagli investitori nel Forex. Anche qui si può accedere ad una platea enorme di investitori e di trader, che possono indicarci la giusta strada, se dovessimo avere domande di qualunque tipo sulla bontà e affidabilità dei diversi broker ECN.

Broker ECN Opinioni e Recensioni

Riteniamo che i broker ECN siano una componente importantissima dei mercati di oggi, anche per i piccoli investitori, che non hanno grande somme a disposizione ma vorrebbero comunque avere accesso diretto al mercato. Abbiamo pertanto raccolto le opinioni della nostra redazione, allo scopo di fornire un ulteriore approfondimento e una direzione chiara da seguire per i nostri lettori.

differenze broker MM e ECN - infografica a cura di ©TradingOnline.com
Le differenze con i broker MM sono radicali

Perché per quanto possano avere degli innegabili vantaggi, i broker ECN non sono per tutti. Si dovrà dunque valutare in assoluta indipendenza se possano o meno fare al caso nostro.

Conviene usare un Broker ECN?

I broker ECN non sono convenienti per tutti, pur avendo dei vantaggi importanti sotto taluni aspetti del trading. Esistono però diverse categorie di investitori che dovrebbero preferire un broker ECN rispetto ai market maker e dealing desk.

  • Chi investe con Expert Advisor o altro tipo di automatizzazione sul breve periodo

Chi utilizza script e Expert Advisor di MetaTrader, tarati su strategie di breve e brevissimo periodo, ha vantaggio dall’utilizzare i broker ECN. Questi offrono infatti spread più bassi e soprattutto una velocità di esecuzione mediamente maggiore, che soprattutto nelle fasi più volatili di mercato permette di operare con maggiore precisione.

Leggi anche: Cos’è e come funziona MetaTrader

  • Scalpers

Ovvero quegli investitori che utilizzano lo scalping durante le loro operazioni di trading, una tecnica di brevissimo periodo che punta ad incamerare anche pochi pip di guadagno. Per questo tipo di trader l’ECN è l’alternativa unica a disposizione. Sia perché più vantaggiosa nell’esecuzione, sia perché spesso i broker dealing desk non consentono questo tipo di strategie.

  • Chi investe capitali più importanti

Pagare per transazione e non in percentuale è vantaggioso per chi muove grandi volumi di denaro. La cosa è dimostrabile con un esempio matematico che impiega la semplice aritmetica: immaginiamo di aprire una posizione da 10.000 USD su EUR/USD, con spread dello 0.1%. Ci troveremmo a pagare , in entrambi i sensi, 10 USD circa di commissione. Con un broker ECN che ha spread dello 0,01% e con commissione di transazione di 3 USD, pagheremmo soltanto 4 USD.

I numeri che abbiamo utilizzato per questo esempio sono fittizi e di esempio, per fare il calcolo corretto dovremo verificare il livello di commissioni che viene offerto dal broker ECN che abbiamo scelto, in comparazione con gli spread offerti dai migliori broker per trading in CFD.

Broker ECN: 🟢PRO e 🔴Contro

Abbiamo già detto, più volte, che ci sono pro e contro dei broker ECN e che non possono essere la soluzione adatta a tutti per investire. A scopo esemplificativo e per permettere a tutti di valutare con la massima trasparenza possibile, analizzeremo ora i pro e i contro di questa categoria di broker.

  • Pro dei broker ECN

Partiamo dai lati positivi dei broker ECN, lati positivi che sono motivo della popolarità di questi specifici broker.

  • VELOCITÀ DI ESECUZIONE Non sono presenti intermediari che devono inoltrare un doppio ordine e questo si riflette sulla velocità di esecuzione delle nostre operazioni. Questo si riflette in vantaggi importanti soprattutto per chi opera sul breve e brevissimo periodo.
  • PREZZI PIÙ TRASPARENTI Il meccanismo di formazione dei prezzi dei broker ECN è più trasparente di quello dei broker market maker o dealing desk. Questo perché il prezzo si forma liberamente attingendo da tutti gli altri operatori di mercato e non viene manipolato dal broker stesso.

C’è da dire a parziale discolpa dei broker market maker, che oggi sono, almeno quando legali, organizzati in modo da offrire spread sempre più stretti e dunque prezzi sempre più vicini a quelli effettivamente di mercato. Questo è dovuto da un lato al miglioramento raggiunto da alcuni broker, dall’altro alla forza positiva della concorrenza. I broker market maker che vogliono affermarsi sul mercato, non possono più permettersi le manipolazioni di prezzo di un tempo.

  • ACCESSO DIRETTO AL MERCATO Quando l’accesso al mercato è diretto, come nel caso di quanto ci viene offerto dai broker ECN, non vi è possibilità che il broker agisca come nostra controparte e che dunque prenda posizione contro di noi. Anche questa era un’eventualità piuttosto frequente nel mondo dei broker non ECN, con conflitti di interessi che molto spesso si risolvevano a scapito dell’investitore.

  • Contro dei broker ECN

Esistono anche dei contro che derivano dall’utilizzo di broker ECN per le proprie operazioni. Contro che rendono oggi i broker market maker, soprattutto al di fuori del mercato del Forex, una soluzione maggiormente apprezzata da piccoli e medi investitori.

DIMENSIONI LOTTI: se è vero che anche sulle dimensioni dei lotti si è fatto molto negli ultimi tempi, è altrettanto vero che senza una leva elevata, e ESMA impone un massimo di 1:30 sul Forex, servono comunque capitali importanti per accedere agli ordini. Investire tramite un broker ECN non è possibile partendo da quei pochi euro che oggi sono l’investimento minimo per chi opta per un broker market maker.

COMMISSIONI: per alcune tipologie di investitori, le commissioni richieste dai broker ECN possono essere più basse. Per la grande maggioranza di investitori con capitali ridotti, pagare una somma fissa per ogni transazione è invece sconveniente. Bisogna pertanto scegliere con estrema attenzione a quale delle due categorie di broker affidarsi. Perché le differenze, sia per i frequent trader sia per gli investitori che hanno appena iniziato, possono essere molto concrete.

IN ECN DISPONIBILI MENO MERCATI: anche i broker che di solito offrono accesso ECN, devono ricorrere ad altri canali quando vogliono offrire ai loro clienti listini su altri comparti. Non è raro il caso in cui broker ECN ricorrano comunque a modalità market maker o dealing desk per offrire azioni, contratti sulle materie prime, o altri tipi di sottostanti.

STOP LOSS NON GARANTITO: operazioni con stop loss e take profit non possono essere garantite dai broker ECN, perché l’ordine viene eseguito a mercato e pertanto potremmo trovarci a non avere una controparte raggiunto un certo livello di perdite, in un determinato momento di mercato.

Nella creazione delle proprie strategie diventa pertanto assolutamente necessario considerare questa eventualità. Cosa che vale, specularmente, anche per gli ordini take profit. Non essendo il broker ECN una controparte attiva, sarà il mercato a dirci se al momento della chiusura automatica dell’ordine, ci sarà una controparte al prezzo che abbiamo stabilito.

MINIMI DI INVESTIMENTO ALTI: o meglio, più alti rispetto a quelli proposti dai broker market maker. Nel caso del broker da noi consigliato, si parte da 1.000 USD di investimento minimo, che comunque non garantisce le commissioni più basse. Con i broker CFD oggi si può iniziare a fare trading con molto meno.

La nostra opinione su Broker ECN

I broker ECN offrono un’alternativa concreta, importante e spesso più conveniente dei broker market maker. Anche la trasparenza, che è insita nell’organizzazione stessa di questi broker, non è un dettaglio da poco.

In moltissime circostanze, i broker ECN sono un’alternativa più che valida e conveniente, per fare trading in primo luogo sul mercato valutario. Non è però detto che siano la soluzione giusta per qualunque tipo di investitore o di necessità. La costruzione dei costi è particolare e deve essere sempre calcolata prima di iniziare un’avventura di trading con uno di questi broker.

La buona notizia che abbiamo oggi, come trader, è che possiamo giovarci sia dell’utilizzo di Broker ECN, sia ricorrere ad altri tipi di broker per altri tipi di evenienza. Nulla ci vieta di avere due o più account per soddisfare diverse nostre necessità di investimento.

I broker ECN continueranno ad eccellere – ed è la loro stessa struttura a non poter consentire un sorpasso – quando ci sono da utilizzare Expert Advisor o qualunque altro strumento di trading automatico e semi-automatico. In tutti gli altri casi, valutare anche quanto offerto da altre categorie di broker è, almeno a nostro avviso, la cosa migliore da fare. Per poi decidere, magari dopo aver testato entrambe le modalità, il da farsi.

Considerazioni finali

Nonostante il mondo dei broker retail sia nettamente orientato verso modalità market maker, i broker ECN continuano ad esistere e ad essere molto apprezzati dai clienti. Esistono diversi campi applicativi dove i broker ECN sono la migliore scelta per l’investitore, campi che abbiamo ampiamente illustrato all’interno della nostra guida di oggi.

Scegliere o meno un broker ECN deve rimanere una scelta personale. Soltanto noi sappiamo quali sono le nostre necessità di investimento e di quali strumenti potremmo avere bisogno. Chi sceglie un broker ECN oggi non può che avere le idee particolarmente chiare prima di aprire un account di trading.

Rimane il problema delle commissioni, che sono spesso troppo alte per chi vorrebbe iniziare a fare trading con poche centinaia di euro. In quel caso, il risparmio che si ha a livello di spread ridotti, è comunque di molto inferiore rispetto a quello che si spende per i costi di transazione fissa.

Calcolatrice alla mano, dovremo, in relazione al nostro modo di fare trading, scegliere tra broker ECN e broker che invece operano come controparte. Il costo per esecuzione di ordini più veloci potrebbe essere, almeno per alcuni, troppo alto da sostenere.

Chi invece si trova nelle condizioni di poter sfruttare al meglio le funzionalità e migliorie tecniche offerte dai broker ECN, dovrebbe convintamente sposare questo tipo di soluzione, soprattutto sul mercato del Forex.

FAQ Broker ECN: Domande e Risposte frequenti

Che cosa sono i broker ECN?

Sono broker che offrono, tramite un Electronic Communication Network, accesso diretto ai mercati. Sono concentrati sul mercato del Forex, anche se in taluni casi possono offrire anche altri tipi di investimento.

Quanto si paga per fare trading con i broker ECN?

In genere si paga una commissione fissa per ogni transazione, talvolta accompagnata anche da una commissione variabile. In via generale, sono più convenienti per chi ha capitali maggiori da investire.

I broker ECN sono affidabili?

Bisogna verificare altri fattori prima di dichiarare l’affidabilità o meno di un certo broker. Essere un broker ECN non comporta nulla a livello di affidabilità. Dovremo controllare licenza e reputazione prima di prendere una decisione in questo senso.

Quali sono i migliori broker ECN?

Per le necessità dei nostri lettori abbiamo individuato come broker ECN migliore FP Markets, broker australiano ma con licenza europea, che permette di investire su tutte le principali coppie del forex – e su altri titoli – con spread bassissimi e commissioni molto competitive.

Possiamo utilizzare la leva finanziaria con i broker ECN?

Assolutamente sì. Tutti i principali broker ECN offrono accesso a liquidità utile per investire con leva finanziaria, in modo automatico. Lo stesso si può dire degli investimenti tramite vendita allo scoperto.

Il voto di ©TradingOnline.com


⭐⭐⭐⭐⭐

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *