Pubblicato il

Arbitraggio finanziario

Guida

L’arbitraggio finanziario è un’operazione che permette di guadagnare comprando e vendendo lo stesso titolo – o lo stesso asset – sui mercati diversi. Le operazioni di arbitraggio sfruttano l’inefficienza dei mercati in parallelo, che potrebbero prezzare diversamente lo stesso asset, creando un piccolo margine di guadagno per chi conduce l’operazione. 

Con l’arbitraggio finanziario si acquista un titolo sul mercato dove è venduto al prezzo più basso, per rivenderlo istantaneamente su un altro mercato. Questo almeno nella sua versione più semplice. 

Esiste anche un arbitraggio più complesso, sfruttato sul Forex, che include più coppie e il loro rapporto, che può essere matematicamente inesatto e aprire a possibilità di trading automatico dal guadagno certo. Questo almeno in via teorica. Nel mondo reale ci sono grande banche di affari e grandi trader che si occupano di guadagnare piccolissimi margini con queste operazioni, lasciando pochissimo spazio a chi opera con broker retail e con piccole somme

Cos'è e come funziona l'arbitraggio - la guida completa a cura di ©TradingOnline.com
Cos’è e come funziona l’arbitraggio finanziario – conviene fare arbitraggio? È legale o no? Guida completa a cura di ©TradingOnline.com

©TradingOnline.com, con questa guida, contribuisce a fare chiarezza su uno dei fenomeni meno compresi dei mercati finanziari – sfruttato anche da software di trading automatico che non possono mantenere quello che promettono.

Conoscere il funzionamento dell’arbitraggio finanziario permette da un lato di guadagnare – seppure con difficoltà – dall’altro di rimandare al mittente offerte truffaldine. Con una premessa fondamentale: non è vero che possiamo arricchirci facilmente grazie all’arbitraggio finanziario. 

Principali caratteristiche dell’arbitraggio finanziario:

❓Tipologie:Forex, Criptovalute, sugli Interessi
💰Quanto costa:Costi di trading classici, senza nessuna aggiunta
😢Esistono truffe:Si, assolutamente!
🥇Migliori alternative:Migliori alternative all’arbitraggio
🤑Funziona:Sì, ma sono rare le occasioni in cui applicarlo
👍Opinioni:⭐⭐
Arbitraggio finanziario – tabella introduttiva

Cos’è l’arbitraggio finanziario

Nella sua forma di base, l’arbitraggio finanziario è un’operazione che sfrutta due prezzi diversi, su due piazze diverse, sullo stesso titolo finanziario o su titoli correlati, a scopo di profitto per chi compie l’operazione. 

Ad essere sfruttata è una situazione di inefficienza dei mercati, che potrebbero adeguarsi ai  prezzi non in simultanea, pur trattando gli stessi titoli finanziari, che possono essere valute (nel caso più comune del Forex), azioni, criptovalute e qualunque altro tipo di asset venga scambiato sui mercati. 

Arbitraggio finanziario - infografica a cura di ©TradingOnline.com
Il funzionamento di base dell’arbitraggio finanziario
  • Due prezzi diversi su due piazze diverse

Il centro dell’arbitraggio classico è la differenza di prezzi su due mercati diversi. Questa è una situazione che si verifica molto frequentemente e che rientra, in genere, in pochi minuti. Immaginiamo di avere EUR/USD, una coppia che viene scambiata su tantissime piazze in simultanea. Se a New York possiamo avere un prezzo di 1,2313 USD per Euro, a Tokyo potremmo avere una somma leggermente diversa, ad esempio di 1,2323 USD per Euro. In questa circostanza chi fa arbitraggio compra a New York per vendere a Tokyo, incassando la differenza. 

  • Sullo stesso titolo finanziario, o su titoli correlati

Nella versione di base – la più semplice – dell’arbitraggio finanziario, si opera sullo stesso titolo o asset quotato su più piazze. E il caso è facile da capire. Nel caso del Forex però le correlazioni possono essere più ampie, e coinvolgere ad esempio Euro, Dollaro USA e Franco Svizzero. Se 1 euro vale 1,20 Dollari USA e allo stesso tempo vale 1,40 Franchi Svizzeri, è facile ricavare il rapporto tra USD e CHF. In questo caso avremmo circa 1,16 CHF per USD. 

Le piazze però potrebbero avere, seppure momentaneamente, un prezzo diverso, sempre per inefficienze di mercato. Potremmo trovare USD/CHF a 0,861 invece che ha 0,857, come detterebbe il rapporto tra Euro e queste due valute. In questo caso si può mettere in piedi un’operazione ancora più complessa, con la quale acquisteremo la valuta più economica in una delle due coppie, per rivenderla all’interno della coppia che vale di più. Chiuderemo poi con la terza operazione il ritorno alla nostra valuta di base. 

Sì, un’operazione molto complessa, che chi fa arbitraggio professionale compie con software automatici e robot di forex e trading in grado di svolgere costantemente questi calcoli. Ci sono decine di migliaia di attori sul mercato che sfruttano questo tipo di diseguaglianze per fare dei profitti, per quanto piccoli. Il che rende i mercati efficienti e al tempo stesso le finestre utili per l’arbitraggio sempre più strette. 

  • Su qualunque tipo di asset che sia quotato almeno su due piazze

In linea teorica l’arbitraggio si può fare su qualunque tipo di titolo finanziario che sia quotato su almeno due piazze. Esiste dunque l’arbitraggio sul Forex, così come esiste l’arbitraggio sulle criptovalute. Impossibile però farlo nel caso in cui gli asset siano intermediati tramite CFD o altro tipo di contratto derivato non standard (per motivi che andremo a spiegare più avanti). 

Può esistere anche in linea di massima arbitraggio sulle azioni, anche se quasi impossibile da implementare senza strumenti professionali e soprattutto senza che si abbia accesso alla quotazione della stessa azione su diversi mercati

Ci sono poi altri tipi di arbitraggio, come quelli sul tasso di interesse (anche questo inerente al Forex) e il cosiddetto arbitraggio statistico, una nuova forma di arbitraggio che sta avendo una certa popolarità grazie ai guru (spesso sedicenti) dell’automazione nel trading. 

Il tema è molto complesso, anche se rimane di fondo una base importante: l’arbitraggio sfrutta differenza tra prezzi (e talvolta su tassi di interesse) per ottenere un profitto semplice, quasi automatico. Il che vuol dire che è un profitto cercato da tutti, soprattutto da chi ha accesso al mercato più rapido e con un buon grado di automazione. 

Arbitraggio in economia e finanza: definizione generale

In economia e finanza si parla di arbitraggio quando il prezzo dello stesso bene, su due mercati, è differente. E questo apre, in finanza ma anche nell’economia reale, ad un’opportunità di guadagno importante. Perché chi può operare su entrambe le piazze, ha buon gioco ad acquistare il bene o il titolo dal mercato più economico, per poi rivenderlo sul mercato meno economico. 

Requisiti arbitraggio - a cura di ©TradingOnline.com
I requisiti per fare arbitraggio sulle piazze finanziarie

Questo tipo di meccanismo è reso molto più vantaggioso dai meccanismi propri della finanza: possiamo piazzare e chiudere ordini all’istante, rendendo le operazioni di arbitraggio finanziario molto più comode. 

  • Banche d’affari e grandi investitori operano costantemente con l’arbitraggio

L’arbitraggio è un’opportunità ben nota sui mercati finanziari e i grandi player nel settore ne fanno ampio uso praticamente da sempre. Quando pensiamo di poter fare arbitraggio finanziario, dobbiamo considerare parimenti il fatto che stiamo competendo contro investitori spesso meglio attrezzati di noi e che utilizzano strutture molto importanti per gestire questo tipo di operazioni. 

  • Molto comune nel Forex

Il mercato dove l’arbitraggio finanziario opera al meglio è nel Forex, dove non solo la stessa coppia può avere prezzi diversi su piazze diverse, ma dove anche i rapporti di prezzo tra più valute possono essere momentaneamente incongruenti. 

Come vedremo più avanti, questa opportunità è la migliore per chi vuole fare oggi arbitraggio finanziario alla pari dei grandi investitori. Perché si creano molto di frequente delle situazioni che permettono di sfruttare il discostamento di prezzi. 

  • Vince chi arriva primo

Inutile forse anche sottolineare il fatto che queste finestre di investimento durano molto poco, perché tutti vogliono erodere quel piccolo guadagni (ma molto semplice), riportando i mercati in perfetto equilibrio. Pertanto giocano un ruolo fondamentale la velocità della nostra piattaforma, l’esecuzione degli ordini, l’elaborazione dei dati da parte del software che stiamo utilizzando. 

L’arbitraggio finanziario ed economico non è un segreto per nessuno – e non è neanche complesso al punto tale da essere precluso a chi non è ben organizzato. Pertanto diventa una vera e propria guerra di mezzi, che ci permette di ottenere dei buoni risultati soltanto se riusciremo ad essere più veloci degli altri. 

  • Solo in accesso diretto

Si deve sottolineare un fatto importante, che in molti ignorano. Non si può fare arbitraggio tramite titoli OTC, ovvero quelli che vengono scambiati tramite i broker cosiddetti “market maker“. Questo perché in quel caso l’unica controparte che abbiamo è il broker stesso – operando noi così come se si fosse sempre su un’unica piazza. 

L’altra distinzione che dobbiamo fare a riguardo è che la maggior parte dei broker, anche per il Forex, si affidano a fornitori di liquidità che forniscono un solo prezzo, che è il più conveniente in un determinato momento. In questo caso rimarrebbe come possibile opportunità soltanto l’arbitraggio tra valute in più di 3. 

Tempistiche nell'arbitraggio - infografica a cura di ©TradingOnline.com
Le tempistiche giocano un ruolo fondamentale nel mondo dell’arbitraggio

Come funziona l’arbitraggio nel trading online: esempi pratici

Come funziona praticamente l’arbitraggio? La definizione tecnica è purtroppo non delle più semplici, nonostante l’operazione sia molto semplice. Utilizzare delle metafore del mondo reale può aiutarci a comprendere quale sia la portata del fenomeno. 

  • Prezzi diversi tra due piazze

Immaginiamo di essere dei venditori di riso. Immaginiamo anche di poter scegliere se operare nella città di Roma, oppure in un mercato subito limitrofo, come potrebbe essere Firenze. Visitando i due mercati scopriamo che il riso viene venduto a 2,0€ al kg a Roma e – nella stessa identica qualità – a Firenze a soli 1,50€. Si crea una grande opportunità di business, perché potremmo comprare tutto il riso che troviamo a Firenze per poi rivenderlo a Roma, guadagnando una bella somma. Questo è tecnicamente arbitraggio

Esempio arbitraggio mondo reale - a cura di ©TradingOnline.com
Il caso – fantasioso – di Roma e Firenze sul prezzo del riso

Come funziona nel trading online: la stessa coppia di valute e la stessa criptovaluta possono essere quotate su due diversi mercati e avere prezzi diversi. Chi fa trading online non fa altro che acquistare il titolo su un mercato per poi rivenderlo su un altro, allo scopo di ottenere dei guadagni sfruttando al differenza di prezzo, come abbiamo visto poco sopra. 

  • Prezzi non in rapporto tra diversi beni scambiabili

Questa definizione può sembrare molto articolata e di difficile comprensione. Anche in questo caso però possiamo ricorrere all’aiuto di una metafora del mondo reale per capire cosa accade sui mercati quando ci muoviamo in questo senso. 

Immaginiamo di avere la possibilità di comprare capre, mele e pacchi di pasta. Immaginiamo di avere ora questo tipo di rapporti di scambio: 1 capra vale 100 mele e vale 150 pacchi di pasta. Una mela però si può scambiare sempre per 1 pacco di pasta. 

L’arbitraggio in questo caso sarebbe comprare con 1 capra 150 pacchi di pasta, utilizzare i 100 pacchi di pasta per comprare 100 mele e poi le 100 mele per ricomprare la capra. 

Avremmo così la capra iniziale e 50 pacchi di pasta. Con i 50 pacchi di pasta che significherebbero il nostro margine di guadagno da questa operazione. È la stessa identica cosa che avviene con il trading online quando operiamo su valute che hanno rapporti non in linea. 

Come funziona nel trading online? Possiamo aprire immediatamente una posizione su EUR/USD, per fare un esempio, acquistando EURO. Se l’euro è più forte, in proporzione, su CHF rispetto al dollaro, utilizziamo gli euro acquisiti per comprare CHF. Utilizzeremo poi quei CHF per riacquistare dollari. Al termine dell’operazione ci troveremo con più dollari in cassa, perché il rapporto tra CHF, USD e EUR non è matematicamente equilibrato. 

Nota: questo tipo di operazioni sono possibili soltanto quando si verificano situazioni di squilibrio tra i cambi tra le diverse valute. Non sono sempre possibili, anzi, gli eventi durante i quali si verificano sono assolutamente rari. 

Varie tipologie di arbitraggio nel trading

Riportiamo qui i casi più comuni e utilizzati di arbitraggio nel trading. I mercati dove si ricorre frequentemente a questo tipo di strategia sono i mercati del Forex e delle criptovalute, mercati che per loro stessa conformazione possono offrire spazio per negoziazioni dovute all’inefficienza dei mercati. 

Arbitraggio criptovalute: Truffa o funziona realmente?

L’arbitraggio criptovalute è, in linea teorica – e talvolta anche pratica – simile all’arbitraggio che abbiamo sul Forex. Con qualche differenza che abbiamo già evidenziato poco sopra, in termini di coesione e equilibrio delle diverse piazze e dei diversi prezzi praticati. 

Arbitraggio nel mercato delle criptovalute - a cura di ©TradingOnline.com
Il mercato delle criptovalute e l’arbitraggio

È vero che statisticamente ci sono maggiori occasioni di arbitraggio nel mondo delle criptovalute – mondo dove oggi operano oltre 8.000 progetti (non tutti quotati presso le principali piazze). Motivo per il quale sono nati negli anni diversi progetti di investimento a rendimento garantito, come ad esempio Arbistar – per citare uno dei più popolari attualmente disponibili sul mercato. 

Si tratta di truffe o funzionano davvero? Ci sono delle considerazioni da fare, che valgono in generale e più in particolare su quanto offrono le piattaforme più popolari del momento. L’arbitraggio da un lato è una categoria di operazioni serie e affidabili, dall’altro può trasformarsi in uno specchietto per le allodole, che potrebbe costarci anche tutto quello che abbiamo investito. 

  • I sistemi di trading automatico sono sempre a rischio

Abbiamo descritto l’arbitraggio come possibile, perché adesso diciamo che i rischi ci sono sempre? Per una semplice deduzione: chi ha dei bot o altri sistemi automatici in grado di fare automaticamente arbitraggio con ritorni garantiti, non avrebbe interesse a venderlo commercialmente. A meno che la vendita non sia la sua prima fonte di reddito. Ma le due cose, purtroppo, non possono stare insieme. Perché anche a fronte di pagamenti di migliaia di euro per un bot, parliamo comunque di somme che con l’arbitraggio sulle criptovalute si potrebbero fare semplicemente. A patto che funzioni con i ritorni che vengono promessi. 

  • Chi offre questi servizi è un intermediario finanziario a tutti gli effetti

No, non possiamo parlare di software house, perché all’interno di questi sistemi dovremo depositare i nostri asset cripto e farli investire da terzi. Sono i piena regola gestori di investimenti. Che poi li gestiscano o meno tramite procedure automatiche conta a poco. E quando ci si comporta come intermediari, bisogna ottenere licenze e offrire garanzie ai propri clienti. Cosa che non avviene mai con questi sistemi. 

  • Il guadagno automatico non esiste neanche nel mondo dell’arbitraggio finanziario

Il guadagno automatico è la vera chimera del mondo degli investimenti. Anche con una strategia/tecnica come quella dell’arbitraggio è assolutamente impossibile pensare di poter ottenere dei guadagni automatici. Quando ci vengono proposti dei guadagni automatici, possiamo essere certi di avere davanti dei truffatori. Perché nessuno può offrire qualcosa che non esiste, se non a scopo di mettere le mani sul nostro portafoglio. 

  • L’arbitraggio è una scienza solo parzialmente esatta

E di questo abbiamo già parlato nel corso di questa nostra guida di oggi. A meno di non avere la certezza di esecuzione istantanea degli ordini in entrambi i versi e la certezza altrettanto assoluta di non avere competitor, è impossibile preventivare il successo certo o meno di un’operazione in arbitraggio. 

Pertanto nessuno, con queste basi, può essere certo di offrire determinati ritorni. A meno di non operare come gli investitori istituzionali che utilizzano sistemi molto avanzati e con accesso istantaneo ai mercati, per ottenere questo tipo di risultati.

  • Schema Ponzi, o più comunemente in Italia, Catena di Sant’Antonio

Quando circolano dei sistemi automatici per ottenere profitti sull’arbitraggio delle criptovalute e quando questi iniziano a distribuire costantemente i profitti promessi, c’è sempre il sospetto che si tratti di una cosiddetta “Catena di Sant’Antonio“, ovvero un sistema che paga con i soldi dei nuovi iscritti, i vecchi iscritti. 

Il sospetto è ancora più concreto quando iniziano a muoversi anche le istituzioni di governance dei mercati, come CONSOB, cosa che è puntualmente avvenuta con qualcuno dei popolari sistemi che offrono arbitraggio sulle criptovalute. 

Bot per arbitraggio criptovalute

I bot più popolari oggi sul mercato dei software per fare arbitraggio si dedicano tutti al mercato delle criptovalute, che per sua stessa conformazione presta il fianco a questo tipo di squilibri che abbiamo già analizzato. 

  • Empirica

Un sistema con piattaforma allegata che permetterebbe di fare profitti sulla differenza di prezzo delle criptovalute che sono presenti su diverse piazze. Tra le caratteristiche offerte troviamo un algoritmo di base, utilizzabile da tutti, una piattaforma a bassa latenza, per permettere che gli ordini vengano eseguiti rapidamente e la possibilità di scrivere i propri algoritmi. 

  • Pixelplex

Una soluzione in realtà ancora non definita e comunque non attiva sui mercati, dato che si troverebbe ancora in fase di sviluppo – e comunque non ancora rilasciata presso il pubblico. Per il momento è possibile iscriversi in attesa di essere ricontattati. Ad essere offerto è un trading tool completo, che permetterebbe di accedere ai mercati delle criptovalute per sfruttare le occasioni di arbitraggio. Al momento sono stati già sviluppati la piattaforma, la raccolta dati, gli algoritmi di ricerca di trading profittevoli e un bot in grado di svolgere trading autonomo. 

  • Catalyst Enigma

Utilizza una piattaforma in Python, che è altamente personalizzabile secondo le necessità di ciascuno. Si possono anche testare strategie di arbitraggio prima di renderle operative. Nella dashboard, che è una delle più complete oggi a disposizione, si possono condividere dati e effettuare anche analisi avanzate. Il software è disponibile su Github, sebbene non ne esista ancora una versione commerciale.

Potrebbe interessarti leggere anche: Come imparare il linguaggio Pine Script

Arbitraggio Forex

Il Forex è il mercato principale all’interno del quale possiamo fare arbitraggio. È qui infatti che si possono applicare strategie come l’arbitraggio semplice, l’arbitraggio che coinvolge più valute in simultanea e ancora l’arbitraggio sui tassi di interesse

Li andremo a spiegare tutti e tre, analizzandone pregi e difetti, che ci permettono di valutare se e quando possa avere senso utilizzare le diverse strategie di arbitraggio su Forex. 

  • L’arbitraggio classico sul Forex

È un tipo di arbitraggio molto semplice, che sfrutta le potenziali differenze di prezzo della stessa coppia su diverse piazze. Se il prezzo di una coppia è maggiore a Tokyo, per fare un esempio, rispetto a Londra, conviene comprare a Londra per rivendere a Tokyo e viceversa. 

Arbitraggio Forex su singola coppia - infografica a cura di ©TradingOnline.com
L’arbitraggio classico sul Forex si basa sui prezzi diversi su piazze diverse per la stessa coppia

Le possibilità in questo tipo di arbitraggio, per noi comuni investitori, sono in realtà pochissime. Migliaia di banche di affari, di trader professionisti collegati direttamente con le piazze, operano in simultanea, riducendo le possibili finestre di azione. 

Altro problema tipico, almeno per i piccoli investitori, di questo tipo di arbitraggio, è che sarebbero necessari capitali in simultanea su diverse piazze – o broker che offrono accesso diretto a ciascuna piazza con i relativi prezzi. In realtà oggi tutti i principali broker selezionano un prezzo unico, tramite i fornitori di liquidità, chiudendo a questa possibilità. Quando si parla in generale di arbitraggio sul Forex, ci si riferisce ad altro tipo di procedura, che è quella dell’arbitraggio tra diverse coppie di valute, che analizzeremo subito. 

  • Arbitraggio tra più valute nel Forex

L’arbitraggio tra più valute nel Forex è il meccanismo che abbiamo descritto nel nostro esempio poco sopra. In questo caso andremo infatti a sfruttare la differenza di rapporto di valore tra diverse valute. Può capitare, ad esempio, che i rapporti di forza tra EUR/USD, EUR/JPY e USD/JPY siano diversi al punto tale da aprire una finestra di possibile guadagno per noi che operiamo sui mercati. 

Forex arbitraggio cross currency - a cura di ©TradingOnline.com
Il complesso sistema dell’arbitraggio su diverse valute nel Forex

Qual è il principio alla base di questo tipo di trading automatizzato? La differenza di prezzi, che ci permette di aprire e chiudere più negoziazioni per tornare alla valuta originaria ottenendo un profitto, senza che i mercati si siano mossi affatto. 

Per fare questo tipo di arbitraggio in genere si ricorre a delle strutture per il piazzamento automatico degli ordini, che siano anche in grado di analizzare in proprio il mercato e individuare tali occasioni. Ci sono alcuni Expert Advisor che possono offrire tale funzionalità, sebbene sia necessario segnalare qualche valuta di base per rendere effettivo il calcolo.

È questo l’unico modo efficace che abbiamo per fare arbitraggio finanziario sul Forex senza avere account aperti su più piazze e la possibilità di trasferire denaro tra diversi account istantaneamente. 

  • Arbitraggio dei tassi di interesse

È un’altra delle possibilità che abbiamo sul tavolo quando operiamo nel Forex. Le valute sono infatti governate da diverse banche centrali, che impongono diversi tassi di interesse. Questi tassi di interesse sono retribuiti alla fine di ogni giornata di trading, creando la possibilità per i più arguti di ottenere un vantaggio dal rapido cambio di una valuta contro un’altra, prima che questi interessi siano accreditati. 

Si tratta però anche in questo caso di un’operazione sicuramente complessa e che ha bisogno da un lato di piattaforme adeguate, dall’altro di account che ci permettano di incassare effettivamente il guadagno che abbiamo conseguito. Ricordiamo che i broker di trading online applicano, su quegli interessi, uno spread che li rende comunque meno convenienti e talvolta negativi. 

L’arbitraggio delle azioni è tecnicamente possibile, ma raramente applicabile

L’arbitraggio sui tassi di interesse è utilizzato nell’alta finanza tramite operazioni complesse, che riteniamo non essere alla portata del semplice investitore. Ribadiamo pertanto, anche in questa circostanza, che l’opzione più realistica per fare arbitraggio finanziario sul Forex sia quella cross currency

🥇Migliori alternative all’arbitraggio

Ci sono diverse alternative all’arbitraggio, e ulteriori alternative che possono sfruttare quei principi in modo più solido, attivandosi soltanto quando se ne dovesse presentare effettivamente l’opportunità. Quello che più attrae dell’arbitraggio finanziario è sicuramente la possibilità di incassare profitti in modo automatico. Ci sono alternative in questo senso? Sì, anche se andrebbero valutate con attenzione, tenendo conto dei diversi tipi di servizi che offrono. 

  • Gli Expert Advisor di MetaTrader

MetaTrader è una piattaforma offerta dal broker FP Markets (qui per aprire un conto demo gratuito) e che è una delle preferite da chi opera professionalmente sui mercati. Può essere utile a chi cerca di operare semi-automaticamente sui mercati, perché ci permette di applicare i cosiddetti Expert Advisor, degli script aggiuntivi che analizzano il mercato e operano al posto nostro. 

Ce ne sono alcuni che sfruttano automaticamente l’Arbitraggio Finanziario, anche se la gamma che abbiamo effettivamente a disposizione è molto più ampia e permette di investire seguendo anche altre tracce. Ad oggi è la migliore delle opzioni che abbiamo per automatizzare, almeno in parte, le nostre operazioni sui mercati. 

  • Copiare gli altri trader

Sistemi come il CopyTrading di eToro permettono di scegliere tra migliaia di altri trader che possiamo copiare con un semplice click. Possiamo pertanto andare ad investire avendo in rapporto il portafoglio scelto da un altro operatore, facendo lavorare il capitale senza il nostro intervento. 

Grazie all’interfaccia offerta da eToro, possiamo scegliere rapidamente tra i trader, selezionandoli per ritorni ottenuti, tipologia di mercato sui quali investono, performance passate e anche nazionalità. In aggiunta sono disponibili schede approfondite che ci permettono di analizzare a fondo quello che viene offerto dai singoli trader e le loro operazioni passate e presenti. 

Un’ottima alternativa a chi vuole un sistema automatico di investimento sui mercati, sul quale comunque si ha pieno controllo in qualunque momento. Si può testare anche con il conto demo gratuito di eToro, che mette a disposizione 100.000$ di capitale virtuale. 

  • Farsi aiutare dall’intelligenza artificiale

Il sistema che invece viene offerto da Capital.com non è automatico, ma si basa comunque su algoritmi avanzati di intelligenza artificiale, algoritmi che sono in grado di scandagliare il nostro portafoglio alla ricerca di eventuali errori di composizione dello stesso. 

Così l’algoritmo ci può aiutare ad ottenere dei risultati migliori sul mercato, correggendo le nostre posizioni errate ed evitando comuni errori (e anche errori più articolati) sull’approccio ai mercati. Anche questo servizio si può testare sulla demo gratuita di Capital.com, demo che ci permette di investire con 1.000$ rinnovabili di capitale reale. 

Arbitraggio finanza e trading: Opinioni e recensioni

Riportiamo qui le opinioni della nostra redazione, così come le indicazioni che arrivano da siti terzi che possiamo ritenere affidabili. Abbiamo pertanto integrato alle indicazioni della nostra redazione, anche quanto viene raccolto da Trustpilot e dai migliori forum sull’argomento. 

Arbitraggio Trustpilot

Trustpilot è un sito terzo che permette di commentare e dare un voto a servizi online che abbiamo utilizzato. Lo riteniamo essere di grande importanza per chi vuole certificarsi della qualità di un servizio, di un intermediario o di un broker, perché ci permette di conoscere l’esperienza di altri che sono già stati clienti. Riportiamo qui due recensioni di esempio, che possono aiutarci a comprendere chi abbiamo effettivamente davanti. 

  • Arbistar: 2,2 su 5,0

Campeggia sulla parte alta del sito di Trustpilot un’avvertenza: Arbistar è stata recentemente sottoposta ad attenzioni da parte di alcune autorità e pertanto Trustpilot non si assume alcun tipo di responsabilità su quanto riportato. Il voto è generalmente basso e ci permette di essere ragionevolmente certi del fatto che ci sono problemi sulla piattaforma. L’analisi dei commenti, in ultimo, ci permette di essere certi che sarebbe utile ricorrere a prudenza prima di investire. 

  • FP Markets: 4,9 su 5,0

Utilizziamo come metro di paragone FP Markets, che è broker che garantisce accesso a MetaTrader, che come abbiamo visto permette di utilizzare Expert Advisor potenzialmente utili per l’arbitraggio finanziario. Il voto, in questo caso, è molto diverso, così come sono diversi i commenti che possiamo leggere. 

Trustpilot è dunque una fonte affidabile per chi vuole farsi un’idea su quanto possano offrire determinati servizi. Al netto però di commenti fasulli, come purtroppo abbondano su diversi tipi di servizi, soprattutto quelli che hanno ad oggetto il nostro denaro. 

L’arbitraggio finanziario sui Migliori Forum

Riportiamo anche 4 forum, scelti tra i migliori, che ci permettono di approfondire il tema dell’arbitraggio e delle possibili applicazioni. Non sono soltanto forum di economia e finanza in senso stretto, perché il tema è più complesso e riguarda anche, per certi aspetti, la programmazione. 

  • MT5.com

È il forum meglio attrezzato per chi vuole impegnarsi a capire il funzionamento degli Expert Advisor e magari svilupparne di propri. Parla a 360° di finanza con una buona attenzione riservata proprio a MetaTrader. Da seguire in generale, soprattutto se ci interessa capire come operare, a livello software, con questo tipo di strategia. 

  • Bitcointalk

Rimane il forum di riferimento per tutti coloro i quali si interessano di criptovalute, anche nel senso di trading. Su questo forum si finisce anche a parlare spesso di arbitraggio tramite bot e di quali servizi possano essere efficienti in tal senso. Ottimo per chi ha bisogno anche di chiedere delucidazioni, anche in italiano. 

  • MQL5.com

È il sito ufficiale di MetaTrader, che offre anche un’ampia sezione dedicata agli strumenti di investimento integrabili tramite programmazione, ovvero Expert Advisor e anche script scritti da noi stessi. La bibbia vivente per chi vuole iniziare a programmare sfruttando una delle piattaforme più potenti che si hanno oggi a disposizione. 

  • Reddit

Nelle sue diverse sezioni, dedicate alle criptovalute, ma anche alla programmazione in MQL e agli Expert Advisor, nonché nella sezione Forex. Il più grande raccoglitore internazionale di discussioni è il posto in cui tutti dovrebbero essere digitalmente per imparare di più su tutti gli aspetti dell’arbitraggio. 

L’arbitraggio finanziario è di per se una truffa?

No, l’arbitraggio non è una truffa a prescindere. È uno sfruttamento legittimo di situazioni che si creano davvero sul mercato e che vengono monetizzate anche da investitori istituzionali. Rimane il fatto che pensare di poter vivere e prosperare di arbitraggio, senza capitali importanti da investire, senza accesso diretto al mercato in più punti e senza una robusta struttura software è un sogno che non può diventare realtà

Ci sono degli strumenti che possiamo utilizzare per approfittare di determinate situazioni, ma nessuno di questi può essere l’unica via verso il profitto delle nostre attività di trading. Capiamo anche il perché di tanta popolarità dell’arbitraggio, soprattutto tra chi per la primissima volta si avvicina ai mercati. 

Si tratta, almeno sulla carta, di un modo di guadagnare semplice, quasi automatico e che non prevede grandi conoscenze dell’analisi dei mercati. Questo è parzialmente vero ed esistono altri aspetti di questo tipo di attività che devono essere debitamente considerati. 

Chi ci propone soluzioni semplici per approfittare dell’arbitraggio è quasi con certezza un truffatore che come tale deve essere trattato. Perché sebbene l’operazione in sé possa essere considerata come semplice, servono preparazione, strumenti che spesso non sono nelle nostre disponibilità e un approccio specifico ai mercati. 

Riconoscere un questo senso una truffa non è difficile: quando l’intermediario è sconosciuto e senza licenza, quando vengono garantiti dei ritorni precisi, quando ci viene data la certezza di poter ottenere dei guadagni, possiamo essere certi di essere davanti ad una truffa. 

La nostra opinione sull’arbitraggio nel trading

L’arbitraggio è un’opportunità che i mercati, in relazione alle loro inefficienze, offrono ai trader e ai grandi investitori. Possono esserci delle buone opportunità di guadagno, anche se siamo sicuramente meno certi del fatto che possano impostarsi strategie di lungo periodo su questo tipo di funzionamento dei mercati. 

Sfruttare l’arbitraggio da piccoli investitori è comunque rischioso e incerto, e non baseremmo un’intera strategia di trading online su questo tipo di approccio, sebbene oggi esistano strumenti alla portata di tutti, come quelli offerti da MetaTrader, che possono dare una mano in tal senso. 

L’arbitraggio finanziario dovrebbe essere pertanto considerato come una delle possibilità che abbiamo oggi a disposizione sui mercati, senza considerarla come l’unica effettivamente disponibile. D’altronde ci sono diverse strategie per il trading che possiamo effettivamente utilizzare per raggiungere i nostri obiettivi.

Considerazioni finali

Le opportunità di arbitraggio finanziario esistono, ma andrebbero spogliate dall’aura magica che qualcuno, spesso per interesse diretto economico, gli attribuisce. Il fenomeno c’è ed è evidente anche a chi fa trading da poco, ma pensare di poter essere gli unici a sfruttarlo non può portare a nulla di buono.

Considerarlo come possibile è giusto, ma senza attribuirgli quelle doti taumaturgiche che in tanti gli riconoscono. Una piccola imprecisione dei mercati, se in parallelo, non può essere l’unica occasione da sfruttare per chi fa trading. 

In chiusura rinnoviamo il nostro invito ad evitare di dare troppo credito a chi propone questo o quel sistema che sfrutta automaticamente l’arbitraggio finanziario. Anche se esistono ad esempio dei buoni script EA che sfruttano l’arbitraggio su diverse valute, siamo pur sempre in competizione con altri che potrebbero sfruttare dei sistemi più efficienti. 

FAQ – domande frequenti sull’arbitraggio finanziario

Che cos’è l’arbitraggio finanziario?

È un’opportunità di trading on-line che si crea quando il prezzo dello stesso asset è diverso su due mercati. Gli arbitraggi più evoluti possono avvenire anche in cross currency, ovvero sfruttando i rapporti di prezzo tra 3 o più valute. 

Conviene utilizzare l’arbitraggio finanziario?

L’arbitraggio finanziario è uno strumento che ci permette di guadagnare delle piccole somme, ripetutamente nel tempo. È una strategia di breve periodo che può essere utilizzata con determinati aiuti della piattaforma, ma non per tutti è la migliore strategia da seguire. 

Su quali mercati si può fare arbitraggio finanziario?

L’arbitraggio finanziario è una situazione che si crea con maggiore frequenza sul Forex e sul mercato delle criptovalute, per ovvie questioni di organizzazione di quei mercati. Si potrebbe in via teorica utilizzare anche per le azioni che sono quotate su più mercati, ma questo ad oggi non è possibile. 

I bot che offrono arbitraggio finanziario funzionano?

Qualcuno dei software che possono essere integrati su MetaTrader in forma di EA può essere considerato come utile alla causa. Altri sistemi, che promettono dei guadagni automatici, sono meno affidabili e degni di scarsa attenzione da parte nostra. 

L’arbitraggio finanziario è una truffa?

No. È un fatto ricorrente sui mercati, sebbene tanti truffatori ne sfruttino il nome per vendere dei sistemi che non sono affidabili e che sono concepiti soltanto allo scopo di truffare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *