Pubblicato il

Orari Forex

Forex

Il Forex è l’unico mercato, lungo la settimana lavorativa, 24 per su 24, grazie ai diversi orari ai quali operano le principali piazze di scambio. Il mercato valutario è infatti un mercato distribuito, che ha luogo su diverse piazze finanziarie e con diversi fusi orari, cosa che permette di avere sempre un mercato di sbocco per i nostri investimenti e per i nostri ordini, almeno dal lunedì fino alle ultime ore del venerdì.

Conoscere gli orari del Forex è inoltre importante perché a determinate ore e in coincidenza con l’apertura di determinate piazze di scambio, variano volumi e volatilità delle coppie di riferimento per quello stesso mercato.

Guida orari trading Forex - guida a cura di ©TradingOnline.com
La nostra guida agli orari migliori per fare trading sul Forex – A cura di ©TradingOnline.com

Bisogna pertanto operare – soprattutto se nel breve periodo – tenendo conto degli orari e dell’effetto che hanno sul movimento di determinate coppie, adeguando eventuali strategie forexpattern relativi all’orario molto ben conosciuti da chi investe professionalmente nel Forex. Scopriremo insieme come farlo e quali siano le particolarità di ciascuna fase quotidiana di trading sul Forex.

Forex Orari – Introduzione:

Cosa sono:
💪Sono importanti?:Si, conoscerli è fondamentale
💡Utilità:Valutazione volatilità nel forex
🤔Opinioni:⭐⭐⭐⭐⭐
🥇Migliori broker:📑Lista Migliori Forex Broker
Orari sul forex – cosa sono e a che servono? Ecco perchè è importante apprenderli…

Orari forex: cosa sono e perchè sono importanti

Con orari forex intendiamo gli orari durante i quali è possibile fare trading su questo specifico mercato. Gli orari di apertura sono molto diversi rispetto a quelli degli altri mercati, in virtù della distribuzione su diverse piazze della compravendita valutaria, piazze che sono su fusi orari diversi e che pertanto creano una continuità a livello di apertura.

  • Piazze distribuite

Una delle caratteristiche principali del Forex è di non avere un solo mercato centralizzato, ma di avere luogo ovunque, presso tutte le principali piazze finanziarie del mondo. New York, Londra, Francoforte, Sydney, Tokyo, Hong Kong, Singapore e tutte le altre più importanti piazze finanziarie del mondo ospitano, durante i relativi orari di apertura, scambi Forex.

  • Livello di attività

Non tutti gli orari di contrattazione e non tutte le piazze ospitano gli stessi livelli di attività. La maggior parte degli scambi avviene durante gli orari di apertura di Londra, con circa il 35% dell’attività totale su scala mondiale.

A seconda della piazza di scambio aperta, cambiano che i volumi su determinate valute: è facilmente comprensibile come durante l’orario di apertura del Forex di Tokyo, le coppie che includono lo Yen siano oggetti di maggiori volumi di contrattazione.

  • Volatilità

A maggiori volumi di scambio, corrisponde quasi sempre una maggiore volatilità. Questa rimane la chiave operativa per chi vuole investire nel Forex nel modo corretto, tenendo conto anche dei particolari orari del Forex.

  • Differenze tra i vari orari Forex

Il Forex è, per le particolarità già descritte, un mercato tecnicamente sempre aperto, di giorno e di notte, fatta esclusione una parte della domenica. Non tutti gli orari per fare trading sul mercato Forex sono uguali: cambiano i livelli di scambio su determinate coppie, cambiano i volumi e cambiano pertanto anche le volatilità. La conoscenza approfondita degli orari Forex di ciascuna piazza – e dei relativi effetti per chi vuole investire – è una delle basi sulle quali costruire la propria strategia e la propria attività di trading on-line.

Tabella orari apertura e chiusura del forex

In questa tabella riportiamo gli orari dell’apertura e chiusura delle principali piazze dove si scambiano coppie valutarie, dove pertanto si fa Forex.

Forex Trading - infografica sulle sessioni - a cura di ©TradingOnline.co
Le principali sessioni del Forex Trading

Gli orari di apertura e chiusura che sono segnalati, sono traslati sul fuso orario italiano, così da rendere la consultazione più agile per chi investe dall’Italia e non vuole effettuare calcoli, per quanto semplici, di orario.

MercatoAperturaChiusura
Londra09:0018:00
New York13:0022:00
Sydney22:0007:00
Tokyo00:00 / 01:0009:00 / 10:00
Gli orari di apertura delle principali piazze del Forex

Sessioni del mercato Forex

Anche se il Forex è un mercato aperto 24 ore su 24, non tutte le diverse sessioni di mercato hanno le stesse caratteristiche. Vi sono importantissime differenze a livello di volumi di scambio in generale e di attività in particolare su determinate valute. Differenze che vanno valutate con attenzione prima di impostare una qualunque strategie e anche prima di fare qualunque tipo di operazione, anche spot.

  • Sessione di Londra: dalle 09:00 alle 18:00 ora italiana

La sessione di Londra è la più importante per il mondo del Forex. È durante l’apertura di questo mercato che avvengono infatti oltre il 35% degli interi scambi del settore Forex, con la seconda piazza, New York, che ne copre poco più della metà.

Di questa sessione, l’orario di punta è quello che coincide anche con l’apertura della piazza di New York, orari durante la quale, per l’appunto, partecipano attivamente al mercato sia i trader che operano dall’Europa, sia invece i trader che operano negli Stati Uniti.

Durante la sessione di Londra, le coppie maggiormente scambiate – e che sono a maggiore volatilità sono GBP/USD, EUR/JPY, GBP/JPY, EUR/USD e EUR/CHF, ovvero tutte le principali coppie che vedono coinvolte da una parte o dall’altra della coppia, le valute europee.

  • New York: dalle 13:00 alle 22 ora italiana

La seconda sessione per importanza, per chi segue il mercato del Forex, è quella di New York. Apre alle 13:00 ora italiana, per poi chiudere alle 22. I volumi, rispetto alla sessione di Londra, sono decisamente più bassi, seppur i secondi in ordine di rilevanza al mondo.

Durante le ore di apertura della sessione di New York, vengono scambiati circa il 20% dei volumi totali, con una preponderanza degli scambi su:

  1. EUR/JPY;
  2. GPB/USD;
  3. EUR/USD;
  4. EUR/JPY.

La particolarità di questa sessione, almeno per chi non conosce ancora i gangli del Forex, è che in realtà la più cambiata delle coppie non riguarda gli Stati Uniti, ma area Euro e Giappone.

  • La sessione in sovrapposizione tra Londra e New York

Le due sessioni principali del Forex su scala mondiale sono aperte in concomitanza tra le 13:00 e le 18:00 ora italiana. È questa la finestra durante la quale avvengono la maggior parte degli scambi, la finestra durante la quale i tassi di cambio sono più volatili e che vedono maggiori spostamenti di prezzo.

Chi investe sul Forex nel breve e brevissimo periodo o chi sta provando a fare scalping, dovrà necessariamente badare a questa finestra di 5 ore – con le tre ore centrali che sono quelle a più alta intensità – per piazzare i propri ordini.

  • Sessione di Sydney: dalle 22:00 alle 07:00

La sessione di Sydney apre le danze delle borse, almeno in relazione all’Italia, più orientali. La sessione di Sydney non è delle più interessanti. Storicamente si muove soltanto il 4% dei volumi totali del mondo del Forex e chance di investimento, sempre in relazione a chi guarda al breve e brevissimo periodo, sono pochissime.

Data anche la tarda ora, si può bellamente ignorare quanto avviene durante le ore di apertura della sessione di Sydney, che rimane il mercato minore – tra quelli principali, per chi vuole investire nel Forex.

  • Sessione di Tokyo: dalle 00:00 alle 09:00 – durante ora legale dalle 01:00 alle 10:00

La sessione di Tokyo è un autentica sorpresa, perché durante queste ore in realtà gli scambi, al contrario di quello che si potrebbe pensare, sono ridotti al lumicino. Gli scambi sono infatti del 6% sul totale, con una concentrazione più che ovvia sulle principali coppie che vedono coinvolto lo Yen Giapponese, ovvero contro Euro, USD, Dollaro Australiano e Dollaro canadese.

Anche nelle ore di sovrapposizione di questo specifico mercato con quello di Sydney, c’è ben poco movimento, assolutamente poca volatilità e poche opportunità di trading, in generale, per chi investe.

  • Dati di carattere generale sulle sessioni

Dovrebbe essere mandato a memoria il prospetto che alleghiamo a questa sezione. La borsa di Londra, praticamente per qualunque coppia di valute del Forex, rimane quella più importante. Si tratta di una grande fortuna per chi vuole operare nel Forex dall’Italia, dato che il fuso orario che ci separa dal Regno Unito è di soltanto 1 ora.

Infografica Volatilità - a cura di ©TradingOnline.com
La volatilità media di una sessione è un fattore importante per le decisioni di chi fa trading

Altro vantaggio per chi opera dall’Europa è che la borsa di New York, che è la seconda per importanza a livello mondiale per il Forex, opera ad orari sicuramente meno comodi di quelli di Londra, ma durante i quali siamo comunque in genere svegli.

Il top degli scambi, della volatilità e delle opportunità di investimento coincide con l’overlap – il termine anglosassone che indica sovrapposizione – tra le borsa di Londra e la borsa di New York. Dalle 13:00 alle 18:00 ora italiana, è necessario per chiunque abbia posizioni aperte, seguire quello che sta avvenendo sul mercato.

La volatilità, sulla maggior parte delle coppie principali del Forex, raggiunge i massimi della giornata, anche in periodo piuttosto lenti per il mercato valutario. Di contro, le sessioni asiatiche e australiane rivestono un ruolo molto poco importante. Difficilmente andremo a dormire per poi svegliarci con grosse modificazioni dell’andamento delle principali valute, fossero anche quelle maggiormente rilevanti per quei mercati, come AUD e JPY.

Orari di Apertura e Chiusura delle Borse

Gli orari delle borse mondiali possono essere utili sia per chi investe nel Forex, sia per chi investe invece nei titoli azionari scambiati su quelle piazze. Segnaliamo pertanto gli orari durante i quali rimangono aperti i suddetti scambi, convertiti sempre nell’orario attuale italiano, per evitare calcoli non sempre banali anche per chi investe.

Orari borse europee

Le principali borse europee per il trading Forex* – e anche per gli altri titoli, hanno orari in larghissima parte coincidenti e che permettono dunque a tutti di operare con la massima comodità.

  • Borsa di Londra: dalle 08:00 alle 18:15

L’orario qui riportato è relativo alla sessione del LSE – ovvero il London Stock Exchange, che apre alle 08:00 con l’asta di apertura, per poi passare al trading continuo tra le 09:00 e le 17:30. L’asta di chiusura si ha invece alle 17:35, con conseguente Post Close tra le 17:40 e le 18:15.

  • Borsa di Madrid: dalle 08:30 alle 17:35

La Borsa di Madrid è sul nostro stesso fuso e opera con l’asta di apertura dalle 08:30 alle 09:00. Dalle 09:00 alle 17:30 invece si opera in trading continuo, per poi avere invece la chiusura dalle 16:00 alle 17:35.

  • Borsa di Parigi: dalle 08:00 alle 17:30

Anche la borsa di Parigi opera sullo stesso fuso orario italiano, con apertura delle aste alle 08:00, per poi iniziare in trading continuo alle 09:00 fino alle 17:30. Con l’assorbimento del franco francese in area euro, questa borsa rimane molto poco rilevante ai fini del mercato Forex.

  • Borsa di Francoforte: dalle 09:00 alle 17:30

La borsa di Francoforte, sebbene lontana per importanza da quella di Londra, rimane la principale in ambito europeo continentale. Le contrattazioni avvengono allo stesso medesimo orario della borsa italiana, cosa che rende il seguire investimenti su questo mercato molto comodo, anche per chi vuole fare trading ad orari di ufficio.

  • Borsa di Milano: dalle 08:00 alle 17:35

La Borsa di Milano segue gli stessi identici orari di quella di Londra e gli stessi anche della borsa di Francoforte. Fatti salvi ovviamente gli orari di asta pre-apertura, che partono dalle 08:00 e i 5 minuti finali riservati alle aste di chiusura.

È un orario importante anche per il Forex, anche se indirettamente, perché coincide nei fatti con Londra e dunque con la principale sessione per chi fa trading sul Forex, la sessione caratterizzata dalla principale volatilità.

Orari borse del resto del mondo

Il trader che vuole ottenere il meglio dai mercati internazionali, che siano del Forex o su altri tipi di titoli, deve tenere sempre in debita considerazione anche gli orari dei principali scambi a livello mondiale.

  • Wellington, Nuova Zelanda: dalle 23:00 alle 06:00

La borsa di Wellington è tecnicamente la prima ad aprire a livello mondiale, essendo quella maggiormente distante dal nostro fuso orario. Non servono aggiustamenti dovuti all’ora legale e solare, dato che anche nel paese è vigente per lo stesso periodo italiano.

  • Sydney, Australia: dalle 01:00 alle 06:00

Gli orari citati sono relativi alla borsa in senso stretto di Sydney, ovvero il mercato dove vengono scambiati i titoli azionari. Per gli orari del Forex rimane necessario fare affidamento sugli orari sopra-indicati.

  • Tokyo, Giappone: Dalle 01:00 alle 06:00 con ora solare / Dalle 02:00 alle 07:00 con ora legale

L’orario di Tokyo subisce delle variazioni di un’ora durante l’applicazione in Italia dell’ora legale, dato che il paese del Sol Levante non applica invece questo tipo di modifica. Da segnalare anche il fatto che tra le 03:30 e le 04:30 di notte durante l’ora solare, la borsa giapponese chiude per pausa pranzo.

  • New York: dalle 13:30 alle 20:00

Entrambe le borse di New York, il NYSE e il NASDAQ operano al medesimo orario. Da segnalare il fatto che potrebbero esserci delle variazioni di applicazione dell’ora legale/solare rispetto all’Italia, dato che in America viene fatta in genere terminare a Novembre, invece che ad Ottobre come avviene in Italia ormai da molto tempo.

  • Shanghai, Repubblica Popolare Cinese: dalle 02:30 alle 08:00 durante l’ora solare / dalle 03:30 alle 09:00 durante l’ora legale

Stesso discorso per Tokyo va fatto per la borsa di Shanghai. Nella Repubblica Popolare Cinese non vi è il passaggio da ora legale a ora solare e pertanto diventa necessario tenere conto di questo ulteriore differenziale a livello di fuso orario. La rilevanza di questa piazza, a livello di Forex, è praticamente nulla.

  • Borsa di Hong Kong: dalle 02:30 alle 09:00 durante l’ora solare / dalle 03:30 alle 10:00 durante l’ora legale.

Gli orari della Borsa di Hong Kong non sono sottoposti al passaggio da ora legale a ora solare, motivo per il quale si dovrà fare aggiustamento, come indicato dagli orari riportati poco sopra. Pure in questo caso, in realtà, l’impatto sul Forex è assolutamente minimo.

Dove e come sfruttare gli orari forex? Elenco migliori piattaforme

ETORO

eToro è il broker di Social & CopyTrading leader al mondo, ideale per i giovani traders che vogliono fare trading automatico copiando i più esperti.

  • Copia i traders migliori
  • CopyPortfolios & Staking Crypto
  • Azioni Reali (estere) + ETfs a 0 commissioni

Inizia ora

67% of retail CFD accounts lose money.

CAPITAL.COM

Capital.com è dotato di un sistema avanzato basato sull'intelligenza artificiale, utile a ridurre i rischi e massimizzare i profitti.

  • TradingView + MetaTrader4
  • App educativa gratuita
  • Trading con algoritmi [New]

Inizia ora

78,77% of retail CFD accounts lose money.

FP MARKETS

FP Markets è ideale per chi vuole una piattaforma ricca di strumenti per il trading automatico come EA, MT4/5 e segnali.

  • Spreads 0.0 pips
  • MetaTrader 4/5
  • Segnali trading

Inizia ora

48% of retail CFD accounts lose money.

TRADE.COM

Trade.com è un broker multiassets per trading in CFD e DMA ricco di caratteristiche che lo rendono esclusivo.

  • MetaTrader 4
  • Segnali di trading
  • Corsi individuali gratuiti

Inizia ora

79,90% of retail CFD accounts lose money.

Abbiamo qui segnalato i migliori broker forex che permettono di sfruttare al meglio i corretti orari per fare trading nel Forex. Sì, tutti i broker operano con gli stessi orari e traslando i propri ordini sulle piazze aperte volta per volta. A fare la differenza però sono gli strumenti, che ci permettono di fare trading Forex al meglio tenendo conto delle condizioni modificate dall’orario.

  • Ordini condizionali

Tutti i broker che abbiamo segnalato poco sopra ci permettono di investire utilizzando gli ordini condizionali. Sono ordini che si innescano soltanto al raggiungimento di un determinato livello di prezzo. Incrociando queste opportunità con quanto segnalato da supporti e resistenze, si può automatizzare una parte delle proprie operazioni, con maggiore redditività durante le fasi più concitate del mercato.

Orari forex e strumenti del trading - infografica a cura di ©TradingOnline.com
Ogni orario di Trading può sfruttare gli strumenti giusti
  • Stop loss e take profit

Sono strumenti che vanno utilizzati sempre – e con maggiore cura durante le fasi di massima volatilità, che coincidono con determinati orari che abbiamo già segnalato. Sono due ordini condizionali speculari, che prevedono la chiusura di una posizione al raggiungimento di un determinato livello di profitti o di perdite.

eToro integra questi strumenti anche nella demo gratis – direttamente nella fase di ordine e misurando l’innesco per quantità di denaro perso o guadagnato. Fanno allo stesso modo i principali broker che abbiamo segnalato nella nostra tabella.

  • EA di MetaTrader

Tutti i migliori Expert Advisor di MetaTrader che operano sul breve periodo tengono conto dei movimenti tipici del mercato del Forex anche in relazione all’orario. In aggiunta, possiamo utilizzare degli Expert Advisor di sostegno per operazioni di routine, da calcolare anche in relazione alla quantità di volatilità tipo di una determinata sessione di trading.

FP Markets offre MetaTrader anche in demo – con la possibilità di testare anche i principali Expert Advisor, per avere a disposizione tutti i principali strumenti integrati nella migliore delle piattaforme per fare trading Forex.

  • Uso di supporti e resistenze

Supporti e resistenze possono essere utilizzati nel calcolo di una strategia che tenga conto anche degli orari del Forex e del loro impatto all’interno della giornata di trading. È molto più probabile che supporti e resistenze vengano rotti nei maggiori momenti di volatilità, che sul grosso delle coppie abbiamo individuato sull’overlap tra le sessioni di New York e Londra.

Orari forex: quando sfruttarli?

Conoscere gli orari Forex permette di investire con maggiore cognizione di causa, andando a scegliere quelle finestre e quei momenti che prevedono ampia volatilità e grandi volumi di scambio. Avremo tra poco a disposizione qualche consiglio operativo, partendo da quelli sulle piazze e sessioni meno movimentate, per poi muoverci verso il clou della giornata di trading Forex classica, ovvero l’overlap tra New York e Londra.

  • Durante le aperture orientali: aumentare la volatilità con la leva finanziaria

Le sessioni di Sydney e Tokyo (e potremmo tenere conto a riguardo anche della sessione di Wellington, in Nuova Zelanda) sono da sempre caratterizzate da volumi molto bassi e da liquidità effettiva altrettanto bassa. Questo non comporta automaticamente una mancanza di volatilità, perché bisogna fare necessariamente i conti con un book degli ordini più rarefatto.

La normalità – quella che viene confermata dai dati – è comunque per una volatilità media molto bassa – che però può essere incoraggiata, a livello operativo, ricorrendo alla leva finanziaria, ovvero al moltiplicatore che tutti i migliori broker mettono a disposizione.

Con eToro (qui per iscriverti gratis in demo) si hanno a disposizione le leve massime stabilite da ESMA, ovvero di 1:30 sulle coppie principali e 1:20 su quelle secondarie o minori. Tenendo comunque conto dell’imprevisti – capita anche durante queste sessioni che ci sia una volatilità più alta del previsto – si può ricorrere alla leva per rendere più movimentate le ore di trading.

  • La sessione di Londra: usare take profit e stop loss

La sessione di Londra è il massimo per chi cerca le opportunità migliori di investimento sul Forex di breve periodo. Per conseguire dei guadagni, su questo mercato, abbiamo bisogno che le valute si muovano nell’uno o nell’altro senso.

La volatilità alla quale ci riferiamo non è di tipo assoluto, nel senso che potrebbero esserci pure scarse variazioni tra il prezzo di apertura e quello di chiusura. Ci riferiamo pertanto alla volatilità intraday, ovvero quante volte cambi il prezzo – e per quale distanza – all’interno della stessa giornata di trading.

Come ci si comporta di fronte alle ore durante le quali il trading Forex ha i suoi picchi di scambi e di movimento prezzi? Con cautela, a meno di non voler correre rischi enormi, in virtù di potenziali guadagni altrettanto importanti.

Stop Loss, ovvero lo strumento che permette di chiudere una posizione automaticamente in caso di perdita al di sopra di un certo livello e Take Profit, che permette di incamerare i guadagni superato un certo livello di prezzo, diventano strumenti fondamentali per chiunque voglia operare con il massimo della tranquillità.

Che dire della leva finanziaria? Quando si parla di movimenti di prezzo nel Forex, ci si riferisce in genere sempre a pochi pip, ovvero all’unità minima di misura di una valuta, tipicamente al quarto numero decimale. La leva finanziaria può essere comunque utilizzata, seppur tenendo conto del fatto che non stiamo più operando durante una fase leggera come quella asiatica.

  • La sessione di New York

Certo, non sarà quella di Londra, ma la sessione di New York è comunque caratterizzata da altissimi volumi di scambio, totalizzando nelle sue ore di apertura circa il 20% dell’intero mercato. Che vuol dire questo? Vuol dire che il nostro comportamento dovrà praticamente uniformarsi a quello che avremmo durante la sessione di Londra.

Cautela massima, facendosi aiutare da stop loss e take profit opportunamente impostati, utilizzo della leva solo nel caso in cui si abbiano orizzonti di periodo particolarmente breve. La volatilità che si fa registrare sulle principali coppie del Forex durante la sessione di New York è di circa il 30% in meno di quella fatta registrare durante l’apertura di Londra.

  • L’overlap è il momento massimo di volatilità per tutte le principali valute

Sebbene sia la borsa di Londra per il Forex, sia quella di New York siano aperte per più di 8 ore, il clou di entrambe le sessioni rimane il momento durante il quale entrambe stanno negoziando. Una finestra di 5 ore che permette di avere un elevatissimo volume di scambi, i movimenti di prezzo più rapidi e maggiori opportunità sul breve e brevissimo periodo.

È questa l’ora clou che permette di investire al meglio per chi è a caccia di profitti da mettere in cassa nel più breve tempo possibile. Ma è anche questa l’ora che purtroppo vede le maggiori perdite per chi non è particolarmente avveduto.

  • Le sessioni di massima volatilità, coppia per coppia

Studiando gli orari del forex in relazione ai dati dei mercati possiamo offrire ai nostri lettori una tabella di rapido consulto, che permetta di capire in quali ore si ha la principale volatilità sulle valute che più ci interessano.

EUR/USDSessione di Londra (+22)
GBP/USDSessione di Londra (+28)
USD/JPYSessione di Londra (+7)
AUD/USDSessione di Londra (+2)
NZD/USDSessione di New York (0)
USD/CADSessione di New York (0)
USD/CHFSessione di Londra (+19)
EUR/JPYSessione di Londra (+22)
GBP/JPYSessione di Londra (+19)
AUD/JPYSessione di Londra (+4)
Le sessioni con maggiore volatilità in relazione alle coppie valutarie

Nella tabella che abbiamo realizzato, è indicata tra parentesi la differenza in pips di volatilità media, rispetto alla seconda sessione più importante.

Dalla tabella emerge una verità chiara e trasparente: qualunque sia la coppia che seguiamo, il principale movimento si ha quasi sempre durante la fase di apertura della borsa di Londra. Sicuramente una buona notizia per chi, come noi, investe dall’Italia e pertanto con fuso orario minimo rispetto alla piazza di scambio.

Considerazioni finali

Gli orari hanno un impatto importantissimo sul mondo del Forex, sui volumi scambiati e sulla volatilità media delle coppie maggiormente coinvolte.

La conoscenza degli orari fa parte del bagaglio culturale e operativo di ogni trader Forex, sia che utilizzi questo mercato non assiduamente, sia che ne faccia la sua principale sede operativa.

Le differenze sono enormi tra le sessioni di Londra, New York, Sydney e Tokyo, che sono le più importanti e quelle che consentono al mondo del Forex di rimanere aperto, tecnicamente, 24 ore su 24, dal Lunedì al Venerdì.

FAQ – Orari Forex: domande e risposte comuni

Cosa sono gli orari forex?

Sono gli orari di apertura di tutti i principali mercati e scambi per il mercato valutario. Nonostante il mercato sia sempre aperto, ad orari diversi coincidono volumi e volatilità diverse.

Qual è l’orario più importante per il Forex?

Coincide con la sessione simultanea tra Londra e New York, 5 ore durante le quali i livelli di scambi sono al massimo.

Quali sono gli orari con maggiore volatilità nel Forex?

Dipende dalle coppie, ma generalmente la maggiore volume si ha durante la sessione di Londra, con qualche eccezione su talune coppie minori che riguardano il dollaro USA.

Quando è aperto il forex durante la settimana?

Apre durante le prime ore del mattino tra Domenica e Lunedì, per chiudere Venerdì in tarda serata. Si può operare senza soluzione di continuità dalle 22:00 di domenica fino alle 22:00 di Venerdì.

È importante seguire gli orari Forex?

, perché a seconda degli orari e delle piazze aperte in quel momento cambiano anche i volumi di scambio e la volatilità delle principali coppie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *