Atteso per oggi l’annuncio di Sanchez: il premier spagnolo deciderà se abbandonare l’incarico

Avatar di Alessio Ippolito
Written by Alessio Ippolito
Attivo nel settore del digitale dal 2008, ricopro il ruolo di CEO e fondatore di ALESSIO IPPOLITO S.R.L. Editore, un'entità che possiede una rete di oltre 70 siti internet, concentrata sul mondo degli investimenti finanziari. Registrato presso l'Ordine dei Giornalisti di Roma dal 22/02/2022. Attualmente, sono il direttore responsabile della rinomata pubblicazione sulle criptovalute, Criptovaluta.it. A marzo 2023, ho assunto inoltre la direzione di TradingOnline.com, espandendo ulteriormente il mio impegno nel giornalismo finanziario.
Scopri i nostri principi editoriali
Avatar di Alessio Ippolito
Fact checked by Alessandro Calvo
Diplomato in Scienze Economiche presso l'Ateneo di Torino, mi dedico alla vita di nomade digitale con un focus particolare sugli investimenti azionari. Rivesto il ruolo di gestore e analista capo per il portfolio di azioni su TradingOnline.com. Come ricordato da Peter Lynch, è importante tenere a mente che investire in azioni non equivale a giocare alla lotteria; rappresenta piuttosto la detenzione di una quota parte di un'impresa
Scopri i nostri principi editoriali

Oggi i cittadini spagnoli -e i mercati internazionali- si aspettano che arrivi l’annuncio del Primo Ministro Sanchez riguardo al suo incarico di governo. La quarta economia più grande d’Europa e la 15esima economia più grande al mondo potrebbe andare incontro a un cambio di leadership e potenzialmente anche a nuove elezioni, nel caso in cui il capo del governo dovesse decidere di abbandonare l’incarico. In un momento in cui gli elettori si preparano anche a votare per le elezioni europee, questo potrebbe essere un evento rilevante non soltanto per la direzione dell’economia spagnola ma anche per la direzione in cui i cittadini spagnoli decideranno di votare alle europee.

Pedro Sanchez, eletto come premier con il Partito Socialista, ha annunciato la settimana scorsa di volersi prendere qualche giorno di riflessione prima di decidere sulla sua presidenza. La notizia è arrivata dopo l’annuncio di un’investigazione sugli affari economici condotti dalla moglie: si sospetta che la primera dama possa avere utilizzato l’influenza, le conoscenze e le informazioni del marito per fare affari che non sarebbero completamente trasparenti. Anche se per il momento si parla soltanto di un’investigazione, Sanchez sembra avere accusato il colpo molto personalmente al punto di poter pensare di rinunciare al proprio incarico -con il rischio che alcuni la vedano come un’ammissione di colpa-.

presentazione della notizia su possibili dimissioni del premier spagnolo
Il Partito Socialista ha chiesto l’archiviazione dell’investigazione

Possibili nuove elezioni il 21 luglio

Attualmente gli analisti prevedono che Sanchez prenda una di queste tre decisioni: rimanere nel proprio incarico, assegnare a un altro membro del suo partito il compito di provare a formare un nuovo governo o indire elezioni per il 21 luglio. Questa sarebbe la prima data possibile concessa dalla Costituzione spagnola per andare alle urne. Alcuni economisti e analisti politici ritengono anche possibile che il premier possa indire un voto di fiducia, decidendo di abbandonare l’incarico soltanto se il voto fosse perso. Nel fine settimana, intanto, tutte le principali città spagnole hanno visto le piazze colme di sostenitori di Sanchez che si sono riuniti per chiedere al Primo Ministro di non lasciare la sua posizione.

Sanchez è diventato Primo Ministro per la prima volta nel 2018 e sta attualmente servendo il suo secondo mandato, dopo essere riuscito a conquistare la rielezione. Considerando che tutti i principali paesi europei e anche gli Stati Uniti si sono trovati a cambiare il colore politico del governo dopo la pandemia, questo racconta di quanto popolare sia stata la presidenza di Sanchez fino a questo momento. Il suo governo è formato da una coalizione di minoranza, fatta di diversi partiti di centro-sinistra e sinistra che insieme raggiungono i seggi necessari per mandare avanti le politiche del governo. Con il paese che sta soffrendo gli effetti di una siccità storica, una leadership solida è importante per far fronte all’emergenza già dichiarata da mesi in molte regioni spagnole.

foto di Pedro Sanchez al Parlamento Europeo
A livello europeo, Sanchez è stato molto attivo durante la sua presidenza

Attesa per la reazione dei mercati

Gli indici di Borsa spagnoli e in particolar modo i bonos del governo potrebbero oscillare in modo significativo in risposta a qualunque decisione da parte di Pedro Sanchez. Nel caso in cui si opti per la via della continuità, con il premier fisso nel suo incarico, è molto probabile che i mercati vedranno bassa volatilità e poche oscillazioni significative dei rendimenti. Nel caso in cui invece si vada incontro alla formazione di un nuovo governo o addirittura a nuove elezioni, si parlerebbe di un evento che potrebbe avere effetti sulla percezione di stabilità del paese. In questo caso è molto probabile un aumento dei rendimenti dei bond governativi spagnoli, con una crescita dello spread rispetto ai Bund tedeschi, ed è possibile anche che i mercati azionari ne risentano. Per l’euro, invece, non sembra essere una notizia di tale portata da poter scombussolare l’andamento della Moneta Unica sul mercato Forex.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *