Pubblicato il

Future Gas Naturale

Futures

I futures sul Gas Naturale sono contratti derivati che obbligano le parti a comprare e vendere un determinato quantitativo di gas naturale a scadenza, al prezzo prefissato.

Hanno pertanto lo stesso identico funzionamento degli altri futures che possono essere scambiati sul mercato e sono una delle modalità più popolari per fare trading su questa materia prima. I futures possono essere scambiati poi anche sul mercato secondario, permettendo una speculazione di breve periodo, o comunque prima della scadenza naturale del contratto.

La guida ai future sul gas naturale realizzata dagli esperti di ©TradingOnline.com
Futures sul Gas naturale: uno degli strumenti per investire sul prezzo del gas

Nonostante si tratti di un contratto derivato, non è assolutamente detto che i futures sul gas naturale non possano essere di interesse anche per il piccolo investitore retail.

Future Gas Naturale cos’è

I futures gas sono contratti tramite i quali due parti si impegnano a dare luogo ad una compravendita di gas naturale, nel futuro, da un prezzo sul quale si sono accordati oggi.

Chi non ha già fatto trading online sui futures potrà avere delle difficoltà a comprendere, soltanto mediante la definizione scolastica, le caratteristiche di questa specifica tipologia di strumento finanziario. Ognuna delle sue parti va, a scopo di una maggiore comprensione, scomposta.

  • Un contratto standardizzato

I futures sono oggi dei contratti standardizzati, nel senso che includono tendenzialmente le stesse caratteristiche e le stesse clausole. Sono infatti contratti che indicano un sottostante (il gas naturale in questo caso), un prezzo al quale si dovrà chiudere l’affare, la scadenza alla quale le parti si impegnano a dare luogo alla transazione.

  • Le parti si obbligano allo scambio

Al contrario di quanto avviene con le opzioni, per i futures non c’è facoltà di comprare e vendere ad un determinato prezzo, ma un obbligo. I futures sono pertanto contratti molto diversi dagli altri derivati che siamo magari già abituati ad utilizzare. Alla scadenza si deve arrivare sempre a compensazione.

  • Ad un prezzo accordato oggi

È questo il vero fulcro dei futures in generale e di quelli sul gas naturale in particolare. Il prezzo è incorporato nel contratto. Comprando oggi ad esempio un future gas naturale a scadenza a 3 mesi, so già che alla scadenza del contratto avrò l’obbligo di acquisto 3,380. Alla scadenza, non potremo sottrarci.

Dall’altro lato il contratto di questo tipo è “comodo“, perché permette di sapere a chi dovesse acquistare gas naturale a scopi industriali o di distribuzione, quali saranno i prezzi praticati in futuro. O meglio, di mettersi al riparo da variazioni di prezzo inaspettate.

Come funziona un Future sul Gas Naturale

I futures sul gas naturale non servono soltanto a chi deve tutelarsi da un rialzo o ribasso dei prezzi. Sono materiale anche per chi vuole investire sul prezzo del gas naturale, puntando a battere il mercato. O meglio, a battere quello che il mercato oggi pensa sul prezzo del gas naturale domani.

Si possono comprare futures sul gas naturale quando si pensa, che nel tempo che ci separa dall’acquisto alla scadenza, le previsioni di mercato sul prezzo del gas naturale possano diventare superiori – o inferiori – rispetto al prezzo indicato dal future.

Per quanto concerne invece più strettamente il funzionamento:

  • Comprare e vendere i futures sul gas naturale

I futures sul gas naturale sono emessi da società specializzate, che talvolta operano come broker OTC (Over the Counter) Ci sono poi anche contratti futures sul gas naturale standardizzati e scambiati su mercati regolamentati specifici, come il CME negli USA. In quel caso c’è una clearing house che si preoccupa di controllare i margini a copertura e soprattutto della solvibilità della controparte. A scadenza, non vi è in genere consegna di gas, ma semplicemente una compensazione delle posizioni.

  • Cosa succede a scadenza

I futures sul gas naturale possono essere di due tipi: deliverable (ovvero conseguibile) oppure no. Nel caso di contratto futures deliverable, la chiusura del negozio prevede anche la consegna della materia prima in luogo fissato dal contratto. In caso contrario sono contratti puramente finanziari.

Non vi è la consegna del gas, ma l’azione di una clearing house che, nel caso in cui il prezzo del gas spot sia superiore a quello fissato dal contratto, liquida in positivo la posizione del detentore. Nel caso contrario, versa il margine a favore dell’emittente del contratto.

Si tratta dunque di operazioni che, in larghissima parte, sono assolutamente finanziarie e non prevedono, almeno per chi investe a scopo speculativo, il ricorso ad alcun tipo di scambio di gas naturale. Per intenderci, chi vuole investire in gas naturale non deve affatto preoccuparsi di avere un luogo dove stockare la materia prima.

Tutto è, almeno per chi investe, completamente immateriale e prevede il passaggio esclusivo dei contratti futures.

Come investire in futures gas naturale

Investire in futures sul gas naturale non è sicuramente l’operazione più semplice del mondo, almeno per chi non opera attivamente nel settore. Un conto è infatti voler puntare sul prezzo dei futures sul gas, un conto è voler necessariamente e a tutti i costi detenere un titolo future.

Questo per un motivo molto semplice: il grosso di questi contratti sono di tipo deliverable e tendenzialmente scambiati dagli operatori che effettivamente partecipano al mercato del gas e ne hanno bisogno della consegna.

Paesi estrattori gas naturale mappa
Studiare i paesi che estraggono la maggior quantità di gas è fondamentale per le analisi anche su futures del gas naturale

In aggiunta, per ovvie ragioni geografiche, il mercato del futures gas ha delle particolarità di zona. Quanto viene scambiato alla borsa di Amsterdam ha in genere consegna in zona, così come avviene al CME e in altri snodi importanti per questo tipo di contratti. In aggiunta la Borsa di Milano non ne quota, cosa che vuol dire che dovremo rivolgerci a broker di trading online parecchio specifici, a meno di procedere con strumenti più comodi, consoni e disponibili.

Trading Online in Future Natural Gas

I futures sul gas naturale sono tra gli strumenti più raramente trattati dai broker che fanno trading online, a meno che non siano incapsulati in altri strumenti, che possono essere gli ETF oppure gli indici di borsa.

Qui va aperta una brevissima discussione su cosa voglia dire effettivamente investire sui futures gas naturale: non dobbiamo limitare questa possibilità relegandola ai meri contratti diretti. Perché ci sono altri strumenti che replicano l’andamento dei futures con praticamente qualunque scadenza, cosa che dal lato di chi investe, non fa poi questa gran differenza.

Cerchiamo di spiegarci: se quello che interessa è puntare sui movimenti di prezzo di un futures gas in scadenza a Giugno 2021, per noi che investiamo le differenze di farlo comprando un contratto direttamente oppure comprando uno strumento che lo replica (un ETF/ETC, oppure ancora un CFD) è davvero minima.

Trattare di Futures sul petrolio, per fare un esempio che offre la misura di quanto sia particolare il settore gas, sarebbe molto più facile: sono strumenti inclusi praticamente in ogni borsa e soprattutto anche in accesso diretto.

Sui futures gas naturale, la questione si fa enormemente più complicata: è una tipologia di titoli che viene in genere trattata soltanto in borse specialistiche – vedi il NYMEX in America – e che dunque presenta difficoltà di accesso.

Chi vuole pertanto fare trading online sui futures natural gas farà bene a verificare quello che possono offrire titoli alternativi che ne seguono l’andamento. Per aiutare in questo percorso, forniremo nella nostra selezione di titoli anche degli strumenti di questo tipo, di quelli che vengono trattati più di frequente tramite broker a noi accessibili.

Trading a leva gas naturale futures

I futures sono già strumenti di investimento a margine e pertanto incorporano già una leva finanziaria. Quando si compra un future infatti si va a coprire soltanto una parte del valore del contratto, che dovrà essere sufficiente a saldare nel caso in cui ci siano dei movimenti di prezzo avversi. È un funzionamento questo che è necessario per tutti i contratti futures e non soltanto per quelli che hanno come sottostante il gas naturale.

Chi volesse invece operare con una leva modulare, ovvero decidendo per conto proprio che tipo di margine applicare, sempre nei limiti che vengono imposti da ESMA, le alternative sono fondamentalmente due:

  • Scegliere un ETF con leva incorporata

GLI ETF/ETC sui futures gas naturale possono anche incorporare una leva fissa, in genere da 2, 3, 5 o 7. Al crescere della leva, come è noto, cresce anche il rischio che ci stiamo assumendo per fare trading su questa posizione.

  • Scegliere un CFD che replichi o future o ETF

Anche sui futures sul gas naturale c’è la possibilità di ricorrere alla leva libera dei contratti CFD, che permette di applicare il moltiplicatore che si preferisce, nel caso in cui appunto decidessimo di acquistare il cosiddetto derivato del derivato. Certo, questa può avere un costo – seppur minimo e legato a spread e commissioni overnight – ma garantisce al contempo la più ampia libertà per chi vuole fare trading su questo tipo di asset.

Trading bancario Future Natural Gas

Il mercato di riferimento per i futures sul gas rimane il NYMEX, borsa USA dove viene scambiata la maggior parte di titoli di questo tipo. Sono diversi gli intermediari di trading bancario che permettono di accedere a questo mercato.

  • Degiro

Ha da sempre incluso all’interno della sua offerta anche accesso a CBOT/CME/NYMEX, che sono i mercati principali per i futures sul suolo americano. Ad un costo comunque contenuto è possibile fare trading su questi strumenti, che sono quotati con scadenza fino a 12 anni.

  • Fineco

Anche Fineco è in grado di offrire futures sul gas naturale, alle condizioni tipiche tramite le quali vengono offerti questi specifici contratti. I contratti futures sul gas naturale vengono offerti tramite la borsa CME – la energia e metalli – tramite la quale si può accedere inoltre anche a titoli su altri tipi di materie prime energetiche.

Dove investire in future Gas Naturale

Oggi abbiamo comunque la possibilità di investire su futures gas naturale, tramite broker CFD oppure tramite broker e intermediari che offrono ETF che replicano l’andamento di questi titoli.

Il broker eToro offre la possibilità di accedere a UNG / US Natural Gas, un ETF che replica l’andamento dei futures a breve scadenza sul gas naturale, quotati sulle piazze americane. È uno strumento doppiamente indiretto, che prevede dunque una replica non fisica da parte di un ETF e un ulteriore replica dell’ETF da parte del CFD.

I costi sono comunque contenuti e consentono di fare trading anche con cifre frazionali rispetto alla quota dell’ETF stesso. Il tutto all’interno della piattaforma di trading di eToro – una piattaforma proprietaria molto semplice da utilizzare e che inserisce questo titolo in compagnia ad altri 2.300+ titoli. Si può testare in demo gratis – sia in modalità acquisto diretto, sia in modalità invece CFD nel caso in cui decidessimo di andare ad investire allo scoperto, ovvero puntando sul ribasso di prezzo di questo specifico titolo.

Guida completa: eToro recensione

Pur limitandoci alla sezione CFD di Trade.com possiamo investire sui futures del gas naturale, nello specifico su Henry Hub Natural Gas Futures che sono in scadenza a breve. Una scelta sicuramente originale da parte di Trade.com, che è però praticamente l’unica per una replica diretta in CFD dei futures sul gas naturale. Qui si apre il conto demo gratis, che permette di investire con capitale virtuale testando tutto quello che la piattaforma ha da offrire.

Guida completa: Trade.com recensione

Migliori Futures Gas Naturale [Lista aggiornata + Grafici]

Esistono diversi titoli che offrono direttamente futures sul gas naturale o che ne replicano l’andamento. Ne abbiamo selezionati 5, cercando di rimanere il più possibile sui futures puri, tenendo conto però anche delle necessità di chi investe dall’Europa e pertanto ha accesso estremamente limitato a questo tipo di titoli.

Non sono dei futures in senso stretto, ma piuttosto un titolo ad rinnovo automatico che segue l’andamento del future gas a più breve scadenza. Titolo comodo, che segue con spread minimi quanto accade sul mercato e che può essere trattato come un classico titolo CFD. La replica è sul NG00, del quale parleremo tra poco.

Henry Hub Natural Gas Future
L’andamento giornaliero dell’Henry Hub Natural Gas Future
  • Futures gas in scadenza a 3 mesi

Per chi è alla ricerca di un andamento di respiro maggiore e soprattutto con la maggiore possibilità che si verifichino, per il periodo di durata, contango e backwardation importanti, con maggiore ampiezza per eventuale speculazione.

Andamento futures a 3 mesi natural gas
Futures gas naturale a 3 mesi
  • Future Gas in scadenza ad 1 mese

È la scadenza più vicina che si può avere con questo tipo di contratti e quella dove il prezzo spot e il prezzo rappresentato dal future sul mercato secondario si avvicinano di più

Gli andamenti tra Continous, 1 mese e Front Month non possono che essere pressoché identici
Gli andamenti tra Continous, 1 mese e Front Month non possono che essere pressoché identici

Per chi vuole evitare grossi scossoni e vuole un titolo con la maggiore liquidità possibile, soprattutto in vicinanza della scadenza.

  • Natural Gas Front Month

Anche questo è un indice in perpetuo della prossima scadenza dei future sul natural gas. Titolo che è ideale per chi vuole mettersi alle spalle scadenza, necessità di liquidazioni e soprattutto di rinnovi.

NG00 grafico
Il future sul natural gas perpetuamente in scadenza ad 1 mese

Anche questo è scambiato sul NYMEX e segue per ovvie ragioni 1:1 il valore del future gas naturale ad 1 mese.

  • ETF UNG US Natural GAS

Un ETF che non segue le quotazioni spot, ma che replica quelle del front month e che offre gli strumenti tipici degli ETF, scambiati poi anche in modalità incapsulata in CFD attraverso il broker leader eToro. Questo titolo è per quote e pertanto prevede anche degli investimenti minori, con costi di replica e gestione comunque molto bassi.

ETF UNG Natural GAS andamento
L’andamento storico del Fondo nazionale USA sul Natural Gas, che replica l’andamento del prezzo future a breve scadenza

Come scegliere il miglior future sul gas naturale

Sono diversi i fattori di cui tenere conto per chi vuole investire in un ETF Natural Gas. Fattori che possono andare dalla scadenza alla liquidità, passando anche per il tipo di intermediario che offre un determinato titolo.

  • Liquidità

I futures standardizzati e quotati presso mercati come CME – che è il primo al mondo in questo settore – fanno sempre preferiti. Perché diventa molto più semplice trovare una controparte pronta a fare compravendita di titoli ai prezzi di mercato. Come per gli ETF, pertanto, la liquidità è una parte fondamentale della qualità di un titolo future sul gas naturale.

  • Scadenza

Non esiste una scadenza valida per tutti. C’è chi ha bisogno di titoli di orizzonte lungo e chi invece preferisce muoversi tra contango e backwardation sul brevissimo periodo, magari applicando anche leva finanziaria al future, o operando al massimo del margine. Sono decisioni che non possono che essere personali e che pertanto vanno valutate soltanto in relazione all’entità del proprio portafoglio.

  • Affidabilità dell’emittente

Nulla vieta ad un qualunque broker in modalità market maker di emettere contratti OTC non scambiabili presso borse regolamentate e che legano esclusivamente le due parti.

In questo caso però sarà il caso di certificarsi che chi emette il titolo sia solvibile, liquido e possibilmente controllato da qualche autorità di vigilanza sul mercato. Nel caso di fallimento dell’emittente, il rischio di perdere tutto è concreto.

Imparare ad investire sui future gas naturale

Investire sui futures gas presuppone da un lato la conoscenza del funzionamento dei Futures, da un lato invece la conoscenza del mercato del gas, materia prima energetica particolare e che segue logiche assolutamente proprie.

L’analisi fondamentale, soprattutto sui titoli a lunga scadenza – che si vogliamo portare o meno a termine contratto – è il primo strumento che abbiamo a disposizione. In secondo luogo l’analisi tecnica può aiutarci a comprendere come potrebbe muoversi, sul breve e brevissimo periodo, il prezzo dei futures gas sul mercato secondario, a prescindere da quale sia lo strumento che possiamo utilizzare per interagire con questo mercato.

Altri strumenti come corsi e videocorsi possono aiutarci inoltre ad apprendere criteri analitici ed operativi che riguardano questo strumento, uno strumento che, lo ricordiamo, è particolare sia per il suo funzionamento finanziario, sia per i movimenti del sottostante.

Analisi future natural gas

L’analisi dei future gas deve partire dagli strumenti di analisi fondamentale, utile per le questioni di medio e lungo periodo che possono modificarne il prezzo, nonché le analisi di breve periodo sul grafico.

  • Analisi fondamentale sul gas naturale

Il gas naturale ha un funzionamento del tutto particolare e soprattutto non è in alcun modo correlato all’andamento del prezzo del petrolio. Sono diversi gli elementi che possiamo inserire nella nostra analisi fondamentale per comprendere quali potranno essere gli spostamenti di prezzo del gas naturale in futuro.

Stagionalità: durante l’inverno il prezzo del gas naturale tende a salire, in quanto l’utilizzo maggiore che si fa di questa materia prima è a scopo di riscaldamento. Chi stocka e vende gas – oggi con una certa facilità – può ovviamente modificare l’offerta abbassando anche il prezzo a livello globale, ma questo, per motivi tecnologici, non è sempre possibile nella misura in cui la domanda sale.

Prezzo delle fonti alternative di energia: di recente – e questo dovrebbe interessare soprattutto chi fa trading sul lunghissimo periodo con futures a scadenza lontanissima nel tempo – sono diverse le fonti alternative e competitive al gas naturale. Nello specifico i sistemi di riscaldamento basati sull’elettricità oppure ancora sul solare possono essere competitivi nei confronti del Gas.

Fattori Geopolitici: il gas è una delle risorse sulle quali gli stati esercitano un controllo più asfissiante. Problemi diplomatici, ma anche guerre, crisi finanziaria e pandemie possono svolgere un ruolo fondamentale per il prezzo del gas naturale, nonché per il prezzo dei relativi futures.

Report di EIA: agenzia governativa americana che si preoccupa di quantificare le riserve – almeno relative a quanto verrà venduto sul NYMEX – di gas naturale. Le previsioni hanno impatto geografico limitato, ma in casi particolari possono anche finire per impattare sul prezzo globale del gas. Seguirle è sempre una buona idea.

  • Analisi tecnica sul gas naturale

L’analisi tecnica ha il grande pregio di poter ignorare completamente la natura dell’asset che sta analizzando. Perché si tratta come è noto di una tipologia di analisi che parte dai valori e dai volumi del grafico, per applicare indicatori di trading e altri strumenti come resistenze e supporti.

Utilizzarla può essere sicuramente utile, soprattutto per chi ha un orizzonte particolarmente di breve periodo per i futures sul gas naturale. Chi vuole orientarsi però su futures a scadenza medio-lunga, dovrà comunque integrare questo tipo di analisi anche con i fondamentali fissati poco sopra.

Potrebbe interessarti anche: Come imparare l’analisi tecnica

Corsi Futures Natural Gas

Prepararsi con un corso ad investire su futures sul gas naturale vuol dire prepararsi a 360° sui funzionamenti dei mercati in generale, nonché sull’andamento del mercato delle materie prime.

Per questo motivo non possiamo che indicare come miglior corso sui futures gas naturale:

Corso di trading completo che parte dalle basi per sviluppare una conoscenza organica – sia teorica che operativa – sul mondo del trading online. Un allegato al nostro sito e che copre tutti i principali mercati ed asset che possono essere di utilità per chi vuole investire il proprio capitale in autonomia.

Nota bene: la rete è piena di corsi per imparare a fare trading – spesso a firma di guru particolarmente in voga – che propongono strategie semplici per guadagnare con i futures gas naturale (e con altri tipi di titoli). Riteniamo necessario mettere assolutamente in guardia tutti coloro i quali potrebbero prestare orecchio a tali proposte.

Il trading di futures gas naturale, così come ogni tipo di attività finanziaria – presuppone conoscenze articolate ed organiche e nessuno può anche soltanto pensare di applicare strategie altrui e poter avere successo sui mercati.

Video Future Natural Gas

Abbiamo anche selezionato due video che permettono di approfondire conoscenze soprattutto analitiche sul mercato dei futures gas naturale.

  • Gas Naturale, Qual è il miglior mese per investire? Di Gianpiero Micheli

Un video di circa mezzora che affronta uno dei temi più importanti per qualunque tipo di investimento in gas naturale, anche per quello che opera tramite futures, ovvero la stagionalità. Indicazioni anche operative sul lungo periodo, per un video che è ottima integrazione per chi vuole saperne di più.

  • Natural Gas: analisi tecnica e potenziale Setup di Mercati online

Un video squisitamente tecnico che analizza una situazione di mercato per comprendere come applicare al meglio l’analisi tecnica ai movimenti di mercato di qualunque titolo replichi l’andamento spot dei futures sul gas naturale. Anche questo consigliato, anche se per chi mastica già di analisi tecnica.

Previsioni futures gas naturale

Le previsioni sui futures sul gas naturale non possono che tenere conto dei fattori di analisi fondamentale che riguardano la materia prima sottostante. Con tutti questi fattori in ballo è sicuramente difficile tracciare delle previsioni sul gas naturale e anche quelle che circolano con maggiore consenso tra gli specialisti devono essere presi con le proverbiali pinze.

Il gas naturale ha – giustificatamente – fama di prodotto finanziario estremamente volubile, che non solo segue una stagionalità fissa, ma che può risentire grandemente di fattori che possono scatenare movimenti di prezzo molto importanti.

Tra i fattori che impatteranno maggiormente sui prezzi a breve ci saranno la guerra di prezzi tra Arabia Saudita e Russia, guerra soft del quale si parla molto poco sui giornali nostrani ma che sarà per il prossimo futuro il vero evento da seguire.

Va tenuto conto del fatto che lo scorso inverno è stato caratterizzato da temperature mediamente al di sopra di quelle stagionali in tutto il mondo e le riserve di gas stockato non sono giunte a termine, in quasi tutti i paesi che ne fanno maggior consumo. Terzo e non ultimo sarà da tenere conto del fattore Covid19, con una crisi le cui proporzioni non sembrano essere ancora facili da considerare.

Gas naturale andamento previsioni
Per il gas naturale il consenso è al forte ribasso
  • PREVISIONI GAS NATURALE 2021: i prezzi intorno al quale c’è consenso vanno dai 2,27 previsti per gennaio fino al calo al minimo ad ottobre 2021, con prezzi intorno a 1,76. Se questa previsione dovesse essere confermata, si tratterebbe di un calo enorme rispetto alla quota di oggi, che si aggira tra i 2,5 e i 2,7 USD.
  • PREVISIONI GAS NATURALE A LUNGO TERMINE: è spesso un inutile esercizio di stile cercare di fare previsioni sul lungo e lunghissimo termine su materie prime di questo tipo. Tutti gli elementi (e il consenso degli specialisti) sembrano puntare però ad un calo generalizzato del valore di questa materia prima e quindi dei futures relativi.

NOTE SULLE PREVISIONI SUI FUTURES: i futures sono già delle previsioni. Pertanto in realtà il guadagno o la perdita si avranno in relazione non al prezzo assoluto e spot in un certo spot, ma alla relazione del prezzo del future in relazione al prezzo reale.

Pertanto se il mercato si aspetta già un calo del valore del sottostante, all’emissione il future sarà con un prezzo incorporato che rispecchia questa previsione. Le previsioni sull’utilità di acquistare o meno un future pertanto vanno fatte per la durata utile del contratto e tenendo conto esclusivamente delle variazioni rispetto all’aspettativa che si era già formata.

Considerazioni finali

I futures sul gas naturale sono stati storicamente i contratti tipici con i quali era possibile avvicinarsi a questo specifico mercato. Questo ovviamente non vuol dire che oggi siano l’unica alternativa. I CFD rappresentano un concorrente sicuramente valido, in quanto permettono costi minori di transazione, accesso tramite piattaforme più consone per il trading online e più in generale una maggiore semplicità negli scambi, soprattutto per gli investitori che non sono professionisti.

Questo sta a sottolineare come in realtà di metodi per fare trading sul gas naturale ce ne sono – anche volendo tenere da parte i futures, contratti sicuramente interessanti, ma comunque meno completi sotto il fronte delle strumentazioni correlate.

Future Natural Gas: domande comuni

Cosa sono i futures sul gas?

Sono contratti che a scadenza obbligano le parti a comprare e vendere un quantitativo preciso di gas al prezzo fissato dal contratto stesso.

Dove si possono comprare futures sul gas?

I broker bancari sono oggi praticamente esclusivisti su questo specifico tipo di prodotti.

Conviene investire sui futures gas?

Esistono alternative che possono essere sicuramente più prestanti, come i contratti per differenza.

Quali scadenze esistono sui futures gas?

Sui principali mercati si possono negoziare futures sul gas naturale con scadenze superiori ai 10 anni. I più comuni vanno comunque da 1 mese a 1 anno.

Quali sono i fattori che determinano il prezzo dei futures sul gas?

L’aspettativa di prezzo a scadenza del contratto, il che vuol dire un prezzo ricavato dai mercati seguendo gli stessi criteri applicati per il mercato spot.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *