Pubblicato il

Azioni Tesla

Azioni

Le azioni Tesla sono tra i titoli che hanno avuto la maggior crescita nell’ultimo anno, con l’azienda guidata da Elon Musk che oggi è la compagnia di automotive con la più alta capitalizzazione al mondo. Un fenomeno in credibile e che in pochi sarebbero stati in grado di prevedere anche soltanto qualche anno fa.

Il tutto mentre l’intero settore della produzione delle automobili è in crisi aperta da almeno un decennio e i anche i grandi nomi storici faticano a trovare margini di profitto. Al crocevia tra tech e vecchia industria, le azioni Tesla ($TSLA) sono oggi titoli molto ricercati anche dai piccoli e piccolissimi investitori.

Azioni Tesla - guida analitica completa sulle azioni TESLA e come si comprano a cura di ©TradingOnline.com
TESLA: la nostra analisi tecnico-finanziaria completa e guida alla compravendita. Conviene comprare azioni Tesla oggi? Guida a cura di ©TradingOnline.com.

Gli intermediari che offrono questo titolo a listino sono moltissimi e accedere a questo tipo di investimento non è assolutamente difficile. Più difficile è individuare quei broker che possono offrirci le migliori condizioni per questo tipo di attività di investimento, che siano in modalità diretta di accesso al mercato (ovvero in DMA), oppure in modalità market maker e dunque con Contratti per differenza.

In questa guida ci occupiamo degli aspetti più tecnici, delle analisi e di altri fattori che possono influenzare l’acquisto o meno di azioni Tesla, uno dei gruppi più in forma dei tempi recenti.

Caratteristiche azioni Tesla:

📱ISIN & Sigla:US88160R1014 : TSLA
🏦Dov’è quotata TESLA:NASDAQ 🇺🇸
presente in indice S&P 500 –
💰Capitalizzazione:~610 miliardi di dollari
⚡Come comprare azioni TSLA:Trading in CFD / Azioni Pure DMA / In banca e Posta
👍Conviene comprare oggi:Sì, sul breve periodo. Incertezza sul lungo.
📈Target price medio TSLA:770 USD
Broker consigliati:eToro / Capital.com / Trade.com
Azioni Tesla – principali caratteristiche tecniche

👍Conviene acquistare azioni TESLA oggi?

Le azioni TESLA potrebbero essere convenienti per alcuni investitori. Questo titolo è cresciuto in modo spropositato negli ultimi due anni, superando anche le più rosee previsioni. Tuttavia, siamo davanti ad un titolo che presenta diverse criticità, almeno applicando i classici strumenti di analisi.

Convenienza azioni Tesla - a cura di ©TradingOnline.com
Il target price è incerto, ma gli altri indicatori dicono che è ancora il momento di comprare

Secondo i canoni della finanza tradizionale, Tesla sarebbe estremamente sovraprezzata, cosa che però viene affermata da diversi mesi sul titolo, che a quanto pare disinteressandosene continua a crescere.

Se i metodi che seguiamo sono quelli solidi e classici del Value Investing, per fare un esempio, Tesla sarebbe un sell sicuro, ovvero un titolo da mettere in vendita, magari allo scoperto, già da da subito. Ma i mercati spesso riservano sorprese che vanno oltre l’intellegibile, cosa di cui è principalmente testimone proprio Tesla.

Fare delle analisi che possano avere un minimo di attendibilità sul titolo è impossibile per la grande maggioranza degli analisti (noi compresi) ed è pertanto altrettanto impossibile dare indicazioni precise sul futuro valore del titolo azionario in questione.

Ci sono diverse questioni che dovremo tenere in considerazione per fare la nostra scelta, che rimarrà comunque individuale e che dovrebbe valutare le opinioni altrui senza seguirle ad occhi chiusi.

Il P/E ratio di Tesla è qualcosa di mai visto prima: questo indicatore vacilla già da tempo, soprattutto in relazione alle grandi aziende tech che dominano NASDAQ e scenario mondiale. Tuttavia non si era mai visto un rapporto come quello fatto registrare dalle azioni Tesla. Ad oggi il rapporto supera i 650 punti, un valore che se interpretato secondo i canoni della normalità, segnalerebbe un estremo sovrapprezzo attuale per il titolo.

Tesla non è un’azienda normale: e di questo ha dato ampia riprova soprattutto in termini finanziari. Senza voler parafrase il calabrone che vola nonostante le leggi della fisica, bisogna sottolineare che Tesla è un titolo fuori dai canoni praticamente da sempre. Non è questa la prima volta che si trova con indicatori incomprensibili per gli investitori più analitici.

Tesla ha cominciato ad andare in pareggio: dal 2020 sul titolo non è la capitalizzazione enorme che ha raggiunto in borsa, ma che per la prima volta nella sua storia Tesla ha ottenuto il pareggio di bilancio. Per un’azienda così versata nella ricerca e nello sviluppo e che oggi consegna comunque poche decine di migliaia di auto, non è un traguardo da poco. Giustifica secondo le analisi classiche l’enorme prezzo raggiunto? No. Ma quando comincia ad esserci profitto per un’impresa, è sempre qualcosa di positivo.

Monetizzazione futura: Tesla sta gettando le basi per nuovi modelli di business che nel futuro potrebbero portare ad una monetizzazione importante di quanto ricercato oggi. Il lifetime value di un cliente Tesla è enormemente più alto di quello dei clienti delle altre case automobilistiche. Questo anche grazie ad un business model che ricorda la distribuzione servizi Saas più che una normale azienda di auto.

Concorrenza tecnologicamente indietro: e non solo sulla prestanza dei motori elettrici. Le altre aziende del settore non sono neanche lontanamente vicine ad immaginare un futuro dove l’auto sia diventata a tutti gli effetti un servizio. Per oggi il massimo che possono offrire in tal senso sono piani di leasing o di noleggio di lungo periodo.

La posizione di Tesla è pertanto unica. E sebbene non sia possibile continuare a crescere a questi ritmi anche per il futuro, è noto che ogni tipo di previsione del passato è stata superata dal titolo. Le performance passate non sono mai indice di performance future, ma va sicuramente segnalato il fatto

🏦Dove comprare azioni TESLA

ETORO

eToro è il broker di Social Trading leader al mondo, ideale per i giovani traders che vogliono fare trading automatico copiando i più esperti.

  • Copia i traders migliori
  • CopyPortfolios
  • Azioni a 0 commissioni

Inizia ora

67% of retail CFD accounts lose money.

CAPITAL.COM

Capital.com è dotato di un sistema avanzato basato sull'intelligenza artificiale, utile a ridurre i rischi e massimizzare i profitti.

  • TradingView + MetaTrader4
  • App educativa gratuita
  • Trading con algoritmi [New]

Inizia ora

75% of retail CFD accounts lose money.

FP MARKETS

FP Markets è ideale per chi vuole una piattaforma ricca di strumenti per il trading automatico come EA, MT4/5 e segnali.

  • Spreads 0.0 pips
  • MetaTrader 4/5
  • Segnali trading

Inizia ora

48% of retail CFD accounts lose money.

TRADE.COM

Trade.com è un broker multiassets per trading in CFD e DMA ricco di caratteristiche che lo rendono esclusivo.

  • MetaTrader 4
  • Segnali di trading
  • Corsi individuali gratuiti

Inizia ora

79,90% of retail CFD accounts lose money.

Le azioni Tesla sono tra i titoli a più alta capitalizzazione a livello mondiale e pertanto possono essere acquistati attraverso qualunque tipo di canale. Si può scegliere tra broker CFD – che possono offrirci strumenti aggiuntivi come la vendita allo scoperto oppure ancora la leva finanziaria, oppure ancora scegliere comprarle con accesso diretto al mercato.

Anche Banche e Poste possono offrire accesso diretto al mercato delle azioni americane, dato che Tesla è comunque uno dei titoli più importanti dell’intera borsa USA, presente anche nei listini degli intermediari classici.

  • Comprare azioni TESLA con broker trading online CFD

I broker per il trading in CFD propongono l’investimento su azioni Tesla attraverso specifici contratti derivati, che replicano perfettamente l’andamento del titolo, con l’aggiunta di un piccolo spread, ovvero un differenziale tra prezzo effettivo di mercato e prezzo praticato dal broker.

Questo tipo di contratti comporta dei vantaggi che gli altri canali non possono offrire. In primis permettono di applicare leva finanziaria, moltiplicando l’andamento del titolo, in positivo o negativo, fino a 5 volte. In secondo luogo possiamo utilizzare la vendita allo scoperto, sistema che permette di puntare su eventuali ribassi del titolo Tesla.

In entrambi i casi siamo davanti a strumenti importanti, che aggiungono possibilità al nostro trading e che pongono il trading tramite CFD sulle azioni Tesla in vantaggio, almeno funzionale, rispetto ai broker bancari classici.

Ci sono diversi broker che possono offrire CFD su questo tipo di azioni:

  1. eToro – Visita la piattaforma
  2. Capital.com – Visita la piattaforma
  3. FP Markets – Visita la piattaforma
  4. Trade.com – Visita la piattaforma

L’alternativa che viene offerta dai broker CFD, anche per le azioni Tesla, è più che valida e ci permette di investire anche meno del valore del titolo per singola azione. Perché i broker CFD consentono anche di operare con investimenti frazionati.

  • Comprare azioni TESLA pure

I broker che offrono azioni in Accesso Diretto permettono tutti o quasi di accedere anche al mercato USA. Possono pertanto offrirci, a condizioni ovviamente molto diverse dai CFD, di comprare e vendere azioni TESLA. In questo caso però non potremo sfruttare ad esempio la leva finanziaria, così come non potremo sfruttare neanche la vendita allo scoperto. Di contro, non dovremo pagare le commissioni overnight, che invece sono dovute sui contratti per differenza.

I broker che offrono azioni pure sono preferibili talvolta per gli investimenti di lungo periodo. Ce ne sono diversi tra i quali è possibile scegliere.

  1. eToro – Visita la piattaforma
  2. FP Markets – Visita la piattaforma
  3. Trade.com – Visita la piattaforma

Con i broker che offrono accesso diretto al mercato delle azioni Tesla, possiamo operare a costi potenzialmente più bassi sul lungo e lunghissimo periodo. A patto comunque di scegliere intermediari trasparenti e onesti.

  • Comprare azioni TESLA in banca e posta

Anche se non si tratta di azioni quotate sul mercato italiano, possiamo acquistare titoli Tesla anche tramite broker legati alle banche oppure tramite le Poste. Ci sono però delle criticità, lungo diversi assi, per chi dovesse decidere di operare in questo senso.

I costi sono altissimi per le azioni americane. Non è raro trovarsi a pagare anche decine di euro per un singolo ordine, in acquisto o in vendita. Cosa che può impressionare poco chi investe grandi capitali, ma che è di fondamentale importanza per chi vuole investire invece poco.

Piattaforme di trading non sempre all’altezza: e questo è un fatto oggettivo. I broker che abbiamo descritto poco sopra sono in grado di offrire ai loro clienti piattaforme di grande spessore e con molti strumenti tecnici. Non sempre si può dire lo stesso dei gruppi che offrono trading classico. Noi abbiamo comunque selezionato i migliori che appartengono a questo specifico settore:

  1. Degiro
  2. FinecoBank
  3. ING
  4. Poste Italiane

Anche la situazione sul fronte dei broker classici e bancari è migliorata a dismisura negli ultimi anni: la competizione è riuscita a giocare un ruolo anche in questo comparto. Tuttavia, prima di investire tramite questi canali, sarà il caso di considerare bene quello che guadagniamo e quello che perdiamo tramite una scelta di questo tipo. Cosa che potrebbe essere non ovvia ad un primo sguardo.

📈Analisi tecnica azioni Tesla

L’analisi tecnica può aiutarci a fare un po’ di chiarezza su un titolo al momento inintelligibile per la maggior parte degli analisti. Partiremo con l’applicazione di un indicatore combinato, in grado di segnalare sul brevissimo periodo il trend positivo o negativo, per poi passare all’analisi delle resistenze e dei supporti, nonché dei trend segnalati dai maggiori indicatori e oscillatori.

Le nuvole di Ichimoku sono un indicatore combinato che permette di interpretare in modo immediato l’andamento previsto di breve periodo per un determinato titolo. Per quanto concerne le azioni Tesla, l’indicatore sembrerebbe sostenere di nuovo una crescita, modesta per intensità e di breve periodo.

Le nuvoel Ichimoku su Tesla

Le nuvole Ichimoku non sono, come d’altronde gli altri indicatori, uno strumento di previsione certa. Ma come vedremo tra poco, rinforzano quanto indicato dagli altri strumenti.

  • Pivot, supporti e resistenze

In questa sezione riportiamo anche supporti e resistenze, basati sul metodo classico, su Fibonacci e anche sul metodo Camarilla.

CLASSICOFIBONACCICAMARILLA
S3527,3
S297,3586,7
S1277,61250,3646,2
P498,1498,1498,1
R1926,3745,9765,1
R21146,899824,5
R31795,41146,7884
Pivot, resistenze e supporti per le azioni Tesla
  • Indicazioni di acquisto secondo i principali indicatori e oscillatori

A completare il quadro riportiamo anche le previsioni secondo i principali indicatori e oscillatori applicati direttamente sul grafico delle azioni Tesla. Riassumeremo le indicazioni di tali strumenti lungo la scala venditieni e compra.

STRUMENTOFORECAST
RSITieni 🖐️
StocasticoTieni 🖐️
CCITieni 🖐️
Oscillatore AwesomeCompra 📈
MACDCompra 📈
Media Mobile Esponenziale (5)Compra 📈
Media mobile semplice (5)Compra 📈
Media Mobile Esponenziale (10)Compra 📈
Media mobile semplice (10)Compra 📈
Media mobile HullCompra 📈
Le previsioni con i principali indicatori e oscillatori dell’analisi tecnica.

⚡Come comprare azioni TESLA

Ci sono diversi canali tra i quali poter scegliere per l’acquisto delle azioni Tesla. Li abbiamo già descritti in precedenza e procederemo in questo caso con un’ulteriore analisi, maggiormente operativa, mettendoli a confronto.

Le due grandi alternative che abbiamo a disposizione sono il trading online e da all’altro lato l’investimento classico, quello che erano abituati a fare i nostri padri passando direttamente dal a banca, oppure dalle poste.

Investire in azioni Tesla Online

All’interno della categoria del Trading Online troviamo due canali. Possiamo infatti investire, come già visto, tramite CFD, oppure con azioni dirette. La scelta non può che essere personale, perché entrambi i metodi, anche in relazione all’acquisto di azioni Tesla, possono presentare dei vantaggi e degli svantaggi.

  • Acquisto di azioni dirette TESLA con un broker online

Perché acquistare direttamente le azioni Tesla tramite un broker online, quando questa è la modalità che da sempre viene offerta anche dagli intermediari bancari e dalle Poste?

Perché ad esempio con eToro abbiamo azioni a zero commissioni – ovvero una modalità di acquisto diretta che ci permette di operare con enorme riduzione dei costi rispetto alle banche. Grazie a questo metodo potremo investire anche sul lungo periodo senza affliggerci per le commissioni, corpose, che le banche purtroppo chiedono per fare trading sulla borsa americana.

  • Acquisto di azioni Tesla tramite CFD

I CFD sono la seconda grande alternativa per investire in azioni Tesla. Una modalità nata proprio per il mercato retail fatto di piccoli e piccolissimi investitori, che permette ad esempio di acquistare azioni in quote frazionali – molto importante per un titolo caro come quello di Tesla – nonché di operare anche tramite leva finanziaria e vendita allo scoperto, come abbiamo già visto poco sopra.

Tali broker mettono anche a disposizione ottime piattaforme per il trading, ricche di tutti quegli strumenti che vengono utilizzati anche dai professionisti del trading. Anche nel caso in cui dovessimo appunto investire poche decine di euro.

COSA OFFRE LA LEVA FINANZIARIA: la leva finanziaria ci permette di moltiplicare l’andamento del nostro investimento in Azioni Tesla. Possiamo impostarla, secondo le più recenti normative ESMA, fino a 1:5. Il che vuol dire che potremo applicare un moltiplicatore fino a 5 volte sia nel profitto che nella perdita. Se il nostro investimento in azioni Tesla frutterà 100$, con leva a 5, otterremo in realtà 500$. Lo stesso vale ovviamente per le perdite. Se il titolo dovesse perdere 50$, ci troveremmo a incassare una perdita complessiva di 250$.

COSA OFFRE LA VENDITA ALLO SCOPERTO: in breve offre la possibilità di puntare sul ribasso delle azioni Tesla – e può essere applicata in via generale a tutte le azioni quotate in borsa. Si tratta di uno strumento che permette di sfruttare anche i momenti di trend negativo, cosa che i prodotti finanziari classici, previsti con l’acquisto diretto, non sono in grado di offrire.

  • Ordine di prova: comprare azioni Tesla in accesso diretto

Seguiremo adesso con due ordini di prova. Il primo sarà un ordine di prova per azioni Tesla in accesso diretto, utilizzando il broker eToro (che è specialista nelle azioni a zero commissioni), broker che offre inoltre la possibilità di accedere ad un conto demo gratuito, su tutti i 2.100+ titoli che offre sulla sua piattaforma.

APRIAMO UNA DEMO: il conto dimostrativo gratuito di eToro può essere aperto nel giro di pochi minuti. Basterà seguire il link, per poi andare ad iscriversi inserendo un soprannome con il quale saremo identificati sulla piattaforma, un indirizzo e-mail e una password. Dopo pochi istanti riceveremo una mail di conferma, cliccando sulla quale potremo accedere alla piattaforma di trading di Tesla.

SCEGLIERE LE AZIONI TESLA: scegliere le azioni Tesla non è difficile, in una piattaforma ben organizzata come quella di eToro. Andiamo, sulla colonna di sinistra, su Mercati. Selezioniamo poi dalla pagina principale Azioni, e subito dopo SCAMBIO. Scegliamo NASDAQ, che è il listino presso il quale sono quotate le azioni di Tesla. Ci troveremo all’interno del listino che eToro offre per queste azioni. Selezioniamo TSLA, che è il ticker tramite il quale è conosciuto il gruppo in Borsa. Selezioniamo Compra per accedere alla schermata di ordine.

Azioni Tesla - ordine su eToro
L’ordine su eToro per le azioni Tesla

INSERIAMO I DETTAGLI: dalla schermata di ordine potremo finalizzare il nostro investimento, sebbene sia fatto con capitale virtuale. Inseriamo il volume di denaro che vogliamo investire – niente paura, abbiamo 100.000$ di capitale virtuale a disposizione. Poi inseriamo gli eventuali take profit e stop loss, che ci permetteranno di chiudere l’ordine automaticamente una volta raggiunto un livello di prezzo fissato, in positivo o in negativo. I più esperti possono anche impostare un trailing stop loss, che si muove invece verso l’alto, fissando un limite relativo di perdita sotto il quale chiudere l’ordine.

Per investire in modalità DMA, dovremo selezionare LEVA X1 – la piattaforma ci segnalerà che stiamo acquistando il titolo in modalità DMA. Clicchiamo – se i mercati sono aperti – su Apri Posizione. Se i mercati saranno invece chiusi, dovremo cliccare su Imposta Ordine. Abbiamo portato a termine il nostro primo ordine delle azioni TESLA.

  • Ordine di prova su azioni TESLA in modalità CFD

Per fare il nostro ordine di prova sulle azioni TESLA ci affideremo invece a Capital.com (qui per il conto demo), broker che permette di investire su oltre 3.000 titoli, comprese le azioni del gruppo di Elon Musk .

APRIRE UN CONTO DEMO: anche in questo caso dovremo partire dal conto demo gratuito di Capital.com – che ci affiderà 1.000$ di capitale virtuale da investire. Con Capital.com è molto facile, perché ci basterà un indirizzo email e una password scelta al momento per avere accesso immediato alla piattaforma.

TROVARE LE AZIONI TESLA: ci sono due modi per trovare le azioni Tesla all’interno della piattaforma di Capital.com. Potremo utilizzare la barra di ricerca e inserire “Tesla“, oppure scorrere il navigatore dei mercati, fino a trovare azioni, poi USA, poi scorrere il listino alla ricerca di Tesla. Clickiamo su COMPRA in qualunque caso e sulla destra avremo a disposizione la schermata di ordine.

PIAZZARE L’ORDINE: dato che Capital.com è un broker CFD puro, potremo investire direttamente in CFD senza cambiare impostazioni. Scegliamo la quantità di azioni da acquistare. Il valore margine indicherà il nostro investimento concreto, al netto della leva utilizzata. Se vogliamo modificare la Leva dovremo farlo direttamente dalle impostazioni della piattaforma.

Capital.com - ordine su azioni Tesla
L’ordine delle azioni Tesla sul broker Capital.com

Impostiamo anche i limiti per la chiusura automatica dell’ordine e quando saremo pronti, potremo cliccare su Acquista. Anche con il broker Capital.com siamo arrivati al termine del nostro ordine di prova. L’ordine continuerà a correre fino a quando non decideremo di chiuderlo, dal nostro portafoglio.

Acquistare azioni TESLA in Banca e in Posta

Le azioni Tesla sono quotate al NASDAQ, che è uno dei mercati più facilmente raggiungibili anche tramite gli intermediari tradizionali. Questo non vuol dire però che sia l’opzione migliore che abbiamo a disposizione. Come abbiamo detto poco sopra, rimangono delle problematiche importanti per questo tipo di investimento, problematiche che andremo a riassumere ancora una volta anche in confronto agli ordini di prova che abbiamo appena piazzato.

Si spende molto di più: abbiamo piazzato poco sopra con la piattaforma eToro un ordine di prova con zero commissioni. Questo non è possibile anche con il più conveniente dei broker classici. Le commissioni sono molto alte, soprattutto sulle azioni statunitensi.

Minimi di investimento: abbiamo visto che possiamo investire anche su una frazione di azione tramite i broker che abbiamo già presentato. Questo non è possibile con i broker classici, che invece impongono l’acquisto minimo di 1 titolo intero. Questo ai prezzi attuali vorrebbe dire sborsare almeno 600 USD, come minimo di investimento.

Vanno aggiunti al minimo di un’azione, anche i minimi che questo tipo di piattaforme offrono ai clienti. Difficilmente si riesce ad accedere con somme basse. Per chi vuole investire poche decine o centinaia di dollari su Tesla, non vi è speranza.

Dove conviene investire in Tesla? Confronto piattaforme

Come abbiamo già visto, ci sono diversi canali che ci permettono di investire sulle azioni Tesla. Allo scopo di riassumere i pro e i contro di ciascuna soluzione, presentiamo una tabella con tutte le principali caratteristica di ciascun canale.

CaratteristicheBroker CFDBroker DMABanca e Posta
Commissioni:Spread variabili e 0 commissioni fisseSpread fissi + variabili (con eToro zero commissioni)Commissioni di transazione e sul totale investito
Investimento minimo:0,1 azione50 USDVariabile (almeno 1.000 euro)
Analisi tecnica:DisponibileDisponibileDisponibile sulle piattaforme trading professionali
Investire al ribasso:DisponibileNon disponibileNon Disponibile
Conto demo:DisponibileDisponibileNon Disponibile
Formazione:DisponibileDisponibileDisponibile su FinecoBank
Script intelligenti:Sono disponibili EA su Metatrader.Non disponibileNon disponibile
Leva finanziaria:Fino a 1:5Non DisponibileNon Disponibile
Approfondimenti:Migliori broker CFDMigliori broker DMAN.d.
Confronto piattaforme e tipologie di investimento in Tesla: cosa conviene?

Dalla comparazione che abbiamo appena riportato è evidente che la modalità in accesso diretto e la modalità CFD sono superiori a quanto offrono le banche sulle azioni Tesla (e in verità anche su altri tipi di titoli).

📊Previsioni azioni Tesla 2021/2022

Un titolo che è stato oggetto di una crescita di questo tipo, non può che portarsi dietro delle importanti incertezze sul futuro. Questo si riflette sulla qualità del consenso intorno ai prezzi futuri di Tesla, sia sul breve che sul lungo periodo.

Ci sono delle problematiche anche maggiori – rispetto alle azioni medie – nel valutare dove possa andare nel futuro Tesla a livello di prezzo. La corsa che l’ha impegnata per tutto il 2019 e tutto il 2020 è al di fuori di qualunque tipo di razionalità e di calcolo basato sui dati.

  • Bolla?

Si discute ormai da mesi sulla possibilità o meno che il NASDAQ sia in generale a rischio bolla, almeno per quanto riguarda i titoli che sono cresciuti a dismisura, in termini di capitalizzazione. Possiamo averne la certezza? No. Ma la paura comincia a serpeggiare sui mercati, soprattuto quando si pensa ad un’azienda con fondamentali così particolari, come quelli di Tesla.

  • 2021: sarà ripresa mondiale davvero?

La seconda grande incognita che abbiamo davanti per l’economia in generale – e dunque in particolare anche per le azioni Tesla – è se il 2021 potrà essere davvero un anno di svolta per l’economia a livello mondiale. Un incognita che grava anche su Tesla, che comunque commercializza autovetture costose.

  • Bitcoin

Tesla è intervenuta massicciamente nel mercato di Bitcoin, cosa che ha avuto degli effetti molto positivi sulle casse della società nel primo trimestre 2021. Parte delle fortune della società saranno legate anche all’andamento di questa criptovaluta.

PREVISIONI 2021: la forbice è estremamente ampia e offre un consenso medio intorno ai 770$ USD, con una crescita nel corso del prossimo anno di almeno il 20%. Per quanto riguarda il target price alto, invece, abbiamo 850 USD, che significherebbe un ulteriore aumento di valore del 30% per il gruppo guidato da Elon Musk. Il target basso, puntato da un gruppo relativamente nutrito di analisi punta a 600 USD.

Tesla target price basso, medio, alto - di TradingOnline.com
Le previsioni sulle azioni Tesla – con target price medio, basso e alto

PREVISIONI LUNGO PERIODO TESLA: Anche sul periodo che supera l’anno regna la massima incertezza. Il consenso, almeno per il momento, parla di un possibile incremento rispetto ai valori attuali di almeno il 30%, soprattutto se l’azienda crescerà, a livello di consegne, come nei piani del suo management.

Vale la pena fare, in sede di previsioni, qualche ulteriore appunto sulla situazione di Tesla e sulle possibili evoluzioni nel futuro. Tesla è un’azienda del settore auto, ma decisamente anomala. Paragonarla alla concorrenza non ha alcun tipo di senso né a livello finanziario né a livello industriale. Sappiamo di essere ancora in pochi a sostenerlo – e il tempo sarà galantuomo – ma Tesla dovrà essere considerata maggiormente come una società di servizi che come una produttrice di auto.

  • Cosa dicono gli indicatori tecnici e gli oscillatori?

Gli indicatori per il trading sono tutti positivi su Tesla, cosa che dovrebbe far pensare ad un prossimo rialzo del titolo, nonostante la grande corsa che lo ha accompagnato fino ad oggi. Anche gli oscillatori segnalano un timido buy . La presenza di questo tipo di previsioni incoraggi ulteriormente gli investitori a puntare sul titolo Tesla, nonostante la corsa fatta fino ad oggi sembra assolutamente incredibile (e per molti anche insostenibile).

Gli indicatori dell’analisi tecnica sono ottimisti su Tesla
  • Per le previsioni di lungo periodo, inutile guardare al comparto

In molti si sfregano le mani inserendo Tesla nel comparto auto, per il quale sono generalmente previsti dei buoni tassi di crescita per il futuro. È vero che Tesla è posizionata bene lungo i binari del green che muoveranno il mercato per i prossimi anni. È altrettanto vero però che il titolo dovrà affrontare sfide ancora più importanti. Espansione della produzione e raggiunta di una massa critica di consegne saranno i primi – cose delle quali i gruppi concorrenti non devono preoccuparsi, almeno per il momento.

Azioni TESLA Target Price

Riportiamo qui il target price fissato dal consenso sulle azioni Tesla, a scopo di utile riassunto tabellare.

L’enorme forbice che separa il target price medio da quello basso è frutto dell’enorme incertezza, almeno tra gli analisti, nel valutare i fattori, effettivamente fuori dal comune, del successo di Tesla a livello finanziario.

TPMTPATPB
770 USD850USD600 USD
Target price azioni Tesla

🏦Analisi fondamentale azioni TESLA

Anche l’analisi fondamentale delle azioni Tesla non è delle più semplici. Il titolo, come abbiamo già ampiamente riportato, è sempre stato sui generis, almeno rispetto alle più conosciute tecniche

Analisi concorrenza Tesla

Tesla opera nel settore automotive e per quanto possa essere considerata un’azienda innovativa, è comunque con i big di questo mercato che deve confrontarsi. Parlare soltanto di capitalizzazione ha poco senso. Tesla ha sicuramente sconfitto, almeno momentaneamente, il resto del mondo automotive – come dimostra il grafico che alleghiamo – ma questo non vuol dire che possa sbaragliare anche nel futuro più lontano una concorrenza che opera sul mercato da decenni.

I principali competitor di Tesla sono per l’Europa Volkswagen, che sul segmento del gruppo di Elon Musk opera sia con il suo marchio principale, sia con Audi. In Europa possono essere concorrenza di Tesla anche gruppi come FCA (principalmente con Alfa Romeo, almeno per segmento di prezzo) e Renault.

Nel mondo sono altre le compagnie contro le quali Tesla dovrà battersi in futuro per conquistare ulteriori quote di mercato sono ToyotaHonda, il gruppo General MotorsFord e anche Hyundai.

È sicuramente però utile ricordare che Tesla, almeno fino a questo momento, sta giocando un altro campionato: le auto consegnate, almeno rispetto ai giganti del settore, sono poche, nonostante il valore di borsa di Tesla sia molto più alto.

Dall’altro lato, il business model di Tesla è radicalmente diverso da quello proposto anche dalle più evolute delle case automobilistiche: servizi più che hardware, per un rapporto con il cliente che inizia e non termina all’uscita dalla concessionaria.

Tesla Competitor - infografica a cura di ©TradingOnline.com
I principali competitor di Tesla

Per quanto riguarda la distribuzione elettrica tramite colonnine, Tesla invece dovrà vedersela con ENI, almeno in Italia, e con le altre aziende utility che – spesso in collaborazione con i grandi gruppi dell’auto, cercano di offrire servizi dello stesso tipo.

Quel che è certo è che Tesla sta operando una serie di servizi integrati che la espongono alla concorrenza su diversi settori. Servizi integrati che sono il vero vantaggio competitivo di un gruppo che fa dell’ultra-tecnologia il proprio punto di forza.

Analisi bilancio TESLA

L’analisi del bilancio rimane uno degli aspetti più importanti per chi vuole analizzare i fondamentali di un’azienda. Il bilancio comincia, inoltre, a raccontare di un’azienda che, seppur lentamente, ha cominciato a normalizzarsi e ad avere un cash flow (e dei profitti) molto superiori a quelli di comparto.

VALORE2020Q32020Q42021Q1
TTM REVENUE28,18 B31,56 B 35,94 ⬆️
TTM GROSS PROFIT5,95 B 6,63 B 7,61 ⬆️
MARGINE LORDO21,14% 21,02% 21,18% ⬆️
MARGINE NETTO1,89% 2,19% 3,09% ⬆️
TTM OPERATING INCOME1,78 B 1,99 B 2,30 B ⬆️
TOTAL ASSET45 B 52 B 52,97 B ⬆️
DEBITO LUNGO TERMINE10,6 B 9,60 B 9,05 B ⬇️
I numeri del bilancio di Tesla

TESLA: prospettive di crescita

Le prospettive di crescita per Tesla sono decisamente ampie. L’azienda per ora consegna poche decine di migliaia di veicoli l’anno ed è atteso, sia da parte degli analisti di settore, sia da parte del management, un forte incremento nelle consegne.

Non sarà però soltanto questa la prospettiva di crescita di Tesla. Il gruppo opera anche nel settore delle colonnine elettriche – che potrebbe offrire anche a terzi dietro pagamento, nonché nei servizi informatici per le autovetture a guida automatica. Anche qui i maggiormente informati vedono una possibilità di business, soprattutto di lungo periodo.

Pertanto sì: Tesla ha le carte in regola per crescere a livello aziendale. Tenendo anche conto del fatto che il gruppo ha superato il turning point dei primi profitti da poco, anzi da pochissimo, perché storia recente, dei primi mesi del 2020.

TESLA: numeri dell’analisi fondamentale

I numeri dell’analisi fondamentale di Tesla sono, per molti della vecchia scuola, incomprensibili. Il P/E è sempre stato fuori fase (con numeri assolutamente impossibili da interpretare dopo l’ultima scalata del titolo), così come sono sempre stati incomparabili altri tipi di numeri spesso utilizzati nell’analisi fondamentale.

Trailing P/E672 ⁉️⁉️⁉️
Forward P/E147 ⁉️
BETA1,98 🔴🔴🔴🔴🔴
EBITDA1.215 B👌
Debt/Equity0.38👌👌👌👌👌
Gli strani numeri dell’analisi tecnica di Tesla

C’è da dire che in chiusura di 2020 – e in modo maggiore nel 2021 – sarà la fase di turning point per Tesla, dove i numeri cominciano a rientrare nell’alveo del possibile, principalmente perché gli earnings, ovvero gli introiti del gruppo dovrebbero cominciare, finalmente, a salire.

Dai numeri che abbiamo riportato vanno poi sottolineate diverse questioni. In primo luogo il Forward P/E è su livelli molto più normali dell’incredibile Trailing P/E che l’azienda fa registrare nel momento in cui scriviamo. Il significato è di chiara lettura: gli analisti si aspettano per i prossimi 12 mesi una crescita molto importante dei profitti dell’azienda.

La Beta è molto alta e segnala un titolo che è stato molto il doppio più volatile rispetto alla media dei titoli quotati nella stessa borsa. Il tutto durante una fase di crisi aperta, di crolli e rimbalzi, che ha coinvolto praticamente tutto il mercato. C’è anche da aggiungere a riguardo che i movimenti di prezzo delle azioni Tesla sono stati tutti praticamente al rialzo.

Buono lo stato di indebitamento, nonostante l’azienda abbia realizzato relativamente pochi profitti sin dalla sua nascita. Segnale che comunque l’azienda è in buona salute finanziaria, nonostante abbia appunto cominciato da poco ad avere introiti rilevanti.

TESLA: Business Model

Il business model di Tesla è qualcosa di mai visto nel settore dell’auto. Serve una piccola premessa per collocare il gruppo di Elon Musk all’interno dell’universo del settore auto.

In primo luogo Tesla ha deciso di fare le cose diversamente – e non sarebbe potuto essere altrimenti. L’intero settore automotive è in sofferenza da almeno due decenni, sostenuto da incentivi statali (diretti o indiretti) e quasi incapace di fare profitti veri.

Tesla è arrivata innanzitutto con novità tecnologiche importanti, come i suoi motori elettrici. Ma non è sicuramente questo il motivo che ha reso popolare Tesla nel mondo e così interessante agli occhi degli investitori.

  • Modello Saas

Non dovrebbe essere ormai un mistero per nessuno. L’autovettura venduta è soltanto il terminale per l’offerta di ulteriori servizi. La forma futura di Tesla – cosa che in parte già è – è una società di servizi on demand, che vengono pagati periodicamente. I detrattori – a nostro avviso con almeno una porzione di ragione – ritengono che con un modello del genere le auto Tesla non siano mai di effettiva proprietà di chi le acquista. Per la società, vuol dire un modello in grado di generare valore praticamente perpetuo.

  • Servizi a gruppi terzi

La ricerca Tesla per le auto a guida automatica ha come progetto ultimo quello di realizzare un servizio che possa, a determinate condizioni, essere offerto in licenza, potenzialmente, anche a terzi. Questo renderebbe Tesla un’azienda profittevole anche se dovessimo scindere la sezione che si occupa di produzione di auto.

  • Servizi al pubblico

Tesla non ha mai fatto mistero di voler entrare, prepotentemente, nel settore dei trasporti pubblici. Per farlo è già pronta con un enorme progetto di taxi a guida automatica, che dovevano essere lanciati per il 2020, ma che ci metteranno ancora del tempo a diventare di larga scala.

Il centro del business model di Tesla rimane una ricerca futuristica, lungo binari che tutte le altre aziende del settore ritenevano come assolutamente improponibili. Che è un po’ la cifra, questa, di tutto quanto viene guidato e ispirato da Elon Musk.

Per ora, se dovessimo tenere conto soltanto del presente di Tesla, potremmo definire il suo business model simile a quello delle start up strutturate. Tentativi di realizzare servizi futuri, molti dei quali verrano scartati in corso d’opera, alla ricerca del servizio che possa effettivamente rivoluzionare il mercato e cambiare per sempre le sorti dell’azienda.

Di concreto? C’è ancora relativamente poco. L’output dell’azienda in termini di auto vendute è ancora molto basso – e parecchio indietro a qualunque altro brand del settore. Ma Tesla non è mai stata – e non ha mai voluto essere – una normale azienda di produzione auto.

TESLA: management

Sul management di Tesla potrebbero scriversi libri interi. Alla guida dell’azienda c’è Elon Musk, personaggio divisivo come pochi. Considerato da alcuni un genio assoluto, da altri un abile marketer, ha comunque messo in piedi un’azienda che sta seguendo, in modo piuttosto preciso, il percorso da lui delineato.

Sul potenziale innovativo dell’azienda è sicuramente uno dei punti di forza – un visionario autentico che spesso è anche difficile da comprendere per chi non è del suo settore. Vale anche ricordare che molti dei suoi progetti visionari e bollati come fantasie di marketing sono riusciti effettivamente a vedere la luce del sole e, nel tempo, a diventare profittevoli.

Chi investe in Tesla sta comunque investendo anche in Elon Musk, perché dalle sue decisioni dipenderà il futuro del capitale che abbiamo destinato a queste azioni. Ad ognuno le considerazioni sull’affidabilità futura dei suoi progetti e del suo modo di intendere l’imprenditoria.

💰Valore azioni TSLA: quotazione in tempo reale

Il grafico in tempo reale permette di analizzare gli andamenti di prezzo storici – e anche quelli molto vicini nel tempo – delle azioni Tesla. Si parte da qui per un’analisi dell’andamento del titolo, sia di breve che di lungo periodo.

[GRAFICO AZIONI TESLA AGGIORNATO IN TEMPO REALE]

NOTA: Il grafico riporta i prezzi storici e, senza un’adeguata analisi tecnica, non deve esser mai considerato come uno strumento utile per le previsioni future. Anche se ad occhio nudo potrebbe essere evidente un trend nell’uno o nell’altro senso, meglio procedere con cura nelle analisi.

Andamento azioni Tesla

L’andamento delle azioni Tesla è quasi costantemente al rialzo sin dall’esordio del titolo nelle contrattazioni sul NASDAQ. Quella che abbiamo davanti è un’azienda molto giovane, soprattutto in relazione al comparto nel quale opera e che ha però da subito attirato le attenzioni degli investitori.

Andamento Tesla - Grafico a cura di ©TradingOnline.com
L’andamento storico delle azioni Tesla

L’evento maggiormente cruciale nella storia del titolo è stata sicuramente la crisi, tra febbraio e marzo 2020, che ha colpito però genericamente tutti i gruppi quotati in borsa. La corsa è ripresa poco dopo, in modo impetuoso, anche rispetto a quello che hanno fatto registrare altre aziende del settore.

Per quanto riguarda l’andamento di lungo periodo, interessantissimo notare come Tesla, nonostante progressi fiacchi per quanto riguarda i profitti (sono arrivati solo di recente), è cresciuta a ritmo sostenuto. Un po’ per quella magia targata Elon Musk, personaggio sicuramente sui generis, ma in grado di infervorare i mercati, un po’ perché in molti, già dalle primissime fasi, hanno creduto al progetto di crescita del gruppo. Guardare dove è arrivato il titolo oggi, conferma sicuramente le intuizioni di quei pionieri.

Azioni TESLA: approfondimenti e consigli utili

Le azioni Tesla hanno raggiunto un prezzo molto alto, frutto di un’incredibile corsa durata praticamente per tutto il 2020 (e che arrivava in realtà da lontano). C’è comunque da occuparsi, di fronte a questa situazione apparentemente idilliaca, di altre questioni prima di decidere se investire o meno in questo titolo.

Azioni Tesla - infografica a cura di ©TradingOnline.com
La scheda delle azioni Tesla

Quanto investire in azioni Tesla?

Come tutte le azioni, anche Tesla è un titolo rischioso e pertanto non è assolutamente saggio investire tutto il proprio capitale su questo titolo. Il rischio c’è, ma come vedremo più avanti può essere gestito.

Qualunque tipo di investimento nelle azioni Tesla andrebbe inserito all’interno di una strategia più complessa, che tenga conto dell’importante volatilità delle azioni in generale e delle considerazioni specifiche sulle azioni Tesla che abbiamo fatto poco prima.

Azioni Tesla Lotto Minimo

Nonostante il titolo abbia un prezzo decisamente alto anche per la singola azione, è possibile comunque fare trading comprando e vendendo azioni Tesla in modo frazionale, grazie ai broker che abbiamo già citato.

Nello specifico il minimo per investire è di 50 USD con il broker eToro, mentre con la piattaforma trading Capital.com potremo scegliere di investire a partire da 1/10 di azione.

Le azioni Tesla sono rischiose?

Tutti i titoli azionari sono rischiosi, anche se il discorso è forse maggiormente importante proprio per Tesla, azienda che, è sotto gli occhi di tutti, ha corso per anni con scarso supporto dei fondamentali economici, per una crescita di valore che a molti sembrerà assolutamente ingiustificato.

Dovremo pertanto tenerne conto nella nostra strategia di investimento, nel caso in cui questa dovesse davvero includere le azioni del gruppo di Elon Musk.

  • Non si potrà correre per sempre

Chi pensa che Tesla sia un automatic buy tenendo conto dell’incredibile crescita di valore degli ultimi anni, è sicuramente destinato a rimanere deluso. Il titolo non potrà mantenere questi tassi di crescita sul lungo e lunghissimo periodo. Primo passo per evitare i rischi diventa razionalizzare quanto il gruppo è in grado di offrire come ulteriore crescita. Nessuno ha la sfera di cristallo e potrebbero esserci delle sorprese anche in senso positivo. Ma mai prendere le performance passate del titolo come previsione delle performance future.

  • Investire solo una parte di capitale

Rimane inoltre cruciale affidarsi ad una composizione articolata e diversificata del proprio portafoglio di investimento. Tesla potrebbe essere una parte del nostro portafoglio, ma è comunque sconsigliato in generale basarsi su un solo titolo per i propri investimenti. Anche se dovesse essere un buon investimento come i titoli Tesla.

🤔Azioni TESLA: Opinioni e recensioni

Raccogliamo in questa sezione le opinioni della nostra redazione, così come la segnalazione delle principali piazze virtuali dove poter discutere di azioni Tesla. Piazze virtuali che ci permettono di affrontare discorsi, anche approfonditi, con specialisti che investono direttamente il proprio denaro.

Azioni Tesla forum di discussione migliori

Abbiamo selezionato tre forum che riteniamo essere i migliori per discutere di azioni Tesla, forum che hanno una maggiore attenzione per i titoli che arrivano dalle piazze americane e che possono offrire un livello di discussioni potenzialmente molto alto.

  • Elite Traders

Elite Traders è uno dei migliori forum dedicato alla finanza a livello mondiale. È in lingua inglese e dovrebbe essere parte delle nostre consultazioni quotidiane anche se non volessimo investire direttamente sulle azioni Tesla. Ottimo hub informativo, con un livello delle discussioni molto alto, ma adatto anche a chi cerca informazioni spot.

  • Stockaholics

Un altro forum in lingua inglese, questa volta specializzato al 100% in azioni. Raccoglie infatti da tutto il mondo utenti che operano con preferenza sul mercato azionario. Per la nostra redazione è il miglior forum che si occupa di azioni – e anche di titoli Tesla.

  • FinanzaOnline

Per chi preferisce informarsi e discutere in lingua italiana, rimane a disposizione FinanzaOnline, che pur essendo meno specifico degli altri due appena citati, offre comunque centinaia di discussioni ogni giorno e un ottima qualità delle conversazioni. Non concentrato solo sulle azioni, affronta tutti i temi del mondo finanziario, a 360°.

Investire in azioni Tesla: La nostra opinione

Le azioni Tesla sono un titolo molto particolare. Non possono essere assimilate a quelle del settore automotive e neanche a quelle del settore tech – che è indirettamente la principale fonte di profitti per l’azienda.

A rendere la situazione ancora più complicata contribuisce un management visionario e spesso difficile da comprendere, un’enormità di progetti futuri e soprattutto la potenziale risposta dei gruppi classici dell’auto, che comunque non staranno a guardare mentre Elon Musk, con la sua creatura, cercherà di spazzare via tutti i profitti del settore.

C’è poco di cui discutere a riguardo: Tesla è un’azienda unica nel suo genere, che scompagina tutte le convinzioni degli analisti e spesso anche i solidi strumenti che abbiamo a disposizione per l’analisi. Scegliere di investire in questo titolo vuol dire imbarcarsi in un’avventura dal futuro incerto (come spesso sono le avventure in borsa), sposando la causa rivoluzionaria di Elon Musk.

Per molti è un bluff, anche se ha già generato nelle tasche di chi ha investito per tempo profitti che non si ricordavano in borsa da quasi un secolo. La figura divisiva e stravagante del CEO sicuramente non aiuta a prendere decisioni fredde quando si parla di Tesla.

Noi di TradingOnline.com – al contrario di quanto hanno fatto, secondo noi sbagliando, moltissimi divulgatori – non indichiamo a nessuno di saltare sul treno finché questo continuerà a correre.

Da un lato perché i valori che possiamo ricavare dall’analisi tecnica e fondamentale per Tesla sono così fuori dall’ordinario che diventa impossibile prendere decisioni. Dall’altro perché non riusciamo a considerare l’investimento in azioni Tesla come un investimento classico.

Tesla ha probabilmente le capacità per scompaginare davvero il vecchio mondo dell’auto, per trasformarlo in un mondo di servizi di cui l’auto è solo terminale di accesso, ma per fare questo avrà bisogno di anni di penetrazione sul mercato e – non siamo degli ingenui – anche di compromessi con il mondo politico.

Il settore auto classico continua ad essere una delle lobby più potenti al mondo, forte anche dell’enorme numero di posti di lavoro che continua a garantire nelle economie sviluppate. Se e quando Tesla diventerà effettivamente una minaccia per questi gruppi, sembrerebbe almeno al momento impensabile che non ci sarà bisogno di qualche compromesso.

L’ingresso di Bitcoin nei bilanci della società potrebbe aggiungere instabilità. Ma non è detto: per ora l’intuizione di Musk si è rivelata vincente, anche per i bilanci dell’azienda.

Conclusioni

Le azioni Tesla sono state tra i migliori titoli del 2021 e hanno garantito ritorni incredibili a chi ha investito anche soltanto all’inizio dell’anno.

Questo non vuol dire che continueranno a crescere in eterno. La decisione sull’acquisto o meno di azioni Tesla dovrà passare, per quanto possibile, dai soliti strumenti che siamo abituati ad utilizzare per analizzare i titoli.

Operazione sicuramente difficile, dato che i numeri classici sembrerebbero rappresentare una situazione nella quale l’unico seguito possibile è l’esplosione della bolla. Dobbiamo però, da divulgatori equidistanti, sottolineare che il gruppo Tesla è al centro delle profezie delle cassandre ormai da tempo immemore e che, almeno fino ad oggi, le ha sempre battute.

FAQ Azioni Tesla: domande e risposte popolari

Conviene investire in azioni Tesla?

Indicatori tecnici e analisi fondamentale sono discordi. Se i primi puntano ad una crescita sul breve, vige maggiore incertezza sul futuro di lungo periodo. Si può comunque investire utilizzando anche la vendita allo scoperto.

Quanto costano le azioni Tesla Ora?

I prezzo si aggira tra i $600 e gli 700$. Il titolo è cresciuto enormemente negli ultimi mesi, al termine di una corsa che idealmente dura da diversi anni.

Come comprare le azioni Tesla?

Possiamo scegliere di comprare azioni Tesla in DMA, oppure scegliere i CFD, contratti per differenza che ci permettono di operare con leva e vendita allo scoperto.

Dove acquistare Azioni Tesla?

Le migliori piattaforme per fare trading e comprare azioni Tesla sono eToro e Capital.com. Offrono ottimi servizi, con commissioni molto basse e grandi piattaforme per il trading.

Qual è il target price delle azioni Tesla?

Il target price medio delle azioni Tesla è di 770 USD. Il target price alto di 850 USD e il target price basso di 600 USD.

Quali sono le previsioni sul titolo Tesla?

Sono rialziste sul breve periodo e incerte sul lungo periodo. Il titolo va monitorato con attenzione, se il nostro scopo è di investirci con orizzonti anche pluriennali.

È rischioso fare trading sulle azioni Tesla?

Tutti gli investimenti azionari prevedono una certa dose di rischio. Tesla ad oggi è un titolo ad alto rischio, che potrebbe però offrire ritorni altrettanto alti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *