News, Azioni

NIO lancia un brand low-cost e presenta subito un modello per mettere all’angolo Tesla

Avatar di Alessandro Calvo
Written by Alessandro Calvo
Diplomato in Scienze Economiche presso l'Ateneo di Torino, mi dedico alla vita di nomade digitale con un focus particolare sugli investimenti azionari. Rivesto il ruolo di gestore e analista capo per il portfolio di azioni su TradingOnline.com. Come ricordato da Peter Lynch, è importante tenere a mente che investire in azioni non equivale a giocare alla lotteria; rappresenta piuttosto la detenzione di una quota parte di un'impresa
Scopri i nostri principi editoriali

Nio ha presentato il suo nuovo brand Onvo, con cui la società spera di poter conquistare una larga parte del mercato per gli EVs di fascia medio-bassa e media. Attualmente l’azienda si concentra soprattutto sui modelli di alta gamma, che vanno a fare direttamente concorrenza alla Model X, alla Model S Ultra-Long Range e ai modelli elettrici di BMW e Mercedes. Dopo l’entrata di Xiaomi nel mercato delle auto di fascia media, però, Nio ha deciso di reagire prima che questa nicchia di mercato -già altamente concorrenziale- diventi troppo affollata per poter fare breccia.

Attualmente il mercato dei veicoli elettrici sta riscontrando una crescita molto inferiore a quella degli scorsi anni e molto inferiore alle attese degli analisti, cosa che sta spingendo a ribasso le vendite e i prezzi dei titoli collegati. Il terreno di battaglia più affollato rimane la Cina, dove nel corso degli ultimi anni sono emersi dei produttori in grado di offrire auto solide, con batterie estremamente competitive per tempi di ricarica e autonomia, a un prezzo nettamente inferiore ai rivali occidentali. Di recente, persiono Stellantis ha dovuto ammettere implicitamente di non poter competere contro gli EVs cinesi: ha preferito competere insieme a loro siglando una partnership importante con Leapmotor.

presentazione della notizia su NIO che lancia un brand low cost
Le azioni NIO hanno perso oltre il 7% in Borsa dopo la notizia: i mercati non sono convinti

Nasce Onvo, il brand di NIO sotto i 40.000$

In un momento in cui i consumatori cinesi stanno spendendo di meno sui beni non strettamente necessari, NIO ha deciso di lanciare una proposta che possa intercettare l’allargamento della classe media e i clienti più giovani che in futuro potrebbero passare ai modelli della casa ufficiale. Onvo nasce per offrire veicoli sotto i 40.000$, non ufficialmente ma quantomeno a livello pratico. Il primo veicolo che sarà proposto al mercato è un SUV da 30.400$, ma è molto probabile che arriveranno velocemente delle proposte nel segmento delle city car e delle berline compatte.

La prima auto di Onvo sarà equipaggiata da una batteria BYD, quindi potrà contare su una tecnologia comprovata che al tempo stesso è in grado di garantire un basso costo di produzione. In un primo momento il nuovo brand si concentrerà sul mercato cinese, con l’obiettivo di collaudarlo e costruire una reputazione, ma è pressoché sicuro che nel corso dei prossimi 5-7 anni Onvo inizierà a essere presente anche in altri mercati emergenti. Difficile invece l’ingresso in Europa o negli USA, per via dei dazi.

foto della Onvo L60
La L60 sarà il primo modello di Onvo

Sfida molto complicata per Tesla

Dovunque si guardi, Tesla sta andando incontro a un aumento feroce della concorrenza in Cina. Già da tempo NIO ha lanciato un assalto diretto alla Model X e alla Model S, ma Tesla ha continuato a godere di un forte vantaggio competitivo in altri segmenti di mercato. Poi è arrivata BYD a competere direttamente con la Model 3 e con il progetto della Model 2, che ora è stato abbandonato per dare la precedenza ai robotaxi. Xiaomi ha aggiunto un altro tassello nel quadro della concorrenza alla Model 3, nuovamente con una tecnologia superiore e con costi più bassi. Ora che Onvo si appresta a tagliare le gambe alla Model Y, vendendo un modello che costa $4.000 in meno e offre delle caratteristiche molto simili, sarà ancora più difficile per Tesla riuscire a tenere il passo delle case automobilistiche cinesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *