Pubblicato il

Comprare azioni NIO

Azioni

NIO Inc. è un’azienda cinese che si occupa della produzione di auto elettriche – e ad oggi, dato il grande mercato della Repubblica Popolare – anche il competitor più agguerrito di Tesla. Una società che è salita alla ribalta negli ultimi mesi – e che rappresenta uno dei titoli più ghiotti del mercato orientale.

Un titolo che è ben posizionato anche sul trend dell’elettrificazione del mondo auto – che condurrà con ogni probabilità nei prossimi anni gli acquisti di tutto il comparto – e dove anche i marchi storici si stanno dando battaglia.

Guida completa alla compravendita di azioni NIO - di TradingOnline.com
NIO: la nostra analisi tecnico-finanziaria completa, con guida alla compravendita di azioni NIO. Conviene comprare azioni $NIO oggi? Guida a cura di ©TradingOnline.com.

In questo nostro approfondimento ci sarà anche spazio per l’analisi tecnica e anche per l’analisi fondamentale, che è più adatta a chi vuole posizionarsi oggi sul mercato con un orizzonte di medio e lungo periodo. Andremo anche a spulciare tra i progetti presenti e futuri dell’azienda. Per capire com’è posizionata nei confronti della concorrenza e per valutare le possibilità che ha sul medio e lungo periodo.

Principali caratteristiche Azioni NIO:

📱ISIN & Sigla:US62914V1061: NIO
🏦Dov’è quotata NIO:NASDAQ 🇺🇸
💰Capitalizzazione:72 miliardi di dollari
⚡Come comprare Azioni NIO:Trading in CFD / Azioni Pure DMA / In banca e Posta
👍Conviene comprare oggi:
📈Target price medio NIO:60$
👌Broker consigliati:eToro / Capital.com / Trade.com
Azioni NIO – principali caratteristiche tecniche

👍Conviene acquistare Azioni NIO $NIO oggi?

Sì. Il titolo è in movimento laterale dall’inizio dell’anno, ma i target price di breve, medio e lungo periodo sono molto positivi. Questo anche in virtù di una serie di congiunture che stanno creando un sentiment molto positivo intorno a tutto il comparto.

Convenienza NIO per chi investe oggi - infografica a cura di TradingOnline.com
Sì, NIO oggi è un titolo con ottime prospettive. Ce lo dice l’analisi tecnica, insieme a target price e anche analisi fondamentale

Anche l’analisi tecnica ad 1 mese, come avremo modo di vedere all’interno della nostra guida, è positiva. Ci sono tuttavia alcuni aspetti che, a prescindere dai prezzi target, ci aiuteranno a valutare il titolo in prospettiva.

Sembrerebbe essere un momento d’oro per tutto il comparto, che sta approfittando di un momento di grandissima prospettiva grazie anche agli obblighi di sostenibilità che i governi di tutto il mondo, a diverso titolo, stanno adottando.

Le emissioni sono diventate un problema che anche stati storicamente avversi a tagliarle (vedi la Cina) hanno deciso di prendere di petto il problema. Per il settore della mobilità privata, l’elettrico sembrerebbe averla spuntata su soluzioni come il gas naturale e il GPL, che pure alcune aziende europee avevano preferito come opzione principale fino a qualche anno fa. Ma cerchiamo di vederci più chiaro, analizzando i fattori fondamentali che potranno decretare il successo o meno del gruppo.

L’elettrico è la tecnologia del futuro: a prescindere dall’aspetto tecnico in senso stretto. Perché i governi di tutto il mondo hanno puntato su questa tecnologia per rendere più sostenibile il comparto della mobilità privata. Il che vuol dire nuovi incentivi e – è notizia fresca – l’Europa che bandirà entro il 2035 le auto a combustibili fossili. Questo vuol dire un’allargamento enorme della potenziale fetta di mercato di NIO.

Competitiva sui prezzi: in molti storceranno la bocca di fronte ad un’auto Made in China, ma NIO oggi può vantare prezzi molto concorrenziali, che potrebbero aggredire non solo l’Europa, ma anche i mercati emergenti come quello indiano e quello del sud-est asiatico. Questo in termini di vendita può voler dire molto.

A far schizzare in alto il prezzo… sono state quelle option Call che abbiamo già visto all’opera in tanti contesti, con gli intermediari che corrono a rimpinguare il loro portafoglio di titoli, per evitare di rimanere scoperti. Staremo a vedere se questa ondata di acquisti rimarrà su livelli sostenuti anche in futuro.

Concorrenza incerta: la concorrenza è costituita non solo dalla società di Elon Musk, ma più in generale dal mondo dell’auto anche di vecchia generazione. Il campo sembra libero adesso, ma ci rifiutiamo di credere che nessuno dei grandi gruppi diventerà in grado di combattere ad armi pari e sfruttando anche una rete distributiva più importante.

🏦Dove comprare Azioni NIO

ETORO

eToro è il broker di Social & CopyTrading leader al mondo, ideale per i giovani traders che vogliono fare trading automatico copiando i più esperti.

  • Copia i traders migliori
  • CopyPortfolios & Staking Crypto
  • Azioni Reali (estere) + ETfs a 0 commissioni

Inizia ora

67% of retail CFD accounts lose money.

CAPITAL.COM

Capital.com è dotato di un sistema avanzato basato sull'intelligenza artificiale, utile a ridurre i rischi e massimizzare i profitti.

  • TradingView + MetaTrader4
  • App educativa gratuita
  • Trading con algoritmi [New]

Inizia ora

78,77% of retail CFD accounts lose money.

FP MARKETS

FP Markets è ideale per chi vuole una piattaforma ricca di strumenti per il trading automatico come EA, MT4/5 e segnali.

  • Spreads 0.0 pips
  • MetaTrader 4/5
  • Segnali trading

Inizia ora

48% of retail CFD accounts lose money.

TRADE.COM

Trade.com è un broker multiassets per trading in CFD e DMA ricco di caratteristiche che lo rendono esclusivo.

  • MetaTrader 4
  • Segnali di trading
  • Corsi individuali gratuiti

Inizia ora

79,90% of retail CFD accounts lose money.

La scelta per quanto riguarda i canali per acquistare azioni NIO è vasta. Il mondo degli investimenti, in particolare quello per i risparmiatori – i cosiddetti investitori retail – è cambiato considerevolmente negli ultimi anni ed è diventato molto più democratico. Potremo poi scegliere anche di accedere al mercato e comprare azioni NIO tramite broker specializzati, che offrono servizi di livello professionale (ma tarati su chi inizia da poco), cosa che soltanto qualche anno fa non avremmo mai potuto fare. Sia in modalità accesso diretto, sia invece utilizzando i cosiddetti CFD – dei quali parleremo più diffusamente tra pochissimo.

Rimane ovviamente aperta l’opzione Banca, oppure anche Poste Italiane, anche se su un titolo che è quotato il NASDAQ (o in lontano oriente) le convenienze sono davvero pochissime. Anche di questo però avremo modo di occuparci più avanti nel corso della nostra guida.

  1. Comprare azioni NIO con i broker CFD

È una delle soluzioni più comode, perché di immediato accesso e con servizi aggiuntivi che le altre modalità non possono offrire. I CFD – o contratti per differenza che dir si voglia, sono una delle novità assolute del panorama degli investimenti internazionali e ci permettono di investire su contratti che replicano il prezzo delle azioni NIO. E questo porta ad una serie di vantaggi, come i costi bassissimi, nonché la possibilità di investire a margine.

È con i CFD che abbiamo a disposizione infatti la leva finanziaria, fino a 1:5 sulle azioni, che permette di moltiplicare l’andamento sia al rialzo che al ribasso del titolo. Con la leva finanziaria, nel caso in cui fossimo particolarmente sicuri dell’andamento del titolo, potremmo aumentare i nostri ritorni.

NIO tramite CFD - i vantaggi secondo TradingOnline.com
I CFD su NIO offrono diversi servizi interessanti, in particolare per i piccoli investitori

In aggiunta con i CFD abbiamo anche accesso alla vendita allo scoperto, ovvero alla possibilità di puntare sul ribasso di NIO, cosa che può verificarsi anche per un titolo che sembrerebbe essere, almeno per ora, uno dei più solidi di tutta la borsa USA. Un’ottima opportunità per fare trading qualunque siano le circostanze effettive di mercato – che ci viene offerta da intermediari quali:

  1. eToro – Visita la piattaforma
  2. Capital.com – Visita la piattaforma
  3. FP Markets – Visita la piattaforma
  4. Trade.com – Visita la piattaforma

Ne abbiamo consigliati quattro, tenendo conto dei migliori in termini di piattaforme offerte, sicurezza e affidabilità. Il nostro consiglio, se volessimo fare trading in CFD è quello di affidarsi ad uno di questi intermediari.

  • Comprare azioni NIO pure in modalità diretta

È la seconda delle opportunità che abbiamo, che ci permette di accedere al titolo senza l’intermediazione del contratto che abbiamo appena visto. Nel complesso è la stessa modalità alla quale ci hanno abituati, negli anni, le banche, anche se oggi è comunque più vantaggiose, perché ci sono broker che offrono azioni NIO in modalità DMA – ovvero in accesso diretto – senza caricare commissioni aggiuntive.

Con questa modalità dovremo rinunciare a quanto abbiamo visto con il mondo dei CFD, cioè a vendita allo scoperto e leva finanziaria, ricevendo però indietro una modalità di investimento dove non sono previste commissioni overnight. Starà a noi decidere, anche in relazione alle nostre necessità di investitori, quali sono tra le due la modalità a noi più congeniale.

Anche in questo caso ci sono diversi broker che offrono il top della qualità quando ci si avvicina a questo titolo in accesso diretto:

  1. eToro – Visita la piattaforma
  2. FP Markets – Visita la piattaforma
  • Comprare azioni NIO: l’alternativa di banche e poste

C’è anche questa possibilità per chi vuole comprare azioni NIO attraverso i canali se vogliamo… tradizionali. Tuttavia – ma questo sarà molto più chiaro più avanti nel corso della nostra guida alle azioni del gruppo – oggi parliamo di canali e intermediari che hanno perso il predominio del comparto e che offrono condizioni molto meno vantaggiose di un tempo.

Sia in termini di costi che di strumenti né le banche, né Poste sembrerebbero avere alcun vantaggio. Tuttavia, per qualcuno, possono continuare ad essere un buon compromesso per arrivare a destinazione. Ci siamo pertanto impegnati a segnalare i migliori tra quelli che fanno parte di questo settore.

  1. FinecoBank
  2. Degiro
  3. ING
  4. Servizio Poste Italiane

Sono servizi oggi in ritirata, anche a causa dell’esplosione sul mercato di intermediari specializzati che hanno davvero poco da invidiare anche alla più professionale delle piattaforme. Le opportunità di scelta saranno comunque più chiare nelle sezioni successive del nostro approfondimento.

📈Analisi tecnica azioni NIO

L’analisi tecnica raccoglie tutti gli strumenti utili per fare analisi di breve periodo sulle azioni NIO. Come da tradizione del nostro sito utilizzeremo sia strumenti grafici immediatamente leggibili, sia quegli strumenti maggiormente utilizzati dai professionisti, dandone lettura. Sono segnali di trading che possono essere utili per chi vuole iniziare a posizionarsi su questo specifico titolo e cercare di fare day trading, oppure ancora trading di brevissimo periodo. Noi abbiamo utilizzato comunque un orizzonte temporale di 1 mese, che sarà utile anche perché, pur non volendo entrare con posizioni molto lunghe, non vuole vivere in spazi troppo angusti.

Uno strumento che ha una foltissima schiera di ammiratori, perché permette di leggere chiaramente il trend, che viene rappresentato in modo aperto e colorato, in modo da permetterci subito di capire come si vorrebbe muovere il mercato. È uno strumento di analisi tecnica che si muove integrando diverse analisi tecniche e che troviamo sempre di grandissima utilità quando vogliamo analizzare un trend.

Nuvole Ichimoku su NIO - analisi tecnica di TradingOnline.com
Le Ichimoku Clouds di NIO sono rialziste sul breve

Le nuvole Ichimoku sembrerebbero essere chiaramente rialziste e sono dunque il primo segnale positivo che arriva sulle Azioni NIO. Potremo prenderlo per buono e buttarci nella mischia? A nostro avviso è meglio tenere conto anche delle medie mobili e degli indicatori tecnici, dei quali andremo ad occuparci immediatamente.

  • Medie Mobili

Sono molto utilizzate in particolare dai trader di brevissimo periodo per individuare delle inversioni di trend, in prossimità delle stesse. Quando l’andamento viene respinto, ci si preannuncia quasi sempre un’inversione di rotta importante. Possono però anche essere lette in modo diverso, ovvero cercando di ottenere segnali rialzisti o ribassisti su un orizzonte temporale più o meno lungo.

MEDIA MOBILESEGNALE
Semplice (10)Vendi 📉
Esponenziale (10)Compra 📈
Semplice (50)Compra 📈
Esponenziale (50)Compra 📈
Semplice (100)Compra 📈
Esponenziale (100)Compra 📈
Semplice (200)Compra 📈
Esponenziale (200)Compra 📈
Le medie mobili ad 1 mese per le azioni NIO

Ottime anche le medie mobili, che insieme alle Nuvole Ichimoku che abbiamo appena visto descrivono un quadro chiaramente rialzista, almeno per il breve periodo. Anche in questo caso però non potremo chiudere la questione qui, perché siamo in realtà davanti a strumenti che danno sempre una lettura piuttosto parziale del mercato. L’aggiunta degli indicatori ci permetterà di capire più a fondo cosa ci racconta il grafico in termini di attese.

  • Indicatori e oscillatori dell’analisi tecnica

Gli indicatori e gli oscillatori dell’analisi tecnica completano il quadro di strumenti che abbiamo deciso di utilizzare sulle azioni di NIO. Abbiamo selezionato, tra centinaia di strumenti che abbiamo a disposizione oggi, quelli maggiormente sfruttati dai trader professionisti.

INDICATORESEGNALE
ULTIMATENeutrale
MACDCompra 📈
ADXCompra 📈
CCICompra 📈
ROCCompra 📈
BULL/BEAR POWERCompra 📈
RSICompra 📈
Gli oscillatori e gli indicatori più comunemente utilizzati – Azioni NIO

Anche in questo caso il quadro dell’analisi tecnica ad 1 mese sembrerebbe spingere verso l’acquisto delle azioni NIO. Se dovessimo fare riferimento soltanto a quanto abbiamo visto qui in termini di analisi tecnica, NIO si confermerebbe uno dei migliori titoli del momento, un’occasione quasi unica per fare operazioni a breve.

⚡Come comprare Azioni NIO

Come abbiamo visto poco sopra ci sono in realtà diversi canali che possiamo scegliere per procedere con il nostro acquisto di azioni NIO. Abbiamo almeno due diversi canali che possiamo considerare come di eccellente qualità tra i quali scegliere. In questa sezione ci occupiamo appunto di individuare i punti di forza e i punti di debolezza di ciascuna delle due soluzioni. Per offrire a tutti un quadro chiaro sul cosa scegliere per iniziare a fare compravendita di titoli NIO.

Investire in azioni NIO online

È di gran lunga il canale migliore. Non abbiamo intermediari fisici, non abbiamo bisogno di frequentare la banca, non abbiamo bisogno di perdere tempo per intervenire sul mercato. Oggi basta una connessione internet – e anche un dispositivo non nuovissimo – per avere accesso al mondo delle azioni americane e pertanto anche dei titoli NIO. Le due alternative rimangono l’accesso diretto e i CFD, che metteremo a confronto in questa sezione.

  • Acquisto di azioni dirette NIO con broker online

Partiamo, come primo esempio, dall’acquisto di azioni NIO dirette, così come quotate al NASDAQ. Un mercato che ci è geograficamente molto lontano, ma al quale oggi possiamo avere accesso tramite diversi intermediari. Quello che consigliamo in questa circostanza è eToro (che propone azioni dirette con zero commissioni aggiunte), intermediario che ci permette di operare su oltre 3.000 titoli, con strumenti avanzati e offrendo, a chi dovesse averne bisogno, anche la possibilità di accedere al mercato tramite CFD.

L’opzione offerta da eToro è, pur se simile nel funzionamento di base, offre la possibilità di investire con strumenti più avanzati e a costi complessivamente molto più bassi. Ed è quella che utilizzeremo per il nostro ordine di prova più avanti.

  • Acquisto di azioni NIO tramite CFD

CFD sono l’altra grande alternativa dei mercati moderni per investire su NIO. Sono soluzioni avanzate e a basso costo che hanno diversi pregi, dato che offrono una replica indiretta del prezzo del titolo, permettendo così sia di investire su azioni frazionate, sia di operare con quanto offerto da servizi esclusivi legati a questo tipo di contratti.

PER I TREND NEGATIVI: abbiamo la possibilità di investire tramite vendita allo scoperto, uno strumento che in un solo click ci permette di posizionarci al contrario, ovvero guadagnando da ogni tipo di riduzione del prezzo delle azioni NIO.

È un ulteriore strumento di investimento che possiamo testare anche con Capital.com (qui per ottenere il conto dimostrativo gratuito), intermediario che fa parte da sempre della selezione di TradingOnline.com e che propone anche investimenti con intelligenza artificiale e piattaforme di livello come MetaTrader 4 e TradingView. Con soli 20 euro di investimento minimo per iniziare.

INVESTIRE A MARGINE: ovvero moltiplicando il proprio andamento fino a 5 volte. Questo ci permette di aumentare i ritorni (ma purtroppo anche di amplificare eventuali perdite). Nel complesso è uno strumento di maggiore rischio, anche può essere utile per allargare le proprie posizioni fino a 5 volte.

Con un titolo mediamente volatile i rischi ci sono, ma in quel caso potremo anche farci aiutare da Stop Loss e Take Profit. Il massimo fissato in Europa sulle azioni è di 5x: se dovessimo applicare questo livello di leva ci troveremmo a guadagnare 5 volte e a perdere altrettante volte rispetto al movimento effettivo del titolo.

Chi vuole fare trading con gli stessi strumenti che sono riservati in genere agli investitori professionali o quasi professionali, troverà nei CFD pane per i suoi denti.

  • Ordine di prova: comprare azioni NIO in accesso diretto

Come avevamo promesso, procederemo anche con un ordine di prova, su entrambi i principali canali che possiamo utilizzare per fare trading sulle azioni NIO. Per l’ordine in presa diretta opereremo con eToro (qui per il suo conto demo gratuito), un conto che ci permetterà di usufruire di tutte le funzionalità che vengono messe a disposizione dall’intermediario.

APRIRE LA DEMO: è il primo passo da fare, avremo bisogno di un account, o meglio del conto virtuale gratuito di eToro, che potremo iniziare ad aprire seguendo il link. La schermata è molto semplice da riempire, anche per chi non ha grande dimestichezza con i broker o con i siti internet in generale. Scegliamo un soprannome, che poi verrà utilizzato all’interno della piattaforma per identificarci, inventiamo una password (e annotiamola, dovremo usarla in futuro!) e inseriamo anche il nostro indirizzo e-mail – che ci servirà per ricevere la mail di attivazione. Clicchiamo su Apri Conto e potremo finalmente procedere con l’utilizzo del conto demo.

ACCEDERE ALLA PIATTAFORMA: dopo aver seguito la procedura di cui sopra, potremo partire con l’utilizzo della piattaforma. Clicchiamo sul link di conferma che troveremo all’interno della mail e il nostro browser si aprirà direttamente dentro la Dashboard della piattaforma trading offerta da eToro. Il broker offre oltre 3.000 titoli a listino, un record in Europa, ma nonostante ciò muoversi all’interno della piattaforma è piuttosto semplice.

Basterà infatti andare sulla colonna di sinistra, Mercati, e cliccarci per accedere alla selezione del comparto. Ora scegliamo Azioni e poi, per entrare nel NASDAQ, scegliamo Scambio e selezioniamolo. Avremo in mezzo il listino delle azioni NASDAQ e dovremo scorrerlo fino a trovare NIO. Clicchiamo su Acquista o B per accedere alla schermata di ordine.

ORDINE SU ETORO: abbiamo davanti la schermata di eToro, che è semplicissima da compilare per l’ordine anche nel caso in cui fosse questa la nostra prima esperienza sui mercati. Inseriamo la quantità di denaro che vogliamo investire (ricordiamoci che stiamo operando con capitale virtuale e dunque senza conseguenze), poi inseriamo eventuali stop loss – per chiudere l’ordine ad un certo livello di perdita – oppure ancora un take profit, per chiudere l’ordine raggiunto un certo livello di guadagno. Quando saremo pronti clicchiamo su Apri Posizione e il nostro ordine sarà inserito a mercato.

Ordine NIO su eToro in DMA - infografica di TradingOnline.com
L’ordine NIO su eToro

NOTA BENE: se vogliamo l’acquisto diretto di Azioni NIO, dovremo procedere lasciando la leva a X1, altrimenti verremo automaticamente riportati al trading in CFD.

  • Ordine di prova: comprare le azioni NIO con i CFD

L’altra alternativa che abbiamo a disposizione sono i contratti per differenza. Anche qui faremo un ordine di prova e anche qui non avremo bisogno, per seguire quanto diciamo, di pagare nulla. Capital.com (qui per ottenere il conto demo gratis) – ci propone capitale virtuale illimitato per fare qualunque tipo di test vogliamo, anche sulle azioni NIO.

APRIAMO LA DEMO: anche qui la procedura è molto semplice da seguire. Anzi, se vogliamo, ancora più semplice di quella che abbiamo visto all’interno della precedente operazione. Il conto virtuale di Capital.com si ottiene seguendo il link e inserendo la propria mail e una password creata al momento. Successivamente a questo inserimento potremo accedere immediatamente alla piattaforma, senza passare per ulteriori attivazioni o lungaggini. Occhio però, inseriamo comunque una mail valida, perché è quella che ci permetterà di registrarci poi al conto reale.

LA PIATTAFORMA: verremo così immediatamente reindirizzati alla piattaforma web di Capital.com, che pur essendo una piattaforma leggera, contiene tutti gli strumenti utili per iniziare a fare trading nel modo corretto. Senza doverci per forza di cose muovere tra i ricchi listini, possiamo utilizzare direttamente la barra di ricerca, inserendo NIO e dando invio. Nel listino centrale troveremo subito il titolo NIO, che potremo poi utilizzare per il trading con la colonna di destra. Scegliamo VENDI, perché l’esempio che vogliamo fare è di vendita allo scoperto, speculare all’ordine che abbiamo fatto poco sopra.

ORDINE: Dovremo inserire il numero di azioni sulle quali vogliamo investire e anche in questo caso avremo accesso a stop loss e take profit, rispettivamente sotto Chiudi con Profitto e Chiudi con Perdita. Con Vendi quando il prezzo è potremo invece innescare un ordine condizionale, che si attiverà soltanto quando avremo raggiunto un livello di prezzo per noi interessante. Clicchiamo su VENDI e il nostro ordine sarà aperto mercato.

Capital.com - ordine di azioni - a cura di TradingOnline.com
L’ordine di azioni NIO allo scoperto – su Capital.com

MARGINE: nella schermata di ordine possiamo vedere margine, che è per l’appunto i denaro che dovremo effettivamente impegnare per fare il nostro ordine su Capital.com. Questo deriva dal fatto che l’operatore ha leva incorporata già al massimo. Se volessimo modificarla, la troveremo all’interno delle impostazioni di trading.

Acquistare azioni NIO in Banca e in Posta

Non conviene e spieghiamo subito il perché. Rispetto alle ottime condizioni che abbiamo visto applicate sia dai contratti CFD, sia dai broker che invece propongono accesso diretto, le banche hanno dei grossi svantaggi, in termini di commissioni, di piattaforme e anche in termini di listini. Sono problemi che riteniamo essere pressoché insuperabili e che dovrebbero farci optare verso i broker per trading online che abbiamo già debitamente segnalato.

Commissioni: hanno dei costi enormi, in particolare quando operiamo su titoli extra-europei, come nel caso delle azioni NIO. Non è raro, per i piccoli investitori, pagare una quantità di commissioni che superi anche il 5% del totale, a causa di fee fisse in aggiunta a quelle variabili. Non è molto conveniente poi neanche per i grandi investitori, perché si finisce comunque per pagare di più rispetto ai broker specializzati.

Piattaforme: sono antesignane e non abbiamo a disposizione servizi avanzati di analisi, di gestione dell’ordine oppure strumenti aggiuntivi per la copia delle posizioni, oppure ancora per investire in panieri complessi. Qui si paga il conto più alto, anche se indirettamente, della scelta di un intermediario di questo tipo.

Listini: sui listini di banche e poste potremo trovare migliaia di titoli. Peccato che si tratti nella stragrande maggioranza dei casi di fondi molto poco convenienti e che sono gestiti da società prossime alle banche, sollevando anche qualche questione in termini di trasparenza.

Nel complesso riteniamo che scegliere un intermediario bancario per questo tipo di operazioni sulle azioni NIO sia una scelta per il momento da scartarsi, in particolare alla luce degli ottimi servizi che possiamo ottenere da broker specializzati.

Dove conviene investire in Nio Inc.? Confronto piattaforme

Per aiutare ulteriormente i nostri lettori nella scelta del giusto intermediario per comprare azioni NIO, alleghiamo una tabella sintetica e riassuntiva di tutte le principali caratteristiche che riguardano ciascuno dei canali a nostra disposizione.

CaratteristicheBroker CFDBroker DMABanca e Posta
Commissioni:Spread variabili e 0 commissioni fisseSpread fissi + variabili (con eToro zero commissioni)Commissioni di transazione e sul totale investito
Investimento minimo:1 azione50 USDVariabile (almeno 1.000 euro)
Analisi tecnica:DisponibileDisponibileDisponibile sulle piattaforme trading sicure
Investire al ribasso:DisponibileNon disponibileNon Disponibile
Conto demo:DisponibileDisponibileNon Disponibile
Formazione:DisponibileDisponibileDisponibile su FinecoBank
Script intelligenti:Sono disponibili EA su Metatrader.Non disponibileNon disponibile
Leva finanziaria:Fino a 1:5Non DisponibileNon Disponibile
Approfondimenti:Migliori broker CFDMigliori broker DMAN.d.
Confronto piattaforme e tipologie di investimento in NIO: cosa conviene?

Anche con un colpo d’occhio rapido è evidente che quanto viene offerto da CFD e broker con accesso in DMA è di molto superiore a quanto hanno da mettere sul tavolo gli intermediari bancari. Cosa che emerge anche dai test che conduciamo nella redazione di TradingOnline.com – che utilizza tutti i servizi che propone poi sulle sue pagine, per offrire anche un’analisi di prima mano.

📊Previsioni Azioni NIO 2021/2022

Le previsioni NIO anche di breve periodo hanno, come vedremo, una forbice molto ampia, che sta a segnalare diverse caratteristiche proprie di questo strumento finanziario e dell’azienda che rappresenta. Utilizzeremo il prezzo in dollari, perché comunque opereremo, dall’Italia, sul titolo che è quotato al NASDAQ e non in Cina. Prima però di passare ai numeri per orientarci all’interno del mercato, sarà assolutamente necessario fare qualche premessa.

  • I volumi sul titolo sono importanti

Almeno se paragonati all’effettivo valore dell’impresa. I trader e gli speculatori di breve periodo sembrano avere una passione non da poco per NIO e questo può muovere i prezzi in modo sostanziale all’interno della singola sessione di trading.

  • Conta anche il cambio dollaro yuan

Dato che il valore dell’impresa, indirettamente, è appunto nella divisa nazionale cinese. Se dovessero esserci, a qualunque livello, squilibri su questo cambio, il prezzo di NIO potrebbe risentirne. Parliamo comunque di un cambio con una fortissima componente politica, con la Banca Centrale di Pechino che è stata da sempre accusata di essere un braccio del partito.

  • Capitalizzazione alta, ma movimenti bruschi

La capitalizzazione di NIO è relativamente alta, ma questo non la mette al riparo da movimenti di breve comunque interessanti. Per questo chi guarda al lungo periodo dovrebbe comunque tenere dei margini relativamente larghi e cercare di non preoccuparsi di quanto avverrà in termini di movimenti di breve.

PREVISIONI 2021: il consenso generale su questo titolo – e abbiamo un incredibile 20 su 20, è rialzista, con una sola eccezione che vede nel titolo un overbuy deciso per tutti gli ultimi mesi e fissa un livello minimo di prezzo molto lontano da quello attuale. Per quanto riguarda il prezzo sul quale c’è maggiore consento siamo intorno ai 60 USD, con un buon boost di prezzo rispetto a quelli attuali.

I più ottimisti vedono poi il titolo intorno ai 70 USD, nel caso in cui i piani di espansione in Europa dovessero farsi più concreti. Curiose le previsioni basse, che vedono il titolo attestarsi anche intorno ai 18 USD.

Previsioni NIO - breve termine con target - infografica di TradingOnline.com
I target price e previsioni di NIO a breve termine

Questo è quanto, se dovessimo prendere per buone le previsioni di tutti i maggiori analisti, che noi riteniamo, almeno in queste condizioni di mercato, più che corrette. Sarà nostra premura rivederle nel caso in cui le condizioni di mercato dovessero cambiare.

PREVISIONI LUNGO PERIODO: il lungo periodo, che valutiamo su un orizzonte tra il 2024 e 2025 vedrà NIO affrontare delle questioni non di poco conto, che potrebbero portarla comunque, almeno secondo il consenso dei migliori analisti, verso quota 100USD. Si tratterebbe anche in questo caso di un ottimo risultato – che andrà però valutato periodicamente, data l’ampiezza dell’arco temporale scelto.

Sintesi analisi tecnica NIO - a cura di TradingOnline.com
L’analisi tecnica su NIO – orizzonte ad 1 mese

Ripetiamo anche in questo caso che siamo davanti ad un titolo che fa parte di un mercato in fortissima espansione – e che deve fare i conti anche con quanto riguarda la spinta dei vari Green Deal che sono stati già approvati in UE e negli USA. Per chi produce auto elettriche, potrebbe essere un ottimo momento.

  • Sintesi delle previsioni di breve periodo

Anche sul breve periodo, come è chiaro dalla sintesi sull’analisi tecnica che alleghiamo, le previsioni sono positive, rendendo questo titolo uno dei più interessanti tra quelli quotati al NASDAQ. Ottimo dunque anche per chi vuole uscire dal tech senza allontanarsene troppo e cerca una compagnia che possa avere ancora una crescita esplosiva.

Azioni NIO Target Price

Riportiamo un sintetico tabellare che ci aiuterà ad individuare in un pratico specchietto i target price previsti dagli specialisti.

Si tratta di una forbice ampia tra target basso e target alto, segno che alcuni analisti (in realtà oggi molto minoritari) non credono nella sostenibilità finanziaria e commerciale dell’azienda sul medio e lungo periodo. Noi riteniamo comunque che quanto si vede in termini di Target Medio sia l’outcome più probabile.

TPMTPATPB
18 USD60 USD70 USD
Target price azioni NIO

🏦Analisi fondamentale Azioni NIO

L’analisi fondamentale su NIO è forse più importante che sulla media dei titoli che affrontiamo sul nostro sito, perché parliamo pur sempre di un’azienda che vive in una nicchia ancora relativamente ristretta, ma con grandi prospettive future.

Per intenderci, ci sono pochissime probabilità che il suo mercato di riferimento sia di taglia più piccola rispetto ad oggi – e sarà pertanto fondamentale, per comprendere le potenzialità di crescita, valutare il posizionamento dell’azienda all’interno del comparto.

Analisi concorrenza Nio Inc.

La concorrenza di NIO è costituita tanto da aziende che operano esclusivamente nel suo segmento, come Tesla, quanto dalle aziende che invece hanno iniziato a muoversi nello dell’elettrico da poco. Stiamo parlando – lo ribadiamo ancora – del futuro del mondo dell’auto, con nessuno dei gruppi che potrà escludersi e con tutti che stanno orientandosi verso questa tecnologia.

Concorrenza di NIO - gruppi comparto auto - infografica di TradingOnline.com
Oltre a Tesla, le aziende più importanti del settore auto

Quindi anche Stellantis, per rimanere almeno in parte nel segmento di prezzo sul quale opera NIO. Ci sono anche Renault, tutto il gruppo di auto giapponesi come Honda, e anche le coreane. Pertanto si tratta di un settore molto affollato, dove NIO dovrà sgomitare parecchio per affermarsi, in particolare in mercati lontani dalla Cina.

Vale la pena di segnalare già da questa sezione che NIO opera anche stazioni di ricarica – già in discreto numero all’interno del territorio di Repubblica Popolare Cinese. Il settore però, complici anche i piani di Green New Deal che sono partiti o partiranno in tutto il mondo.

Analisi bilancio NIO

Analizziamo qui i dati fondamentali che servono a capire la traiettoria del gruppo sul piano più squisitamente finanziario. Si tratta di dati importantissimi, che riportiamo segmentandoli negli ultimi tre trimestri e tenendoli sempre aggiornati.

VALORE2020Q32020Q42021Q1
TTM REVENUE666 M1.104 M1.218 M ⬆️
TTM GROSS PROFIT86 M180 M237 M ⬆️
TTM OPERATING INCOME-139 M-180 M-45 M ⬆️
EBITDA-139 B-108 M-68 M ⬆️
MARGINE LORDO4%11,52%15,59% ⬆️
I dati di bilancio NIO più recenti

dati di bilancio che riguardano NIO segnalano una società in forte crescita – che ha ovviamente attirato investitori grazie al boom fatto registrare nell’ultimo trimestre, al termine di un annus horribilis per tutto il settore. Sono poche le aziende del comparto auto che possono vantare una crescita così importante (parliamo del 100% su 2 trimestri per quanto riguarda la revenue).

Discreti anche i profitti, anche se comunque risentono di una realtà ancora in fase di piena stabilizzazione e che potrebbe dover fare in conti in futuro con qualche assestamento strutturale.

NIO: prospettive di crescita

Nio è dalla parte giusta della storia. L’elettrico è ormai non più pionieristico, ma il tracciato tutti o quasi i governi del mondo hanno deciso che sarà questa la strada da seguire. Questo comprende anche la Repubblica Popolare Cinese, che per motivi evidenti sarà cruciale nello sviluppo del gruppo. Ci sono questioni, in termini di prospettive di crescita, che andranno debitamente analizzati per farci un’idea corretta e chiara di quali possano essere le evoluzioni del mercato per NIO.

Stazioni di ricarica: che stanno diventando una parte del business di NIO. Ne sono già presenti a centinaia all’interno del mercato orientale e continuano a crescere. Se dovesse riuscire a controllare una quota dominante di questo business, NIO potrebbe avere il cash flow giusto per alimentare anche il suo business legato alle auto.

Integrazione verticale di NIO - infografica a cura di TradingOnline.com
L’integrazione verticale di NIO è uno dei suoi punti forti

Penetrazione in India e in Europa: che rimangono le due questioni fondamentali, in aggiunta alla penetrazione anche in mercati emergenti come possono essere quello turco, quello russo e anche quello del sud-est asiatico. Il mondo ha fame di veicoli elettrici che abbiano un price point più abbordabile – e questa potrebbe essere la chiave di volta per lo sviluppo di NIO sul mercato. A breve arriverà sul mercato norvegese, primo passo per un allargamento dei suoi orizzonti geografici.

Tesla: Elon Musk è al centro di un forte e lungo corteggiamento verso i papaveri del Partito Comunista Cinese e questo è facile da interpretare come mossa di business. La Cina è già oggi il primo mercato al mondo per i veicoli elettrici, e Tesla ha tutto l’interesse ad accaparrarsi almeno una fetta della torta.

Comparto di NIO - l'analisi di TradingOnline.com
NIO opera in un settore che, da qui in avanti, può solo andare a crescere

C’è da dire che anche l’ingresso a tutta forza di Tesla nel settore potrebbe comunque avere ripercussioni ridotte su NIO, che opera in segmenti decisamente meno costosi, almeno rispetto alla gamma alta offerta dal gruppo americano.

Guida autonoma: è un altro settore dove NIO è molto forte e dove lo scontro con il regolatore sarà di quelli importanti. Se questa tecnologia dovesse finalmente affermarsi, NIO potrebbe aumentare e di molto il suo business, anche eventualmente vendendo il suo software in licenza ad altre società. SaaS nel mondo dell’auto sarà uno dei settori più redditizi del futuro.

Leggi anche: Come comprare azioni Tesla

NIO: numeri dell’analisi fondamentale

Altri fattori, come il rapporto tra prezzo e introiti, EPS, debiti della società e beta possono aiutarci a farci un’idea precisa della natura del titolo. Anche per NIO li riportiamo in dettaglio, mettendoli anche in prospettiva con quanto hanno da offrire titoli analoghi sugli stessi mercati.

EPS-0,98🔴
BETA2,56 🔴🔴🔴🔴🔴
P/E RATIO
Debt/Equity ratio0.39 🟢🟢🟢
I numeri dell’analisi fondamentale di NIO

Anche per quanto riguarda i numeri dell’analisi fondamentale abbiamo davanti un’azienda che mostra tutta la sua giovinezza. EPS ancora negativo, che segnala il fatto che le spese di ricerca del gruppo sono ancora più elevate dell’effettivo venduto.

La BETA è altissima – e questo invece segnala un titolo estremamente volatile rispetto alla media del NASDAQ, che pur è stata piuttosto movimentata nel corso degli ultimi anni. Dato che la BETA è calcolata praticamente dall’inizio delle operazioni dell’azienda, sconta un po’ anche questo ampio arco temporale.

Ottima la situazione debitoria, che per il momento segnala un’azienda in ottima salute finanziaria e che può ancora esporsi parecchio con le banche prima di iniziare a scricchiolare. Quello che ne emerge nel complesso un’azienda in via di definizione e di stabilizzazione, ma con fondamentali già molto interessanti.

NIO: Business Model

Il Business Model di NIO è su più livelli e non riguarda soltanto il mondo delle auto elettriche. Il gruppo è infatti attivo anche nella produzione e nella commercializzazione di batterie, anche in modalità battery as a service, nonché nella costruzione e implementazione di colonnine di ricarica.

  • Controllo di tutto il ciclo

Dalla produzione fino alla commercializzazione di tutto quanto attenga al mondo dell’auto elettrica. NIO punta a creare, un po’ alla Tesla, un ciclo completo dell’elettrico nel suo controllo, all’interno del quale poter ospitare anche soluzioni tecnologiche minoritarie della concorrenza.

  • Forte presenza in Cina, ma pronta all’internazionalizzazione

Questo è un altro fattore importantissimo del business model di NIO. Il gruppo è nato e si è sviluppato in Cina, ma in realtà guarda con grande appetito anche al mercato europeo. Sta facendo i primi passi per il suo ingresso, con capitali importanti e con la possibilità di trasferire il suo modello verticale, si vocifera, anche in termini di produzione.

  • Guida autonoma

NIO non è solo manifattura. Anzi, a nostro avviso è principalmente software. Questo è dimostrato anche dalla grandissima attenzione che il gruppo riserva al mondo della guida autonoma, con software che sono già da tempo in fase di test e che potrebbero trasformarsi anche in prodotto in licenza.

  • Pochi modelli

Al contrario dei vecchi gruppi dell’auto che puntano a trasformare con l’elettrico le loro ampie gamme di veicoli, NIO ha sempre concentrato ricerca e produzione su un modello alla volta. La quadra sembrerebbe essere stata trovata nel comparto dei SUV – anche se nulla vieta che in futuro il gruppo si cimenti anche con altri tipi di soluzioni.

NIO: management

La società è ancora saldamente nelle mani di William Li – o in cinese tradizionale Li Bin. Imprenditore giovane, tycoon del mondo auto, che era stato già al centro di Bitauto, fondata da giovanissimo. Un personaggio molto popolare in Cina e molto apprezzato dagli investitori, che, sebbene se ne parli poco, vanta anche un certo favore all’interno del Partito. Il management sembra essere molto solido – e su questo specifico punto non ci sentiamo affatto di contestare la qualità del gruppo.

💰Valore Azioni NIO: quotazione in tempo reale

Le quotazioni in tempo reale ci aiutano a farci un’idea dell’andamento hic et nunc del titolo NIO sui mercati, tracciando la linea del prezzo nel tempo. È un dato di partenza molto importante, tramite il quale informare le proprie decisioni di investimento, pur tenendo conto del fatto che chi vuole fare il suo ingresso su questo titolo nel breve e nel brevissimo periodo dovrà comunque guardare altrove, puntando agli strumenti dell’analisi tecnica.

[GRAFICO AZIONI NIO IN TEMPO REALE]

La performance passata non è mai indicazione della performance futura e questo è qualcosa dal quale dovremo mettere in guardia tutti i nostri lettori. Mai e poi mai entrare sul mercato soltanto perché il trend, ad occhio, potrebbe sembrare positivo. Tutti i migliori intermediari che abbiamo citato nel corso della nostra guida di oggi ci permettono di applicare rapidamente a grafico strumenti di lettura del trend.

Andamento Azioni NIO

L’andamento storico delle azioni NIO risente anche della relativa novità che il gruppo rappresenta sul mercato. Chi ha investito durante la scorsa estate, come è chiaro dall’andamento del titolo, ha guadagnato oltre il 1000%, con un titolo che però, almeno attualmente, si trova su prezzi decisamente più bassi rispetto al suo picco di massimo storico.

Andamento titolo NIO - a cura di TradingOnline.com
L’andamento degli ultimi anni di NIO – chiaro il boom tra 2020 e 2021

L’andamento rimane però una questione pressoché irrilevante oggi, perché il gruppo è definitivamente entrato in quella che non esistiamo a definire come una fase di prima maturita, con il titolo che potrebbe perdere parte della propria volatilità e seguire un percorso più da tech pura.

Quello che sembra essere però chiaro, anche da questa analisi dell’andamento – è che non ci sono affatto dubbi sulla solidità del titolo – che dopo il picco ha comunque mantenuto un ottimo livello di valore. L’andamento passato, oltre, non deve in alcun modo informare le decisioni future. Per quelle rimandiamo, ancora una volta, a quanto abbiamo visto tramite l’analisi tecnica, che abbiamo debitamente riportato all’interno della nostra guida.

Azioni NIO: approfondimenti e consigli utili

Non possiamo basarci soltanto su analisi fondamentale e tecnica per decidere se investire sulle azioni NIO o meno. Questo è valido per qualunque tipo di titolo sia quotato all’interno dei mercati finanziari e lo è ancora di più per un’azienda che deve molto del suo valore al sentiment generale che sta montando intorno al suo settore.

NIO - scheda sintetica e riassuntiva - creata di TradingOnline.com
L’azienda è di qualità indubbia – e un titolo tra i più ricercati al NASDAQ

Aggiungiamo dunque gli approfondimenti made in TradingOnline.com, per avere una prospettiva maggiormente chiara della natura di questo titolo.

Quanto investire in Azioni NIO?

La migliore mossa che possiamo fare per iniziare ad inserire NIO all’interno del nostro portafoglio è di bilanciarla con gli altri nostri investimenti. La diversificazione, anche con pochi denari e capitali ridotti, è il primo passo per proteggersi dai rischi sistemici che possono colpire in qualunque momento un comparto, una nazione o l’economia mondiale.

  • Tra il 10 e il 15%

Rimane questa la soglia massima, a seconda del proprio grado di rischio, che consigliamo di investire all’interno delle azioni NIO. È una quantità più che sufficiente per esporsi verso un settore brioso, ma che presenta ancora delle criticità, in particolare dovute alla situazione politica della PRC, con il governo che tende ad essere piuttosto invasivo anche delle realtà private.

  • Occhio ai gruppi collegati

Come ad esempio Tencent, che partecipa al capitale pur non essendo dello stesso comparto. Il nostro consiglio è di scegliere un solo titolo di questo conglomerato, anche se di settori diversi. No dunque alla commistione con Lenovo, ma anche con Temasek, Sequoia e TPG. Hanno investimenti importanti nella società e dunque meglio diversificare anche in questo senso.

  • Guardare anche oltre l’azionario

Un titolo di questo tipo può essere inserito anche in portafogli che guardino al Forex, o alle materie prime o ancora anche al mondo delle criptovalute. Le possibilità che sono offerte dai broker che abbiamo presentato nel corso della nostra guida sono praticamente infinite.

  • Non serve molto per iniziare

Tra poco parleremo di lotto minimo. Anticipiamo però che chiunque voglia avventurarsi in questo mercato non dovrà preoccuparsi eccessivamente di quanto capitale ha a disposizione. Oggi gli investimenti in azioni sono aperti praticamente a tutti – e non ci sono limitazioni di sorta che derivano dal capitale da poter impiegare.

Azioni NIO lotto minimo

Possiamo iniziare ad investire in NIO anche con capitali ristretti. I broker che abbiamo selezionato per questo titolo partono infatti da somme basse e inferiori al prezzo della singola azione.

Con minimi così bassi tutti si possono permettere di investire su questa azienda – cosa che invece tramite gli intermediari bancari non sarebbe stato possibile. Non solo tramite i migliori broker che propongono CFD, ma anche con quelli che hanno accesso diretto al mercato. Per i primi, possiamo inoltre utilizzare la leva per investire solo il 20% del valore del titolo.

ETORO – SITO UFFICIALE50 USD
CAPITAL.COM – SITO UFFICIALE1 AZIONE
I broker che consigliamo per le azioni NIO offrono minimi bassissimi.

Le Azioni NIO sono rischiose?

Tutte le azioni hanno dei rischi incorporati. Nel caso di NIO ci sono però questioni diverse da valutare, almeno rispetto a quello che abbiamo visto con altri titoli del medesimo comparto in Europa o negli USA. Impariamo insieme a valutare questi rischi prima di prendere una posizione netta all’interno del mercato.

  • Azienda cinese

E la cosa ha iniziato a destare qualche preoccupazione, in via generale, negli investitori. La Cina ha ribadito la centralità della politica rispetto all’economia e non ha esitato ad attaccare i principali gruppi del suo paese (vedi AliBaba) per asserire questa superiorità.

NIO - rischi inclusi nel titolo - a cura di TradingOnline.com
I rischi ci sono – e sono per ora tutti esogeni al titolo $NIO

Per questo anche in presenza di gruppi quotati al NASDAQ, le evoluzioni tra politica e economia nella Repubblica Popolare andranno sempre seguite molto da vicino.

  • Settore dove la concorrenza crescerà

Parliamo di concorrenza che è sul mercato da decine di anni e che se anche potrebbe essere un po’ indietro sull’elettrico, comincerà a fare la voce grossa, in particolare con i governi locali. Certo è che di contro NIO potrebbe anche accontentarsi di una fetta importante del mercato cinese – e così comunque crearsi una posizione importante nell’arco internazionale.

  • Mercato emergente

La Cina è un mercato importante ma emergente. E alcune delle dinamiche sono più imprevedibili di quanto siamo abituati a vedere in Europa. Per questo motivo non possiamo invitare i nostri lettori ad esercitare una cautela aggiuntiva per questo tipo di titoli, comprese le azioni di NIO.

🤔Azioni NIO: Opinioni e recensioni

Raccogliamo qui le opinioni e le recensioni sulle azioni NIO, elaborate dalla nostra redazione e indicando al tempo stesso anche i forum e i centri di discussione più importanti per questo tipo di azioni. Sono opinioni complementari agli aspetti più tecnici che abbiamo trattato nel corso di questo approfondimento – e che saranno utili per chi ha bisogno di ulteriori punti di vista su questo interessantissimo titolo.

Azioni NIO migliori forum di discussione

Ci sono diversi forum che possiamo utilizzare per saperne di più in particolare sulle azioni NIO e in generale per quanto riguarda l’investimento in azioni. Abbiamo selezionato 5 diversi forum che possono essere utili per dibattere qualunque tipo di questione che riguardi questi titoli, scegliendoli tanto in lingua italiana quanto in lingua inglese.

  • FinanzaOnline

È il primo forum in Italia per quanto riguarda tutti i principali mercati finanziari. Ottimo, in questo caso, non solo per il grande volume di utenti e di discussioni, ma anche per l’attenzione a comparti quali il mondo delle auto elettriche. Da seguire sempre, a prescindere da quali siano i nostri interessi nel mercato azionario.

  • ShareJunction

Un forum praticamente sconosciuto dalle nostre parti, dove però c’è un grandissimo flusso informativo per quanto riguarda i mercati orientali. Perché è sempre all’Asia che fa capo NIO, nonostante il titolo sia anche quotato al NASDAQ. Per avere preziosissimi insight per quanto riguarda il mondo delle stock dei paesi emergenti asiatici e anche della Cina.

  • Reddit /r/stocks

È a nostro avviso il miglior forum in lingua inglese che si occupa di mercati finanziari e azionari. E anche se non è nella nostra lingua val bene lo sforzo. Discussioni molto aperte e un’infrastruttura informatica che permette di seguire molto agilmente anche decine di thread alla volta, con un utile sistema a punti che ci permette facilmente di individuare i migliori utenti da seguire.

  • InvestireOggi

Altro conosciutissimo forum in lingua italiana, che segue un po’ tutti i mercati, seppure con un flusso di partecipanti leggermente inferiore rispetto agli hub che abbiamo già citato. Siamo davanti ad un forum di grande spessore, almeno a nostro avviso – e che consigliamo altrettanto di seguire periodicamente se investiamo i nostri denari sui mercati finanziari.

  • EliteTraders

Grande forum, anche questo in lingua inglese, con ampio spazio anche per quanto riguarda l’analisi tecnica dei principali titoli. Preziosi anche gli insight che riguardano il mondo dell’analisi fondamentale e la specifica attenzione che si ha per i mercati asiatici. Anche questo un forum di quelli da tenere tra i preferiti, sia se abbiamo iniziato ad investire da poco, sia invece se abbiamo alle spalle già una discreta carriera.

Investire in Azioni NIO: la nostra opinione

NIO è un’azienda che si trova ad una curiosissima intersezione. Viaggia su un mercato d’avanguardia, tanto per la tecnologia quanto per le prospettive, pur operando da un paese che non siamo abituati a vedere come leader del settore ad elevato tasso di tecnologia.

NIO è salita alla ribalta anche in Europa grazie ad un’operazione – non è chiaro quanto coordinata – di operazioni tramite opzioni call, che però hanno avuto quantomeno il pregio di aver evidenziato la grande qualità di un’azienda che potrebbe entrare a far parte di diversi portafogli di investitori anche europei.

Rimangono però valide tutte le avvertenze che abbiamo dato nel corso del nostro approfondimento: anche se per il momento sembra si tratti di un’azienda in salute e con grandi prospettive future, va comunque inserita in un contesto di portafoglio corretto, ben bilanciata da investimenti in altri comparti.

Considerazioni finali

NIO è un’ottima alternativa per chi vuole investire nel futuro della mobilità privata e nell’elettrico – cercando alternative a Tesla, azienda che per molti pagherà il prezzo di un CEO ingombrante ed eccentrico. Senza dimenticare anche l’alternativa costituita dai grandi gruppi che oggi si occupano anche di mobilità elettrica, pur avendo alle spalle trascorsi storici nelle auto di vecchia generazione.

Riteniamo comunque, al netto dei movimenti di breve, che si tratti di un titolo da seguire – da valutare con attenzione e eventualmente inserire in portafoglio anche con prospettive future di lungo periodo. Oggi concentrarsi esclusivamente sui prodotti finanziari europei o USA può essere un errore che gli investitori pagheranno a carissimo prezzo.

FAQ Azioni NIO: domande e risposte più comuni

Conviene investire in azioni NIO adesso?

, le condizioni attuali del mercato indicano una risposta affermativa. Gli indicatori dell’analisi tecnica sono tutti rialzisti, così come anche gli strumenti di analisi fondamentale sembrano indicare il meglio. Il titolo è senza ombra di dubbio uno dei più interessanti del NASDAQ.

Quanto costano ora le azioni NIO?

Le azioni NIO – riportiamo il prezzo in dollari così come da quotazione al NASDAQ – oscillano tra i 40$ e i 50$. Si tratta di prezzi che, come sarà chiaro dalle previsioni che abbiamo incluso nella guida, sono più bassi di quelli attesi anche per il prossimo anno. I prezzi di questo titolo tendono ad essere molto più volatili della media al NASDAQ.

Come comprare azioni NIO?

Dovremo cercare un broker che le abbia a listino e che offra strumenti adeguati a prezzi contenuti. Nella nostra guida abbiamo indicato tutti i migliori tra quelli che offrono sia DMA – ovvero accesso diretto, sia quelli che offrono invece CFD, ovvero i popolarissimi contratti per differenza.

Dove si possono acquistare le azioni NIO?

Ci sono molti broker che le offrono, data la grande performance che hanno avuto nell’ultimo anno. Non tutti però sono, almeno ad avviso della nostra redazione, dei buoni broker sui quali investire. Noi consigliamo eToro, broker con oltre 3.000+ asset a listino e che propone anche una vasta selezione di titoli esteri, e Capital.com (qui il sito), altro intermediario di grande qualità che ci permette di operare anche con MetaTrader 4TradingView e il servizio di segnali Trading Central.

Quali sono i target price sul titolo NIO?

Per quanto riguarda il target price medio, il consenso degli specialisti è intorno a quota 60$. I più ottimisti vedono come possibile, anno su anno, anche i 70$ di prezzo per ciascuna azione. C’è poi una forbice ampia per quanto riguarda i target basso, fissato a 18$.

Quali sono le previsioni su NIO?

Nonostante la grande corsa che il titolo ha avuto durante l’ultimo anno, c’è grande fiducia sul futuro dell’azienda, che continua senza sosta la sua opera di espansione, sia con le vetture, sia con le stazioni di ricarica e i software di guida automatica. Bull market sia sul breve che sul lungo periodo.

2 commenti

  • Sono contento di averle già in portafoglio solo110 prese con la banca ma vorrei provare a cimentarmi con e’toro per provare a fare Treding cosa mi consigliate ::: Ho apprezzato moltissimo i vostri commenti molto chiari vi do un bel 10 grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *