Pubblicato il

Segnali di Trading

I segnali di trading indicano al trader quando comprare o vendere un determinato asset finanziario, che sia una valuta nel Forex, un’azione, un contratto sulle materie prime o anche una criptovaluta. Possono essere integrati all’interno delle principali piattaforme di trading, diversi broker li offrono come servizio integrato o aggiuntivo e sono ricercati da moltissimi per migliorare i propri rendimenti con il trading online. 

Migliori segnali di trading gratuiti ed efficaci [CLASSIFICA]

  1. Intelligenza Artificiale di Capital.com;
  2. Trading Central di Trade.com;
  3. EA MetaTrader con FP Markets.

Miglior alternativa ai segnali di trading:

I servizi di segnali sono ricercatissimi, sia da chi sta muovendo i primi passi all’interno dei mercati, sia invece da chi ha già una certa esperienza e vuole un aiuto per indirizzare i propri investimenti. 

Ne esistono di diversi tipi – da quelli creati dagli analisti a quelli che invece vengono realizzati tramite algoritmi – e possono essere impiegati sia come mere indicazioni di investimento, sia invece per strategie di trading semiautomatico.

In aggiunta, la possibilità di scrivere codice per la gestione del trading con piattaforme come MetaTrader ha permesso di integrare i segnali all’interno di strutture più complesse, come gli Expert Advisor, che sono in grado anche di gestire porzioni di strategie di trading in autonomia. 

Bisogna però imparare a riconoscere i segnali di trading affidabili da quelli che vengono invece sapientemente commercializzati da guru improvvisati o da autentiche organizzazioni criminali. Data la loro popolarità, sono purtroppo in molti a proporli con schemi truffaldini, per segnali che non hanno alcuna base teorica o analitica. 

Segnali di Trading – Principali caratteristiche introduttive:

💰Costo:Da 0€ a oltre 1.000 euro al mese
🥇Migliori:Vai Migliori segnali Gratis
👍Efficacia:Si – Alta
Dove usare:🥇Migliori piattaforme segnali
Come usare:Expert Advisor MetaTrader / Ordini manuali / Replica automatica 
📈Alternative:Analisi tecnica / Analisi fondamentale / Studi grafici
SEGNALI DI TRADING – Principali Features

Segnali di Trading cosa sono

I segnali di trading sono indicatori di investimento, che segnalano quando compare o vendere un determinato asset, prodotti a partire da analisi tecnica (e talvolta anche di carattere fondamentale). Chi li utilizza, ha il vantaggio di avere indicazioni il più delle volte chiare e precise sul futuro movimento dei mercati

Segnali di trading - la guida a cura di ©TradingOnline.com
Il nostro approfondimento sui segnali di trading – Cosa sono, come funzionano e quali sono i migliori da usare gratuitamente e a pagamento. A cura di ©TradingOnline.com

In realtà sotto l’ombrello dei segnali di trading vengono inclusi sistemi molto diversi tra loro, alcuni di derivazione umana, altri invece ottenuti tramite il ricorso ad analisi di tipo automatico, che ricorrono all’utilizzo di indicatori e strumenti software. Alcuni sono mere indicazioni da integrare poi a mano nel proprio schema di investimenti, altri invece, come vedremo, possono essere direttamente inseriti all’interno della piattaforma MetaTrader (per fare un esempio), per far gestire in parte automaticamente alla nota piattaforma di trading i nostri investimenti

  • Indicatori di investimento

Il punto principale che ruota intorno ai segnali di trading è l’indicazione di acquisto o di vendita di un asset finanziario. L’informazione di base che ci viene fornita dai segnali di trading è di tipo “compra adesso” o “vendi adesso”, con quelli più articolati che ci permettono di avere prospettive anche di medio e lungo periodo. 

Segnali di trading - infografica sulle caratteristiche principali a cura di ©TradingOnline.com
Le caratteristiche principali dei segnali di trading

I segnali di trading hanno come obbiettivo, pertanto, quello di indicare a chi investe – nel modo più chiaro possibile – come muoversi in modo razionale per ottenere un possibile profitto. I segnali servono poi anche a capire quando è il caso di chiudere una posizione perché le analisi di mercato fanno intendere che il trend si sta per invertire. 

  • A partire da analisi tecnica

In genere i sistemi di segnali di trading – e anche i segnali che derivano invece da analisi umane – muovono i loro ragionamenti a partire dall’analisi del grafico. Si fa ricorso a tutti gli strumenti che vengono messi a disposizione dall’analisi tecnica, come l’utilizzo di indicatori, di strumenti di analisi dei volumi, del libro degli ordini, dei movimenti precedenti e possibilmente futuri. 

I lettori più avveduti sanno che l’analisi tecnica ha un respiro di breve periodo ed è in questo orizzonte temporale che è in grado di fornire i migliori risultati. Per questo, soprattutto per quanto concerne i segnali prodotti da analisti umani, spesso questo tipo di analisi viene integrata con l’analisi fondamentale, sicuramente meno precisa sul breve, ma capace di indicare con maggiore precisione le possibilità future di un titolo. 

  • Il più delle volte chiare e precise

I segnali di trading sono molto popolari perché offrono un indicazione chiara di quello che converrebbe fare: comprare o vendere un determinato titolo, senza troppe condizioni e senza che ci siano ragionamenti complicati da fare. La semplicità insita nei segnali per il trading è parte fondamentale della loro popolarità. Nel caso dei segnali cosiddetti “automatici“, il fatto che questi siano interpretabili in modo chiaro anche da parte di una macchina, offre un quadro preciso e cristallino della loro semplicità. 

  • Certezza della previsione e affidabilità dei segnali di trading

I segnali di trading – sgombriamo immediatamente il campo da qualunque tipo di dubbio a riguardo, non hanno sempre ragione e in alcun i casi – per alcuni distributori – hanno medie molto vicine al 50% – il che sarebbe la stessa percentuale del lancio di una moneta. 

Bisognerebbe pertanto sempre prendere con le pinze i segnali di trading, anche quando arrivano da una fonte che si ritiene affidabile. Integrarli all’interno della propria strategia di trading al meglio vuol dire sempre tenerne conto, ma prendere in ultima istanza la propria decisione in modo indipendente. 

Non si può assolutamente affidare – se non in strategie limitate di trading semi-automatico sulle operazioni di routine – l’interezza del nostro capitale e del nostro investimento a quanto viene offerto dai segnali di trading, a prescindere da quale ne sia la fonte. 

  • A pagamento o gratis

I segnali di trading possono essere gratis o a pagamento, con i broker di trading online che oggi giocano un ruolo fondamentale nell’offrire la prima categoria ai propri clienti. Possiamo pertanto dire che oggi non ci sono grosse differenze tra segnali a pagamento o meno – nel senso che in realtà molti dei quali sono accessibili gratuitamente sono in realtà parte di offerte dei broker per attirare più clienti. 

Non bisogna determinare nulla né sull’affidabilità dei segnali di trading in relazione al loro costo – come sarà chiaro dal nostro approfondimento possono esserci dei segnali di trading molto affidabili a costo zero e segnali di trading truffaldini ad un costo molto alto.

  • Tramite qualunque canale

I segnali di trading possono essere distribuiti attraverso diversi canali. Quelli maggiormente professionali sono in genere integrati direttamente all’interno delle piattaforme di trading, anche se non sono rari segnali recapitati via SMS, via e-mail e recentemente anche tramite servizi di messaggistica in tempo reale come Whatsapp o Telegram. Quelli integrati direttamente all’interno delle piattaforme di trading godono – comprensibilmente – di un maggior prestigio.

Come funzionano i segnali di trading online

I segnali di trading hanno un funzionamento molto semplice: segnalano la necessità di un’operazione di trading, sia in apertura o in chiusura della stessa, in posizione long oppure ancora short, ovvero investendo al ribasso

Il funzionamento di base è questo: quello di segnalare un’opportunità di mercato da cogliere al volo intervenendo direttamente sul mercato con un acquisto dell’asset indicato oppure con la vendita dello stesso. Dietro il funzionamento di facciata non possono che esserci però meccanismi più complessi, che è comunque bene conoscere anche allo scopo di avere strumenti validi per individuare i servizi di segnali maggiormente utili alla nostra causa. 

  • Provider dei segnali

È la fonte dei segnali, ovvero chi ci serve le indicazioni di investimento. Nel caso di segnali di trading professionali, si tratta di società articolate che al loro interno applicano non solo strumenti di analisi automatica, ma anche le analisi “manuali” e “tecniche” da parte di analisti professionisti. Ci sono poi sistemi anche più snelli che forniscono i segnali di trading: non è raro il caso di investitori singoli che per l’appunto possono vendere (o distribuire gratuitamente) le proprie intuizioni di investimento. 

Negli ultimi tempi si è anche diffusa una nuovissima figura che si occupa di questo specifico servizio, ovvero il provider di segnali che li fornisce direttamente tramite funzioni software integrabili nelle piattaforme: è il caso di centinaia di specialisti che vendono, da integrare all’interno di MetaTrader, il proprio software di segnali, sotto forma di Expert Advisor

  • Creazione del segnale

Non esiste una scienza dei segnali – sono semplicemente una segnalazione di opportunità di investimento alla quale i provider possono arrivare con i metodi che ritengono più opportuni. I servizi professionali utilizzano oggi complessi algoritmi, con risultati che poi vengono rifiniti a mano da specialisti dell’analisi tecnica e del trading di breve termine. 

Analisi Tecnica - Infografica a cura di ©TradingOnline.com
L’analisi tecnica riveste un ruolo fondamentale nella creazione di segnali

Ciascuna delle piattaforme che offrono segnali tende ad offrire indicazioni di investimento diverse tra loro e questo può essere determinato da due questioni principali: in primis la possibilità dell’utilizzo di diversi approcci che possono portare al raggiungimento della conclusione. C’è ci si affida a determinati indicatori trading tecnici e strumenti di analisi, chi invece raggiunge il risultato con un mix di istinto e altri tipi di strumenti “meno scientifici“. 

In secondo luogo non tutti i sistemi di segnali e di analisi possono occuparsi di ogni titolo presente sul mercato. Ci sono quelli che si occupano più da vicino di Forex, quelli che invece sono specializzati in azioni, quelli che invece si occupano di materie prime o criptovalute. 

  • Asset coperti

Quello della copertura è uno dei temi classici che riguardano il funzionamento dei sistemi di segnali. Difficilmente si riescono ad ottenere segnali su titoli poco battuti e trafficati – seppur con le dovute eccezioni. 

Rimane comunque molto comune trovare segnali sul Forex – o meglio – sulle principali coppie che riguardano quel mercato specifico – segnali sulle azioni – che si concentrano sui principali titoli e mercati del mondo – e segnali sulle materie prime – che si occupano in genere del mercato del petrolio, del gas naturale, dell’oro, dell’argento e di pochi altri. 

Questo per dire che tendenzialmente i servizi di segnali orientano l’investitore verso specifici titoli che sono conosciuti, con buoni volumi di traffico (cosa che migliora l’analisi tecnica e le possibilità che questa funzioni) e difficilmente si occupano con costanza di titoli meno conosciuti. 

Migliori Segnali di Trading Online: Recensioni – TOP Gratis 2021

Sono diversi i servizi che si possono utilizzare e che oggi possiamo ritenere al top per quanto concerne la possibilità di operare con segnali affidabili e sicuri. Abbiamo selezionato quelli che abbiamo avuto modo di approfondire nella nostra redazione, anche con investimenti di capitale reale e che possono pertanto offrire anche ai nostri lettori la possibilità di fare trading sfruttando i più moderni strumenti di sostegno. 

L’intelligenza artificiale sta facendo i primi timidi passi anche all’interno delle piattaforme retail per l’investimento, come quella offerta – e di carattere proprietario – da Capital.com (qui per il sito ufficiale) – che offre per i suoi utenti un servizio di messaggistica interno che segnala errori nella composizione del portafoglio e soprattutto occasioni di investimento che siano congrue con quanto abbiamo impostato in termini di strategia e di obiettivi futuri. 

Un servizio sicuramente innovativo – che dati alla mano permette di migliorare il proprio portafoglio riducendo le possibilità di perdita e aumentando quelle di profitto. 

Il mondo dei social network ha fatto – con le dovute distinzioni – il suo ingresso anche all’interno del mondo degli investimenti. Il caso più emblematico è quello del social trading del broker leader eToro che integra all’interno della sua piattaforma tutta una serie di strumenti che ricavano le loro informazioni dagli utenti stessi del broker. 

Piattaforma di social trading: che è presente per ogni asset che viene quotato all’interno dell’offerta di eToro è che assomiglia – con le dovute differenze – a Facebook. Chiunque sia iscritto sulla piattaforma può scrivere la sua, distribuendo anche idee, analisi e soprattutto segnali in una struttura di tipo post e risposta. Seguendo i trader giusti, si può spesso avere il polso di determinati mercati molto di più di quanto faremmo seguendo tanti servizi di segnali semi-professionali. 

eToro Social trading - a cura di ©TradingOnline.com
Il social Trading di eToro

Sentiment del mercato: è una funzione che ormai è presente presso tutti i principali broker e che analizza le posizioni già aperte dai propri clienti per restituire a schermo un’indicazione su come si stanno muovendo gli investitori. 

Tipicamente è distribuita in percentuale – descrivendo in modo rapido e chiaro il numero di posizioni di acquisto e di vendite aperte in un determinato momento. Non è sicuramente materiale per previsioni utili in senso operativo al 100%, ma è comunque una lente importante su quello che sta avvenendo sul mercato, che assume ancora più importanza presso quelle piattaforme che hanno un buon numero di iscritti. 

CopyTrading: è implementato in diverse forme, con eToro che è il broker che offre la versione più originale e anche meglio integrata all’interno di una piattaforma web. Il Copy Trading, che qualcuno chiama anche mirror trading è presente anche in MetaTrader, tramite la funzionalità che permette di ricevere segnali e renderli automaticamente operativi. 

Uno dei servizi esterni più popolari al mondo, dato che oltre ai segnali di trading offre anche analisi fondamentale da parte di esperti analisti, un calendario economico e tanti altri tipi di dati che, pur non essendo direttamente segnali, possono offrire un quadro trasparente dell’andamento dei mercati. 

Trading Central è offerto gratuitamente da Trade.com (qui per il sito ufficiale) a tutti gli investitori che abbiano depositato nel complesso più di 10.000 USD e per gli altri broker che offrono MetaTrader può esser utilizzato come servizio aggiuntivo, con pagamento mensile a sottoscrizione in relazione al numero di servizi che si vogliono ottenere. 

Anche Capital.com (qui per aprire il conto demo) permette di integrare all’interno della sua piattaforma Trading Central, senza che ci siano limiti di versamento. Un ulteriore servizio per i segnali da utilizzare con questo broker, oltre all’alternativa che abbiamo già visto per l’intelligenza artificiale.

  • MQL Market di MetaTrader

MetaTrader rimane il centro nevralgico e operativo di chi vuole affrontare i mercati avendo dalla sua quella che è considerata essere la migliore piattaforma in circolazione per chi investe sui mercati. 

In questa circostanza quando parliamo di MQL non ci riferiamo al linguaggio di programmazione integrato – ma al market direttamente gestito dalla società di MetaTrader dove si possono acquistare Segnali immediatamente operativiExpert Advisors che sono software complessi che possono operare anche integrando diverse fonti di segnali e altri tipi di prodotti di questo tipo. IL MQL Market di MetaTrader rimane una delle fonti più importanti, a livello commerciale, per chi è a caccia di Segnali di Trading e vuole ottenerne da intermediari che siano sicuri e affidabili.

Come usare i segnali di trading

Vedremo ora quali sono le funzionalità che possono avere i segnali di trading e come inserirli direttamente nelle nostre strategie operative. Lo faremo con MetaTrader, che per mezzo del broker FP Markets è disponibile in demo gratis, per poi muoverci anche verso altre piattaforme. 

  • Usare i segnali di trading con MetaTrader

Per iniziare ad utilizzare i segnali dovremo aprire un conto trading demo con FP Markets, che ci permetterà di utilizzare MetaTrader, che è la piattaforma che ci permette di integrare una scelta di migliaia di segnali, acquistabili o scaricabili direttamente dal market interno. Dopo esserci dotati di un conto demo ed aver scaricato MetaTrader, facciamo il login e iniziamo da subito la ricerca del nostro segnale da integrare. 

PRIMO PASSO: deve essere necessariamente quello di selezionare, nella serie di tab inferiori (che riportiamo nello screenshot allegato), Segnali. Si tratta di un tab dove vengono elencati tutti i servizi di segnali con relativo prezzo. Per la nostra prova ne andrà bene anche uno gratuito giusto per comprendere quali siano le potenzialità di questo sistema. Scegliamone uno e clickiamo poi su SOTTOSCRIVI

Scelta segnali su MetaTrader
MetaTrader offre una scelta di segnali dalla lista

Una nota sui segnali che vediamo elencati a pagamento all’interno del mercato di MetaTrader – i prezzi si intendono, ove non specificato ulteriormente, per sottoscrizione mensile. 

Alla Sottoscrizione dovremo anche riempire il modulo che ci comparirà a schermo, dove potremo abilitare il segnale in tempo reale, la copia eventuale dei livelli di stop loss e take profit, la sincronizzazione delle posizioni del segnale senza chiedere autorizzazione. 

Modulo per attivazione sottoscrizione
L’attivazione della sottoscrizione: il modulo

Possiamo inoltre impostare da questa schermata la il limite massimo di capitale da utilizzare con questo segnale e il minimo sotto il quale tutte le posizioni devono essere chiuse. Quando tutti i dettagli saranno pronti, potremo clickare su OK. 

SECONDO PASSO: attivare i segnali direttamente sul grafico è semplice. Basterà clickare all’interno della schermata VISUALIZZA SUL CHART e verranno automaticamente visualizzati – come da foto riportata – i segnali sul grafico. Vengono segnalati tutti i segnali mai emessi dal provider, così da poterci anche rendere conto da soli di come si sia comportato il servizio di segnali in questione. 

LA POSSIBILITÀ DI ATTIVARE IL SERVIZIO DI TRADING AUTOMATICO: con i segnali integrati direttamente all’interno del grafico possiamo anche attivare il trading automatico. Basterà in questo caso clickare in alto su AutoTrading per permettere a MetaTrader di seguire le indicazioni dei segnali per aprire e chiudere posizioni al posto nostro. 

L’altro vantaggio è quello di poter interrompere in qualunque momento il trading automatico legato a questo tipo di esperienza – basterà cliccare di nuovo su AUTOTRADING per fermarlo momentaneamente.  MetaTrader offre nel complesso una delle esperienze più lineari per chi vuole fare trading utilizzando i segnali, sia in modalità manuale, sia invece per replicare le posizioni in modo automatico. 

  • L’intelligenza artificiale del servizio di segnali di Capital.com

Con il servizio di segnali basato sull’integrazione in piattaforma di Capital.com usciamo dal tracciato classico dei segnali di trading per un servizio che è molto più moderno e che fa affidamento, come d’altronde già segnalato – sull’intelligenza artificiale. 

All’interno della propria piattaforma di trading, Capital.com segnala, nel caso di errori di composizione del portafoglio, correzioni possibili in relazione alla strategia che l’intelligenza artificiale ha ricavato dai nostri movimenti passati. 

Il sistema è tra quelli meno invasivi e interviene solamente in due casi: 

  • Quando ha rilevato un errore macroscopico

Un errore che potrebbe non solo risultate in perdite secche, ma che potrebbe anche inficiare la nostra strategia di trading. In questo caso il sistema di messaggistica interno ci avvisa e ci invita a riconsiderare una posizione già aperta o l’apertura di una posizione in tempo reale. 

  • Quando sono disponibili alternative migliori

Nel caso in cui l’asset che abbiamo scelto non dovesse essere la migliore delle alternative per la nostra strategia, l’intelligenza artificiale di Capital.com interviene ulteriormente, segnalando l’opportunità alternativa che i mercati possono offrirci. 

In entrambi i casi la decisione ultima è di noi utenti e investitori – pur costituendo un consiglio che ha dalla sua parte la forza dei dati. Il sistema, da quando implementato all’interno della piattaforma, ha infatti garantito agli investitori un +8% di profitti rispetto al trading senza intelligenza artificiale e segnali relativi. 

Dove usare i migliori segnali trading

ETORO

eToro è il broker di Social & CopyTrading leader al mondo, ideale per i giovani traders che vogliono fare trading automatico copiando i più esperti.

  • Copia i traders migliori
  • CopyPortfolios & Staking Crypto
  • Azioni Reali (estere) + ETfs a 0 commissioni

Inizia ora

67% of retail CFD accounts lose money.

CAPITAL.COM

Capital.com è dotato di un sistema avanzato basato sull'intelligenza artificiale, utile a ridurre i rischi e massimizzare i profitti.

  • TradingView + MetaTrader4
  • App educativa gratuita
  • Trading con algoritmi [New]

Inizia ora

78,77% of retail CFD accounts lose money.

FP MARKETS

FP Markets è ideale per chi vuole una piattaforma ricca di strumenti per il trading automatico come EA, MT4/5 e segnali.

  • Spreads 0.0 pips
  • MetaTrader 4/5
  • Segnali trading

Inizia ora

48% of retail CFD accounts lose money.

TRADE.COM

Trade.com è un broker multiassets per trading in CFD e DMA ricco di caratteristiche che lo rendono esclusivo.

  • MetaTrader 4
  • Segnali di trading
  • Corsi individuali gratuiti

Inizia ora

79,90% of retail CFD accounts lose money.

Tutte le principali piattaforme trading con servizi d’analisi avanzati, messe a disposizione dai top broker offrono oggi la possibilità di fare trading utilizzando i segnali, talvolta gratuiti altre volte parte di pacchetti per i clienti con versamenti più importanti, che si tratti di servizi offerti da terzi, come nel caso di Trading Central o di servizi sviluppati in proprio.

eToro è un broker che offre diversi sistemi di segnali da poter inserire all’interno delle proprie strategie di trading e in modo direttamente operativo. Il broker – conosciuto per il suo sistema con azioni a zero commissioni rimane un punto di riferimento anche e soprattutto grazie a servizi aggiuntivi, come quelli che andremo a descrivere in questa sezione dedicata ai segnali. 

SOCIAL TRADING: è il sistema di segnali di base che questo broker offre ai propri clienti. Il social trading si articola lungo due binari principali: da un lato l’analisi del sentiment di mercato, ovvero una media ponderata di quelle che sono le posizioni tenute dai trader che operano attraverso la propria piattaforma. 

È sempre consultabile per ciascuno degli asset che sono accessibili tramite la piattaforma di investimento di eToro e possono essere di utilissima indicazione per chi vuole sapere come si stanno muovendo, appunto, gli altri trader. Sono segnali social, perché partono proprio dalle posizioni effettivamente mantenute da persone che stanno investendo il proprio denaro. La natura di questo tipo di segnali è di tipo statistico e non prevede a monte alcun tipo di analisi tecnica, se non nella misura in cui abbiano svolto questo tipo di analisi i trader. 

Il social trading di eToro prende inoltre la forma di un vero e proprio social network degli investimenti, dove ciascuno degli utenti presenti sulla piattaforma può offrire analisi, indicazioni e anche segnali che possono effettivamente indirizzare i nostri investimenti. Per testare questo sistema ci basterà scegliere un qualunque asset di quelli che sono appunto commercializzati tramite eToro e clickare sul nome per accedere a quello che questo specifico sistema ha da offrire in termini di informazione. 

NOTA: non è detto che chi sta approfondendo o offrendo segnali sia necessariamente un genio degli investimenti o comunque uno specialista. Starà a noi valutare cosa ha da offrire effettivamente in termini di affidabilità delle indicazioni di investimento che offre.

COPYTRADING : Il secondo binario di cui tenere assolutamente considerazione all’interno dell’offerta di segnali di eToro è il CopyTrading, il sistema che il gruppo di intermediazione che permette di copiare, con un solo click, le posizioni di trader e i relativi portafogli, passati e futuri, come in una sorta di servizio di segnali a replica automatica. 

Il CopyTrading è accessibile tramite il tab Persone all’interno della DASHBOARD di eToro e permette di investire anche mentre stiamo utilizzando anche il conto demo gratuito di eToro – con 100.000 USD di capitale virtuale che possono essere utili per testare a fondo questo sistema così come gli altri servizi che vengono offerti dal broker in questione. 

Per tutti i broker che possono essere copiati è disponibile un quadro particolarmente approfondito delle loro posizioni, nonché della composizione storica del portafoglio, dei risultati che sono stati ottenuti in passato e anche del profilo di rischio, cosa che rende questo tipo di strumento simil-segnali uno dei più trasparenti tra quelli offerti direttamente dalle piattaforme di trading.

Capital.com è un broker che integra due tipi di segnali, uno basato sull’intelligenza artificiale e che consiste in messaggi direttamente in piattaforma, per correggere eventuali errori di composizione del portafoglio, oppure per inserire delle nuove opportunità. 

Accompagnato questo sistema è poi dall’analisi in tempo reale del sentiment di mercato, che è disponibile nella sezione informazioni di qualunque tipo di asset sia negoziato sulla piattaforma di Capital.com.

La piattaforma – con entrambi i sistemi attivi – si può testare in demo gratuita e comprende anche la possibilità di utilizzare oscillatori e indicatori utili per per creare i propri segnali sfruttando l’analisi tecnica. 

La presenza di oscillatori, sebbene si tratti di una piattaforma web, è concreta e variegata – il che permette ai più indipendenti di muoversi comunque con strumentazione professionale e potenzialmente utile per le indicazioni di investimento future.

CON METATRADER: Capital.com permette anche di fare trading con MetaTrader e dunque di integrare, tramite EA oppure tramite servizio di segnali diretto, indicazioni a grafico sui trend attesi. In aggiunta, come è noto, possiamo anche attivare il trading automatico sulla piattaforma, proprio partendo da un servizio di segnali.

TRADING CENTRAL: Anche questo popolare servizio di segnali può essere integrato nella piattaforma proprietaria di Capital.com, oppure ancora sul conto MetaTrader 4. Abbiamo a disposizione dunque, con questo broker, un terzo canale per iniziare ad investire seguendo le indicazioni dei segnali.

Trade.com è un broker multi-asset che affida le sue operazioni direttamente a MetaTrader, per chi non dovesse avere la necessità di operare tramite piattaforma web proprietaria, che è comunque disponibile in parallelo alla ben più famosa interfaccia di MQL. 

Cosa comporta questo a livello di segnali? In primo luogo la possibilità di poter accedere a tutti i software, gli Expert Advisor e i servizi di segnali in copia che la piattaforma offre in vendita all’interno del suo software. 

Su come integrare direttamente i segnali offre da MetaTrader – gratuiti o a pagamento – interverremo più avanti con un una guida passo per passo all’inserimento dei segnali di trading, che è valida anche per quanto concerne l’offerta di Trade.com

TRADING CENTRAL su TRADE.COM: Trade.com offre anche, ai clienti che ottengono un account Gold – che prevede un investimento di almeno 10.000 USD – la possibilità di accedere a Trading Central gratuitamente, uno dei servizi più importanti a livello mondiale anche per ottenere dei segnali

Dall’analisi direttamente integrata all’interno di MetaTrader, passando poi per le analisi fondamentali sui principali mercati e asset che sono inclusi nelle piattaforme di trading, le view degli analisti, il calendario economico e anche una newsletter riservata agli iscritti. 

Per quanto riguarda i segnali di trading più in senso stretto, Trading Central permette anche di andare ad utilizzare un analisi del sentiment integrato, da accompagnare anche gli analytics automatici, che possono anche integrare segnali direttamente nel grafico

L’offerta di segnali di Trade.com – sebbene in parte riservata soltanto a chi può operare con capitali importanti – con 10.000 USD di investimento minimo – è tra le migliori e le più complete, anche grazie al ricorso a Trading Central – che rimane oggi uno degli hub informativi più importanti al mondo per quanto concerne il settore finanza. 

Sentiment social su Trade.com - a cura di ©TradingOnline.com
Un’alternativa ai segnali? Il sentiment social può aiutare

Trade.com si può testare in demo gratuita – sebbene le funzionalità che abbiamo appena descritto non siano – purtroppo – integrate. Rimane comunque il servizio, recentemente inaugurato, di resistenze, analisi del titolo e supporti che sono integrate nella piattaforma web proprietaria del gruppo. 

FP Markets è un broker che ci permette di accedere a MetaTrader – che è la piattaforma che utilizza per il sistema di trading in CFD – senza costi aggiuntivi. Pertanto saranno disponibili attraverso questo broker tutti i servizi di segnali di trading che abbiamo appena elencato anche per Trade.com. 

SEGNALI SUL GRAFICO: da acquistare oppure integrare gratuitamente con sottoscrizione mensile, che vengono caricati direttamente sul grafico e in pochi click, per una visione particolarmente chiara di quelle che sono le indicazioni di investimento tramite la piattaforma. 

EXPERT ADVISOR: esistono diversi Expert Advisor che permettono anche il trading automatico e che operano pescando da servizi di segnali più o meno affidabili e più o meno solidi. Gli Expert Advisor sono uno dei vantaggi competitivi più grandi per MetaTrader rispetto alle altre piattaforme. FP Markets permette di testare queste opportunità in demo – scaricando MetaTrader 4 e accedendo a tutte le funzionalità che questo tipo di prodotto è in grado di offrire. 

Lettura d’approfondimento consigliata: FP Markets opinioni e recensione

Tipologie di segnali trading

Possiamo dividere i servizi di segnali in diverse tipologie – a seconda del loro costo, delle funzionalità che incorporano e delle modalità con le quali devono essere inseriti all’interno delle nostre strategie di trading. Non esiste una classifica generale, è bene ricordarlo a chi potrebbe essere tratto in inganno da divulgatori non esattamente trasparenti, per tipologia: ciascuna di queste tipologie può essere utile o meno utile in relazione alle nostre necessità, nonché in relazione alle nostre tasche e ai mercati che ci interessano principalmente. 

  • Segnali di trading gratis

Facile da intuire il motivo per il quale sono una categoria a se stante. I segnali di trading gratuiti hanno ovviamente enorme seguito in quanto non si paga nulla per ottenerli e vengono dunque visti come un’occasione imperdibile per ottenere delle indicazioni di investimento senza rischiare nulla del proprio capitale. 

In realtà vanno fatti dei distinguo anche in relazione alle attuali situazioni di mercato: da un lato è sicuramente vero che esistono dei segnali gratuiti per il trading che non hanno alcun tipo di affidabilità, e che sono più un hobby per chi li gestisce che altro. 

Dall’altro dobbiamo sottolineare quella che è la tendenza ormai solida tra i broker – quella di offrire ai propri clienti diversi servizi di segnali di trading gratuito che possono essere integrati direttamente sulle loro piattaforme. 

  • Segnali di trading a pagamento

Anche in questo caso non dobbiamo in alcun modo farci ingannare dal pensiero che il fatto che siano a pagamento rende i segnali più affidabili. Non è sempre così – anzi – spesso dietro segnali indipendenti di questo o quel guru per gli investimenti si nascondono in realtà servizi men che affidabili. 

Il prezzo dei segnali di trading – nel caso – va attentamente valutato all’interno delle nostre prospettive di trading, del capitale che andremo effettivamente ad investire in borsa e più in generale su quanto possiamo ottenere effettivamente tramite quei segnali in termini di gain sul profitto, rispetto ad una strategia che non preveda segnali. 

  • Segnali di trading manuali

All’interno di questa categoria facciamo in genere rientrare quei segnali di trading che non vengono direttamente implementati in fase di ordine. Sono la versione normale dei segnali che siamo abituati a vedere tramite i mercati e prevedono da parte del cliente un’attivazione manuale per trasformarli in ordini. 

Facciamo l’esempio di un segnale arrivato via SMS o via MAIL che dica di comprare EUR/USD superata la soglia di 1,1856. Leggeremo questo messaggio e tramite la nostra piattaforma di trading inseriremo manualmente questo tipo di ordine: Compra EUR/USD per il volume X una volta che il prezzo avrà raggiunto 1,1856

Per fare ciò si possono utilizzare ordini condizionali e altri tipi di strumenti, ma rimane il fatto che i segnali in questo caso sono manuali, perché appunto saremo noi a doverli trasformare in ordini

  • Segnali di trading automatici

C’è la possibilità, soprattutto tramite le piattaforme più prestanti a livello di servizi, di trasformare i segnali direttamente in ordini, con strategie di trading praticamente automatico. 

Anche in questo caso le differenze tra le diverse piattaforme sono molto importanti e ciascuna offre un percorso diverso: è il caso ad esempio di MetaTrader, che può includere servizi di segnali che gestiscono direttamente i nostri ordini, oppure il caso del CopyTrader di eToro, che prevede allo stesso modo una replica 1:1 e immediata del portafoglio di altri trader. 

  • Segnali di trading con gli Expert Advisors di MetaTrader

MetaTrader include la possibilità di andare a scaricare programmi che generino segnali – emessi sia da analisti sia da sistemi automatici – che possono essere visualizzati a grafico e talvolta integrati automaticamente a livello di ordini. È una delle funzionalità più avanzate tra quelle offerte da MetaTrader – con la possibilità di scegliere tra opzioni a pagamento (tramite il market MQL) e opzioni invece non a pagamento.

Gli Expert Advisor hanno anche scopi decisamente più ampi di quelli di fornire segnali e integrano la possibilità di avere strutture di trading praticamente automatico, seguendo proprio le indicazioni dei segnali suddetti. Sono al momento una delle pochissime alternative che si hanno per un trading semi-automatico guidato dai segnali. Per completezza informativa, ti mostriamo anche il nostro videocorso gratuito al trading automatizzato, dove parliamo di Expert Advisor e come usarli su MetaTrader.

Il nostro videocorso completo al trading automatizzato – come ricevere ottimi segnali di trading in modalità automatica

Segnali di Trading a pagamento: Lista dei migliori

Scegliere tra le centinaia di servizi che offrono segnali di trading a pagamento non è facile ed è per questo che con la nostra redazione abbiamo selezionato i tre che offrono la migliore qualità di servizio e la maggiore affidabilità

Avere a che fare con interlocutore legale, affidabile e che abbia una buona reputazione sul mercato rimane cruciale per chiunque voglia fare trading utilizzando segnali di livello. 

  • MQL Market di MetaTrader

Rimane a nostro avviso il miglior intermediario di segnali attualmente disponibile anche in Europa. Questo perché il suo market – che ha prezzi liberi ma mediamente contenuti – è in grado di farci accedere letteralmente a centinaia di segnali da integrare direttamente all’interno dell’omonima piattaforma. 

  • Trading Central

Anche se non offerta gratuitamente a tutti, Trading Central è anche quando a pagamento una delle piattaforme di segnali e di analisi più interessanti su scala mondiale e sicuramente un servizio affidabile per chi vuole iniziare ad investire utilizzando segnali e analisi degli esperti. 

  • Autochartist

È un’altra ottima alternativa che – tra i tanti servizi che propone – include anche la possibilità di utilizzare dei servizi di segnali da integrare direttamente all’interno della propria piattaforma. Rimane il maggior competitor di Trading Central e forse l’unico su scala globale ing rado di fornire 

Segnali di trading Youtube

Su YouTube si possono trovare approfondimenti utili per comprendere di più il funzionamento dei segnali di trading e per comprendere il loro potenziale utilizzo

  • Metaquotes – Segnali su MetaTrader

Una serie di video straordinari che spiegano per filo e per segno come andare ad utilizzare i segnali di trading direttamente all’interno della piattaforma di MetaTrader, video prodotto dalla società che è proprietaria del software. Anche se in inglese, si possono attivare i sottotitoli in italiano. 

  • Trading Central: che cos’è e come si usa

Un ottimo video di approfondimento sulle funzionalità di Trading Central, che rimane uno dei provider di segnali e di analisi di assoluto spessore. Un video di base che permette di conoscere un servizio integrato in diversi broker e di valutare se possa o meno fare al caso nostro.

Segnali Trading Telegram: sono sicuri?

Sono diversi i servizi di segnali che puntano a diffondere indicazioni di investimento via Telegram, molti dei quali diventati anche relativamente popolari grazie ad incessanti campagne pubblicitarie sui principali social network. 

C’è da fidarsi? Non sempre. Telegram rimane un canale non controllato (e fondamentalmente impossibile da controllare), che lascia praterie enormi a chi vuole approfittare dell’enorme popolarità dei segnali di trading per proporsi come guru e vendere i propri prodotti. 

Non è detto che non esistano servizi legittimi che diffondono i propri segnali via Telegram, anche se diventa assolutamente necessario sottolineare il fatto che: 

  • Il grosso dei segnali Telegram gratuiti è in realtà di carattere non professionale, con affidabilità non verificabile e da parte di operatori non identificabili; 
  • Telegram può essere un canale aggiuntivo: ma un servizio di segnali affidabile e legale dovrebbe comunque garantire la distribuzione delle indicazioni di investimento anche tramite altri canali. 

I segnali che vengono diffusi via Telegram sono poi di carattere manuale e necessitano l’integrazione nelle strategie a mano, cosa che soprattutto sul breve e brevissimo periodo può esser complicata, soprattutto se l’orizzonte di validità di un indicazione di investimento è di pochi minuti. 

Rimaniamo comunque perplessi da quanto viene offerto da questo tipo di servizi e riteniamo che – come golden rule – debbano essere possibilmente evitati. Ci sono alternative migliori, tra quelli che abbiamo già indicato nel corso della nostra guida, per quanto attrattivo possa sembrare un sistema di messaggistica moderna e che comunque utilizziamo anche per altri scopi. 

NOTA: non si devono fare in alcun modo sconti ai signals provider che operano su Telegram. Devono comunque essere in possesso di regolare licenza o essere intermediati direttamente o indirettamente da servizi comunque affidabili.

Segnali di Trading in tempo reale: che cosa sono?

I segnali di trading in tempo reale sono segnali che vengono emessi come flusso di dati costante e che vengono integrati direttamente all’interno delle piattaforme di trading

Allo scopo di comprendere questa categoria è utile analizzare quanto in realtà viene offerto dai segnali di trading non in tempo reale, ovvero quei segnali di trading che prendono la forma di comunicazioni, tendenzialmente prima dell’apertura dei mercati e che non vengono poi modificate minuto per minuto a seconda dell’andamento effettivo del mercato. 

Chi ha per gli investimenti degli orizzonti temporale di breve e brevissimo periodo se ne farà ben poco dei segnali di trading che non operano in tempo reale, così come è vero al tempo stesso che non è possibile fare trading di tipo automatico con segnali che non siano un flusso di indicazioni minuto per minuto. 

Formazione e segnali - infografica a cura di ©TradingOnline.com
Non è comunque ideale avvicinarsi ai segnali di trading senza una formazione solida

I segnali di trading che possiamo integrare direttamente in MetaTrader, ad esempio, sono il caso più lampante di segnali in tempo reale, perché il provider, che li vede collegati direttamente alla sua piattaforma, opera minuto per minuto correggendo l’operatività degli stessi e chiudendo quelli che non ha più senso utilizzare. 

Allo stesso modo funzionano tutti i principali sistemi di mirror e Copy Trading (qui per quello di eToro in demo), perché appunto replicano in tempo reale il comportamento sul mercato di un trader. 

Quanto abbiamo appena descritto però non deve assolutamente trarci in inganno e portarci a pensare che i segnali di trading a cadenze regolari e non in tempo reale siano inutili: in realtà per chi investe con orizzonti temporali più ampi, un servizio di segnali di trading che operi con respiro maggiore e senza assillare con modifiche minuto per minuto è forse più indicato. 

Ancora una volta, a fare la differenza non è la qualità dello strumento in quanto tale, ma la modalità tramite la quale può inserirsi all’interno delle nostre specifiche strategie operative. 

📈Migliori alternative ai segnali di trading

La principale alternativa ai segnali di trading è l’analisi condotta in proprio, utilizzando comunque gli strumenti che vengono messi a disposizione di tutti dall’analisi tecnica e dall’analisi fondamentale, a prescindere da quale sia la categoria di asset della quale ci interessa prevedere l’andamento.

È il complesso di strumenti che parte dall’analisi del grafico, in quanto segnalatore di prezzo e volumi, per giungere ad ottenere delle indicazioni che possano offrire un quadro il più possibile chiaro sul futuro prezzo di un asset. 

Le due grandezze fondamentali intorno alle quali si organizza l’analisi tecnica sono prezzo e volume degli scambi, che vengono però analizzati ricorrendo ad un enorme numero di strumenti, che potrebbero restituire anche dei risultati discordanti. 

Il risultato principale che si prova ad ottenere con l’analisi tecnica è un indicatore/segnale di breve periodo, pur potendo essere utilizzato anche in integrazione con analisi di periodo decisamente più ampio. 

Il punto fondamentale sul quale si fonda la supposta affidabilità dell’analisi tecnica è un’idea semplice: il comportamento passato dell’asset, in relazione a determinate grandezze specifiche, può essere di indicazione sul suo prezzo futuro. È un’assunzione che non tutti ritengono vera – cosa che però non importa quando l’analisi tecnica è in grado di offrire risultati spesso interessanti e utili per chi fa trading. Gli strumenti che questo tipo di analisi offre, soprattutto automaticamente, sono di qualità eccellente per ricavare anche in proprio dei segnali. 

INDICATORI: tutti i principali indicatori dell’analisi tecnica hanno come scopo proprio quello di fornire, automaticamente, dei segnali direttamente sul grafico, partendo e chiudendo la loro esperienza proprio dall’analisi dei volumi e dei prezzi passare. DMIMACD e Medie Mobili rimangono gli strumenti maggiormente utilizzati in questo senso. 

OSCILLATORI: sono indicatori tecnici che permettono di rilevare condizioni di sovra-acquisto e di sovra-vendita di un determinato asset e sono direttamente segnali in senso operativo, dato che permettono di comprendere in modo automatico i livelli entro i quali muoversi con posizioni long o posizioni short

L’altra faccia della medaglia, perché appunto l’analisi fondamentale parte da altri tipi di grandezze per determinare il valore di un asset. Con l’analisi fondamentale infatti si vanno ad analizzare fattori economici e finanziari che prescindono dal grafico, all’esatto opposto di quello che si fa con l’analisi tecnica. È storicamente considerata come l’analisi più importante per ottenere delle indicazioni sul lungo e sul lunghissimo periodo – cosa che appunto l’analisi tecnica non è e non sarà mai in grado di fare. 

L’analisi fondamentale parte dall’idea che i mercati possono – seppur momentaneamente – prezzare in modo errato un asset finanziario, che pertanto potrebbe essere in qualunque momento sovraprezzato (e qui bisognerebbe intervenire in vendita allo scoperto oppure ancora sottoprezzato, permettendo così di intervenire con un acquisto, anche di lungo periodo. 

Segnali di Trading: Opinioni e commenti reali

I segnali di trading devono essere riportati all’interno di una discussione più intelligente, più sensata, più equilibrata e soprattutto corredata di opinioni e commenti da parte di trader che li hanno effettivamente utilizzati

Da un lato c’è infatti da censurare chi ritiene che con i segnali giusti si possa evitare completamente di occuparsi del proprio investimento. Dall’altro invece rimane assolutamente necessario evitare di sposare l’altro estremo, ovvero il gruppo di commenti e opinioni che ritengono i segnali pressoché inutili. 

La verità, come spesso accade anche nel mondo della finanza, sta nel mezzo e offriremo le nostre opinioni proprio per aiutare tutti a formarsi un’opinione più ponderata sulla questione segnali per il trading

Segnali di Trading: esistono truffe?

La popolarità dei segnali di trading ha causato l’avvicinamento al settore di servizi offerti da professionisti della truffa, che puntano ad offrire servizi di segnali senza alcuna base analitica, per sottrarre in modo più o meno articolato denari a chi si iscrive a tali servizi. 

Truffa segnali - infografica a cura di ©TradingOnline.com
Anche i segnali possono essere a rischio truffa

Bisogna pertanto difendersi, ricorrendo ad alcune accortezze che possono facilmente aiutarci a riconoscere quando un’offerta di segnali non è affidabile, se non addirittura truffaldina. 

  • Il gestore dei segnali deve essere comunque in possesso di una licenza europea

Non cadiamo nell’errore di ritenere che i gestori di segnali siano al di sopra della legge UE. Tutti i migliori provider di segnali sono in possesso di regolare licenza rilasciata da uno qualunque degli stati europei all’interno del programma/framework MiFID.

La presenza di una licenza è in genere un ottimo segnale sull’affidabilità di un servizio di segnali, che però non può comunque garantire sul fatto che i segnali siano di buona fattura nel senso di poter individuare con costanza dei buoni investimenti. Una licenza può metterci al riparo da truffatori conclamati – perché difficilmente i truffatori riescono ad ottenere una licenza come intermediari finanziari o società di consulenza. 

  • No alle promesse di guadagni certi

La presenza di promesse di guadagni certi è in genere il segnale X che ci fa rendere conto di essere davanti ad una truffa a tutti gli effetti. Non esistono infatti servizi di segnali affidabili che si sognerebbero mai di dichiarare guadagni garantiti oppure percentuali certe di ritorno sull’investimento. 

Vale in questo senso tutto quello che abbiamo già ampiamente illustrato per quanto riguarda le truffe del trading online – chi sarebbe in possesso di un sistema di guadagno certo, crediamo che non lo condividerebbe per una sottoscrizione di poche decine di euro. 

  • No a contatti telefonici

Le truffe a mezzo telefonico hanno iniziato a sfruttare anche la popolarità dei segnali di trading per raccattare ignare vittime. Quando un sistema di segnali ci viene proposto tramite telefono, senza che noi abbiamo mai avuto un contatto precedente con il provider, meglio lasciar perdere, perché si tratta di tecniche di promozione non solo illegali, ma sempre legate a sistemi truffa. 

I segnali Trading funzionano davvero?

I segnali di trading funzionano, a patto però di comprendere cosa voglia dire appunto un funzionamento corretto da parte di questo tipo di servizi

  • Per il trading automatico

È sicuramente possibile affidarsi a signals provider di qualità per destinare almeno una parte dei nostri investimenti ad un sistema in grado di fare trading in modo automatico. I rischi sono alti, perché stiamo di fatto affidando il nostro capitale alle cure di un terzo, ma anche le comodità sono molte. Sono comunque diversi i vantaggi operativi che si possono ottenere da questo tipo di segnali, perché appunto non dovremo fare nulla, se non far correre le posizioni nella speranza che i segnali siano giusti. 

  • Segnali per gli investimenti di lungo periodo

Sono forse i più affidabili, soprattutto quando c’è consenso tra i principali analisti. Rimane come avvertenza quella di considerare attentamente un fattore fondamentale dei mercati: per quanto possa sembrare sicura una posizione indicata dai segnali, i mercati conservano comunque un certo livello di imprevedibilità e pertanto anche le previsioni e i segnali più attendibili possono, talvolta, sbagliare. 

  • Segnali in forma di copia di altri trader

Partendo dal CopyTrader di eToro e passando per gli altri servizi, anche di terzi, possiamo comunque affermare che questo tipo di servizi, quando scelti con cura, possono essere un’aggiunta molto importante alle nostre strategie di trading, perché offrono un altro sistema di trading automatico basato su segnali che si occupa, alle condizioni da noi fissate, di una parte del nostro capitale. 

Quello che non possiamo aspettarci dai segnali, in senso di funzionamento – è che si occupino completamente di tutto quello che concerne il nostro investimento, dalla strategia complessiva agli obiettivi futuri che vogliamo raggiungere. Ricordiamoci sempre che i segnali sono un utile aggiunta agli strumenti che abbiamo a disposizione e non la chiave di volta che ci permetterà di permanere nell’ignoranza dei mercati e delle principali strategie operative. 

Segnali di Trading Forum

Sono diversi i forum che si occupano anche di servizi di segnali – tra quelli che più generalmente si propongono di analizzare gli strumenti che il mondo del trading moderno mette a disposizione.. Ne abbiamo selezionati cinque, sia tra quelli italiani che tra quelli stranieri che contengono discussioni di qualità a riguardo. 

  • InvestireOggi

Uno dei primissimi forum italiani per temi finanziari è da sempre uno di quelli maggiormente attivi nel settore dei segnali. Sono presenti centinaia di discussioni dove poter comprendere quali sono i modus operandi migliori per chi vuole fare trading con i segnali. 

  • FinanzaOnline

Altro forum storico italiano che propone una sezione specifica per il mondo dei segnali, all’interno di un quadro comunque concentrato verso l’operatività. Ottimo forum e non soltanto per chi vuole occuparsi di segnali e vuole saperne di più. 

  • Borse.it

Borse.it offre nel suo forum diverse sezioni che si occupano di segnali, pur essendo un forum che moti conosceranno come altamente istituzionale e dunque dedicato ad investimenti maggiormente mainstream e affrontati con gli strumenti classici dell’accesso ai mercati e dell’operatività. 

  • Elite Traders

Forum che è ottimo anche per chi vuole studiare i segnali, proprio perché non si occupa di analisi finanziaria, ma offre approfondimenti a 360° sugli strumenti operativi del mondo moderno del trading. Consigliatissimo dunque anche per chi vuole analizzare quanto hanno da offrire i segnali specifici offerti dai principali provider. 

  • MetaTrader

Sul sito ufficiale della principale piattaforma esistono market che permettono di acquistare segnali, con la possibilità di analizzare commenti di chi li ha già utilizzati o di porre domande sul funzionamento specifico di questo o quel sistema. Ottimo sito internet per tutti coloro i quali vogliono migliorare nell’utilizzo di tutti gli strumenti offerti da MetaTrader, compresa l’integrazione dei segnali.

Le nostre opinioni sui segnali di trading

I segnali di trading possono essere un’utile aggiunta allo strumentario che utilizziamo per migliorare le nostre chance sui mercati finanziari. Tuttavia, seppur molti di questi possano essere di enorme aiuto, non devono essere mai considerati come un’alternativa 100% sicura alla formazione, allo studio e alla creazione di buone strategie di investimento. 

Anche se i segnali di trading possono essere molto utili per chi investe – devono comunque essere integrati all’interno di un quadro più solido e più lungimirante di investimento – in caso contrario, oltre che a dover dipendere da terzi per tutta la vita, saremo costretti ad un trading estemporaneo che nulla può offrire al nostro capitale, se non tattiche schizofreniche senza alcun tipo di strategia. 

Quando abbiamo appena affermato potrebbe sembrare il parere di un detrattore dei servizi – ma è in realtà il giusto servizio che deve essere riservato ai provider di segnali più affidabili: riconoscere la loro capacità di dare delle buone indicazioni di investimento, senza però erigerli a profeti che neanche loro affermano di essere. Al contrario, quando un servizio di segnali è utile, offre la possibilità di orientare scelte di investimento, che starà poi a noi integrare all’interno delle nostre strategie

Bisogna anche fare i conti con il fatto che difficilmente esistono sistemi di segnali che superano di molto il 50% di previsioni corrette, il che vuol dire che comunque rimarrà incertezza e che non sarà assolutamente possibile affidarsi, ad occhi bendati, a questo tipo di servizi. 

L’utilità c’è – per chi però decide comunque di formarsi, di avere delle strategie complesse nelle quali inserire le indicazioni che possono essere fornite dai servizi di segnali trading. 

Le nostre indicazioni su come usarli al meglio

Ci sono regole molto semplici che permettono di affrontare la questione segnali di trading al meglio. Sono regole che riportiamo in chiusura e che devono essere il metro totale e assoluto di giudizio per la bontà dei servizi che abbiamo di fronte e per la loro integrazione all’interno delle nostre strategie. 

  • Mai affidarsi completamente ai segnali

Sebbene possano essere, come abbiamo ampiamente dimostrato all’interno di questa guida, degli strumenti molto utili per il trading online, non dobbiamo mai lasciare il totale e completo controllo ai segnali, senza controllare le evoluzioni di mercato effettive e se sia il caso o meno di smettere di seguire i segnali di trading. 

  • Testarne diversi, magari con piccole porzioni di capitale

Oggi possiamo accedere comodamente da casa e a prescindere da quale sia la nostra piattaforma di trading a migliaia di segnali di trading. Non tutti sono buoni e non tutti possono essere integrati all’interno della nostra strategia complessiva. Rimane pertanto la necessità di provarli, uno per uno, prima di destinargli parti importanti del nostro capitale. 

Oggi con i conti demo gratuiti possiamo nei fatti testare praticamente qualunque tipo di servizio di segnali – anche a pagamento – facendolo però girare con capitale virtuale per passare poi ad investimento reale soltanto quando saremo certi della sua qualità.

  • Essere vigili, sempre

Bisogna sempre essere vigili quando si sceglie un servizio di segnali. Le truffe a tema continuano ad essere tante e anche quando pensiamo di non aver più niente da perdere, il rischio di perdere denaro è comunque concreto, vuoi perché verremo indirizzati verso broker truffaldini, vuoi invece perché le indicazioni di investimento fornite non saranno in alcun modo in grado di indirizzarci verso dei profitti. 

Considerazioni finali

I segnali di trading possono essere un’utile aggiunta agli strumenti che utilizziamo per il trading online e per indirizzare i nostri investimenti. Scegliendo il giusto servizio e il giusto provider possiamo effettivamente migliorare i nostri rendimenti all’interno dei mercati finanziari. 

Tuttavia, inutile illudersi che per qualunque tipo di necessità e di strategia i segnali di trading possano essere la soluzione: non bisogna mai interpretare quello che ci viene messo a disposizione a livello di strumenti con il silver bullet in grado di prendersi cura di tutti i nostri problemi sui mercati. 

Anche i segnali pertanto, sebbene siano di indubbia utilità quando di buona qualità, non devono essere scusa per voli pindarici verso il guadagno automatico – che nel trading online, come in ogni tipo di altro investimento, non esistono e non possono in alcun modo esistere. 

FAQ – Segnali di Trading: domande e risposte comuni

Cosa sono i segnali di trading?

I segnali di trading sono indicazioni di investimento, più o meno affidabili, che segnalano il momento corretto per comprare o vendere un asset finanziario. 

I segnali di trading sono affidabili?

Non tutti e comunque nessun servizio di segnali può garantire di essere corretto al 100%

I segnali di trading sono una truffa?

No, non sono una truffa, anche se esistono truffatori che ne sfruttano la popolarità per mettere in piedi sistemi truffaldini. 

Su quali asset si possono trovare segnali di trading?

Ormai su tutti i principali asset che vengono scambiati sui mercati finanziari, come Forex, azioni, criptovalute, indici, materie prime

I segnali migliori sono a pagamento?

Non necessariamente. Ci sono diversi segnali integrati nelle piattaforme broker e offerti gratuitamente.

Il voto di ©TradingOnline.com


⭐⭐⭐⭐⭐