Azioni

Comprare azioni Tesla

AUTORE IN TEMA DI FINANZA, TRADING E INVESTIMENTI DA OLTRE 6 ANNI.

Tesla ha rivoluzionato il mondo delle auto elettriche e le sue azioni sono costantemente tra le più chiacchierate di Wall Street. La guida del carismatico Elon Musk, visionario quanto eccentrico, contribuisce ad alimentare l’attenzione verso le azioni Tesla. Spesso sembra che gli investitori si comportino da “tifosi” nei confronti di questo titolo, dividendosi tra grandi ottimisti e scettici convinti.

Il tutto mentre l’intero settore della produzione delle automobili è in crisi aperta da almeno un decennio e i anche i grandi nomi storici faticano a trovare margini di profitto. Al crocevia tra il comparto tech e quello industriale, le azioni Tesla ($TSLA) hanno avuto una volatilità molto alta negli anni ma hanno ripagato molto bene chi le ha comprate agli albori.

Un investimento in questo titolo andrebbe considerato alla luce di più fattori. Da una parte le potenzialità delle auto elettriche e il loro impatto positivo sulla sostenibilità ambientale; dall’altra parte, la consapevolezza che la concorrenza nel settore è sempre più forte. Con il tempo, può realmente

Caratteristiche azioni Tesla:

📱ISIN & Sigla:US88160R1014 : TSLA
🏦Dov’è quotata TESLA:NASDAQ 🇺🇸 – Parte del S&P 500 
💰Capitalizzazione:~400 miliardi di dollari
⚡Come comprare azioni TSLA:Trading in CFD / Azioni Pure DMA / In banca e Posta
👍Conviene comprare oggi:Sì, sul breve periodo. Incertezza sul lungo.
📈Target price medio TSLA:227 USD
Broker consigliati:eToro / Capital.com / Degiro
Azioni Tesla – principali caratteristiche tecniche

👍Conviene acquistare azioni TESLA oggi?

Dopo aver perso il 65% del loro valore nel corso del 2022, le azioni Tesla oggi hanno una valutazione decisamente più attraente. Il titolo era stato oggetto di una pressione rialzista eccessiva nei due anni precedenti, trainato anche dal fenomeno delle meme stocks che ha portato molti investitori al dettaglio a comprare l’azione senza valutarne troppo i fondamentali.

Azioni Tesla - guida analitica completa sulle azioni TESLA e come si comprano a cura di ©TradingOnline.com
TESLA: la nostra analisi tecnico-finanziaria completa e guida alla compravendita. Conviene comprare azioni Tesla oggi? Guida a cura di ©TradingOnline.com

L’anno scorso abbiamo poi assistito a un rapido cambio di direzione. Tra inflazione, crisi energetica e lockdown severi in Cina, l’entusiasmo per le azioni Tesla si è placato e il prezzo del titolo è andato in caduta libera. Ora la vera domanda è se il crollo sia stato eccessivo e le azioni Tesla siano sottovalutate in questo momento.

Ci sono buone ragioni di ottimismo per gli investitori, soprattutto da quando la Cina ha riaperto la sua economia a dicembre 2022. Il prezzo del petrolio continua a rimanere elevato, spingendo più consumatori a scegliere le auto elettriche, e Tesla sta riuscendo ad abbassare i prezzi ora che semiconduttori e altre componenti sono diventati più reperibili.

Malgrado un anno di tassi di interesse in rialzo e inflazione cavalcante, su base annuale Tesla ha continuato a registrare aumenti del 50-80% del fatturato rispetto al 2021. Per il 2023 ci si aspetta che si possano sentire gli effetti di una recessione.

🏦Dove comprare azioni TESLA TSLA

ETORO

eToro è il broker di Social & CopyTrading leader al mondo, ideale per i giovani traders che vogliono fare trading automatico copiando i più esperti.

  • Copia i traders migliori
  • CopyPortfolios & Staking Crypto
  • Azioni Reali (estere) + ETfs a 0 commissioni

Inizia ora

67% of retail CFD accounts lose money.

CAPITAL.COM

Capital.com è dotato di un sistema avanzato basato sull'intelligenza artificiale, utile a ridurre i rischi e massimizzare i profitti.

  • TradingView + MetaTrader4
  • App educativa gratuita
  • Trading con algoritmi [New]

Inizia ora

84% of retail CFD accounts lose money.

FP MARKETS

FP Markets è ideale per chi vuole una piattaforma ricca di strumenti per il trading automatico come EA, MT4/5 e segnali.

  • Spreads 0.0 pips
  • MetaTrader 4/5
  • Segnali trading

Inizia ora

48% of retail CFD accounts lose money.

TRADE.COM

Trade.com è un broker multiassets per trading in CFD e DMA ricco di caratteristiche che lo rendono esclusivo.

  • MetaTrader 4
  • Segnali di trading
  • Corsi individuali gratuiti

Inizia ora

79,90% of retail CFD accounts lose money.

Le azioni Tesla sono tra i titoli più comprati in assoluto dagli investitori al dettaglio, per cui è facile trovare degli intermediari con cui comprarle. Si può scegliere tra broker CFD – che possono offrirci strumenti aggiuntivi come la vendita allo scoperto oppure ancora la leva finanziaria, oppure ancora scegliere comprarle con accesso diretto al mercato.

Anche Banche e Poste possono offrire accesso diretto al mercato delle azioni americane, dato che Tesla è comunque uno dei titoli più importanti dell’intera borsa USA, presente anche nei listini degli intermediari classici.

  • Comprare azioni TESLA con broker trading online CFD

I broker per il trading in CFD propongono l’investimento su azioni Tesla attraverso specifici contratti derivati, che replicano perfettamente l’andamento del titolo, con l’aggiunta di un piccolo spread, ovvero un differenziale tra prezzo effettivo di mercato e prezzo praticato dal broker.

Questo tipo di contratti comporta dei vantaggi che gli altri canali non possono offrire. In primis permettono di applicare leva finanziaria, moltiplicando l’andamento del titolo, in positivo o negativo, fino a 5 volte. In secondo luogo possiamo utilizzare la vendita allo scoperto, sistema che permette di puntare su eventuali ribassi del titolo Tesla.

In entrambi i casi siamo davanti a strumenti importanti, che aggiungono possibilità al nostro trading e che pongono il trading tramite CFD sulle azioni Tesla in vantaggio, almeno funzionale, rispetto ai broker bancari classici.

Ci sono diversi broker che possono offrire CFD su questo tipo di azioni:

  1. eToro – Visita la piattaforma
  2. Capital.com – Visita la piattaforma
  3. FP Markets – Visita la piattaforma
  4. Trade.com – Visita la piattaforma

L’alternativa che viene offerta dai broker CFD, anche per le azioni Tesla, è più che valida e ci permette di investire anche meno del valore del titolo per singola azione. Perché i broker CFD consentono anche di operare con investimenti frazionati.

  • Comprare azioni TESLA pure

I broker che offrono azioni in Accesso Diretto permettono tutti o quasi di accedere anche al mercato USA. Possono pertanto offrirci, a condizioni ovviamente molto diverse dai CFD, di comprare e vendere azioni TESLA. In questo caso però non potremo sfruttare ad esempio la leva finanziaria, così come non potremo sfruttare neanche la vendita allo scoperto. Di contro, non dovremo pagare le commissioni overnight, che invece sono dovute sui contratti per differenza.

I broker che offrono azioni pure sono preferibili talvolta per gli investimenti di lungo periodo. Ce ne sono diversi tra i quali è possibile scegliere.

  1. eToro – Visita la piattaforma
  2. FP Markets – Visita la piattaforma
  3. Degiro – Visita la piattaforma
  4. Freedom24 – Visita la piattaforma

Con i broker che offrono accesso diretto al mercato delle azioni Tesla, possiamo operare a costi potenzialmente più bassi sul lungo e lunghissimo periodo. A patto comunque di scegliere intermediari trasparenti e onesti.

  • Comprare azioni TESLA in banca e Posta

Anche se non si tratta di azioni quotate sul mercato italiano, possiamo acquistare titoli Tesla anche tramite broker legati alle banche oppure tramite le Poste. Ci sono però delle criticità, lungo diversi assi, per chi dovesse decidere di operare in questo senso.

I costi sono altissimi per le azioni americane. Non è raro trovarsi a pagare anche decine di euro per un singolo ordine, in acquisto o in vendita. Cosa che può impressionare poco chi investe grandi capitali, ma che è di fondamentale importanza per chi vuole investire invece poco.

Piattaforme di trading non sempre all’altezza: e questo è un fatto oggettivo. I broker che abbiamo descritto poco sopra sono in grado di offrire ai loro clienti piattaforme di grande spessore e con molti strumenti tecnici. Non sempre si può dire lo stesso dei gruppi che offrono trading classico. Noi abbiamo comunque selezionato i migliori che appartengono a questo specifico settore:

  1. Degiro
  2. FinecoBank
  3. ING
  4. Poste Italiane

Anche la situazione sul fronte dei broker classici e bancari è migliorata a dismisura negli ultimi anni: la competizione è riuscita a giocare un ruolo anche in questo comparto. Tuttavia, prima di investire tramite questi canali, sarà il caso di considerare bene quello che guadagniamo e quello che perdiamo tramite una scelta di questo tipo. Cosa che potrebbe essere non ovvia ad un primo sguardo.

Investire in azioni Tesla Online

All’interno della categoria del Trading Online troviamo due canali. Possiamo infatti investire, come già visto, tramite CFD, oppure con azioni dirette. La scelta non può che essere personale, perché entrambi i metodi, anche in relazione all’acquisto di azioni Tesla, possono presentare dei vantaggi e degli svantaggi.

  • Acquisto di azioni dirette TESLA con un broker online

Perché acquistare direttamente le azioni Tesla tramite un broker online, quando questa è la modalità che da sempre viene offerta anche dagli intermediari bancari e dalle Poste?

Perché ad esempio con eToro abbiamo azioni a zero commissioni – ovvero una modalità di acquisto diretta che ci permette di operare con enorme riduzione dei costi rispetto alle banche. Grazie a questo metodo potremo investire anche sul lungo periodo senza affliggerci per le commissioni, corpose, che le banche purtroppo chiedono per fare trading sulla borsa americana.

  • Acquisto di azioni Tesla tramite CFD

I CFD sono la seconda grande alternativa per investire in azioni Tesla. Una modalità nata proprio per il mercato retail fatto di piccoli e piccolissimi investitori, che permette ad esempio di acquistare azioni in quote frazionali – molto importante per un titolo caro come quello di Tesla – nonché di operare anche tramite leva finanziaria e vendita allo scoperto, come abbiamo già visto poco sopra.

Tali broker mettono anche a disposizione ottime piattaforme per il trading, ricche di tutti quegli strumenti che vengono utilizzati anche dai professionisti del trading. Anche nel caso in cui dovessimo appunto investire poche decine di euro.

COSA OFFRE LA LEVA FINANZIARIA: la leva finanziaria ci permette di moltiplicare l’andamento del nostro investimento in Azioni Tesla. Possiamo impostarla, secondo le più recenti normative ESMA, fino a 1:5. Il che vuol dire che potremo applicare un moltiplicatore fino a 5 volte sia nel profitto che nella perdita. Se il nostro investimento in azioni Tesla frutterà 100$, con leva a 5, otterremo in realtà 500$. Lo stesso vale ovviamente per le perdite. Se il titolo dovesse perdere 50$, ci troveremmo a incassare una perdita complessiva di 250$.

COSA OFFRE LA VENDITA ALLO SCOPERTO: in breve offre la possibilità di puntare sul ribasso delle azioni Tesla – e può essere applicata in via generale a tutte le azioni quotate in borsa. Si tratta di uno strumento che permette di sfruttare anche i momenti di trend negativo, cosa che i prodotti finanziari classici, previsti con l’acquisto diretto, non sono in grado di offrire.

  • Ordine di prova: comprare azioni Tesla in accesso diretto

Seguiremo adesso con due ordini di prova. Il primo sarà un ordine di prova per azioni Tesla in accesso diretto, utilizzando il broker eToro (che è specialista nelle azioni a zero commissioni), broker che offre inoltre la possibilità di accedere ad un conto demo gratuito, su tutti i 4.000+ titoli che offre sulla sua piattaforma.

APRIAMO UNA DEMO: il conto dimostrativo gratuito di eToro può essere aperto nel giro di pochi minuti. Basterà seguire il link, per poi andare ad iscriversi inserendo un soprannome con il quale saremo identificati sulla piattaforma, un indirizzo e-mail e una password. Dopo pochi istanti riceveremo una mail di conferma, cliccando sulla quale potremo accedere alla piattaforma di trading di Tesla.

SCEGLIERE LE AZIONI TESLA: scegliere le azioni Tesla non è difficile, in una piattaforma ben organizzata come quella di eToro. Andiamo, sulla colonna di sinistra, su Mercati. Selezioniamo poi dalla pagina principale Azioni, e subito dopo SCAMBIO. Scegliamo NASDAQ, che è il listino presso il quale sono quotate le azioni di Tesla. Ci troveremo all’interno del listino che eToro offre per queste azioni. Selezioniamo TSLA, che è il ticker tramite il quale è conosciuto il gruppo in Borsa. Selezioniamo Compra per accedere alla schermata di ordine.

Azioni Tesla - ordine su eToro
L’ordine su eToro per le azioni Tesla

INSERIAMO I DETTAGLI: dalla schermata di ordine potremo finalizzare il nostro investimento, sebbene sia fatto con capitale virtuale. Inseriamo il volume di denaro che vogliamo investire – niente paura, abbiamo 100.000$ di capitale virtuale a disposizione. Poi inseriamo gli eventuali take profit e stop loss, che ci permetteranno di chiudere l’ordine automaticamente una volta raggiunto un livello di prezzo fissato, in positivo o in negativo. I più esperti possono anche impostare un trailing stop loss, che si muove invece verso l’alto, fissando un limite relativo di perdita sotto il quale chiudere l’ordine.

Per investire in modalità DMA, dovremo selezionare LEVA X1 – la piattaforma ci segnalerà che stiamo acquistando il titolo in modalità DMA. Clicchiamo – se i mercati sono aperti – su Apri Posizione. Se i mercati saranno invece chiusi, dovremo cliccare su Imposta Ordine. Abbiamo portato a termine il nostro primo ordine delle azioni TESLA.

  • Ordine di prova su azioni TESLA in modalità CFD

Per fare il nostro ordine di prova sulle azioni TESLA ci affideremo invece a Capital.com (qui per il conto demo), broker che permette di investire su oltre 4.000 titoli, comprese le azioni del gruppo di Elon Musk .

APRIRE UN CONTO DEMO: anche in questo caso dovremo partire dal conto demo gratuito di Capital.com – che ci affiderà 1.000$ di capitale virtuale da investire. Con Capital.com è molto facile, perché ci basterà un indirizzo email e una password scelta al momento per avere accesso immediato alla piattaforma.

TROVARE LE AZIONI TESLA: ci sono due modi per trovare le azioni Tesla all’interno della piattaforma di Capital.com. Potremo utilizzare la barra di ricerca e inserire “Tesla“, oppure scorrere il navigatore dei mercati, fino a trovare azioni, poi USA, poi scorrere il listino alla ricerca di Tesla. Clickiamo su COMPRA in qualunque caso e sulla destra avremo a disposizione la schermata di ordine.

PIAZZARE L’ORDINE: dato che Capital.com è un broker CFD puro, potremo investire direttamente in CFD senza cambiare impostazioni. Scegliamo la quantità di azioni da acquistare. Il valore margine indicherà il nostro investimento concreto, al netto della leva utilizzata. Se vogliamo modificare la Leva dovremo farlo direttamente dalle impostazioni della piattaforma.

Capital.com - ordine su azioni Tesla
L’ordine delle azioni Tesla sul broker Capital.com

Impostiamo anche i limiti per la chiusura automatica dell’ordine e quando saremo pronti, potremo cliccare su Acquista. Anche con il broker Capital.com siamo arrivati al termine del nostro ordine di prova. L’ordine continuerà a correre fino a quando non decideremo di chiuderlo, dal nostro portafoglio.

Acquistare azioni TESLA in Banca e in Posta

Le azioni Tesla sono quotate al NASDAQ, che è uno dei mercati più facilmente raggiungibili anche tramite gli intermediari tradizionali. Questo non vuol dire però che sia l’opzione migliore che abbiamo a disposizione.

Si spende molto di più: abbiamo piazzato poco sopra con la piattaforma eToro un ordine di prova con zero commissioni. Questo non è possibile anche con il più conveniente dei broker classici. Le commissioni sono molto alte, soprattutto sulle azioni statunitensi.

Le principali banche italiane, incluse Fineco e Poste Italiane, hanno costi per eseguito che vanno dai 12€ ai 18€ fissi oltre a un’altra commissione variabile in base al capitale investito. I broker consigliati da TradingOnline.com® per l’acquisto di azioni reali Tesla invece non prevedono di pagare commissioni su questo titolo.

Dove conviene investire in Tesla? Confronto piattaforme

Come abbiamo già visto, ci sono diversi canali che ci permettono di investire sulle azioni Tesla. Allo scopo di riassumere i pro e i contro di ciascuna soluzione, presentiamo una tabella con tutte le principali caratteristica di ciascun canale.

CaratteristicheBroker CFDBroker DMABanca e Posta
Commissioni:Spread variabili e 0 commissioni fisseSpread fissi + variabili (con eToro zero commissioni)Commissioni di transazione e sul totale investito
Investimento minimo:0,1 azione50 USDVariabile (almeno 1.000 euro)
Analisi tecnica:DisponibileDisponibileDisponibile sulle piattaforme trading professionali
Investire al ribasso:DisponibileNon disponibileNon Disponibile
Conto demo:DisponibileDisponibileNon Disponibile
Formazione:DisponibileDisponibileDisponibile su FinecoBank
Script intelligenti:Sono disponibili EA su Metatrader.Non disponibileNon disponibile
Leva finanziaria:Fino a 1:5Non DisponibileNon Disponibile
Approfondimenti:Migliori broker CFDMigliori broker DMAN.d.
Confronto piattaforme e tipologie di investimento in Tesla: cosa conviene?

Dalla comparazione che abbiamo appena riportato è evidente che la modalità in accesso diretto e la modalità CFD sono superiori a quanto offrono le banche sulle azioni Tesla (e in verità anche su altri tipi di titoli).

📊Previsioni azioni Tesla 2023/2024

Anche se le prospettive a lungo termine per Tesla sono molto interessanti, nel breve ci sono diverse ragioni di incertezza. I segnali positivi sono diversi, ma il 2023 si prospetta un anno di recessione e di tassi di interesse centrali molto alti. Specialmente nel mondo dei beni durevoli, come le automobili, il peso dei tassi in rialzo è notevole: per chi compra un’auto con finanziamento, gli interessi si fanno sentire sulle rate. Lo stesso vale per leasing e noleggi a lungo termine.

  • Riaperture in Cina

Nei dati trimestrali di Tesla, il peso delle vendite in Cina è stato storicamente del 20-25%. Il mercato cinese sta adottando le auto elettriche molto velocemente, dimostrando anche un notevole interesse per le auto di Tesla. La gigafactory di Shangai è stato il primo stabilimento di Tesla fuori dagli Stati Uniti e assicura che il mercato locale sia servito da auto prodotte nei confini nazionali cinesi.

La politica zero-Covid del governo cinese ha fortemente rallentato le vendite e la produzione in questo mercato per oltre due anni, impedendo a Tesla di mostrare il suo vero potenziale nelle vendite. Da luglio 2022 a novembre 2022 le vendite sono state addirittura più basse rispetto all’anno precedente, un dato davvero significativo per una società che accresce il suo fatturato del 60% annuo. La riapertura dell’economia farà sicuramente bene alle vendite e alle azioni Tesla.

  • Crisi energetica europea

In Europa, il 2023 si è aperto con prezzi dell’energia alti ma in calo. Il gas naturale liquido sta rapidamente sostituendo le forniture di gas russo, che nel frattempo sono state assoggettate a un tetto dei prezzi concordato dall’Unione. Nel frattempo, però, il barile di petrolio continua a rimanere intorno a quota 80$ rendendo la benzina decisamente più cara rispetto al pre-pandemia.

Questa situazione sta spostando gli equilibri del mercato, con sempre più persone che optano per un’auto ibrida o totalmente elettrica. Tesla può beneficiare di questa situazione, e potrebbe beneficiare ancora di più della sua evoluzione in futuro. Ci si attende che il resto del 2023 sia infatti segnato da una crisi europea del diesel, elemento che darebbe ancora più impulso alle vendite di auto elettriche.

  • Supply chain

Gli ultimi tre anni hanno dato molto filo da torcere alle case automobilistiche per via della difficoltà di approvvigionamento di molte componenti. I semiconduttori sono stati al centro di questa crisi, e le auto elettriche sono quelle che accusano di più questa carenza. Anche se il mercato non si è ancora riallineato del tutto, la situazione sta migliorando di mese in mese e permetterà a Tesla di produrre quantità maggiori di veicoli nei prossimi mesi.

  • Recessione e tassi di interesse

La nota negativa di tutto questo è il contesto macroeconomico attuale, segnato dall’attesa di una recessione e da tassi di interesse elevati. Normalmente le banche centrali potrebbero far fronte a una recessione abbassando i tassi, ma questa soluzione sarà impraticabile probabilmente almeno fino al 2024.

L’economia arriva infatti da una forte ondata di inflazione, motivo per cui è stato necessario aumentare i tassi. Se venissero tagliati nuovamente, l’inflazione tornerebbe a essere un problema e sarebbe accompagnata questa volta da una crescita più stagnante. Ci sono dunque buone notizie sul fronte della capacità produttiva di Tesla, ma la domanda di auto potrebbe calare rispetto al passato.

PREVISIONI 2023: Nel caso in cui la recessione dovesse risultare lieve e transitare in fretta, i mercati potrebbero conoscere una spinta rialzista notevole e Tesla potrebbe tornare presto intorno a quota 220$ per azione. Se invece le condizioni economiche dovessero deteriorarsi e le banche centrali si ritrovassero impotenti di fronte alla crisi, è probabile che i capitali fuggiranno dalle azioni growth come Tesla. In questo caso, il primo supporto da guardare è a quota 70-85$ per azione.

proiezione del grafico di Tesla con stime ottimiste, pessimiste e medie per il 2023 e 2024
Le previsioni di breve termine su Tesla

PREVISIONI LUNGO PERIODO TESLA: Sul lungo periodo è molto probabile che Tesla riesca a ottenere una performance importante. Il marchio continua ad affascinare milioni di consumatori attuali e potenziali, mentre il trend di adozione dell’auto elettrica non accenna a diminuire. Le uniche vere minacce sono rappresentate dalla concorrenza, ma il livello tecnologico e la capacità innovativa di Tesla fanno sì che siano più che altro i concorrenti a essere spaventati dalle auto di Elon Musk.

Azioni TESLA Target Price

Riportiamo qui il target price fissato dal consenso sulle azioni Tesla, a scopo di utile riassunto tabellare.

L’enorme forbice che separa il target price medio da quello basso è frutto dell’enorme incertezza, almeno tra gli analisti, nel valutare i fattori, effettivamente fuori dal comune, del successo di Tesla a livello finanziario.

BassoMedioAlto
85 USD194 USD435 USD
Target price azioni Tesla

🏦Analisi fondamentale azioni TESLA

Per fare una corretta analisi fondamentale delle azioni Tesla è importante tenere conto dei fattori che possono influenzare l’andamento futuro dei suoi dati di bilancio. Tra questi la concorrenza, la capacità di rimanere competitiva sul fronte tecnologico, la minaccia di tecnologie più efficienti delle batterie al litio e la possibilità che lo scenario geopolitico generi incertezza tra i consumatori.

Analisi concorrenza Tesla

La concorrenza è diventata un tema importante per Tesla, soprattutto perché i rivali arrivano da due categorie diverse. Da una parte le altre società che sono nate con il puro intento di realizzare auto elettriche ad alta componente tecnologica; dall’altra, i produttori tradizionali che stanno rapidamente elettrificando le loro flotte e migliorando le prestazioni tanto delle batterie quanto dei motori elettrici.

  • Negli Stati Uniti

Gli USA sono il mercato più importante per Tesla e quello con meno rivali. L’approdo della Ford Mustang Mach-E aveva destabilizzato il titolo e rubato la scena per qualche settimana alle proposte di Tesla. L’entusiasmo però è scemato e non c’è stato un forte seguito a questa mossa concorrenziale, né da parte di Ford né da parte delle altre principali case automobilistiche americane.

Qui Tesla può approfittare del vantaggio di “giocare in casa“. Inoltre alcuni Stati americani, come la California, premiano i produttori di veicoli elettrici mentre penalizzano i produttori di auto a emissioni inquinanti. In questo modo, Tesla riesce ad approfittare anche di importanti sgravi fiscali e di svantaggi competitivi che vessano i concorrenti. La presa di Tesla sul mercato americano è molto salda.

  • In Europa

A livello europeo sono soprattutto i produttori tradizionali a mettere pressione su Tesla. Marchi come Volkswagen, BMW, Mercedes e Porsche hanno già iniziato a elettrificare la loro flotta. I risultati sono molto positivi, soprattutto nei passi avanti che le aziende stanno facendo su autonomia delle auto e velocità di ricarica.

I clienti europei sono già affezionati a questi marchi, che hanno già realizzato grandi economie di scala e sono in grado di soddisfare facilmente la domanda di mercato. Qui Tesla è anche più debole dal punto di vista della produzione, con la prima gigafactory aperta solo da poco nelle vicinanze di Berlino. Le assunzioni di gran parte del personale sono ancora in corso e ci vorrà tempo prima che lo stabilimento lavori a piena capacità.

  • In Cina

Il mercato cinese è il secondo per importante nel bilancio di Tesla, dietro a quello statunitense. Qui la concorrenza è molto intensa e proviene soprattutto da società come NIO, Xpeng, Li Auto e BYD. Si tratta di aziende giovani, nate con lo scopo di produrre da subito auto al 100% elettriche, con un’autonomia importante e con un livello importante di sviluppo anche sul fronte della guida autonoma.

Da qui potrebbero nascere serie minacce a lungo termine, perché le rivali cinesi non hanno ancora economie di scala paragonabili a quelle di Tesla ma hanno la capacità tecnologica per arrivarci. Considerando l’interesse del governo cinese per questo settore, e gli investimenti anche da parte di entità pubbliche, l’obiettivo delle economie di scala è relativamente a portata di mano.

Analisi bilancio TESLA

L’analisi del bilancio rimane uno degli aspetti più importanti per chi vuole analizzare i fondamentali di un’azienda. Per molti anni Tesla ha puntato esclusivamente alla crescita, ottenendo perdite pesanti. A poco a poco la società ha iniziato ad abbassare i costi per singola auto prodotta, mano a mano che la produzione è aumentata. Ora la crescita continua a essere molto significativa, ma al tempo stesso l’azienda è profittevole: un ottimo binomio per gli investitori.

TTM2021
EPS0.240.31
Indice di Indebitamento83.96%79.54%
Price/book ratio1.942.31
Margine operativo4.83%8.09%
Ritorno sull’equity (ROE)7.78%10.75%
Ritorno sugli asset (ROA)0.92%1.54%
P/E Ratio24.0821.52
Principali dati di bilancio di Tesla

TESLA: prospettive di crescita

Ci sono forti prospettive di crescita per Tesla, soprattutto considerando che l’azienda è già sulla strada giusta per continuare la sua scalata. Alcune prospettive sono esterne all’impresa: la crescente sensibilità ambientale, l’attenzione dei governi nel promuovere le auto elettriche e il prezzo del petrolio che rimane alto.

  • Politiche ambientali

Indubbiamente la spinta verso un modo più sostenibile di gestire i trasporti si fa sentire. Tutte le principali economie del mondo sono concordi nell’andare in questa direzione: dalle carbon tax ai carbon credits, sono molte le iniziative volte a premiare le società che si occupano di auto elettriche. Tesla, dal canto suo, può esclusivamente beneficiare di questi temi.

  • Aumento della produzione

Fino a questo momento i bilanci di Tesla sono stati limitati più dall’offerta che dalla domanda. Riuscire a produrre abbastanza auto da limitare i tempi di attesa e fare economie di scala maggiori sono i due driver principali di crescita sul breve termine. Con lo sviluppo della produzione nella gigafactory europea, unita al miglioramento della situazione nella supply chain, ora Tesla si prepara a portare più veicoli sul mercato.

  • Fattori macroeconomici

La crisi geopolitica che ha seguito l’invasione dell’Ucraina fa sì che oggi la situazione sia particolarmente delicata per il mercato del petrolio. Il prezzo del greggio e del gas naturale hanno subito un’impennata, ma gradualmente il gas è tornato su livelli più bassi. Invece il prezzo del barile rimane alto, spingendo i consumatori verso i motori elettrici. Bisogna anche ricordare che Tesla opera anche nel settore del fotovoltaico, altro business che può avere un’impennata in questo momento.

TESLA: Business Model

Il business model di Tesla è più ampio rispetto alle sole auto elettriche, come dimostra l’avvento della business unit dedicata ai pannelli fotovoltaici. Dopo l’acquisizione di Solar City, Elon Musk ha dimostrato di voler operare a 360° nel mondo della transizione energetica; sono stati depositato la registrazione del marchio per la produzione di motori per jet e barche. Al momento la questione non ha ancora avuto seguito in termini di prodotti, ma potrebbero esserci svolte nel corso degli anni.

Inoltre Tesla rimane estremamente legata all’aspetto tech dei suoi servizi, dalla guida autonoma all’efficienza degli accumulatori per l’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici. Tutto questo posiziona l’azienda in un modo unico rispetto ai suoi concorrenti, con un’ambizione alla diversificazione che non è presente negli altri produttori di auto elettriche.

  • Auto elettriche ad alta tecnologia

Il modello di business di Tesla continua a essere retto dalla vendita di auto elettriche, posizionate come vetture efficienti e trendy. Il marchio Tesla è diventato simbolo della rivoluzione elettrica, un po’come iPhone fece durante l’alba degli smartphone. Questo permette alla società di sostenere livelli di prezzi più alti e di essere riconosciuta come “diversa” rispetto ai concorrenti.

  • Modello Saas

Non dovrebbe essere ormai un mistero per nessuno. L’autovettura venduta è soltanto il terminale per l’offerta di ulteriori servizi. La forma futura di Tesla – cosa che in parte già è – è una società di servizi on demand, che vengono pagati periodicamente. I detrattori – a nostro avviso con almeno una porzione di ragione – ritengono che con un modello del genere le auto Tesla non siano mai di effettiva proprietà di chi le acquista. Per la società, vuol dire un modello in grado di generare valore praticamente perpetuo.

  • Fotovoltaico

Tesla offre una suite completa di servizi per chi desidera installare pannelli fotovoltaici sul proprio tetto. Pannelli noti per la loro efficienza, la loro durata e anche per la convenienza rispetto al mercato; Tesla ha investito molto sul renderli esteticamente piacevoli, confrontando una delle obiezioni più tipiche di chi è incerto sulla loro installazione. L’energia fotovoltaica è uno dei temi principali per lo sviluppo della transizione energetica e Tesla sta ottenendo ottimi successi in questo settore.

  • Servizi di ricarica

Tesla sta investendo molto anche sulle stazioni di ricarica per auto elettriche. L’azienda ne ha già installate 40.000+ in tutto il mondo, con una rete capillare soprattutto negli Stati Uniti. Questo è un altro business che potrebbe beneficiare della transizione energetica nel suo complesso, traendo profitti anche dalle auto elettriche non a marchio Tesla.

TESLA Management

Sul management di Tesla potrebbero scriversi libri interi. Alla guida dell’azienda c’è Elon Musk, personaggio divisivo come pochi. Considerato da alcuni un genio assoluto, da altri un abile marketer, ha comunque messo in piedi un’azienda che sta seguendo, in modo piuttosto preciso, il percorso da lui delineato.

Sul potenziale innovativo dell’azienda è sicuramente uno dei punti di forza – un visionario autentico che spesso è anche difficile da comprendere per chi non è del suo settore. Vale anche ricordare che molti dei suoi progetti visionari e bollati come fantasie di marketing sono riusciti effettivamente a vedere la luce del sole e, nel tempo, a diventare profittevoli.

Chi investe in Tesla sta comunque investendo anche in Elon Musk, perché dalle sue decisioni dipenderà il futuro del capitale che abbiamo destinato a queste azioni. Ad ognuno le considerazioni sull’affidabilità futura dei suoi progetti e del suo modo di intendere l’imprenditoria.

💰Valore azioni TSLA: quotazione in tempo reale

Riportiamo qui il grafico in tempo reale delle azioni Tesla, direttamente da TradingView. Inoltre è possibile scorrerlo a ritroso per analizzare l’andamento storico, dove si notano molto bene il boom avuto durante la pandemia e il successivo crollo nel corso del 2022. Rimane da scoprire se le prospettive rialziste per il 2023 riusciranno a superare le preoccupazioni date da inflazione e recessione.

Azioni TESLA: approfondimenti e consigli utili

Le azioni Tesla hanno raggiunto un prezzo molto alto, frutto di un’incredibile corsa durata praticamente per tutto il 2020 (e che arrivava in realtà da lontano). C’è comunque da occuparsi, di fronte a questa situazione apparentemente idilliaca, di altre questioni prima di decidere se investire o meno in questo titolo.

Azioni Tesla - infografica a cura di ©TradingOnline.com
La scheda delle azioni Tesla

Quanto investire in azioni Tesla?

Come tutte le azioni, anche Tesla è un titolo rischioso e pertanto non è assolutamente saggio investire tutto il proprio capitale su questo titolo. Il rischio c’è, ma come vedremo più avanti può essere gestito.

Qualunque tipo di investimento nelle azioni Tesla andrebbe inserito all’interno di una strategia più complessa, che tenga conto dell’importante volatilità delle azioni in generale e delle considerazioni specifiche sulle azioni Tesla che abbiamo fatto poco prima.

Azioni Tesla Lotto Minimo

Nonostante il titolo abbia un prezzo decisamente alto anche per la singola azione, è possibile comunque fare trading comprando e vendendo azioni Tesla in modo frazionale, grazie ai broker che abbiamo già citato.

Nello specifico il minimo per investire è di 50 USD con il broker eToro, mentre con la piattaforma trading Capital.com potremo scegliere di investire a partire da 1/10 di azione.

Le azioni Tesla sono rischiose?

Tutti i titoli azionari sono rischiosi, anche se il discorso è forse maggiormente importante proprio per Tesla, azienda che, è sotto gli occhi di tutti, ha corso per anni con scarso supporto dei fondamentali economici, per una crescita di valore che a molti sembrerà assolutamente ingiustificato.

Dovremo pertanto tenerne conto nella nostra strategia di investimento, nel caso in cui questa dovesse davvero includere le azioni del gruppo di Elon Musk.

  • Non si potrà correre per sempre

Chi pensa che Tesla sia un automatic buy tenendo conto dell’incredibile crescita di valore degli ultimi anni, è sicuramente destinato a rimanere deluso. Il titolo non potrà mantenere questi tassi di crescita sul lungo e lunghissimo periodo. Primo passo per evitare i rischi diventa razionalizzare quanto il gruppo è in grado di offrire come ulteriore crescita. Nessuno ha la sfera di cristallo e potrebbero esserci delle sorprese anche in senso positivo. Ma mai prendere le performance passate del titolo come previsione delle performance future.

  • Investire solo una parte di capitale

Rimane inoltre cruciale affidarsi ad una composizione articolata e diversificata del proprio portafoglio di investimento. Tesla potrebbe essere una parte del nostro portafoglio, ma è comunque sconsigliato in generale basarsi su un solo titolo per i propri investimenti. Anche se dovesse essere un buon investimento come i titoli Tesla.

🤔Azioni TESLA: Opinioni e recensioni reali

Raccogliamo in questa sezione le opinioni della nostra redazione, così come la segnalazione delle principali piazze virtuali dove poter discutere di azioni Tesla. Piazze virtuali che ci permettono di affrontare discorsi, anche approfonditi, con specialisti che investono direttamente il proprio denaro.

Azioni Tesla forum di discussione migliori

Abbiamo selezionato tre forum che riteniamo essere i migliori per discutere di azioni Tesla, forum che hanno una maggiore attenzione per i titoli che arrivano dalle piazze americane e che possono offrire un livello di discussioni potenzialmente molto alto.

  • Elite Traders

Elite Traders è uno dei migliori forum dedicato alla finanza a livello mondiale. È in lingua inglese e dovrebbe essere parte delle nostre consultazioni quotidiane anche se non volessimo investire direttamente sulle azioni Tesla. Ottimo hub informativo, con un livello delle discussioni molto alto, ma adatto anche a chi cerca informazioni spot.

  • Stockaholics

Un altro forum in lingua inglese, questa volta specializzato al 100% in azioni. Raccoglie infatti da tutto il mondo utenti che operano con preferenza sul mercato azionario. Per la nostra redazione è il miglior forum che si occupa di azioni – e anche di titoli Tesla.

  • FinanzaOnline

Per chi preferisce informarsi e discutere in lingua italiana, rimane a disposizione FinanzaOnline, che pur essendo meno specifico degli altri due appena citati, offre comunque centinaia di discussioni ogni giorno e un ottima qualità delle conversazioni. Non concentrato solo sulle azioni, affronta tutti i temi del mondo finanziario, a 360°.

Investire in azioni Tesla: La nostra opinione

Tesla sta affrontando un presente incerto, ma ha anche di fronte le prospettive di un futuro brillante. L’opinione della nostra redazione è positiva a lungo termine, mentre nei prossimi mesi siamo pronti a vedere il titolo andare in qualsiasi direzione.

L’incertezza che aleggia intorno alle azioni Tesla è dovuta al fatto che il settore rimane altamente dinamico, ma alle solite variabili interne si aggiunge anche uno scenario geopolitico mai così complicato. La minaccia di una recessione, la possibilità che i tassi di interesse pesino sulla domanda e l’andamento incerto del mercato energetico sono tutti fattori da tenere in considerazione. Dall’altra parte, è importante tenere in considerazione anche l’alto tasso di crescita.

La nostra opinione è che a lungo termine il titolo abbia delle ottime potenzialità. Per cui è utile considerare un’entrata graduale sul mercato, che possa approfittare del dollar cost averaging e persino giovare di un andamento ribassista a breve termine per abbassare il prezzo medio di carico. Sul breve termine, considerando anche la quantità di analisti istituzionali che mantengono gli occhi puntati sul titolo, è difficile che al di fuori della pura fortuna un investitore al dettaglio riesca a trovare asimmetrie importanti da sfruttare con la speculazione.

Considerazioni finali

Tesla ha dimostrato di avere grandi ambizioni e di saper raggiungere grandi risultati. Fino a questo momento il titolo ha avuto una rivalutazione del 450+% rispetto al prezzo della IPO, malgrado il drastico crollo del 2022. Per lo meno quando si parla del lungo termine, lo scetticismo ha pagato molto male.

Dopo il forte ribasso del 2022, oggi i fondamentali delle azioni Tesla non sono più così esagerati rispetto alla valutazione di mercato. Per quanto ci potrebbero ancora essere movimenti ribassisti, è un momento interessante per chi vuole aggiungere il titolo al portafoglio e pensare di gestire la posizione in ottica di lungo termine.

Come sempre è importante valutare la decisione in base al proprio profilo da investitore. Le azioni Tesla sono considerate più rischiose, in quanto più volatili, rispetto ai produttori di auto più tradizionali. Inoltre il mercato del full-electric è decisamente più dinamico e incerto, anche se Tesla ha dimostrato di saper affrontare molto bene le sfide che si pongono sul suo cammino.

FAQ Azioni Tesla: domande e risposte popolari

Conviene investire in azioni Tesla?

Indicatori tecnici e analisi fondamentale sono discordi. Se i primi puntano ad una crescita sul breve, vige maggiore incertezza sul futuro di lungo periodo. Si può comunque investire utilizzando anche la vendita allo scoperto.

Quanto costano le azioni Tesla Ora?

I prezzo si aggira intorno ai 220$. Il titolo è crollato negli ultimi mesi, dopo una corsa a rialzo durata diversi anni.

Come comprare le azioni Tesla?

Possiamo scegliere di comprare azioni Tesla in DMA, oppure scegliere i CFD, contratti per differenza che ci permettono di operare con leva e vendita allo scoperto.

Dove acquistare Azioni Tesla?

Le migliori piattaforme per fare trading e comprare azioni Tesla sono eToro e Capital.com. Offrono ottimi servizi, con commissioni molto basse e grandi piattaforme per il trading.

Qual è il target price delle azioni Tesla?

Il target price medio delle azioni Tesla è di 194 USD. Il target price alto di 435 USD e il target price basso di 85 USD.

Quali sono le previsioni sul titolo Tesla?

Sono rialziste sul breve periodo e incerte sul lungo periodo. Il titolo va monitorato con attenzione, se il nostro scopo è di investirci con orizzonti anche pluriennali.

È rischioso fare trading sulle azioni Tesla?

Tutti gli investimenti azionari prevedono una certa dose di rischio. Tesla ad oggi è un titolo ad alto rischio, che potrebbe però offrire ritorni altrettanto alti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *