Guide Azioni

Comprare azioni ENEL

Avatar di Alessandro Calvo
Written by Alessandro Calvo
Diplomato in Scienze Economiche presso l'Ateneo di Torino, mi dedico alla vita di nomade digitale con un focus particolare sugli investimenti azionari. Rivesto il ruolo di gestore e analista capo per il portfolio di azioni su TradingOnline.com. Come ricordato da Peter Lynch, è importante tenere a mente che investire in azioni non equivale a giocare alla lotteria; rappresenta piuttosto la detenzione di una quota parte di un'impresa
Scopri i nostri principi editoriali

Comprare azioni ENEL vuol dire diventare soci del più grande gruppo di distribuzione energetica d’Europa, con un’importante partecipazione dello Stato e primo titolo per capitalizzazione a Piazza Affari. Un titolo storico e molto diffuso nei portafogli dei cassettisti, leader nel suo comparto in Italia ma anche in Europa.

La guida completa all'acquisto delle azioni ENEL, a cura di TradingOnline.com
$ENEL: analisi tecnica e finanziaria del titolo, con guida all’acquisto e alla vendita delle azioni ENEL. Conviene comprare $ENEL adesso? Guida a cura di ©TradingOnline.com.

Fino a questo momento ENEL è stata una delle società più premiate di Borsa Italiana nel corso del 2023. I prezzi dell’energia in calo e la fine della crisi del gas naturale hanno aiutato l’impresa a ritrovare redditività e utili di bilancio. Complessivamente è una delle società meglio posizionate per trarre vantaggio del riequilibrio nel mercato energetico, uno dei più dibattuti degli ultimi due anni. Dopo aver perso oltre il 50% della quotazione tra il picco del 2021 e il punto più basso toccato nel 2022, ora ENEL è in piena fase di recupero e si avvia verso un 2024 che sembra entusiasmante.

Principali caratteristiche Azioni ENEL:

📱ISIN & Sigla:IT0003128367: ENEL
🏦Dov’è quotata ENEL:Piazza Affari
💰Capitalizzazione:60 miliardi di euro
👍Conviene comprare oggi:
📈Target price medio ENEL:7,62€
👌Broker consigliati:Skilling / eToro / Capital.com
Azioni ENEL – principali caratteristiche

👍Conviene acquistare Azioni ENEL $ENEL oggi? [H1 2024]

Le azioni Enel sono un ottimo investimento e lo rimarranno per diversi anni. Quando si analizza questo titolo, il consiglio è sempre quello di non orientarsi verso il breve termine. Il vero vantaggio competitivo è di lungo termine, ed è fornito dai piani europei per la decarbonizzazione dell’economia.

L’UE ha stabilito dei piani molto ambiziosi per mettere milioni di veicoli elettrici sulle strade nei prossimi anni, con il 100% dei nuovi veicoli venduti che dovranno essere elettrici entro il 2035. Nel frattempo si continua ad aumentare la quota di produzione di energia rinnovabile, si diminuisce la dipendenza dal gas naturale e presto anche i camion saranno elettrici. Nel frattempo, l’UE si distingue dalle altre economie per i suoi investimenti capillari nella rete di ferrovie con cui sostituire -sempre di più, anche se mai del tutto- il trasporto aereo per le brevi distanze.

Tutto sta diventando sempre più elettrico, perché questo aiuta a ridurre la dipendenza dai combustibili fossili. Ma per renderlo possibile, è necessario aumentare esponenzialmente gli investimenti nella rete di distribuzione elettrica. Il 40% della rete europea è più vecchia di quarant’anni ed è incapace di far fronte alla rapida transizione energetica europea. Secondo Eurelectric, l’associazione che rappresenta i principali produttori e distributori di energia in Europa, sarebbe necessario aumentare dell’80% annuo gli investimenti in infrastrutture per raggiungere gli obiettivi climatici europei in tempo.

I prossimi anni saranno segnati da forti flussi di capitali verso le società che si occupano di distribuzione elettrica, e Enel è posizionata perfettamente per poterne trarre vantaggio. L’azienda occupa un ruolo da leader in Italia per quanto riguarda questo mercato, ed è sicuramente anche una delle poche società che seriamente può fare la differenza per la stabilità della rete elettrica nei prossimi anni.

🏦Dove comprare Azioni ENEL

FP MARKETS

FP Markets è ideale per chi vuole una piattaforma ricca di strumenti per il trading automatico come EA, MT4/5 e segnali.

  • Spreads 0.0 pips
  • MetaTrader 4/5
  • Segnali trading

Inizia ora

48% of retail CFD accounts lose money.

CAPITAL.COM

Capital.com è dotato di un sistema avanzato basato sull'intelligenza artificiale, utile a ridurre i rischi e massimizzare i profitti.

  • TradingView + MetaTrader4
  • App educativa gratuita
  • Trading con algoritmi [New]

Inizia ora

78,1% of retail CFD accounts lose money.

ETORO

eToro è il broker di Social & CopyTrading leader al mondo, ideale per i giovani traders che vogliono fare trading automatico copiando i più esperti.

  • Copia i traders migliori
  • CopyPortfolios & Staking Crypto
  • Azioni Reali (estere) + ETfs a 0 commissioni

Inizia ora

67% of retail CFD accounts lose money.

TRADE.COM

Trade.com è un broker multiassets per trading in CFD e DMA ricco di caratteristiche che lo rendono esclusivo.

  • MetaTrader 4
  • Segnali di trading
  • Corsi individuali gratuiti

Inizia ora

79,90% of retail CFD accounts lose money.

SKILLING

Nuova piattaforma rivoluzionaria, con strumenti per auto-trading, analisi e copy trader a zero commissioni per trading CFD su azioni, crypto, ETF, indici, commodities e forex.

  • Spread da 0.1pips
  • cTrader, MetaTrader 4 e Segnali
  • Copytrading incluso gratis

Inizia ora

73% of retail CFD accounts lose money.

Possiamo comprare le azioni ENEL tramite i broker per il trading online, sia in CFD che in modalità di acquisto diretta, oppure rivolgendoci a banche e Poste Italiane.

Il titolo è presente nei listini di qualunque intermediario tratti Piazza Affari, dato che è il primo per capitalizzazione di tutta la borsa. La scelta dell’intermediario giusto è importantissima: cambiano le condizioni di trading e di investimento, gli strumenti e le piattaforme. Non esiste una soluzione migliore per tutti.

  • Investire in azioni ENEL con un broker online

Per comprare le azioni ENEL è necessario rivolgersi a un intermediario. La prima opzione possibile è quella di utilizzare un broker online. Oggi questa è ampiamente la scelta più popolare, per via dei costi bassi e dell’intuitività del percorso. Con una piattaforma di trading, ogni investitore al dettaglio può controllare in autonomia la costruzione del proprio portafoglio e comprare azioni a costi molto più bassi di quelli proposti in banca.

In questo caso, gli intermediari migliori sono:

  1. eToro – Visita la piattaforma
  2. Skilling – Visita la piattaforma
  3. Degiro – Visita la piattaforma
  • Fare trading su ENEL con i CFD

I CFD sono strumenti derivati pensati per fare trading in modo speculativo. Per chi vuole speculare sulle oscillazioni delle azioni ENI, anziché investire direttamente nelle azioni sottostanti, offrono dei vantaggi considerevoli. Il primo è quello di poter utilizzare la leva finanziaria, amplificando l’impatto della price action sul nostro capitale; il secondo è quello di poter accedere facilmente alla vendita allo scoperto, per investire a ribasso sull’andamento di ENEL. Come sempre, è importante ricordare che questi sono strumenti sofisticati pensati per investitori esperti.

I migliori broker di CFD per fare trading sulle azioni ENEL sono:

  1. Skilling – Visita la piattaforma
  2. eToro – Visita la piattaforma
  3. Capital.com – Visita la piattaforma
I CFD sono molto apprezzati dai piccoli investitori per diversi motivi
  • Comprare azioni ENEL tramite banche o Poste

Banche e poste offrono sempre listini completi su Piazza Affari, che includono anche ENEL, che è il titolo a maggiore capitalizzazione dello scambio. Nonostante si tratti di un titolo italiano, Banche e Poste sono comunque meno convenienti, perché ci fanno pagare di più rispetto ai broker specializzati e perché hanno meno strumenti disponibili sulle loro piattaforme.

Avremo accesso limitato alle strategie di trading più avanzate, riusciremo a gestire con enorme difficoltà gli ordini condizionali e avremo anche meno mercati per diversificare la nostra posizione. Nel complesso un pessimo affare. Chi volesse operare attraverso questo canale dovrebbe optare per i seguenti intermediari:

  1. FinecoBank
  2. ING
  3. Servizio Poste Italiane

⚡Come comprare Azioni Enel online

Come comprare azioni ENEL senza commissioni

Tempo necessario: 10 minuti

1. Creare un account con un broker autorizzato

La prima cosa da fare è scegliere il proprio intermediario. Ci sono diverse piattaforme online, come eToro, che permettono di comprare le azioni ENEL senza commissioni dirette per aprire o chiudere la posizione. Rispetto ai 15-20€ che vengono normalmente richiesti per fare la stessa cosa in banca, è un netto passo avanti sul fronte dei costi.

2. Eseguire il deposito

Una volta aperto l’account, possiamo procedere con il deposito del capitale che intendiamo investire in azioni ENEL. Ogni intermediario ha le sue regole in termini di deposito minimo e di metodi di pagamento accettati: nel caso di eToro si può iniziare con 50€ e si può depositare con carta di credito/debito, PayPal e bonifico bancario.

3. Cercare le azioni ENEL

A questo punto è necessario trovare le azioni ENEL sulla piattaforma. Normalmente lo si può fare attraverso il menu di navigazione interno, oppure utilizzando la barra di ricerca presente in alcune piattaforme. eToro offre entrambi i sistemi: scrivendo “ENEL” nella barra di ricerca si arriva subito sulla pagina dedicata.

4. Comprare il pacchetto azionario

Cliccando sul pulsante Investi nella piattaforma di eToro, oppure sull’equivalente in un’altra piattaforma, è possibile scegliere quante azioni comprare e confermare l’ordina. Dalla sezione Portafoglio è poi possibile monitorare l’andamento del proprio investimento, ed eventualmente chiuderlo quando lo si desidera.

Dove conviene investire in Enel? Confronto piattaforme

Oggi conviene investire in azioni ENEL tramite broker CFD o broker DMA. La nostra affermazione è corroborata dai dati sintetici che riportiamo in questo prospetto tabellare, che paragona commissioni, investimento minimo, presenza di strumenti di analisi tecnica e didattici.

CaratteristicheBroker CFDBroker DMABanca e Posta
Commissioni:Spread variabili e 0 commissioni fisseSpread fissi + variabili (con eToro zero commissioni)Commissioni di transazione e sul capitale investito
Investimento minimo:1 azione50 USDVariabile (almeno 1.000 euro)
Analisi tecnica:DisponibileDisponibileDisponibile sulle piattaforme trading migliori
Investire al ribasso:DisponibileNon disponibileNon Disponibile
Conto demo:DisponibileDisponibileNon Disponibile
Formazione:DisponibileDisponibileDisponibile su FinecoBank
Script intelligenti:Disponibili EA su Metatrader.Non disponibiliNon Disponibili
Leva finanziaria:Fino a 1:5Non DisponibileNon Disponibile
Approfondimenti:Migliori broker CFDMigliori broker DMAN.d.
Confronto piattaforme e tipologie di investimento in Enel: cosa conviene?

È chiaro che i broker fuori dal circuito bancario offrono condizioni migliori, anche quando l’oggetto del nostro investimento sono le azioni ENEL, il titolo più famoso e più quotato alla borsa di Milano. Ci sono pochissimi motivi – neanche la comodità è tra questi – che dovrebbero farci optare per il circuito bancario.

📊Previsioni Azioni Enel 2024

I prossimi due anni, molto probabilmente, presenteranno grandi cambiamenti per ENEL e per tutto il comparto energetico europeo. Il brusco risveglio del settore, nell’accorgersi della fragilità della dipendenza dal gas russo, ha portato a uno shock economico che si è rapidamente esteso a tutta l’economia. Dall’altra parte, questo è un momento di grande spinta verso l’investimento in energia rinnovabile e ENEL sarà una società molto importante per aiutare la transizione italiana verso eolico e solare.

Nel breve termine il prezzo delle azioni dovrebbe beneficiare della politica monetaria e dei suoi effetti su tutta l’economia. Ci si aspetta che già nella prima metà del 2024, la Banca Centrale Europea cominci ad abbassare significativamente i tassi d’interesse. Questo dovrebbe facilitare la crescita economica e la ripresa del settore industriale, da cui dunque ci si attende una maggiore domanda di energia.

  • Inquadrare i fattori importanti per il prezzo di Enel

Enel è un’utility che opera in regime di libero mercato e deve essere valutata secondo molteplici fattori. I più importanti sono riassunti qui, per poi rimandare al mondo dell’analisi tecnica e fondamentale.

CONCORRENZA: Enel ha concorrenza nella distribuzione sull’ultimo miglio. Da Hera a Ibredrola, da ENI a A2A, Iren, etc. La liberalizzazione del settore ha causato problemi di redditività all’azienda, che oggi viaggia su percentuali più basse della media dei grandi gruppi europei.

DIVIDENDO: è ricco e ingiustificato dalla redditività attuale del gruppo. Questa situazione può creare problemi di cassa e incidere sul debito (già importante) dell’azienda. Il settore delle utility è meno normato di quello bancario sui dividendi e ENEL negli anni ne ha approfittato.

PREZZI MATERIA PRIMA: il costo dell’elettricità dipende da diversi fattori. Il prezzo è elastico, ma ENEL non può permettersi sempre di riflettere aumenti sul cliente finale. Il mercato del petrolio e delle energie rinnovabili va monitorato per valutare la redditività futura dell’azienda.

SITUAZIONE ECONOMICA GENERALE: Enel fornisce energia. I consumi sono una funzione parallela del livello economico del Paese. Se non ci sarà ripresa, ENEL potrà soffrire su redditività e su gross profit. Queste sono le incognite maggiori sul raggiungimento dei target price.

  • Previsioni 2024
previsioni dei principali analisti sulle azioni enel nel 2023/2024
Le previsioni su ENEL, riportate direttamente sul grafico

MOTIVI DI INCERTEZZA: il principale motivo di incertezza nel breve termine è rappresentato dal fatto che i prezzi del gas e del petrolio possano nuovamente andare incontro a un’impennata, restringendo i margini per Enel.

  • Previsioni di lungo periodo ENEL

Il target price della nostra redazione, su un orizzonte di 5 anni, è di 9-9,80€ per azione. Si tratta di un prezzo che il titolo ha già toccato durante la pandemia, non qualcosa di particolarmente speciale per questa società. Inoltre i fondamentali miglioreranno con il tempo, mano a mano che ENEL si smarcherà dalle forniture di gas russo e continuerà a investire nella transizione energetica.

Azioni ENEL Target Price

Il Target Price Medio è fissato dagli analisti istituzionali per il prossimo anno è di 7,20€ all’interno di una forbice sufficientemente ampia tra valori minimi e massimi fissati dagli esperti.

Il target price di ENEL non è stato aggiornato con regolarità nel corso del tempo e molte previsioni provengono ancora da prima che la crisi energetica europea si manifestasse in tutta la sua forza. Per questo, trattandosi già solitamente di un numero poco affidabile, è a maggior ragione meno affidabile in questo caso.

BassoMedioAlto
7,00€7,61€8,70€
Target price azioni ENEL

🏦Analisi fondamentale Azioni Enel

L’analisi fondamentale di Enel parte dal comparto, dalla concorrenza e dalla composizione degli stakeholder, una situazione simile a tante altre utility di origine statale che operano in Europa. Il quadro generale è stato modificato dalla liberalizzazione del settore, che ha portato concorrenza, attaccato redditività e reso il contesto più difficile per il gruppo.

Schema su mercato di ENEL - di TradingOnline.com
ENEL è la prima azienda italiana per quota di mercato

L’analisi fondamentale sarà condotta all’interno del nuovo contesto – con ENEL che dovrà lottare per rimanere il gruppo più capitalizzato e rilevante della borsa italiana.

Analisi concorrenza ENEL

ENI, Hera e Edison sono i tre concorrenti principali per quote di mercato di ENEL. La situazione generale vede ENEL conservare quasi il 50% delle utenze retail, le comuni abitazioni, avendo perso però di media circa l’1% dei contratti su base annua.

Concorrenza enel distribuzione - di TradingOnline.com
La concorrenza di ENEL è agguerrita, ma per ora minoritaria

Nel corso di quasi 10 anni di mercato libero nel delivery di energia elettrica, ENEL ha difeso la sua posizione, pur dovendosi scontrare con giganti del settore energetico come ENI. Diverso il discorso per la concorrenza low cost come HERA, che ha raggiunto il 6% delle utenze servite. Edison e A2A inseguono poi a circa il 4% cadauno.

Questi movimenti di mercato devono essere letti con chiarezza: ENEL rimane l’utility dominante su tutto il territorio nazionale, con la concorrenza che è riuscita ad erodere quote ridotte. L’effetto della concorrenza si è riflesso però sulla redditività, con il gruppo che ha dovuto contenere premium e tariffe a causa dell’arrivo di gruppi ben organizzati e aggressivi sui prezzi.

Analisi bilancio Enel

Di seguito sono riportati i principali numeri e indici di bilancio di ENEL, relativi agli ultimi cinque anni di bilanci d’esercizio depositati dalla società. Come si può notare, i ricavi annui e la redditività del gruppo sono fortemente legati ai prezzi delle materie prime energetiche. Quando crescono, cresce anche il fatturato ma calano i margini. Da notare anche che la società rimane in un buon equilibrio patrimoniale, ma che nel corso degli ultimi anni l’indebitamento è aumentato in modo significativo. In attesa dei dati completi sul 2023, qui sono riportati tutti quelli fino al FY 2022.

20222021202020192018
Revenue ($ mln)142,41996,54764,23573,81774,574
EPS0.510.310.360.340.47
Indice di Indebitamento40.03%34.27%35.89%35.44%33.65%
Price/book ratio1.782.422.972.371.63
Margine operativo7.86%17.71%18.31%21.04%13.28%
Ritorno sull’equity (ROE)18.21%10.75%12.79%11.44%15.10%
Ritorno sugli asset (ROA)2.38%1.54%2.22%2.03%2.89%
P/E Ratio9.7922.4723.2420.6810.78
Principali dati di bilancio di Enel

Enel: prospettive di crescita

Le prospettive di crescita di ENEL sono legate alla sua resistenza sul mercato italiano e all’espansione sui mercati esteri. Un gruppo che in molti ritengono ormai ingessato, arroccato su una posizione di potere quasi impossibile da attaccare e con poca verve per allargare le sue posizioni. Ci sono diversi aspetti che dobbiamo considerare per le prospettive di crescita di ENEL nel breve e nel lungo periodo.

  • Energie rinnovabili

ENEL, sia per produzione che per rete, è oggi il gruppo leader in Italia per il settore delle energie rinnovabili. Al momento, ENEL può vantare circa 5.000 MW di capacità produttiva contando soltanto eolico e solare. Con l’investimento dei fondi del PNRR, larga parte dei quali è dedicata proprio alla transizione energetica, la società potrà decisamente accelerare il passo di questo cambio di direzione. Non solo è un bene per smarcare la società dalla dipendenza dal prezzo del gas, ma anche per la riduzione dell’impatto ambientale di ENEL.

Rinnovabili per ENEL - infografica a cura di TradingOnline.com
ENEL è un’azienda che punta da anni sulle rinnovabili – oggi ne raccoglie i frutti
  • Mobilità sostenibile

ENEL non sta soltanto cercando di produrre più energia da fonti rinnovabili, ma anche di aumentare il numero di stazioni di ricarica sparse per il territorio italiano. A lungo termine questo potrebbe darle un grande vantaggio, soprattutto considerando che l’adozione di auto ibride o elettriche continua ad aumentare a spron battuto in tutta Europa.

  • Sudamerica

In particolare il Brasile, il più importante dei paesi sudamericani dove il gruppo opera. Anche qui sono state avviate importantissime iniziative per il Green Deal. Enel sta riuscendo a finanziarsi a tassi molto interessanti nella sua filiale brasiliana, ma soprattutto a indirizzare bene gli investimenti per continuare la sua espansione in questa area geografica.

  • Transizione ecologica

I governi spingono sull’acceleratore per il passaggio ad un’economia più green e con utilizzo quasi esclusivo di energie rinnovabili. Enel è tra le migliori aziende per posizionamento all’interno di questo settore. Questo sarà il vero veicolo delle prospettive di crescita del gruppo.

Ciclo produttivo ENEL - a cura di TradingOnline.com
Enel punta su un ciclo verticale, dalla produzione alla distribuzione

ENEL: Business Model

ENEL ha un business model verticale, che parte dalla produzione di energia elettrica e arriva fino alla distribuzione, con un focus sempre più spiccato per il green e le energie rinnovabili.

  • Produzione di energia elettrica

ENEL è proprietaria di Enel Produzione, che controlla centrali termoelettriche, idroelettriche, geotermiche, eoliche e solari. Una potenza al 100% rinnovabile che è il primo produttore italiano di energia sul mercato. Il controllo da parte di Enel non è totale, ma il gruppo detiene comunque quote di maggioranza relativa che gli permettono il controllo.

  • Distribuzione

ENEL è anche attiva nel settore della distribuzione porta a porta di energia elettrica, con un’infrastruttura che oggi deve condividere con gli operatori di libero mercato, fornendo prezzi al transito imposti. Questo non è comunque un problema per il gruppo, che può guadagnare anche dall’energia elettrica venduta dai propri concorrenti.

Colonnine di ENEL - business alternativi - a cura di TradingOnline.com
ENEL sta cercando di allargare i suoi interessi a settori contigui, ma diversi
  • L’interesse nelle reti

Anche l’interesse nelle reti è cresciuto, con l’ingresso del gruppo nel progetto OpenFiber. Enel si è comportata da veicolo per la presenza statale nell’accordo, che ha coinvolto anche altre aziende private del settore telecomunicazioni.

Nel complesso ENEL ha un Business Model fortemente verticale, non autosufficiente per via dei maggiori consumi italiani rispetto a quanto prodotto. I margini di guadagno ci sono comunque dalla produzione di energia fino alla sua distribuzione.

ENEL management

La quota di controllo del gruppo ENEL è saldamente nelle mani dello stato, tramite il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Questa è considerata una liability per l’efficienza delle aziende, dalla quale però è difficile sottrarsi. Enel è un’impresa strategica che anche il più aperto al mercato dei governi non lascerà mai sul libero mercato.

Il CEO è Francesco Starace, già in passato da SAE di General Electric, SOIMI e ABB Combustion Engineering, nonché Alstom. È alla guida di ENEL dal 2014, fornendo una leadership apprezzata nel comparto e sui mercati finanziari.

A gennaio 2023, Francesco Starace si è confermato ancora una volta il più apprezzato tra gli amministratori delegati italiani secondo la classifica di Reputation Science. Si tratta di una ricerca condotta su base mensile, compilata in base a ciò che viene detto dei manager su internet. Dall’altra parte, però, sembra che l’uscita di ENEL dall’accordo Open Fiber non sia piaciuta a parte del governo. Questo sta causando attriti, in particolare tra il Ministro degli Interni e Starace.

Andamento storico e quotazione live ENEL

Azioni ENEL: approfondimenti e consigli utili

I nostri approfondimenti e consigli utili su ENEL vertono sulla quantità di denaro da investire in ENEL, sul lotto minimo disponibile e sui rischi di questo titolo. Consigli aggiuntivi rispetto ai risultati dell’analisi fondamentale e dell’analisi tecnica per chi sta pianificando un investimento su questo titolo.

Quanto investire in Azioni ENEL?

Possiamo investire fino al 10% in azioni ENEL, titolo stabile e storicamente da cassettista, con un basso profilo di rischio e buone prospettive future. Sono percentuali alte da dedicare ad un solo titolo – che vanno giustificate con la composizione specifica del nostro portafoglio.

  • Buona componente a basso rischio

ENEL presenta un profilo di rischio basso rispetto alle azioni italiane e straniere. Il titolo è stato sempre piuttosto stabile e con un orizzonte temporale ampio ha sempre garantito un livello di prezzo adeguato.

  • Ottimi i dividendi

ENEL offre tra di dividendi più alti di Piazza Affari. Dividendi così alti da far temere a qualcuno per la tenuta finanziaria dell’azienda. Il secondo dei problemi non esiste, e potremo incamerare con un investimento di periodo adeguato dei buoni ritorni periodici.

  • Migliore utility sul mercato

Senza nulla togliere a Edison, ad Hera o a A2A, le azioni ENEL sono le migliori del loro comparto. La capitalizzazione a mercato è molto elevata e garantisce un buon cuscinetto per il futuro. Non sarà un problema investire sul titolo con percentuali così alte.

Azioni ENEL lotto minimo

Il lotto minimo delle azioni ENEL è di 1 titolo, che con un valore contenuto vuol dire un investimento inferiore ai 10 euro. Tutti possono permettersi di investire questa somma, anche se sono alla prima avventura sui mercati finanziari.

  • Capital.com – Qui il sito: offre il minimo di investimento più basso per quanto riguarda ENEL. Basta 1 azione, ovvero meno di 8 euro;
  • eToro – Qui il sito: ha un minimo di investimento di 50 USD per qualunque tipo di titolo, comprese le azioni ENEL. Un investimento minimo che con 200 USD ci permette di investire su 4 titoli di 4 comparti diversi.

Azioni ENEL: vendere o tenere?

Oggi ci sentiamo di dire che sia meglio tenere le azioni Enel in portafoglio piuttosto che venderle. La società si trova al centro della rivoluzione ecologica italiana, che riceve grande spinta e grandi finanziamenti dall’Europa. Sarà essenziale potenziare l’infrastruttura di distribuzione nei prossimi anni per far fronte alla domanda in aumento, un’opportunità economica che può davvero segnare un passaggio storico per i bilanci di Enel. Chiaramente si tratta solo dell’opinione della nostra redazione, che non rappresenta un consiglio d’investimento.

🤔Azioni ENEL: Opinioni e recensioni

Le opinioni e recensioni ENEL che alleghiamo in chiusura includono i migliori forum di discussione sulle azioni ENEL e l’analisi aggiuntiva della nostra redazione. Chicche di analisi che aiutano chi non conosce il titolo a completarne il quadro prima di investire. Le discussioni online sui forum sono una risorsa preziosa per qualunque tipo di investitore – e le analisi della nostra redazione propongono il punto di vista di chi opera, da più di 10 anni, anche su questo mercato.

Azioni ENEL migliori forum di discussione

Le notizie finanziarie e le analisi viaggiano da sempre sui forum. Oltre alle riviste specializzate, chi vuole saperne di più sulle azioni ENEL può puntare sui migliori centri di discussione online sui titoli italiani. Ne abbiamo selezionati cinque, con un focus specifico sui forum in lingua italiana, data la provenienza del titolo.

  • FinanzaOnline

È il migliore forum in lingua italiana che si occupa di finanza. Ci sono moltissime discussioni quotidiane sulle azioni ENEL, che data la capitalizzazione sono le più importanti per gli investitori sulla borsa italiana. Il forum è variegato e si occupa anche di azioni estere e di altri mercati. Ideale per chi vuole informazioni anche su come diversificare.

  • Borse.it

Il forum più standard e istituzionale, ideale per chi vuole informazioni di prima mano sulle azioni ENEL. Non è il migliore per i mercati esteri, ma quando si parla di titoli quotati a Piazza Affari non teme concorrenza. Account consigliato se si investe sulla borsa italiana.

  • Investing.com

Nella sezione italiana dedicata ai titoli è presente anche una chat/forum dove gli investitori commentano l’andamento del titolo e l’analisi tecnica offerta dal portale. Meno strutturato, con discussioni più estemporanee, ma aggiunta utile al nostro arsenale di informazioni su ENEL.

  • Stockaholics

Per chi preferisce un forum internazionale di appassionati di azioni. ENEL, nello scenario mondiale, è un titolo di peso che viene discusso anche nel cuore della finanza su internet. Anche se la lingua inglese può essere un ostacolo, nessuno dovrebbe privarsi di un account su questo forum.

  • Reddit /r/stocks

Il forum più serio ospitato da Reddit, in contrapposizione a WallStreetBets. Anche se il focus è sulle azioni USA, del NASDAQ e del NYSE, possiamo discutere con gli esperti di Piazza Affari. ENEL è una delle azioni a maggiore capitalizzazione nelle borse europee – e anche gli americani finiscono per interessarsene e discuterne.

Investire in Azioni ENEL: la nostra opinione

ENEL è il titolo da cassettista per eccellenza: questa è l’opinione che condividiamo con tutti gli analisti della vecchia scuola, che hanno sempre composto portafogli di investimento includendo questa azione. Un titolo che ha garantito – fatte salve le crisi – un prezzo stabile e degli ottimi rendimenti.

ENEL ha dimostrato la capacità di confermarsi una società solida durante la pandemia e persino durante la crisi energetica. Non sono certo i tempi migliori per questa società, ma è in fasi di mercato come queste che si possono fare veri affari. Quando gli investitori sono spaventati e si fanno indietro, chi guarda le cose con ottica di lungo termine si fa avanti.

ENEL si trova davanti ad uno snodo cruciale per il futuro delle sue attività: Green Deal e liberalizzazione dei mercati dell’energia elettrica pongono sfide importanti, che andranno valutate con attenzione dagli investitori. Per ora il posizionamento su entrambi i fronti è solido – e ci sono pochi motivi per preoccuparsi. Anche alla luce dell’analisi tecnica e fondamentale, ENEL sembrerebbe essere un inclusione automatica nella maggioranza dei portafogli.

Considerazioni finali

Le azioni ENEL sono le più capitalizzate a Piazza Affari e le più interessanti per chi è a caccia di dividendi. La stabilità intrinseca del titolo completa un quadro interessante per qualunque categoria di di investitori.

Ci sono ottime ragioni per investire su questo titolo e per rendere più patriottica la ripartizione del nostro capitale. I fondamentali sono solidi, la crisi un’ipotesi molto remota e la conquista da parte di ENEL di nuove all’estero sempre più concreta.

Uno dei migliori titoli che abbiamo mai analizzato sulle pagine di TradingOnline.com – che nonostante lo stradominio del comparto tech a marchio USA è ancora un’ottima alternativa per i nostri investimenti. Da valutare, a prescindere dalla composizione del nostro portafoglio.

FAQ Azioni ENEL: domande e risposte comuni

Conviene investire in azioni ENEL?

Sì, conviene investire in azioni ENEL. Il titolo ha ottime prospettive di breve periodo – e di lungo periodo come confermato dall’analisi fondamentale. I dividendi sono altissimi e offrono una buona rendita anche nel durante.

Qual è il target price di ENEL?

Il target price medio di ENEL è a 7,61€. In questo momento la forbice indicata dagli analisti è molto alta, per via delle incertezze legate alla situazione geopolitica e al prezzo del gas.

Quali sono le previsioni su ENEL?

Le previsioni su ENEL sono rialziste sul breve, medio e lungo periodo. Questo al netto del generoso dividendo che l’azienda distribuisce agli azionisti periodicamente e che sfiora il 4% del valore del titolo.

Dove acquistare azioni ENEL?

I broker per il trading online sono la migliore soluzione per investire in azioni ENEL. eToro e Capex.com sono gli intermediari più solidi per questo tipo di attività, che propongono anche piattaforme per il trading di qualità e con tutti i migliori strumenti.

È rischioso fare trading sulle azioni ENEL?

Le azioni ENEL sono a basso rischio – almeno rispetto alla media del settore. Sono titoli ritenuti da sempre per cassettisti e che offrono una stabilità di prezzo interessante per il lungo periodo.

8 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *