Alperia SpA, il nuovo bond riceve rating BBB da Fitch

Avatar di Alessandro Calvo
Written by Alessandro Calvo
Diplomato in Scienze Economiche presso l'Ateneo di Torino, mi dedico alla vita di nomade digitale con un focus particolare sugli investimenti azionari. Rivesto il ruolo di gestore e analista capo per il portfolio di azioni su TradingOnline.com. Come ricordato da Peter Lynch, è importante tenere a mente che investire in azioni non equivale a giocare alla lotteria; rappresenta piuttosto la detenzione di una quota parte di un'impresa
Scopri i nostri principi editoriali

Il mercato italiano delle obbligazioni vede in questi giorni un certo fermento intorno alla nuova emissione di obbligazioni di Alperia SpA. Si tratta di una delle più importanti aziende italiane nel campo della produzione di energia elettrica rinnovabile, con sede a Bolzano. L’azienda non è quotata in Borsa, ma avrebbe assolutamente la dimensione per poterlo fare: il capitale sociale è di 750 milioni di euro, e nel 2022 ha fatturato 3.6 miliardi di euro. Alperia ha beneficiato enormemente dei prezzi elevati dell’energia nel corso dello scorso inverno e ora si prepara a emettere nuovi bond forte del bilancio più solido che mai.

Già da alcuni giorni, la società ha divulgato un comunicato stampa con cui annuncia l’emissione di bond per €500 milioni. Il comunicato è stato diffuso il 29 giugno, ma soltanto nella giornata del 4 luglio è arrivato il rating ufficiale da parte di Fitch. Secondo l’agenzia di rating più conosciuta al mondo, il quarto green bond nella storia di Alperia SpA merita un rating BBB. Si tratta di un gradino sopra a quello necessario affinché il bond sia considerato investment grade, con dunque una probabilità molto ridotta di insolvenza da parte dell’emittente.

presentazione della notizia sul rating della nuova emissione di bond di Alperia
I nuovi green bond di Alperia sono diventati l’emissione più chiacchierata tra quelle delle società italiane negli ultimi giorni

I dettagli della nuova emissione

Alperia ha deciso di seguire il trend dei green bond, che in tutto il mondo stanno conoscendo un forte fermento. Il primo trimestre dell’anno ha segnato un record storico di emissioni per le emissioni di bond sostenibili ed è probabile che, una volta disponibili i dati ufficiali, si confermi un nuovo record anche nel secondo trimestre. L’8 giugno 2023, Alperia ha deliberato a favore di un programma di emissioni da 1.5 miliardi di euro, che potrà essere sviluppato in diverse emissioni.

La prima riguarda una singola serie di bond da 500 milioni di euro, con un tasso di interesse annuo del 5.701% pagato direttamente in euro. Bisogna però notare che questo bond non stacca cedola, bensì ripaga interamente gli interessi maturati nel momento in cui lo si vende. La scadenza del bond è a 5 anni, per cui l’azienda pagherà tutti gli interessi nel giugno del 2028.

Le obbligazioni verranno offerte sul mercato primario a una cordata di investitori istituzionali, che include Intesa Sanpaolo, Banca Akros, BNP Paribas e Crédit Agricole. Stando alle parole del direttore generale Luis Amort, l’azienda ha ricevuto richieste per €10 miliardi: addirittura il doppio rispetto alla cifra desiderata da Alperia. Come nel caso di tutti i green bonds, i fondi raccolti con l’emissione di obbligazioni dovranno essere investiti in progetti connessi alla sostenibilità. Per Alperia, che produce al 91% energia sostenibile, si tratterà quasi certamente di investimenti in nuove centrali elettriche.

foto del nuovo quartier generale progettato per Alperia
Il progetto del nuovo quartier generale di Alperia a Milano, la cui costruzione è cominciata a maggio di quest’anno

Su Alperia SpA

Alperia SpA, fondata nel 2001 come SEL (Società Elettrica Altoatesina), è un’azienda energetica italiana con sede a Bolzano, che si occupa principalmente della produzione e distribuzione di energia rinnovabile. Nel 2016 è arrivata la fusione con AEW Energie AG per formare Alperia SpA, che ha permesso all’azienda risultante di diventare una delle più importanti realtà italiane nel campo delle rinnovabili.

Il core business di Alperia riguarda la produzione di energia da fonti totalmente sostenibili, principalmente centrali idroelettriche a cui si affiancano quelle termoelettriche e l’eolico. L’azienda gestisce anche reti di distribuzione di energia elettrica e gas, servizi di efficienza energetica e soluzioni per la mobilità elettrica.

Alperia è, inoltre, un attore chiave nell’economia del Trentino-Alto Adige, regione in cui ha il suo principale mercato di riferimento, offrendo posti di lavoro a migliaia di persone e contribuendo allo sviluppo economico locale. Grazie alle Dolomiti, l’area è ricca di salti d’acqua che possono essere sfruttati in un modo economicamente efficiente per produrre energia idroelettrica: attualmente il portafoglio di Alperia comprende 34 centrali, la maggior parte idroelettriche. Oltre a produrre l’energia si occupa anche di trasportarla, con giurisdizione su oltre 9.000 km di rete elettrica. In totale, l’azienda fornisce energia a più di 340.000 persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *