Ferring Pharmaceuticals: nuovo successo per i bond in CHF

Avatar di Chiara Ricciato
Written by Chiara Ricciato
Animata da un vivo interesse per l'analisi fondamentale delle aziende e le dinamiche interne, questo individuo si distingue per la sua curiosità e versatilità. È costantemente alla ricerca di nuove informazioni per arricchire il proprio sapere, dedicandosi alla lettura di report finanziari trimestrali per mantenere un'aggiornata comprensione del mercato.
Scopri i nostri principi editoriali

Ferring Pharmaceuticals, un gruppo biofarmaceutico specializzato con sede a Saint-Prex, in Svizzera, orientato alla ricerca e impegnato ad aiutare le persone in tutto il mondo a costruire famiglie e vivere una vita migliore, ha annunciato venerdì 16 giugno il successo dell’aumento della sua seconda offerta di obbligazioni denominata in franchi svizzeri del valore di 80 milioni di franchi (pari a circa 89 milioni di dollari).

Questa transazione è emessa da Ferring Holding SA, la società che attraverso le sue controllate sviluppa e commercializza prodotti farmaceutici per la salute riproduttiva, urologia, gastroenterologia, endocrinologia e osteoartrite. Si tratta di obbligazioni senior non garantite (ovvero titoli di debito che dipendono dalla capacità finanziaria dell’azienda per i pagamenti degli interessi e il rimborso del capitale e che comportano un maggiore rischio di credito rispetto alle obbligazioni garantite, che si riflette solitamente in tassi di interesse più elevati) con una scadenza di 8 anni al 21 aprile 2031 e un tasso di cedola fisso del 3,25% annuo. Le obbligazioni saranno quotate presso la borsa valori della Svizzera con sede a Zurigo, SIX Swiss Exchange.

immagine di presentazione della notizia su Ferring Pharmaceuticals che incrementa la sua offerta obbligazionaria di 80 milioni di CHF
Ferring Pharmaceuticals incrementa la sua seconda offerta di obbligazioni in franchi svizzeri di 80 milioni di franchi

I dettagli dell’offerta

In un buon contesto di mercato, l’offerta ha nuovamente suscitato grande interesse da parte di investitori istituzionali e banche di alta qualità, dimostrando il riconoscimento del solido track record della società e il miglioramento del rating di credito. Attualmente, infatti, Ferring Pharmaceuticals è valutata dal noto istituto di credito svizzero Credit Suisse come “BBB” con prospettive positive e da Fedafin, la sola agenzia svizzera di rating del credito riconosciuta, come “Baa” con prospettive stabili.

Questo aumento porta la seconda offerta di obbligazioni a 240 milioni di franchi svizzeri (pari a più di 269 milioni di dollari) con scadenza di 8 anni al 21 aprile 2031 e un tasso di cedola fisso del 3,25% annuo, oltre a 250 milioni di franchi svizzeri (pari a più di 280 milioni di dollari) con scadenza di 4 anni al 21 aprile 2027 e un tasso di cedola fisso del 2,70% annuo.

I proventi netti dell’operazione saranno utilizzati per scopi generali aziendali. I gestori principali dell’emissione sono Credit Suisse AG e Basler Kantonalbank (Banca cantonale di Basilea), una delle 24 banche cantonali che servono i 26 cantoni della Svizzera.

Il capo dell’ufficio finanziario di Ferring Pharmaceuticals, Dominic Moorhead, ha commentato la transazione dichiarando che, a seguito dell’esito positivo della seconda offerta di obbligazioni di marzo 2023 in un mercato volatile, la società è lieta di poter aumentare l’importo di 80 milioni di franchi svizzeri nella tranche più lunga, portando l’ammontare totale a 490 milioni di franchi svizzeri distribuiti tra scadenze di 4 e 8 anni.

Il miglioramento del rating di credito dell’azienda a un livello medio BBB è anche un riconoscimento del progresso di Ferring Pharmaceuticals negli ultimi anni. Dopo l’approvazione di due prodotti rivoluzionari da parte della Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti, l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici e che dipende dal Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti d’America, alla fine del 2022, la società continua a investire nel lancio e nella scala produttiva di queste entusiasmanti opportunità di crescita, ha aggiunto.

Su Ferring Pharmaceuticals

Fondata nel 1950 in Svezia dal dottore Frederik Paulsen Sr e dalla dottoressa Eva Paulsen, la multinazionale biofarmaceutica, che attualmente ha sede in Svizzera, conta circa 6.000 dipendenti in tutto il mondo. Ha impianti di produzione propri in quasi 60 Paesi divisi tra diversi Paesi europei, in Sud America, in Cina, in India e negli Stati Uniti e commercializza i suoi prodotti in 110 Paesi.

immagine di monete su cui crescono degli alberelli con simboli di percentuale
Il miglioramento del rating di credito dell’azienda è un riconoscimento del progresso di Ferring Pharmaceuticals negli ultimi anni

Nel corso degli anni, Ferring Pharmaceuticals ha raggiunto importanti traguardi, il più importante dei quali è la produzione sintetica di ossitocina e vasopressina nel 1961. Nel tempo, la società è stata coinvolta in diverse acquisizioni e collaborazioni, ampliando la sua portata globale.

Attualmente, Ferring Pharmaceuticals è guidata dal presidente esecutivo Lars Rebien Sørensen, mentre il presidente è il dottor Per Falk. L’azienda continua a investire nella ricerca e nello sviluppo di nuove terapie, mirando a contribuire al progresso della medicina e al benessere delle persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *